2.430 commenti sul Magazine
Chissà perché ma la grammatica della Barbara qui mi ricorda una nostra vecchia conoscenza... 😉
Evito un "polpettone" visto che come ha già sottolineato Aurevoir l'argomento sesso-amore è stato trattato altre volte, moltissime a dire il vero.
Per esperienza personale dico solo che in un rapporto di coppia può esserci sesso e non amore mentre se c'è amore ma non sesso, prima o poi si consumerà anche l'amore (magari trasformandosi in "affetto"). Quindi a qualsiasi età (qui ancora non siamo da reparto geriatrico mi sembra 😜 ) il sesso in un rapporto di coppia ha una valenza molto alta ed importante. I casi di "amore platonico" sono veramente delle rare eccezioni alla regola.
Ciao Nell. Se ne vuoi ancora ho "polpettoni" a bizzeffe, vegetariani e non! Anche per "diabetici"... 😉
Resi, Nell, concordo come avevo già raccontato anch'io. 👍
Riguardo al discorso "bulli" la colpa spesso è anche dei genitori che mai e poi mai accettano che i figli vengano sgridati o richiamati da terzi prendendola sul "personale", basta vedere quel che accade nelle scuole.
Quando gestivo un pub/ludoteca (per quasi 5 anni) di bulli 13-15 enni ne ho visti a centinaia: in gruppo si fanno forti e come diceva Resi da soli stanno muti. Più volte sono dovuto intervenire per fermare atti di vandalismo, fughe senza pagare il conto, risse etc.etc. Il 99% delle volte, quando venivano chiamati in causa i genitori, questi difendevano a spada tratta i figli, minacciando addirittura denunce nei confronti di chi aveva avuto il "coraggio" di provare a fermarli!
Provavo a bilanciare per simpatia gli esagerati 👎
Dimi mi spiace doverti deludere, eppure lo dovresti ben sapere viste le crociate che conduci contro certe tendenze sessuali, ma il "culo" è ormai inflazionato: non costa quasi più nulla.
Inoltre molti sono già "inculati" aggratis e nemmeno se ne accorgono.
Mi viene da sorridere pensando a quante volte sarà capitato ad ognuno di voi di sentire, tra amici, la frase: per quanti soldi tu faresti...? Poi, vi assicuro, basta un poco di alcol per sciogliere la lingua ("in vino veritas") e scopri di cosa sarebbe davvero capace la gente per 10 euro!!! 😜
Ma che vi frega se un profilo è fake o meno, tanto finché non ci si incontra qui tutti sono più o meno dei fake. Ci sarebbe da preoccuparsi se davvero molte persone di quelle che scrivono qui, me compreso, nella realtà "fossero" quel che "dicono" (inteso come concetti espressi): altro che asili...
Mi affascinano sempre i discorsi sul libero arbitrio (scrissi anche un saggio a riguardo ai tempi dell'università, purtroppo, o per fortuna, andato perso nei meandri del tempo.. 😉. ).
Io credo che il libero arbitrio non esista inteso concettualmente a livello assoluto (ossia che siamo i soli ed unici artefici dei nostri pensieri e decisioni). Noi siamo il frutto della somma delle esperienze che facciamo, delle influenze che subiamo...insomma il frutto del luogo/tempo/società in cui nasciamo, cresciamo e moriamo.
E' logico dire che siamo i fautori della scelta ultima delle azioni che compiamo, ma queste sono pur sempre la risultante di conseguenze estranee alla nostra persona. Probabilmente la nostra "originalità" (intesa come unicità del nostro io, o "anima" se preferite) consiste nel come rielaboriamo queste esperienze/influenze e come reagiamo ed interagiamo al mondo ed agli stimoli che ci circondano: questa peculiarità in definitiva ci rende diversi gli uni dagli altri.
Il giudizio morale che scaturisce dalle nostre azioni, indotto nelle altre persone o in noi stessi (inconscio, senso di colpa etc.etc.) nasce solo dalle influenze che abbiamo ricevuto (e della società in cui viviamo) e non è assolutamente innato come l'istinto.
Il concetto stesso di "libero arbitrio" è molto legato alla morale religiosa e sociale che si è sviluppata nel corso dei secoli: per molte culture il libero arbitrio non esisteva, tutto era prederminato.
Ora non voglio certo estremizzare (credo di aver rotto già abbastanza le scatole con sto polpettone 😜 ) e dire che le nostre azioni/decisioni sono il frutto della casualità, ma non voglio nemmeno affermare che esista una nostra "volontà superiore" che prescinda da qualsiasi influenza esterna.
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.