Crisi di coppia: i mali delle relazioni moderne

Il tempo passa e con esso mutano anche i mali che colpiscono le relazioni sentimentali. Meglio restare a passo con i tempi per non soccombere alle crisi

Quando una coppia decide di sposarsi, due persone decidono di intraprendere una nuova relazione o un soggetto si apre a nuovi incontri non sempre le cose vanno come si vorrebbe.

La crisi nella relazione sta sempre in agguato, anche se non è detto che sorge per portare scompiglio o per destabilizzare l'armonia e la sintonia che nasce tra due persone. A volte infatti un litigio costruttivo può servire a maturare e a crescere insieme, mentre altre volte spinge a prendere delle decisioni drastiche. 

Nel tempo, al mutare dello stile di vita è corrisposto un ulteriore cambiamento delle cause che spingono la coppia alla crisi e a rinunciare alla relazione e al giuramento fatto durante le nozze. I mali sentimentali moderni sebbene più futili rispetto al passato, rispecchiano la società odierna, dove la perdita dei valori tradizionali ha reso superficiali anche le regole.

Questi mali che spingono il matrimonio al fallimento sono identificabili con l'incompensione, il disinteresse, la mancanza di pazienza e di voglia di stare insieme. Si assiste infatti a rapporti duraturi nel tempo che, vittime di stress e intolleranza, finiscono; mentre relazioni più immature e precoci giungono al matrimonio solo per cause di forza maggiore.

A questi fattori si aggiungono tutte le tentazioni che dall'esterno insidiano il rapporto, rappresentate da uscite con amicizie inopportune, dall'autonomia che i partner si concedono a vicenda e soprattutto dai social network, che nascondo infedeltà e bugie. È facile dare, però, la colpa ad altro, senza riuscire ad assumersi delle responsabilità che dovrebbero essere alla base di ogni relazione sentimentale e che dovrebbero spingere due persone a promettersi amore, fiducia e sincerità duratura.

Ed invece ciò che accade è il contrario di ciò che dovrebbe essere, a causa dell'egosimo che allontana i due partner invece di avvicinarli e di rendere i loro cuori e le loro menti talmente lucidi da portare avanti la storia. Al sentimento si preferisce l'orgoglio che non fa scendere a compromessi, ma che anzi amplifica risentimenti ed emozioni contrastanti.

Questi sono gli stessi mali che chi ama e chi vuole amare dovrebbe cominciare a combattere. Siete d'accordo?

53 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

Adriana2017

Buongiorno sig. Sig.ra

Sono un privato che offre prestiti sul piano nazionale e a l internazionale.

Disponendo di un capitale che servirà ad assegnare prestiti tra privati a breve e lungo termine che vanno di 4000€ essendo che vanno a 18.000.000€ ad ogni persona seria nelle reali necessità, ha un tasso d'interesse è pari al 2% all'anno.

-Assegno prestiti finanziario
- Prestito immobiliare
- Prestito all'investimento
- Prestito automobile
- Prestito personale

Sono disponibile a soddisfare i miei clienti in una durata massima di 3 giorni a seguito della ricezione del vostro modulo di domanda.

Contatta per e-mail per ulteriori informazioni: Posta elettronica: r_lisa@outlook.com

Grazie.
00
ottimista69

ottimista69

62 anni, Brescia (Italy)

Cara Brilli, l'arrabbiatura o no, la raffinatezza e l'intelligenza rimangono sempre ;bye ;^^

00
HS2013

HS2013

56 anni, Genova (Italy)

Confermo, la brill meglio non pestarle i piedi ooops i tacchi ;-)
Ottimista, ho a prima vista confuso il nik di Altruista! Una svista..
00

brillantenotte

@ottimista..benvenuto tra noi e..grazie x la considerazione che hai avuto di me...ma devo cmq dirti che quando .i fanno arrabbiare mi trasformo...eheh..sai caro..io sn buona..ma..guai a pestarmi i piedi..se ti capita di leggermi in un momento di arrabbiatura nn spaventarti...b serata
00
ottimista69

ottimista69

62 anni, Brescia (Italy)

scusate si mi intrometto, sono un novellino in questo blog, @dimi è un pochino esagerato ma veritiero...credimi mia cara Brilli, che di Sig.re educate(raffinate) e sopra tutto intelligenti in due mesi della mia iscrizione, non ne ho travate ad eccezzione di Te (sei una mosca bianca) ...buona serata, a risentirci

00

brillantenotte

Le scimmie..ahahah.
00
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Quale espressione, Brillantenotte? Sono fatto così e, purtroppo, i connotati sono quello che sono. Comunque, la prima foto e' una merda perché scattata tre minuti dopo aver capito come funziona il Webcam. Stavo ancora cercando di capire come muovermi che l' infernale oggetto elettronico aveva scattato. Poi, ho deciso che, in qualche modo, quella schifezza di scatto mi rappresentava e l' ho lasciato. In ultimo, ti assicuro che la maggioranza di quelle scimmie che contatto e che non si degnano di rispondermi, non si sognano neanche di andare a dare un'occhiata al profilo del tipo che vorrebbe conoscerle. E dire che un tempo definivano la curiosità come caratteristica femminile!
00
WileCoyote

