Rimorchiare in modo scientifico si può: basta volerlo

Il rimorchio facile rappresenta un grosso problema per te? Segui le regole dettate dalla scienza e scopri se sono realmente valide o se sono inefficaci

A volte l'attrazione gioca brutti scherzi influenzata com'è dalla voglia di giocare le carte che si posseggono, altre volte invece, la poca fiducia in se stessi limita la dimostrazione dei propri sentimenti.

Si resta così preda di un istinto bloccato che se, all'interno, ci spinge a volere a tutti i costi conquistare una persona che ci attrae, dall'altro non ci fa sentire all'altezza della situazione, inducendoci a mollare la presa e a cambiare obiettivo.

Ciò provoca la perdita di una grande opportunità che, sebbene non avrebbe dato inizio ad una lunga storia d'amore, avrebbe potuto però far nascere una grande amicizia.

E allora, invece di indugiare, perché non provare con il rimorchio facile verificato dalla stessa scienza che afferma la sua validità in campo sentimentale. Secondo la maggior parte degli scienziati infatti sembrerebbe che mettendo in pratica alcune particolari mosse, l'individuo riesca a trovare la sicurezza interiore che lo stimoli a lanciarsi in una nuova conquista.

- Secondo gli psicologi inglesi delle Università di Leeds e del Central Lancashire, per un rimorchio facile servono dei denti puliti e bianchi, che indicano lo stato di salute del soggetto da scegliere.

- Secondo l'Università di Manchester un ruolo importante è rivestito dalle labbra femminili che sarebbero le più osservate dagli uomini di tutto il mondo.

- Secondo uno studio condotto dall'Università di Oxford, invece, le donne preferiscono l'uomo senza barba, che secondo il popolo femminile appare più giovane e pulito.

- Secondo gli studiosi dell'University College di Londra a rendere efficace il rimorchio sarebbe la voce, che per gli uomini deve essere alta e squillante.

A completare il tutto ci pensa l'Università di Harvard che affida un rilevante potere al disinteresse mostrato dal corteggiato al suo corteggiatore. Se è vero che in amore vince chi fugge, è altrettanto vero che troppo disinteresse induce a mollare la presa.

Proprio per questo, accettando i consigli della scienza, non resta che lanciarsi nel mucchio e provare gli effetti del rimorchio facile.

31 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

driversvt

Ops... bene!
00

stella-lucente

PER LIBERA .... INTENDEVO CHE ERO STATA LIBERATA DALLE SBARRE

00

driversvt

Sei veramente @povero123....ma secondo te,@stella_LUCENTE SI È LIBERATA FINALMENTE di qualche miserabile...e secondo te si va a mettere con un povero????????
Ahahahahahahahahahahaha è proprio vero quello che dicono le donne di noi.....!
00
39verde

39verde

44 anni, Oristano (Italy)

Ecco... La timidezza Fa parte di me . Ufffffff .... È quante mi vengono dietro..
00
ivan081

ivan081

37 anni, Modena (Italy)

scienziati .. libri .. corsi di seduzione .. tecniche di seduzione .. ecc. mah io l unica cosa che vedo è che ho 32 anni e sono ancora single .... unico vizio quello del fumo .. non ho i denti gialli per via che ci sto dietro ma non penso sia questo il problema ... ad ogni modo presentarsi bene a mio parere ha una sua utilità nell'ambito generale della vita e non solo nella seduzione .. per il resto mi sembra che sia un po come giocare alla roulette .. eh eh .. ci vuole un po di kiul altrimenti chi vince è sempre il banco ... purtroppo quando punto un nr non esce mai sight ... p.s. lasciar perdere il discorso tira e molla .. o vince chi fugge .. per esperienza personale ... l'unica volta che ho provato questo stratagemma il risultato è stato che me la sono ritrovata davanti dopo qualche giorno con quello che da 2 anni è il suo fidanzato ... e ancora oggi maledico quello che ho fatto anzi quello che potevo fare ... poi vabè magari andava male lo stesso ..con la sfiga che ho adosso !! 

00
antonioau2

antonioau2

68 anni, Matera (Italy)

Io invece penso che in amore non esistono regole fisse....... tutto puo' accadere in un attimo.... e purtroppo anche subito puo' essere il contrario...... non occorrono "arti particolari".... la donna accorta difficilmente abbocca o quanto meno "fa' la prima mossa".... la Sua mente e' come un centralino che pulsa e rimane in attesa.... anche un innocuo "bacio" dato in un ambiente particolare puo' stimolare.... ma Lei e' "attentista", delle volte sembra anche quasi "dispiaciuta" dell'accaduto..... e qui il "maschietto" deve decidere subito se, farla continuare a "dispiacere" oppure ritirarsi in buon ordine.... guai se la scelta rimane per la seconda opzione...... ricordiamoci che in amore e' sempre la donna che "sceglie".... e se la stessa ha avuto piacere di trascorrere un po' di tempo con Te..... ti sta' "misurando"..... occhio ragazzi!!!!!

00
povero123

povero123

63 anni, Pavia (Italy)

chi sei se sei libera ti prendo io ciao

 

00

stella-lucente

:) Finalmente dopo mesi e mesi sono 8-) ..... ;ahah ;ahah ;ahah ;ahah LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, che bello essere liberi come l' aria .......LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,VVLIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA, LIBERA,

00

stella-lucente

;^^  ame mi piacerebbe rimorchiare Romeo972 ;rose ;rose ;rose ;rose

00

terrasoleluna

Salvam potevi fare a meno di scrivere la tua cavolata giornaliera non si scherza su argomenti dove le donne sono preda di BESTIE travestite da UOMINi.....mi sa che non sei nemmeno divertente per questo non rimorchi!!!!!!!!!!!!!!!! Ci vuole stile anche per quello  se nn si ha...........ci si attakka al TRAM............

00

airone5

Mister romeo 972, concordo, è la cosa più intelligente che ho letto. E poi queste signore e signori  che si celano dietro l'anonimato !! 

Saluti

Max

00
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

I consigli della scienza per il "rimorchio facile" elencati nella notizia appaiono francamente ridicoli.

Pensare di poter avere successo nel corteggiamento avendo i denti puliti, le labbra particolari, la barba rasata, il tono di voce alto e squillante, il tattico interesse verso il corteggiatore è semplicemente illusorio. In effetti, si tratterebbe di alcune condizioni che singolarmente potrebbero risultare attraenti ma di certo non sufficienti anche se presenti contemporaneamente. Infatti, suscitare l'interesse di una persona è tanto difficile quanto variabili sono le qualità ed i gusti della persona da conquistare.

E' inutile credere nelle favole: una sola dote o poche, anche se ritenute comunemente molto positive, non potrebbe indurre all'innamoramento nessuno!

La scienza spiega il singolo aspetto della persona mentre la realtà insegna che l'individuo è caratterizzato da molteplici qualità, non tutte positive.
Il giudizio su una persona è la risultanza di tanti pareri personali quante sono le caratteristiche valutate. La scienza dovrebbe così più utilmente fornirne il criterio pratico di giudizio complessivo.
;bye
00

Minagialla

No, a me non mi mollano, fosse vero e facile, sperano sempre di avermi, posterò delle mie foto in privato a chi mi contatta per dare le prove che non sono un granchè.

00

stella-lucente

;^^  vado a ninna ciao  ;bye

00

SalvaM

Forse è il caso che qualcuno studi come rimorchiare in questa chat e ce lo spieghi prima che molti si cancellano ;) Ma che vogliono ste donne? Barba, denti.. E dopo si sposano chi le riempe di botte :/
00