Persa fede nuziale a Milano: il sindaco si mobilita

Una fede nuziale è stata ritrovata per le strade di Milano: tutta la città, compreso il sindaco Giuliano Pisapia, si mobilita per trovare il proprietario

Sta diventando di dominio pubblico il caso di una fede nuziale ritrovata per caso da uno dei collaboratori della testata giornalistica Tgcom24 la mattina del 27 dicembre in Viale Larga, una delle strade del centro storico di Milano.

Tutta la città infatti si è mobilitata per ritrovare il proprietario dell'anello, compreso il primo cittadino, Giuliano Pisapia

Il sindaco di Milano ha cosi indossato i panni di uno Sherlock Holmes dei nostri tempi e su Twitter si è mostrato coinvolto nella ricerca della persona che ha perso la sua fede nuziale. Nel suo tweet infatti, Pisapia chiede alla testata giornalistica di informarlo, tramite un messaggio privato, in merito la data delle nozze impressa sulla fede nuziale cosi da far ispezionare gli archivi comunali, dove, come previsto dalla legge, vengono registrati gli atti di matrimonio di tutti coloro che convolano a nozze.

La situazione è fortunatamente facilitata dal fatto che sulla parte interna del monile siano impressi i nomi dei due coniugi: Duilio e Dorina. Il ritrovatore della fede nuziale fa appello ai potenti mezzi di comunicazione, soprattutto i social, che potrebbero dare un lieto fine a questa storia, permettendo ai legittimi proprietari di riconoscere e avere nuovamente tra le mani quel monile che ha suggellato il loro amore.

La ricerca andrà avanti fino al 7 gennaio: se nessuno si farà avanti la fede nuziale verrà consegnata alle autorità competenti. La data non verrà svelata in quanto verrà utilizzata come una sorta di “parola d'ordine” per permettere la restituzione del gioiello a veri proprietari.

Pensare che un tempo, quando si perdeva qualcosa, si poteva sperare solo nel buon fato per ritrovarlo: oggi invece i social si trasformano in utilissimo mezzo per rinvenire quanto smarrito. Ma una domanda viene spontanea: siamo sicuri che non si tratti di una perdita volontaria? In questo caso si poteva sempre optare per uno dei tanti Compro oro.

Come vi comportereste voi in una situazione del genere sia nel caso in cui vi ritrovereste ad essere gli illegittimi custodi che i legittimi proprietari?

14 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

peterwhashington1972

se la dovessi trovare io la fede o come si chiama la vera sposo io chi mi pare ! giuro
00
Kassiopeo4

Kassiopeo4

22 anni, Milano (Italy)

Ma perchè mi rispondi in modo così volgare e offensivo, io non ti ho mai offeso, ho scritto solo che mi scusavo al posto tuo per le tue affermazioni sgarbate.
Quanto al codardo, ho già scritto che, se tu ti mostrerai a tutti, allora lo farò anche io, a te la scelta, anche se so già cosa sceglierai, resterai un anonimo pieno di coraggio e personalità solo davanti al monitor.
Buona serata!
00

kassiopeo3

vorrei evidenziare un altro dei difetti che alcuni di voi hanno, correggere, evidenziare, deridere, qualsiasi errore di scrittura di altre persone , io come altri , scrivo velocemente e invio, molte volte senza rileggere, ad esempio , sopra ho scritto affemminato, so di aver sbagliato, vi prego di perdonare me e le altre persone che in futuro coglierete in errore, il perdono e la tolleranza, fara di voi delle persone migliori, deridere e offendere gli altri per mettersi in risalto, cercando di apparire migliori di quello che si e, equivale a trovare dei soldi e tenerseli, quindi godai e deepweeb, prima di mostrare al mondo il vostro buonismo pensate a quello che scrivete e al modo di rapportarvi con gli altri utenti in futuro........ 😐
01
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