WileCoyote

55 anni, Bologna (Italy)

E infatti si parla di relazioni più che di matrimonio che, sono d'accordo con te, come istituzione ormai non ha più senso se non quello di una bella festa (che non guasta mai).
00

brillantenotte

@dimi..scusa ..ti leggevo in blog e ho aperto il profilo. Nn volendo..scusa ma..perche' quella espressione?...oddio..tu le spaventi le donne..ahahah
00

mogano

andare oltre il matrimonio, non serve più a nulla se non a complicare l'esistenza delle persone.

00
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Il contenuto della notizia è confuso e ricco solo di frasi senza un filo logico che possa aiutare il lettore a comprendere dove si vorrebbe parare!

Fondamentalmente la relazione sentimentale è una manifestazione innata dell'essere umano, non esistendo così sia l'origine sia una qualsiasi evoluzione che la possa stravolgere. Ciò che in una relazione di coppia potrebbe cambiare nel tempo è l'insieme degli "strumenti" e degli approcci, dettati da cultura, tradizioni e tecnologie del tempo vissuto, che ciascun partner potrebbe decidere di adottare nei confronti dell'altro partner. Si sa, in presenza del sentimento d'amore, nessuna tecnologia e nessuna occasione potrebbero indurre a tradire il proprio partner, se non per fugaci ed occasionali momenti di debolezza umana, non di sentimenti ma di carne.
Nella notizia è proprio l'aspetto legato all'amore, che consolida la coppia stessa, ad essere trascurato, dando erroneamente per scontato che non sia così profondo da convincere la persona a non "abbandonare" di fatto il suo partner, ossia a tradirlo.

E' evidente che intraprendere un rapporto sessuale non è amare, benché il contrario sia concretamente vero. Da qui, la singola scappatella non potrebbe essere intesa come prova di tradimento, mossi come si è da esigenze fisiche e non da malesseri sentimentali. Analogamente, se le scappatelle fossero frequenti, con la stessa persona o con persone diverse, la situazione assumerebbe connotati ben diversi, essendo sintomatica di serie difficoltà in seno al rapporto di coppia.

In verità, in questioni d'amore la fisicità conta meno di quanto si possa immaginare, non perché inutile ma perché di fatto irrilevante rispetto a quanto la mente avverte nel suo profondo.
L'amore va oltre le apparenze, permeando la sensibilità del benessere personale, composto dall'interiore in sintonia con l'esteriore. Uno squilibrio nella sintonia conduce a problematiche che possono manifestarsi ora con eventuali scappatelle, nel caso di malessere esteriore, ora con crisi di coppia e probabili tradimenti veri e propri, nel caso di malessere interiore.

Malesseri sollecitati dai tempi mutevoli che si vivono, nella loro molteplicità di esercizio, sempre incanalato necessariamente nei bisogni ancestrali interiori.
;bye
00

Angel-Fly

Per me chi non trovo è colui/lei che forse dovrebbe farsi un esamino di coscienza per arrivare a capire che c'è qualcosa di sbagliato in esso/a altrimenti nessuno rimane solo/la a vita se non per scelta, anche se a volte si arriva a sceglierlo perché non si trova e chi non trova a qualcosa in lui/lei da cambiare.

 

00
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

In linea di principio avresti ragione, Brillantenotte, però, se uno si iscrive qui, in teoria, non sta' benissimo da solo/a; a meno che non cerchi qualcos'altro, ovvio.
Oltretutto, Dancefan scrive che chi è inesperto e insicuro va aiutato. Giusto, ma aiutato da chi? Dalla sanità? Dagli altri? Si, aspettati qualcosa dagli altri! Al di fuori della tua famiglia, e' già tanto se si ricordano il tuo nome.
D'altronde, e' arduo pretendere che una persona si sobbarchi il peso di fungere da guida spirituale a un'altra persona insicura e inesperta. Chi glielo fa fare?
In ultimo, Brillantenotte, hai ragione, bisogna veramente volersi bene, e molto, per non soccombere in questa vita del caxxo.
00

brillantenotte

Dance..restare soli nn corrisponde a solitudine depressione ecc ecc..si puo' anche restare soli e stare benissimo...chi nn trova cosa vuoi che faccia...si impicca?....bisogna volersi bene..... Tra l' alto esistono molti lyoghi x stare in compagnia..basta nn chiudersi in casa
00

Sally_59

Si @dimi....10 anni e, ho conosciuto parecchie persone, tra le quali l' amore grande, e' durata quasi 4 anni....era il meno peggio ( col senno di poi ) che abbia mai conosciuto in rete.
I siti hanno solo di buono che ti mostrano un catalogo, tu comodo sul divano pigi un bottone... ma la realta' e' un altra.
00