In Italia c'è il boom della pillola dei “5 giorni dopo”

Gli italiani preferiscono ricorrere a metodi contraccettivi di emergenza come la pillola piuttosto che fare prevenzione su gravidanze non desiderate

Sale al 200mila il numero di vendite relative alla pillola dei "5 giorni dopo", da utilizzare, nemmeno a dirlo, 5 giorni dopo il rapporto sessuale.

Per il ministero della Sanità questo si collega ad una mancata cultura della prevenzione che dilaga soprattutto tra i più giovani.

La pillola ha un costo di 26 euro e 90, non rimborsabili dal servizio sanitario, e dal 9 maggio 2015 viene venduta senza alcuna prescrizione medica, fatta eccezione per chi ha meno di 18 anni per i quali diventa necessaria.

In questo modo non si deve affrontare un iter di acquisto difficoltoso e imbarazzante come in passato.

L'aumento della pillola dei 5 giorni dopo ha comportato anche un calo degli aborti registrati: -9,3% rispetto al 2014. Gli italiani preferiscono quindi affidarsi a contraccettivi di emergenza più che fare prevenzione in merito a gravidanze non programmate.

Leggi anche...

79 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

supermaff......... RILASSATI!!!!
Ti ho messo sotto tiro per fare quattro risate, in fin dei conti mi sei simpatico, sei una macchietta, ma divertente!!!!
E' stato divertente io che non capivo te che fingevi di non capire me ma invece mi capivi e io lo capivo ma fingevo di non capirlo. hai capito?
Persino aurevoir, se tu non ci fossi ti cercherebbe, anche se di tanto in tanto ti usa come pungiball

must, grazie per l'aiuto, ma il problema è che super passa dal "serio mode" al "cazzeggio mode" anche all'interno dello stesso intervento, e questo complica un po' le cose...........
00
Mustaine

Mustaine

45 anni, Roma (Italy)

Castoro...ti posso dire che quando vedi una miriade di faccine, tanti KKK, e maiuscole a go-go...allora Super stà cazzeggiando (quasi sempre insomma 😜 ). Quando quelle poche, anzi pochissime, volte non vedi faccine di sorta...allora inizia a preoccuparti perché il Super è in "serio" mode! Spero di aver ben tradotto il "supermaffeproese"... 😄
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

Come no Ambrogio, avevi capito tutto.
Io già mi vedo la scena: arriva la ragazzina e ti fa vedere 2 cm di pelle nuda, intanto ti racconta la storia del piercing. Tu sei come al solito, lingua fuori, occhi da rimba, concentrazione massima a metà tra il far capire che non le guardi le tette e tentare di acchiappare qualcosa di quello che ti sta dicendo. Con lo sguardo da pesce lesso fai si con la testa. Ora, non sapremo mai fino a che punto non hai capito che ti facevano fesso o se eri completamente ottenebrato dal vedere vicino a te una donna che stranamente ti parlava. Diciamo un mix delle due.
Ma va bene così, tu sei tutto questo. Un simpatico zio tontolone e farloccone, ma bravo e che fa tanto ridere. Milano sarebbe peggio senza di te, e pure lovepedia.

Visto che ami la scienza voglio condividere con te un esperimento che puoi fare nelle serate con amici. (Avrai un amico, giusto??).
Si chiama prova di cerebro-concentrazione. Devi metterti di fronte ad un orologio a muro, o sveglia. Con i numeri, non digitale.
La prova consiste nel guardare intensamente e continuamente l'orologio, senza mollare lo sguardo da esso, in silenzio assoluto. Se riesci ad isolarti completamente e a fare confluire il tuo output cerebrale in uscita rispetto alla materia l'orologio si fermerà. Non è facile, servono dai 15 minuti ai 30. Attenzione anche che l'orologio non sia a cucu. In quel caso l'uccellino esce e non rientra più.
Non esagerare, è pericoloso, ma un cervello come il tuo può farcela.
Fammi sapere, un abbraccio campione.
10
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Castoro, xkè cerchi l'approvazione di Arev sulla tua impossibilità di capirmi?
DICI >>"aurevoir....... ALLARME RIENTRATO!!!!" 😳 oDDio, mi scompiscio 😂 😂 😂
Capisco, è il tuo Guru
Ehi Genufess "Evviva" ora puoi esultare e crogiolarti ....hai trovato un tuo nuovo stimatissimo fan? MaVVieniiiii 😂 😂 😂
Oh, ma veramente, devo fare un grandissimo effetto però vhèèèè 😁
Yha yhaaaaaa, me ne compiaccio
Vabbhè Castoro, stortati pure la Nasca, so che x qualcuno non mi sopporta 😄
Figata 😜 😂 😂 😂 😝

