Dona il rene al marito, ma lo rivuole perchè l'ha lasciata

Samantha Lamb, di Londra, ha donato uno dei suoi reni al proprio marito, ma quest'ultimo, concluso il periodo di guarigione, l'ha lasciata. Lei rivuole l'organo

Nel momento in cui un matrimonio finisce subentra la divisione dei beni, ma come si fa quando tra le cose contese e pretese da un ex c'è un organo?

Una donna infatti ha donato uno dei suoi reni al proprio marito, ma quest'ultimo, concluso il periodo di guarigione, l'ha piantata su due piedi: lei adesso vuole indietro il suo organo.

La storia arriva dalla grigia Londra, dove Samantha Lamb, 41 anni, spiega di essere stata convinta dal marito, Andy Agnello, il quale soffriva di insufficienza renale, a compiere un gesto di massimo altruismo nei suoi confronti, aiutandolo tramite la donazione di uno dei suoi reni, di cui necessitava per le sue cure.

Samantha per amore di suo marito ha iniziato a perdere peso e seguire un preciso regime alimentare, in modo da potersi sottoporre, senza alcun rischio ed eventuali problemi, all'operazione. Un atto d'amore che forse non tutti sarebbero disposti a compiere, per svariati motivi. La storia tra i due sembrava procedere a gonfie vele fino a quando un giorno Andy, il quale nel frattempo era tornato in salute, ha deciso di lasciarla. Secondo Samantha il marito si vedeva con altre donne, tra le quali anche una sua amica (o quella che pensava essere tale).

“Vorrei riavere il mio rene indietro per poterlo donare a qualcuno di più meritevole” ha detto la donna durante una delle interviste rilasciate a noti tabloid inglesi. La stessa, amareggiata, ha poi chiesto il divorzio definitivo all'uomo al quale ha dimostrato tutto il suo immenso amore, convinta dei continui tradimenti di lui.

Andy dal canto suo invece ha dichiarato di non avere mai cercato di convincere la moglie a donargli un organo, né tanto meno di averla mai tradita con altre: continuava ad amarla ma questo non bastavano dal momento in cui non riuscivano ad andare più d'accordo e a vivere serenamente la loro storia.

Restando in tema, nel nostro Bel Paese, nel 2010 Cristiana Casalicchio, dona un rene al marito. Dopo l'operazione Cristiana nota qualcosa di diverso nel compago, ma nonostante ciò decidono di avere un secondo figlio. Il marito la lascia una settimana dopo la nascita del bambino. “Donargli un rene, comunque, è un gesto che rifarei anche domaniha affermato la donna durante un'intervista a Vanity Fair. Nella tragedia, ricordo quei giorni come i più belli della mia vita”.

Due donne, due storie simili, con lo stesso triste epilogo, ma due modi di reagire differenti.

66 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Già, se tutto ciò che viene fatto è per amore, è sempre al di là del bene e del male, con l'appoggio dovuto del Signore del Tempo aggiungerei...
Yes lavora per noi Aurevoir 😊 😊 😊
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

Buona vita Luna, Time is on our side...... 👍
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Grazie super, molto apprezzato...davvero. Bye scappo ihihihihihihih corro corro aaaaaaaaaaaa
00
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Ciao Luna Ti aspettiamo 😘
00
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Come la vita stessa ..tutto scorre e nulla torna indietro
C'è chi sorride, chi ride e digrigna 😁
Poi c'è chi si consola e chi si piange addosso disperandosi dietro una maschera e una corazza
Mai piangerò o rimpiangerò quel che non ho potuto, xkè il passato è andato e il futuro forse arriva a rinfrescarmi con quel che avrei potuto che, x circostanze mie o del fato non ho fatto
In tal caso non dovesse arrivare il futuro, so da me che prima o poi la fine arriva e lì, il capolinea ordina ..si scende
Magari è domani?
Bho, magari è dopodomani però, fino all'ultimo respiro, x quel poco che potrebbe ancora venire, cercherò di godermelo con gioia, fregandomene dei dispiaceri che qualcuno ha sempre nei suoi pensieri contorti, pronto a scaricarne anche ad altri
Ohoo mamma, che pietà che ci vuole a vivere fianco a fianco a certa gente ..minkia che fortuna a vivere da soli ..AHAHAHA
Vabbhè, la vita continua x come si vuole vederla ..Ciao nhèèèè 😊
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Aurevoir scusa avevo dimenticato di mandare un saluto a te e res.
Ci vediamo a breve sul magazine dopo sto periodo intenso a venire , ma assai assai utile e interessante.
Divertitevi anche senza di me... 😊 😊Ciao
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Qui ci sta bene il panta rei. Tutto scorre, e anche la medesima cosa vissuta con la stessa persona nel medesimo posto è diversa. Ogni attimo collocato in un suo spazio tempo non piu ripetibile...
Aurevoir siamo comunque in addivenire, indietro non si torna e ogni situazione è univoca nel tempo e nello spazio. Meraviglioso vero? Sembra un viaggio verso l'indefinito, si esatto.
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

