258 commenti sul Magazine
Da quando in qua "pensiero sincero" significa "pia illusione"? Neanche tanto pia, a pensarci bene...
Sarebbe meglio amarsi sempre, per non pretendere che siano gli altri a farlo, magari esclusivamente.
Fermarsi a riflettere, d'accordo. Ecco qualche domanda.
1. Perché le "rotture", anche nelle coppie mature, stanno diventando la norma, anziché l'eccezione?
2. Quanto durerà la prossima "storia"?
3. Ha senso questo prendersi e mollarsi in continuazione?
Poiché prevenire è meglio che curare, c'è un modo per evitare lo stress da separazione, invece d'imparare a "gestirlo"?
Rapporto totalitario? Non può durare. Dura minga, dura no.
Go-kart? Golf? Tiro a segno? Escape room? M'immagino l'entusiasmo del 90 % delle signore.
A proposito di evoluzione e "adattamento" (qualcuno dà ancora credito a Lamarck?) pare che per molti sia ancora stupefacente apprendere di appartenere a una specie che non è monogama.
😊
Mettere insieme a casaccio un po' di psicologia e di neurologia, non credo sia molto utile per migliorare le relazioni tra uomini e donne: si sa da tempo che nei collegi femminili le mestruazioni si sincronizzano (senza aspettare 25 anni), ma non direi che questo dimostri un particolare affiatamento.
Servirebbe di più, per cominciare, qualche seria informazione su "chi siamo e da dove veniamo" (filogenesi)... ma poiché quello che hanno scoperto i biologi evolutivi non coincide con le favole cui molti sono nevroticamente attaccati, si preferisce non sapere, con tutte le conseguenze che ne derivano.
Già, perché perdersi dietro bagatelle come l'amore, quando non si trova al mondo una sola coppia in crisi?
In realtà, fa più danni l'analfabetismo sentimentale del tabagismo. Come diceva Moretti in un film: "andiamo avanti così, facciamoci del male".
L'articolo comincia così:
"In amore, la sfida è capire i propri sentimenti."
D'accordo, essere consapevoli è cosa buona e giusta... ma anche capire i sentimenti degli altri non è proprio secondario.
Quanto poi alle distorsioni percettive... beh, si fa quel che si può!
😊
Poche idee ma ben confuse: "scopare" da infatuati può essere sublime; o, al contrario, una "scopata" sublime può far nascere un'infatuazione. In entrambi i casi, dietro all'infatuazione può esserci un amore.
Tutto questo non ha nulla a che fare con il non amarsi (più).