Mustaine, io non ho voglia di fornire nessun VAKKABOLARIO ..Tu ne hai voglia? 😜
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

comunque..........
mustaine, se possiedi un dizionario supermaffepro/italiano, e viceversa, potresti pubblicarlo qui, sarebbe di grande aiuto............
30
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

OK super, avevo temuto che parlavi sul serio...........

aurevoir....... ALLARME RIENTRATO!!!!
10
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Mustaine, tu che capisci fra le mie righe da sempre, prova a spiegare a Castorino la chiave di lettura che ci vuole nei miei commenti ..
Ceto, non sono x tutti, lo so ma, non capire che sto giocando a mischiare, è tragica
Vabbhè Buona serata Nhèèèèè 😂 😂 😂 😂
00
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Castoro, x me sei tu che non hai capito me ..ti ho letto bene, ho capito che era una battuta e ci ho fatto un ghirigori ..sbagli chiave di lettura? aMMen
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

.............oltre al fatto che super non ha capito una mazza di come va adoperata l'aspirina.

Super......... ma li vuoi leggere i post prima di commentarli????? E se non li capisci chiedi, saremo felici di spiegarti tutto!!!! 😀 😀 😀
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

Must, io stavo cazzeggiando, ma mi sembra che super stesse parlando sul serio, il che un po' mi preoccupa...............
00
Mustaine

Mustaine

45 anni, Roma (Italy)

Ragazzi...ma siete seri? Aspirina...piercing...ah, ho capito, stavate cazzeggiando!!! 😜
00
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Si cCastorino, Ci-èèèèrto, come no ..l'aspirina mhò 😂 😂 😂 😂
MaSSiiiii, avevo sentito parlare dell'aspirina e di questa ulteriore proprietà 😵 però pensavo + ad una storiella metropolitana, cosa che nessuna delle mie ex volle provare xkè scientificamente non regge
X esempio, la mia ex ex ex EX, che tral'altro aveva problemi gastrici, con i suoi metodi alternativi (strampalati), a momenti mi faceva diventare Babbo 😱
Ogni metodo ha sempre il suo rischio e, ancora oggi, la storiella dell'aspirina non la credo x niente, poi scusa un 'attimo, come gliela fai prendere? ...x via vaginale coll'imbuto o con una pompa a reazione? 😁 😂 😂 😂 😝
Ognuno si prenda le sue responsabilità, segua il ciclo naturale e se ce la fa di indovinare il cambiamento stagionale, evviva
X la sicurezza massima, sarebbero da recidere le tube, ma è sempre un intervento
Quella del pircing sott'ascellare, pare vada in voga fra le giovincelle ..almeno è quanto mi racconta la figlia di un'amica che ha 30 anni
Te lo dicono senza vergogna a cosa serve quel pircing e ti fanno un documentario spiegano i minimi particolari, cosa che poi, ci incalzano alla grande il finale....
Cioè, Serve x LA STRAVOGLIA DI Sesso Sesso Sesso Senza rimanerci di Sasso
Capisci quante Esse mi spara la figliola x arrapare me uomo?
Cavoli, pure un movimento sexy ci mette? Andiamo bene 😂 😂 😂
ora sappiamo xkè non ci sono + nascite, colpa del pircing sotto l'ascella 😂 😂 😂
Nel 2017, le ragazze di 30 anni, sanno bene quello che vogliono, gli uomini di 40 Noooo ..Ahaaa quanto sono presi x il CuCu sti oMMini 😂 😂 😂
Vivo, rido e me ne sbatto i hojoni ..+ me ne sbatto e + queste vengono
Makkecefrega della pillola ..ci sta lu percing e Mr Armando 😂 😂 😂
10
dimipunk

dimipunk

42 anni, Trieste (Italy)

Dannazione, Castoro; per un attimo, stavo per cascarci.
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

Super........ ma non da fastidio un piercing sotto l'ascella?
esiste un altro sistema, antico se vogliamo, ma pratico, economico, e te lo danno senza la ricetta! L'Aspirina!!!
E' sufficiente che la donna prenda una compressa di aspirina e la tenga serrata tra la ginocchia, stando ben attenta a non farla cadere.
Purtroppo, la totalità dei maschi, intervistati sul gradimento a questo metodo, si è espressa negativamente. E il sistema è andato in disuso (per fortuna)
10
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