D'accordo Sweet Love, ma, io credo che le due cose vadano distinte. Un conto sono le buone azioni che puoi compiere tu, come semplice cittadino, alle prese con la tua coscienza e, anche in quel caso, hai ben visto come sei stato ripagato da quel venditore. Anche se a te non importava nulla, lui avrebbe dovuto avere almeno il dovere morale di ringraziarti.
Un altro conto, sono le azioni che si compiono o, CHE SI AFFERMA DI COMPIERE, quando si è qualcosa in più di un semplice cittadino. E, credo, questa storia dell'anello, non c'entri nulla, né con la coscienza, né con le buone azioni; è semplicemente una trovata pubblicitaria a fini propagandistici. Dalla notte dei tempi, tutti i poteri, di qualunque natura e colore, hanno sempre usato questi espedienti, per convincere vasti strati di popolazione, di quanto sono buoni e affidabili.
Il risultato? Mentre, noi stiamo qui da due giorni, a discettare di coscienza e buone azioni, nei corridoi del comune di Milano, si staranno piegando in due dalle risate....
00
sweet-love

sweet-love

30 anni, Como (Italy)

Ciao @resiliente...se pur in ritardo auguri per il tuo nipotino, ora sei felicemente nonna....felice anno anche alla piccola creatura....
00
sweet-love

sweet-love

30 anni, Como (Italy)

Credo che il sindaco abbia fatto comunque una bella azione qualsiasi fosse la sua idea politica di voto o meno. Mi capita spesso di andare in posti dove compro è mi danno resto in più, non di soli pochi spiccioli e sempre li restituisco dovessi rifarmi come già capitato il viaggio per restituirli. Una settimana fa andai a milano a fare acquisti presso un negozio, il venditore mi diede 30euri in più di resto, già in viaggio mi accorsi che erano in più e cosi il giorno dopo tornai a milano per restituirli ed anche se il venditore non mi disse nemmeno grazie non importa. L'importante e che io sto bene con la mia coscienza. Molte volte ho trovato portafogli per strada e sempre li ho restituiti al legittimo proprietario senza alcuna vergogna. Dovremmo pensare che esistono persone disperate che perso quel denaro magari non mangiano per alcuni giorni o non possono provvedere a cose utili per il loro vivere e quindi è giusto restituirli senza pensarci due volte. Bravo @godai...ai fatto una buona azione che possa valere di insegnamento a persone poco oneste e poco furbe.
00

kassiopeo3

visto che tutti abbiamo delle pecche, chi decide se un azione di una persona sia buona o cattiva, chi sono le persone senza macchia che possono permettersi di giudicare le azioni degli altri, quella che magari e una cattiva azione per deepweb, forse non lo e per me, chi e senza peccato scagli la prima pietra, ha detto molto tempo fa una persona, probabilmente se fosse stata presente deepweb lo avrebbe fatto , vista la sua anima pura e l assenza di scheletri nell armadio......... 😐
00

DeepWeb

Azioni scorrette ce ne sono a bizzeffe,ovunque . Tutti abbiamo delle pecche . Inutile trincerarsi dietro a ridicoli pretesti per giustificare una cattiva azione . Arrivare ad ammettere i propri errori,sarebbe gia' qualcosa . Comunque, meglio fare una piccola azione positiva , piuttosto che criticare / voltarsi dall'altra parte / approfittarsene . L'atteggiamento di sfruttare le sciagure altrui,grandi o piccole che siano, per averne tornaconto personale,si chiama sciacallaggio .
00

notaio1970

Pisciapia e' riuscito nella memorabile anti impresa di battere per incapacità, antipatia e impopolarità, Letizia Moratti, il sindaco dal balzello facile alias ecoballa, la comunista infiltrata a destra, come tanti Illo tempore, per cui ha bisogno di visibilità per sperare in un secondo mandato, quindi anche la storia Dell anello è utile alla causa, prevenire i borseggi in stazione centrale o sulla linea 78 invece no, cosi come ripristinare la legalita' nelle case aler, bonificare i campi zingari di san siro e Baggio poi sarebbe utopia, per non parlare delle baldracche che adornano al posto degli alberi i marciapiedi di via Novara, ma chi non vive Milano queste cose non può saperle e quindi può solo commuoversi alle tante ipocrisie di questo losco personaggio, personalmente mi commuove maggiormente vedere il ponte di palatrave di cacciariana memoria impestare quel di Venezia, col benestare di tutti i genialoidi buonisti e politicamente corrotti che votano il pd rendendosi consapevolmente complici dei ladri italiani, che al contrario di ciò che si pensa, non sono quelli che trovano un portafoglio con 20.000€ e se lo tengono, bensì quelli che conservano i soldi nelle scatole delle scarpe e che regalano abitazioni da 400.000€ a Luca casarini e tutta la feccia dei disobbedienti, figlio del sindaco, compreso, soldi pubblici ovviamente.
Se trovo un portafoglio, indipendentemente dalla cifra in esso contenuta, mi premuro di stabilire chi sia il proprietario, qualora trattasi di un beota che vota sinistra, mi ha danneggiato e per cui la somma che mi metto in tasca e' solo un anticipo sul risarcimento dovuto
00
Godai5

