Il ruolo del maschio oggi.

delusoiodate

delusoiodate

55 anni, Reggio Calabria (Italy)

Gli ambiti maschili e femminili devono essere ben distinti e non intercambiabili.
00
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Nel senso che i bambini devono giocare con i soldatini e le bambine con le bambole? Una visione coercitiva del mondo che contrappone all'essere il dover essere ūüėä
00
delusoiodate

delusoiodate

55 anni, Reggio Calabria (Italy)

Una visione e/o provocazione troppo semplicistica della realtà.Purtroppo i maschi hanno perso un po' la "bussola"e oramai vanno a scontrarsi con un genere femminile sempre piu' arrogante e pretensioso,cercando e pretendendo un ruolo che non è consono al partner.Bisogna riappropriarsi del ruolo che la stessa natura e la tradizione ci ha attribuito ed esserne orgogliosi.Un ruolo di guida prospettiva riferimento e sicurezza.
00
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Una visione e/o provocazione troppo semplicistica della realtà.Purtroppo i maschi hanno perso un po' la "bussola"e oramai vanno a scontrarsi con un genere femminile sempre piu' arrogante e pretensioso,cercando e pretendendo un ruolo che non è consono al partner.Bisogna riappropriarsi del ruolo che la stessa natura e la tradizione ci ha attribuito ed esserne orgogliosi.Un ruolo di guida prospettiva riferimento e sicurezza.
delusoiodate

Non credo la natura cambi così facilmente, forse prima molte donne non potevano esprimere il proprio pensiero per non incorrere in sanzioni sociali, oggi si. Tuttavia è solo una questione di forma, il contenuto, cioè che ogni individuo è un essere pensante con una volontà propria, non è cambiato.
00
delusoiodate

delusoiodate

55 anni, Reggio Calabria (Italy)

Le abitudini,la tradizione,influenzano e fortificano i percorsi di vita di ognuno.Lo strappo dato nelle ultime vicende di un femminismo aggressivo e disorientato ha innescato meccanismi relazionali pericolosi.I maschi hanno perso punti di riferimento,anche in relazione alle piccole cose dei gesti e ritualità.Speriamo che dopo tanta acredine si possa ristabilire un ordine sensato e condiviso.
00
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Le abitudini,la tradizione,influenzano e fortificano i percorsi di vita di ognuno.Lo strappo dato nelle ultime vicende di un femminismo aggressivo e disorientato ha innescato meccanismi relazionali pericolosi.I maschi hanno perso punti di riferimento,anche in relazione alle piccole cose dei gesti e ritualità.Speriamo che dopo tanta acredine si possa ristabilire un ordine sensato e condiviso.
delusoiodate

Non credi questi cambiamenti culturali siano dovuti pi√Ļ alla pratica della religione materialistica, abbracciata senza una giusta distanza critica da entrambi i sessi? Il fatto i rapporti uomo-donna siano oggi molto instabili, non ti riporta all'instabilit√† politica, finanziaria, lavorativa.... in cui gli esseri umani vivono nelle societ√† occidentali? La tua idea di stabilit√†, ovvero la possibilit√† di orientarsi avendo un punto fermo, non √® possibile in una societ√† dove, da un giorno all'altro, devi cambiare tutto, fare le valige, vivere in uno stato di precariet√†, cambiare citt√†, paese, idee, usare le macchine per movimentare il mercato dell'auto, usare il cellulare per favorire le azioni dei colossi dell'informatica.... In altre parole, nella societ√† attuale la stabilit√† √® un'eccezione dovuta a schemi economici che hanno bisogno di individui isolati, manipolabili, vittime di tutta una serie di insoddisfazioni.... il cliente ideale!
00
delusoiodate

delusoiodate

55 anni, Reggio Calabria (Italy)

Assolutamente condivisibile per certi aspetti la tua riflessione.E' certamente una concausa,ma questo ci porta a esplorare ambiti per congetture ardite.La mia voleva essere una riflessione piu' pacata,meno escatologica dei destini umani nel divenire.E' il concetto dell'uomo,genere maschile,nel ruolo familiare,sociale e relazionale.Un punto di riferimento,come dire un "faro" verso cui guardare per avere sicurezza di un porto sicuro specialmente per la famiglia ed in particolare per i figli,sbattuti dal vento delle incertezze a cui facevi riferimento tu.
00
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Io vedrei in modo meno cristallizzato e deterministico il rapporto tra uomo e donna, perché sentirsi diminuiti se in una coppia è la donna ad avere il ruolo di 'faro'? Voglio dire, perché sprecare i talenti di una donna se questi possono alimentare la coppia, guidarla, migliorarla? Voglio dire, pensi un 'leone' possa sentirsi diminuito dal fatto siano spesso le 'leonesse' a cacciare? Perché dovrebbe se poi le leonesse raggiungono brillanti risultati...
00
delusoiodate

delusoiodate

55 anni, Reggio Calabria (Italy)

Non penso ad una contrapposizione di genere o a sminuire i talenti di ognuno.Superiamo il concetto di maschio prevalente o che Dio ce ne scansi:prepotente.E' che i maschietti sembrano destinati a vivere nell'oblio,tanta e tale è la preponderanza del ruolo femminile,avendo rivestito ruoli che prima erano di esclusività maschile,che hanno fatto saltare le regole.Ci vorrebbe uno scatto di orgoglio per ricucirsi un ruolo che dia dignità e prestigio tipici del suo genere perpetrato nei secoli.Memori di un destino che ci porti insieme per mano come esseri diversi ma irrimediabilmente speculari.
00
supernova23

supernova23

44 anni, Milano (Italy)

Credo oggi sia maschi che femmine vivano in fondo una realtà troppo condizionata dal materialismo per essere liberi di scegliere cosa e come essere... Non è una questione di ruoli, nel senso che l'individualismo rende impossibile la pratica della coppia, la sua fioritura e fruttificazione... e se non c'è una squadra è prematuro ragionare sui ruoli.
00
Per rispondere a questa discussione effettua l'accesso oppure registrati.
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicit√†. Se vuoi saperne di pi√Ļ o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all‚Äôuso dei cookie.