Ma la pillola dei 5 giorni è roba ormai surclassata ..ora si va col pircing sottoascellare che manipola ormoni e quant'altro
Fatevi una ricerca donzelle, fatevelo installare e poi, fatevi tutte le trombate che volete, poi se saranno lo stesso "figli nuoviiiiii" bhe...............
............saranno sempre cz vostri 😜 😂 😂 😂 😝
02
vr360

vr360

43 anni, Trieste (Italy)

Quella dei 5 giorni prima no? dopo è un rimorso.... mmmmmm Fate alla vecchia....tirate il culo indietro!
02
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

Il successo di vendita della cosiddetta "pillola dei 5 giorni dopo" è chiaramente sintomatico di una cultura malata perché non rispondente alla realtà. Con l'assunzione di tale farmaco, sperare di scongiurare un rischio che appena 5 giorni prima si è deciso di correre è un assurdo degno di un ...sano psicopatico.

Del resto, a rigore, più che di cultura della prevenzione si dovrebbe parlare di quella della riparazione, che ha tutt'altro senso. O meglio, riparare dopo un volontario guasto non sarebbe più una cultura ma semplice ignoranza!

E' l'assurdità del genere umano che di fatto entra in palese contraddizione per via della propria superficialità dettata dalla guida dei propri istinti, peccati di "gola" prima dei compiuti errori. Inseguire il divertimento, lo sballo, la chimera di vivere al massimo per cui al meglio illusorio determinano il mito di chi furbescamente, da cosiddetto "dritto", raggiungere l'apice del successo di vita, primo fra i primi, quasi in una competizione non dichiarata ma sempre ugualmente attuale.
Fare, per dimostrare, per essere... Peccato che così alla fine in molti fanno per dimostrare di ...non essere ciò che intendevano dimostrare!

Ricordando una famosa espressione di una vecchia pubblicità, la potenza è nulla senza controllo.
Come i giovani e tanti meno giovani di oggi che, per arrivismo o semplice irresponsabilità, si imbarcano in disavventure che tradiscono la propria ignoranza, rimediando delusioni e fallimenti di vita talvolta personalmente fatali.
👋
00
HS2013

HS2013

55 anni, Genova (Italy)

Giusto siciliano.. dai commenti sembra tornare indietro nel tempo, un viaggio fantastico rimasto appeso nei nostri ricordi. Oggi quasi tutti i ragazzi navigano in internet da casa per fare le ricerche, da smartphone proprio o degli amichetti si guardano i filmetti sul tubo, immaginabile i contenuti scaricabili... ecco, da qui nascono le prime lezioni segrete, immaginiamo come sarà in futuro!
00

siciliano193

Anziché prendera la pillola dei 5 giorni dopo basta pensarci 5 miniti prima haaa
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

educazione sessuale? A scuola zero assoluto, anche alle superiori, a parte il prete nell'ora di religione, ma i suoi insegnamenti convergevano sul profondo pensiero che "é tutto proibito". Persino nell'ora di scienze naturali, si parlava di tutti gli animali possibili, uomo escluso, e anche per gli animali sembrava che la riproduzione non fosse affatto importante.
A casa, argomento troppo difficile da trattare..........Per cui, i miei genitori, quando avevo 12 anni, hanno optato per un bel libro di Alfred Kinsey, e me lo hanno consegnato dicendomi "LEGGILO !!!!!", che è comunque meglio delle nozioni che ci si passa tra coetanei.
Il resto lo ho imparato sul quel campo di battaglia che è la vita.
01
dimipunk

dimipunk

42 anni, Trieste (Italy)

Mah, mi è difficile immaginare un' "educazione sentimentale", visto che i sentimenti, se li separiamo dalla loro concretizzazione fisica ossia, il trasporto verso un' altra persona, che assume connotati fisici, dal semplice bacio all'atto sessuale, sono una pura astrazione, per di più, strettamente personale. Come si può educare ad una astrazione?
Si può insegnare l'anatomia umana e le conseguenze di essa agli adolescenti, si può insegnare a non prevaricare il corpo e i sentimenti del tuo prossimo, ma, difficilmente potremo fare educazione su "amore, tenerezza, bellezza, orgoglio per il proprio corpo", come dice Aurevoir;
Inoltre, anche la stessa educazione sessuale, non credo proprio come possa essere insegnata fin dal primo giorno di scuola. Un bambino di 6 anni, vive ancora in una realtà semi onirica, mostrargli come nascono i bambini, penso sia prematuro e, inutile.