Godai5

38 anni, Mantova (Italy)

Tu mi parli di vergogna, fai risate e mi prendi in giro?
Ho fatto una semplice domanda, sei sicuro al 100% che i soldi, o i beni che tu potresti trovare per terra siano di qualcuno che si merita SEMPRE di perderli, in ogni circostanza?
La tua risposta è SI, basta, fermati.
00

kassiopeo3

godai, sei libero di pensare e fare quello che credi, non aspettarti applausi da me, solo io sono il giudice di me stesso, e solo io decido se una azione compiuta da me sia buona o cattiva, non sono minimamente influenzabile da giudizi altrui, non mi toccano, per quanto mi riguarda se una persona gira con una grossa somma di denaro e la perde, e un idiota, e se io la trovo me la tengo, LA TROVO NON LA RUBO, quindi sta ha mio giudizio decidere il da farsi, fine...... 😐
00
niknay

niknay

49 anni, Imperia (Italy)

E le unità cinofile, con i cani molecolari, sono state allertate? 😊
00

DeepWeb

Lamentarsi dei delinquenti stranieri e poi,davanti all'ipotesi di rinvenire del denaro o qualsiasi altro oggetto e non restituirlo equivale a delinquere e macchiarsi del reato di appropriazione indebita . Come siamo ipocriti,vero ? E il bello e' che si strilla di essere i migliori,gli irreprensibili , gli onesti ! Italiani brava gente ? Ma neanche per sogno ! Corrotti,disonesti , ladri, truffatori,assassini ,ecc... . Non importa se si ruba una mela o si rubano migliaia di euro . Sempre ladri e farabutti della peggior specie ,si e' . Si ' ,proprio della peggior specie,poiche' c'e' l'aggravante della superbia , di auto assolversi per le azioni commesse . Per molti e' NORMALE commettere reati .
Chiedete a qualunque delinquente d'ogni genere,se si considera tale . Tutti risponderanno d'esser brave persone .
Sono stufa di sentire lamentele sulla societa' ! La societa' e' ognuno di noi ! Ma e' piu' comodo blaterare che rimboccarsi le maniche ,vero ? Che schifo trovare il marcio perfino in una bella azione ,come cercare i proprietari di una fede nuziale smarrita .
Alla fine,ognuno si crogioli nel suo brodo e tanti saluti !
Lieta di non avere niente a che spartire ne' con certe ideologie,ne' con certi atteggiamenti .
00
Godai5

Godai5

38 anni, Mantova (Italy)

No kassiopeo3, non devo vergognarmi di aver compiuto un'azione onesta, non ci trovo nulla da ridere.
Davvero, al 100% sei sicuro che chiunque perde dei soldi se lo merita sempre?
00
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

Comprendere il motivo per cui una notizia del genere venga riportata in questo sito è impegnativo, ancor più considerando il taglio dato di tipo investigativo.
Volendo suggerirne uno, sarebbe stato meglio osservarne i possibili risvolti emotivi all'interno della coppia che ha perso quell'anello nuziale, oggetto notoriamente assai simbolico di un'unione d'amore.
Tant'è...!

Ad ogni modo, cercare il legittimo proprietario di un anello d'oro è una questione squisitamente investigativa e normativa, esattamente come per qualsiasi altro bene perso.
In particolare, in tale ricerca coinvolgere in prima persona il sindaco della città, in cui l'oggetto stesso è stato ritrovato, non solo appare superfluo, perché materialmente inutile, ma anche stucchevole, per i tanti e più gravi problemi che assillano di sicuro una città grande e complessa come Milano.
Si sa, la politica è chiamata a risolvere le difficoltà della collettività da amministrare, con umiltà, abnegazione, efficacia, ragionevolezza, senza così fenomeni di scoraggiante spettacolarizzazione.
👋
00
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.