Sei in: Home » Magazine » Tendenze » Oggi sposi? Solo se low cost
Torna alla Prima Pagina del Magazine
Tendenze

Oggi sposi? Solo se low cost

Secondo una recente indagine ISTAT negli ultimi 2 anni i matrimoni in Italia hanno subito una diminuzione a favore delle convivenze.

Oggi sposi? Solo se low cost

Matrimonio o convivenza? Oggi non è più una scelta di vita, ma una decisione quasi obbligata: secondo una recente indagine dell'ISTAT, infatti, sono sempre di meno le coppie che decidono di sposarsi e crescono sempre più quelle che invece preferiscono la convivenza.

È proprio così: negli ultimi 2 anni ben 30.000 persone in meno hanno deciso di sposarsi e mettere su famiglia, preferendo la convivenza o il matrimonio low cost. Il decremento, pari al 6% contro l'1,2% medio annuo degli ultimi 20 anni, è stato particolarmente sentito in alcune regioni italiane, specialmente nel Lazio, in Toscana, in Piemonte e in Campania ed è probabilmente stato accentuato dalla crisi economica dell'ultimo periodo, che ha portato molti giovani senza un lavoro fisso a prolungare la loro permanenza in casa, a risparmiare sulla cerimonia o a scegliere, seppur spesso temporaneamente, la convivenza.

Quali gli espedienti utilizzati per risparmiare sul "gran giorno"? Davvero i più svariati: invitati in quantità limitata, bomboniere e servizio fotografico fai da te, cene anziché pranzi, pietanze sempre più economiche, auto in prestito da amici, abito nuziale a noleggio e, addirittura, inviti recapitati tramite social network o sms. Seguendo questi accorgimenti molte coppie hanno risparmiato sino al 75%! Effetto della crisi economica o sintomo di una minore considerazione della tradizione matrimoniale?

Potrebbe interessarti

18 commenti

I vostri commenti

Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netevery-beep
Inserito il 19 mag 2011, 18:31
Un vecchio detto recitava così: " dove non c'è guadagno, la rimessa è certa "...I Giapponesi, invece, partono da un altro presupposto: " piccola perdita---GRANDE GUADAGNO "...Ogniuno tragga le proprie conclusioni... Secondo me, i poveri che spendono tanto per il matrimonio, sono proprio dei poveri..C GLI NI..
supermaffepro
49 anni
Milano
offline (era online 4 ore fa) offline

Interventi: 4851
Inserito il 19 mag 2011, 20:05
bRAVO @EVERY-BEEP, SONO CON TE, ma come al solito il + C GLI NE è L'Ometto e la furba è forse la Donnola?

FURBIZIA deriva da Malizia che a sua volta è il MALE ..x l'uomo? No non voglio furbe attorno a me GRAZIE
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.nettigrottodolce
Inserito il 20 mag 2011, 00:30
Ragazzi su via con ste parole,una coppia si pùo sposare come si può in base alle proprie possibilità,ma la cosa del matrimonio non è la questione materiale,ma spirituale,quello che conta è che due persone si amano veramente dentro al cuore tra loro stessi.
romeo972
42 anni
Bari
offline (era online 4 ore fa) offline

Interventi: 1165
Inserito il 20 mag 2011, 00:40
Solo se low cost, ...effetto della crisi economica o sintomo di una minore considerazione della tradizione matrimoniale?

Per farla breve, è chiaro che se l'interesse della futura coppia fosse rivolto al "matrimonio low cost" la questione sarebbe incentrata su aspetti meramente economici; in particolare, se le scelte praticate venissero mosse sulla base di considerazioni di riduzione delle spese, si rischierebbe di non salvaguardare alcuna tradizione matrimoniale.

Francamente, resto dell'avviso che certi eventi sono particolari tanto più se da vivere intensamente, come se fosse un'occasione unica. Da qui, talune valutazioni di ordine economico andrebbero vagliate senza essere prevenuti e rigidi. Rinunciare a certe spese per la celebrazione ed il festeggiamento del proprio matrimonio potrebbe determinare forti delusioni in termini di aspettative e irripetibilità dell'evento, già impagabili di per sè.
Sarebbe come farsi un'agognata vacanza di due settimane in Australia, rinunciando a visitare i canguri e la Grande Barriera corallina!

Del resto è noto che esistono tradizioni matrimoniali particolarmente costose quanto pure talune stravaganze, tanto da poter affermare che il "low cost" e le tradizioni matrimoniali sono molto spesso tra loro antagonisti.