Ricordo, in quinta elementare (10 anni), ci hanno fatto un paio di lezioni di educazione sessuale: i bambini più smaliziati erano tutti eccitati perché potevano chiedere ad alta voce il significato della parola "cazzo" senza beccarsi una nota per parolacce in classe; io, da proverbiale bell'addormentato nel bosco metropolitano non ho capito una cippa e non mi sono interessato minimamente al problema. Anzi, sul quaderno ci avevano fatto disegnare un utero al quale, ho aggiunto due belle ali membranose, trasformandolo in un virtuoso pipistrello. Cosa che la maestra non ha tardato a mostrare a mia madre, al primo colloquio con gli insegnanti.

Casomai, credo sia opportuno insegnare tutte queste belle cose alle medie, quando i bambini escono dalla crisalide e diventano ragazzi e, gli ormoni iniziano a bussare alla porta. (I miei hanno iniziato a bussare non prima dei 18 anni, beata innocenza, pipistrello docet).
00
Tazzumi04

Tazzumi04

46 anni, Cuneo (Italy)

Quanto costa????

No no troppo cara
00
aurevoir

aurevoir

58 anni, Genova (Italy)

La liberalizzazione sessuale non c'è e non ci sarà mai finché parlare di sesso ad un figlio o ad un ragazzo sarà fatto seguendo i canoni dell'educazione cattolica. E questo, volenti o nolenti, consci o meno, è quello che è il genitore o l'adulto italiano nella stragrande maggioranza dei casi.
Mi piace il termine che usa Fleur di educazione sentimentale, questo dovrebbe succedere, educare i sentimenti. Di amore, di bellezza, di orgoglio del proprio corpo, di tenerezza, di felicità sentimentale. Il sesso con tutto questo non c'entra nulla, è un modo di vivere tutte queste cose o solo una. O semplicemente di vivere e provare un piacere fisico, altra cosa più che lecita e giustificativa di un'esistenza.
Non dovrebbe essere insegnato nulla del sesso, salvo le specifiche tecniche. Informare su rischi di concepimento e sensibilizzare sui modi pratici in cui si fa l'atto sessuale. Ma non a 12 anni, a 6, il primo giorno di scuola.
Per creare persone consapevoli, informate, libere di vivere felicemente il loro stato sessuale e di genere. In modo tale che, conoscendo le cose, ognuno sappia reagire a ciò che in seguito vivrà consapevolmente.
Sembra utopia e lo è, nonostante sarebbe facile. Il difficile è fare capire cosa è l'amore, la felicità o il rispetto, non insegnare quando e come spogliarsi, toccarsi, fare l'amore. Quello uno lo impara da se, senza maestri. Se è libero logicamente.
Fate una prova una volta, andate in una spiaggia nudista. Non ci sono minchie sollevate, bave alla bocca, occhi sgranati, donne che maneggiano membri o sesso ad ogni angolo. Ci sono persone normalissime che nemmeno ti cagano quando passi e stanno lì tranquillamente come avessero il costume intero.
Io mi sono sentito un idiota, non in quel momento, prima, tutte le volte che ho sbavato per qualcosa che in fondo è normale. Facendo diventare un trofeo quello che dovrebbe essere solo prassi.
Non ci si fa un problema in molte cose vitali. Se hai sonno dormi, se hai fame mangi, se hai sete al massimo scegli tra acqua e birra. Solo se hai voglia di fare sesso ti crei un problema. Invece di cercare di risolverlo e passare a cose più serie.
00
HS2013

HS2013

55 anni, Genova (Italy)

Infatti seguendo i vari commeenti​ si dovrebbe dedurre che la discussione va'ben oltre la liberalizzazione sessuale che forse è il male minore, serve la prevenzione e un ambiente ​socialmente integro, sano in cui insegnare come vivere la sessualità principalmente in ambito sentimentale nel rispetto della donna evitando i rischi dei rapporti non protetti e allo stesso modo in altri ambiti dove tutto sia lecito al di fuori della violenza della coercizione e dei limiti imposti di età ecc. Partendo da queste basi avremo piu adulti sessualmente equilibrati e preparati ad una sessualità consapevole ed appagante, con meno ricorsi ad aborti e pilloline varie.
00

fleur_d_amour

Scusate, ma temo che stiamo facendo l'errore di fondo di confondere la possibilità delle donne di usare un contraccettivo d'emergenza con il concetto di liberalizzazione dei costumi.

