cambiamento delle donne

ingegneremature

ingegneremature

61 anni, Pisa (Italy)

Perchè la donna di oggi , soprattutto in italia , non ama sentirsi donna ed essere corteggiata. E' diventata molto egoista e decisionista e poi si lamentano che gli uomini scappano
00
Gaia2018

Gaia2018

48 anni, Roma (Italy)

Ciao ingegnere...bella domanda.
Sinceramente credo che non tutte le donne non amino essere corteggiate,qualcuna sarà ancora "all'antica",sii fiducioso. 😊
L'emancipazione femminile,che nel nostro paese è stata lunga e difficile,(l'Italia è stato uno degli ultimi paesi europei a concedere il diritto di voto alle donne),ha lasciato questo effetto collaterale.
Quando si desidera fortemente qualcosa e la si ottiene si tende ad esserne "gelosi",questo vale,secondo me,anche per cio che è legato alla propria indipendenza.....
Dopo secoli di "dominio maschile" ora le donne si godono la possibilità di viversi la propria vita senza la necessità,economica,sociale,ecc.. di avere un'uomo a fianco.
Da qui quello che a te sembra egoismo ma che è,in realtà,paura di perdere cio per cui si è faticato ed il decisionismo che è solo un'autoaffermazione di se stesse,,,,,ci sono,esisto e decido anche io....
Forse un'approccio diverso alla "figura" della donna,(che secondo me ti conviene rivalutare!),ti aiuterebbe tantissimo,pensaci.
Buone donne e buone cose ingeniere!!.
10
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Perchè la donna di oggi , soprattutto in italia , non ama sentirsi donna ed essere corteggiata. E' diventata molto egoista e decisionista e poi si lamentano che gli uomini scappano
ingegneremature

Sono sicuro esistano, perché la varietà umana è vastissima... tuttavia nella mia esperienza non mi è mai capitato di conoscere una donna indifferente al corteggiamento, in positivo o in negativo. Per quanto riguarda decisionismo ed egoismo, non ho ben capito la generalizzazione di genere, parli di forma o contenuto?
00

Dalila4

Siamo pieni di pregiudizi nei confronti degli altri in genere. Sia le donne che gli uomini. Ci si approccia facilmente nei social di dating, con timore a volte. Disponibilità è la parola chiave. Ad aprirsi con tutta te stessa, se ne vale la pena. Capisco cosa vuoi dire... le donne italiane non sono leggere e spontanee nei sentimenti come le slave o le donne del nord Europa. E non è questione di coscienza femminista ma di tabù inculcati dell'ipocrisia sociale. Con la dolcezza e non con il commercio del dare e avere una donna è vera.
10
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Siamo pieni di pregiudizi nei confronti degli altri in genere. Sia le donne che gli uomini. Ci si approccia facilmente nei social di dating, con timore a volte. Disponibilità è la parola chiave. Ad aprirsi con tutta te stessa, se ne vale la pena. Capisco cosa vuoi dire... le donne italiane non sono leggere e spontanee nei sentimenti come le slave o le donne del nord Europa. E non è questione di coscienza femminista ma di tabù inculcati dell'ipocrisia sociale. Con la dolcezza e non con il commercio del dare e avere una donna è vera.
Dalila4

Sulla spontaneità, mi trovi d'accordo, anche perché in Italia l'apparenza ha un valore specifico troppo alto. Da questo deriva un modo di giudicare le persone molto approssimativo e spesso superficiale, basta vedere le dinamiche del 'tu' o del 'lei' in relazione all'abbigliamento... Questa prevalenza dell'occhio e della forma sul contenuto ha poi inevitabili ripercussioni nel relazionale, alimentando pregiudizi difficili da scardinare.
00

Dalila4

La forma e le formalità ci sono perché la sub - stanzia è una carenza dei tempi del social. Apparire senza necessità di essere.
Io no andrò sempre contro corrente, fuori dal branco. Le donne e gli uomini avessero il coraggio di mettere a nudo l'anima, di essere luce nella luce. Magari... Io ci spero.
Buona serata a tutti.
10
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Andare contro corrente è scelta impegnativa, ma in definitiva la più lungimirante... perché nella vita molte cose sono possibili, ma fuggire da se stessi e dalla natura umana no. Se la superficialità e l'assenza di sostanza hanno in età giovanile un retrogusto frizzante, si può dire lo stesso di una persona vuota in età matura? E' triste l'albero che non dà fiori e frutti... che appassisce proprio quando dovrebbe essere nel suo massimo splendore. Bella l'immagine della luce nella luce, buona giornata Dalila
00
Per rispondere a questa discussione effettua l'accesso oppure registrati.
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.