Sposarsi in economia?
...ben venga, se con equilibrio e buon senso, "facendo di possibilità virtù"!
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netsolitude
Inserito il 20 mag 2011, 08:26
a mio tempo feci anch'io così, mi sono fatta le bomboniere, pranzo da uno delle prime osterie sul Gambero Rosso, il vestito era una commissione su un lavoro che ancora mi spettava, addobbare la chiesa l'ha fatto un amico che lavorava in un vivaio dividendo la spesa con la coppia che si sposava il sabato....la torta fù un regalo di nozze....Insomma roba di classe, risparmiando.
Viaggio di nozze? In centro a Ferrara, in un albergo di lusso una notte...per problemi di salute mia e della bimba che aspettavo.
Io mi sono sposata per rispetto dei miei genitori, e questioni legali, altrimenti non l'avrei fatto....visto che toccava a me pagare tutto, il mio ex marito era uno spiantato. Una cosa però devo dirla, è una bella festa, fatta con criterio e senza indebitarsi, secondo le proprie possibilità REALI, è come un rito di passaggio. TUTTE le società hanno riti di passaggio che simboleggiano il cambiamento. Voler per forza distruggere tutto per mancanza di ideali,vuoto mentale, per egoismo, non porta a niente...tagliare le proprie radici senza averne messe nuove si diventa come fiori recisi in un vaso, si appassisce presto. Perchè rinunciare totalmente a tradizioni consolidate da millenni, senza capire il perchè sono state fatte, sapendo a malapena cosa siamo ora, figuriamoci cosa saremo in un futuro...potrebbe portarci a rimpianti.
Poi se già non investi pensando che sia PER SEMPRE...non viene il dubbio che pensi già che non durerà?
ALBYMILANO
38 anni
Milano
offline (era online 17 ore fa) offline

Interventi: 149
Inserito il 20 mag 2011, 11:06
COME PER LE COMPAGNIE AEREE...

LOW COST,LOW QUALITY...



Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netcaragliese
Inserito il 20 mag 2011, 22:07
il giorno del matrimonio e bello condividerlo con chi si vuole bene ......io mi sn sposata con completo nero e ho voluto fare una cena con amici pochi parenti ma che fosse una cosa piacevole da ricordare......nn ho fatto inviti scritti ma ho detto a voce chi voleva venire era ben accetto anche in tuta per me doveva essere un piacere cm per gli altri e nn la slt cerimonia ... che p..... e anche la torta a piani noooooooooooooooo con i pupazzi vestiti da sposi noooooooooooo nn mi andava giù finale una bella torta di frutta con i nostri nomi e tt allegria durata tt la notte..... un dolce ricordo
inomma
56 anni
Roma
offline (era online 4 mesi fa) offline

Interventi: 1141
Inserito il 21 mag 2011, 10:35
la solita cerimonia? e perchè.... noi andiamo in giro solitamente in abito bianco con strascico piene di fiocchi, ricci, fiori e farfalle? mangiamo a pranzo con duecento persone (sì, se è la mensa aziendale!), distribuiamo confetti e bomboniere...e riceviamo i soliti 10 tostapane ogni giorno?
il completo nero è un abito da tutti i giorni, quello che ti fa sentire sempre adeguato alla situazione....quasi una divisa...
bada bene non è una critica al tuo matrimonio ma a chi vuole essere a tutti i costi anti-conformista e tende a sminuire quelli che ci credono (al rito!). trascorrere un giorno importante come un normale lunedi....le ambizioni sono diverse per tutti( vivadio!)ma quell'abito se non lo indossi quel giorno...
quel cerimoniale riguarda esclusivamente quel giorno(vivadio!)
quelle spese pazze riguardano prevalentemente quel giorno(mica tanto, se si vuole si può continuare a farlo!!!!)ma sì dai...in altri tempi si diceva tanto è solo una volta nella vita...
forse oggi non è più solo una volta sola ma.... una delle tante!...
mmmhmmmmhmmm.... ...strada facendo sto cambiando idea...quasi quasi avete ragione voi!!!!
credo che sia... sia la difficoltà economica sia il non credere molto nell'istituzione del matrimonio...
tutto cambia e nel frullatore c'è andato a finire pure questo!!!
supermaffepro
49 anni
Milano
offline (era online 4 ore fa) offline