La pillola dei cinque giorni dopo è un altro passo in avanti della scienza per migliorare la qualità della vita di coppia e, in particolare, della donna. Non vedo alcun nesso tra la liberalizzazione dei costumi e il ricorso a questo metodo contraccettivo d'emergenza. La liberalizzazione dei costumi non implica necessariamente un aumento dei rapporti sessuali a rischio gravidanza. Quello, semmai, è ancora una volta un problema di educazione sentimentale oltreché sessuale.

Dire che la liberalizzazione dei costumi fa aumentare il numero di rapporti in cui la donna potrebbe rimanere incinta contro la propria volontà, è come dire che la legalizzazione della droga fa aumentare il numero di drogati: non è così (si pensi ad esempio al fenomeno olandese: la legalizzazione che avvenne nei Paesi Bassi negli anni Settanta non condusse all'aumento dell'uso delle droghe leggere tra i giovani). Se dentro di sé si sa fin da prima che drogarsi è male, state tranquilli che nessuna persona dotata di senno lo farebbe. Lo stesso discorso vale per le sigarette e per i rapporti sessuali a rischio gravidanza. Mi rendo conto che il paragone tra il consumo di droghe e il "consumo" di rapporti sessuali a rischio gravidanza può essere visto da più prospettive, anche antitetiche tra di loro. Ma vi prego di attenervi solo a questo preciso livello di paragone.

Mi auspico inoltre che non confondiate la la liberalizzazione dei costumi con le immagini delle tette e dei culi in bella vista di soubrettes, veline e showgirls propugnate dai mezzi di comunicazione di massa. Eppure, la realtà non è proprio così. Ne sanno qualcosa le donne alle quali non è consentito uscire di casa se sono vestite in maniera troppo succinta o, a detta dei maschi di famiglia, troppo provocante. Siamo sempre lì: l'educazione sentimentale, se assente, dà man forte al pensiero machista di dover possedere la donna. Con le conseguenze che tutti conoscono ma che in molti fanno finta di ignorare.
00
HS2013

HS2013

55 anni, Genova (Italy)

Ho assistito o meglio partecipato ai consigli di Istituto ma questi problemi​ non sono mai stati riportati. Il direttore di Istituto non era uno smidollato, sapeva farci. Spesso la buona funzionalità dipende da chi la gestisce e quindi se la priorità è non avere problemi e quindi non affrontarli nel modo corretto ma lascivamente glissarli, il risultato è ben chiaro, anarchia assoluta.
00
Dairlewanger

Dairlewanger

41 anni, Piacenza (Italy)

No dimi.nel senso che fanno una chiavata e poi dopo si accorgono che può venire fuori la sorpresa inaspettata.
00
dimipunk

dimipunk

42 anni, Trieste (Italy)

Oggi, se un insegnante redarguisce un alunno, rischia, il giorno dopo, di venir menato dai genitori...... è già capitato. So anche di un ragazzo che è stato bocciato.....e per consolazione, suo padre gli ha comperato la macchina. Vuoi che simili pupazzi viziati abbiano un minimo di responsabilità quando si smutandano? Riflettono anche in quell'ambito, ciò che fanno o non fanno negli altri.
Se non proviamo a cambiare questa concezione della vita dove, se ho 18 anni tutto mi è dovuto e chissenefrega se ci sarà un domani, pillole, preservativi et similia, saranno solo pallidi palliativi, come riattaccare un arto troncato con il nastro adesivo.
00
HS2013

HS2013

55 anni, Genova (Italy)

Io credo che il libertismo sessuale sia 1 un problema passato per i giovani, 2 un problema marginale.
I giovani rischiano situazioni ben più preoccupantii: solitudine, incapacità di socializzare, droga, mancanza di stimoli, mancanza di regole e istituzioni che le facciano rispettare. Oggi nessuno ha potere ma nessuno se ne prende carico. Se non sbaglio anche un insegnante era un pubblico ufficiale, un dei personaggi che poteva o forse, semplicemente, sapeva intervenire in momenti di difficoltà dei ragazzi.
00
dimipunk

dimipunk

42 anni, Trieste (Italy)

Condivido ogni tua sillaba, Massi. La società consumistica e la mentalità tutto-e-subito, dove è stato bandito qualunque concetto di responsabilità individuale, sono riusciti a far diventare usa e getta anche la sessualità.
00
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.