Una bella immagine Luna.
Io , come avrai capito, sono un sostenitore dell'indefinito sempre. Gli stessi fatti avvenuti , che sembrerebbero ormai immutabili e delineati, capita che tempo dopo si ridefiniscano, appunto. Ciò che ti ha dato dolore lo rivedi come passaggio necessario a farti scoprire un punto di vista tuo o della vita che altrimenti non avresti percepito restando dove e come eri. Ciò che ti ha dato gioia invece capita di volerselo riproporre a vita, ma le cose non accadono mai uguali . Tanti buttano anni in questa attesa di bis, soprattutto negli affetti. Lovepedia ne è un esempio, ma in generale e' un trend di molti delusi da esperienze passate. Aspettano il godot che replichi il loro grande amore perduto e non si accorgono che intanto la vita passa. O se ne accorgono ma è più forte di loro.
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Trasmutazione mentale intesa come dismissione di ciò che negativo in quanto pesante e grezzo , in positivo e cioè in nobile nonchè ad alta conduzione energetica.
Come la trasmutazione ben più conosciuta del piombo in oro. Processi analoghi ma diversamente applicabili eheheheheh
Scusa la puntualizzazione, probabilmente non ce n'era bisogno, ma volevo essere certa che il concetto espresso, fosse il più chiaro possibile a chiunque volesse comprenderlo.
Ciao
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

No nulla si rimuove aurevoir, ma si decanta e si trasmuta. Pietra filosofale, definitio del tutto.
Bg Aurevoir
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

......... Ma come piove,bene, sugli impermeabili....ma non sull'anima..! (Cit.)
Non so come mai, hai parlato di spogliarsi e mi è venuta in mente questa. Sarà la stagione o il sabato sera ...
Non credo uno si spogli mai del tutto, meglio vestirsi a strati come usa in montagna. Metti e levi a seconda delle circostanze.
Un abito per ogni occasione, chi l'ha detto che la nudità è una cosa interessante? Mi sembra una frase di ultimo tango a parigi ma non ci scommetterei, forse è un altro film...tante cose una volta sentite non le rimuovi più ,purtroppo....
Buonanotte.
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Questione di scelte aurevoir, a volte pesanti. Probabilmente la tua amica aveva ragione nei fatti, visto che a nessuno ormai interessa la conoscenza.Stiamo diventando un popolo di ignoranti bravi solo coi pc e i cellulari.
Una cosa triste davvero, perchè le idee trasmesse ed il ragionamento sono alla base della vita propria e dei contatti con gli altri, qualsiasi sia l'argomento da trattare. Quando ci sono la persona ha struttura e si sente anche se parli del tempo, diversamente, sotto il vestito niente... e uno prima o poi dovrà pure spogliarsi no?
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

Ottimo percorso , per me è stato molto simile ma fatto in età giovanile. Quelle cose che ti segnano a vita...non per niente ci troviamo qui. Un po' quest'ultima è una cazzata, ma non del tutto. Almeno per me.
Devo confessarti una cosa. All'inizio,anni fa, quando mi ero iscritto, compilando il profilo avevo messo negli interessi la filosofia. Naturalmente non ho mai avuto il minimo riscontro da nessuna donna, nemmeno per sentirmi dire bravo imbecille.
Un giorno una mia amica storica ,iscritta qui pure lei ,ha letto il tutto e mi ha chiamato per convincermi a togliere subito la simpatica annotazione. Questo perché ,a suo parere,non solo era inutile alla causa dell'acchiappo ma mi danneggiava vistosamente. E visto che è intelligenza anche solo stare ad ascoltare filosofia è sparita immediatamente dalla circolazione. Volevo sostituirla con balli di gruppo ma metti che poi mi toccava esibirmi.Meglio niente. Come dice il proverbio,conviene tacere e dare l'idea di essere stupido che parlare e confermare la cosa.
00
luna0812

luna0812

58 anni, Roma (Italy)

Dionisio....solo la fonetica ha un sound allineato alla mente eheheheh
Vero aurevoir, lo trovo estramemente interessante al di là della condivisione più o meno spiccata su alcuni temi. Ti obbliga a pensare, il che ti consente di soggettivizzare l'argomento e crearti un tuo riferimento personale, una liason con il restante.
Temporalemente come lettura l'ho inserito e apprezzato dopo Hesse, mi pare dopo il lupo della steppa.
Alla fine di ciò che ho letto di Nietzche e che ancora mi ritrovo a rileggere, sono ritornata ad Hesse con Siddharta e ho definito con il giuoco delle perle di vetro.
Roba davvero molto molto interessante. Capolavori per il lettore, ma soprattutto per lo scrittore.
Ehehehehehehe si scrive per se stessi e con il sangue.....
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

Ciao Luna, il fatto di sentirti citare Nietzsche, dopo G.G.M. giorni fa, mi fa leggere i tuoi interventi con un interesse maggiore del solito. Quindi lode.
Visto che di solito si cita chi si predilige spero davvero che tu abbia verso la vita una bella visione dionisiaca. Specialmente riguardo all'universo maschile, dove in genere invece voi donne siete molto apollinee. Alla prossima citazione. Da Ubermensch, o ancora meglio Uberfrau.
00
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.