Interventi: 4851
Inserito il 21 mag 2011, 12:16
Come è opprimente un matrimonio, ve lo immaginate con tutte quelle fatiche, quelle corse, preparazioni di mesi e mesi

Le incazzature sono inevitabili, il fiorista sbaglia la commessa, il fotografo nel suo meglio inciampa nel gradino strappando il vestito alla sposa, lo sposo non arriva okkissà cos'altro ancora

Sono anticonformista e contro lo sposalizio, anche quello low cost ..se mi sposo dopo i 70 anni forse va anche bene ma poi potrei cambiare idea

Le mie 3 sorelle han fatto da cavia dinnanzi hai miei occhi, basta e avanza
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netcaragliese
Inserito il 21 mag 2011, 15:03
il mio matrimonio lo vissuto cosi nn per anticonformismo credimi ma perche mi piaceva cosi.....bellissimo l abito bianco ecc ecc...ma a me nn e mai interessato .....mi piaceva l idea di una festa con gli amici e lo fatto... ma chi ama il classico matrimonio ben venga .....
inomma
56 anni
Roma
offline (era online 4 mesi fa) offline

Interventi: 1141
Inserito il 21 mag 2011, 15:43
certo che ti credo...ci mancherebbe!
ognuno fa ciò che più desidera...vale per tutti!
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netcaragliese
Inserito il 21 mag 2011, 19:11
hai ragione sempre con il massimo rispetto per tt le idee.....
lonely59
54 anni
Milano
offline (era online 10 mesi fa) offline

Interventi: 196
Inserito il 21 mag 2011, 23:19
xkè..c è ancora gente che si sposa???
che fanno..risparmiano sul matrimonio..e poi vengono lapidati dal mantenimento della consorte..dopo che è fuggita con il postino!!!!!!
inomma
56 anni
Roma
offline (era online 4 mesi fa) offline

Interventi: 1141
Inserito il 22 mag 2011, 10:04
certo che bisogna avere il salvadanaio...se ci si sposa pensando che comunque si fa ciò che si vuole e senza un contributo morale ed economico(come in alcuni casi che non sarà sicuramente il tuo!)per il conto...prima o poi il salvadanaio bisogna romperlo, per pagare le spesucce...se la signora scappa col postino potrebbe essere una separazione per colpa e non è che gli spetti molto...idem per l'uomo....l'irresponsabilità è reciproca, credo!
comunque crisi a parte...i matrimoni ancora si fanno...ho ricevuto un invito, fra non molto
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netcaragliese
Inserito il 22 mag 2011, 18:28
cè chi scappa con il postino chi se le tiene in casa chi fa confusione sulle cose chi ha paura di ricominciare a vivere ... ecc ecc ....ps...... siamo persone e nn super eroi
lonely59
54 anni
Milano
offline (era online 10 mesi fa) offline

Interventi: 196
Inserito il 22 mag 2011, 21:36
due risposte..due persone differenti..che fanno la differenza.....una dettata dalla mente..una piatta...
relaurino
56 anni
Milano
offline (era online 3 giorni fa) offline

Interventi: 1049
Inserito il 22 mag 2011, 22:27
Abbiamo un metodo differente per analizzare le risposte caro Lonely59. mentre per te sono due risposte differenti che ritieni dettata una dalla mente ed una piatta per me sono solo due risposte dettate dall loro vissuto, dagli sbagli e dai torti fatti e subiti, ma entrambe le risposte sono analoghe, tutte e due sono donne che amano, hanno amato e sanno amare.
Non è difficile interpretarle in questo modo se si leggono con il cuore anzichè solo con gli occhi ma soprattutto se si crede che che la mente non ha mai il sopravvento sul cuore.
Questo utente non è più registrato su Lovepedia.netcaragliese
Inserito il 23 mag 2011, 08:55
ottimo relaurino cm risposta si vede che sei un uomo che sa di avere una mente e la fa lavorare e andare oltre... ma mlt oltre e con il buon senso.....sn donna cn pregi e difetti....ma ringraziando so quali sn i miei reali problemi e li affronto giorno per giorno, cm posso senza nascondere la testa sotto la sabbia..nn serve a nulla... se nn a soffocarsi

Scrivi il tuo commento

Per scrivere un commento devi effettuare il login.
Accedi subito a Lovepedia.net.
Accesso rapido a LovepediaInstalla Toolbar

Segui il Magazine

Google currents

Citazioni famose

Paulo Coelho"Quando le tue gambe sono stanche, cammina con il cuore"
(Paulo Coelho)