India: mazze di legno alle neo-spose per difendersi dai mariti

Il ministro del Madhya Pradesh, Gopal Bhargava, regala delle mazze di legno alle neo-spose per fermare il fenomeno dell'abuso di alcool e della violenza domestica

Il ministro dello sviluppo rurale del Madhya Pradesh, Gopal Bhargava, ha sposato ben 700 coppie tutte in unico matrimonio.

A far notizia non è stata la grande cerimonia a cui i nativi del luogo sono abituati, ma piuttosto il cestino che il ministro ha voluto donare ad ogni neo-sposa, ricco di varie cose utili per la casa tra cui un oggetto particolare.

Si tratta di una mazza di legno, simile a quelle del cricket, da utilizzare contro i mariti violenti: “Se tuo marito o qualsiasi altro membro della famiglia viene a casa ubriaco, aggiustalo con questo", ha suggerito il ministro.

Le mazze hanno due scritte in grassetto con inchiostro blu su un lato e rosso sull’altro. Il blu dice "Sharabiyon ke sutara hetu bhent (un regalo per mantenere gli ubriachi sotto controllo)", mentre il rosso assolve – in nome del governo regionale – chi dovesse farne uso e recita così: "Police nahi bolegi (la polizia non dirà nulla)".

Nella città natale del ministro a Garhakota, le donne stanno conducendo una serrata campagna contro l’abuso di liquori, considerato una delle principali cause dell’aumento del 34% delle violenze domestiche tra il 2012 e il 2015.

Leggi anche...

160 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
LordBayron80

LordBayron80

36 anni, Barletta-Andria-Trani (Italy)

gente_ una domanda che mi son nuovo qui. come'è che funziona?
il profilo della signora con cui massaggiavo l'ho ritrovato chiuso. al posto della foto un punto interrogativo e il nome sbarrato. perchè? e poi qui su lovepedia non c'è Cerca per cercar i profili delle persone mah
01
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

Spero che il ministro del Madhya Pradesh abbia presa l'iniziativa come provocatoria, anche se appare davvero poco felice.
Infatti, un rappresentante delle istituzioni come il ministro non dovrebbe incitare alla violenza, specialmente quando è organo di governo per cui tenuto a governare ed all'occorrenza promotore le leggi a tutela e nell'interesse di tutti i cittadini.

E' ben noto quanto in India le donne vengano assai maltrattate, perché considerate di minor valore in tutti i sensi al punto da essere tutelate meno per genere dalle leggi. Da qui, posto che la questione femminile è di cogente attualità, intervenire subito in soccorso delle donne è senza alcun dubbio doveroso. E' altrettanto chiaro che, similmente, la terapia deve essere adeguata alla malattia da guarire ed alle condizioni generali del paziente affetto. Quindi, la semplice mazza da usare per picchiare il marito violento non potrebbe essere la soluzione se non si offrissero strumenti di altra natura, preventivi, dissuasivi e repressivi. Strumenti di opposizione violenta ad armi scoperte non deporrebbe oltretutto a vantaggio del soggetto più debole, tipicamente femminile.
E' evidente che l'iniziativa del ministro potrebbe essere interpretata come istigazione alla violenza e, purtroppo, al più probabile massacro della donna!

Al di là dell'impresentabile proposta, è curioso osservare che la lotta delle donne indiane contro l'aumentata violenza fisica perpetrata contro di loro, venga condotta promuovendo attivamente una campagna contro l'abuso di alcool da parte degli uomini, così diventati più violenti. Infatti, a ben riflettere, dichiarare guerra agli effetti per risolvere i problemi è da ingenui ed illusi, se non altro perché la cultura indiana è ancora troppo maschilista per riuscire a risolvere gli abusi sulle donne. Si sa, tante sarebbero le potenziali occasioni quotidiane a rischio, a prescindere dallo stato di ebrezza dell'uomo, con buona pace del ministro.
Forse la reale confusione in India è non nel distinguere le cause dagli effetti ma nel cogliere l'essenza del problema, di natura squisitamente culturale innanzitutto.

Quale dovrebbe essere il primo passo essenziale verso la soluzione del problema?
Semplice, sottrarre la legittimità dell'uomo di maltrattare le donne, ponendo legalmente tutti uguali davanti al dovere del rispetto reciproco secondo il principio di pari dignità umana!
👋
00
Sweetlittlepol

Sweetlittlepol

44 anni, Milano (Italy)

Ah ah ah finalmente piu' civilizzati di noi
00
nico1001

nico1001

39 anni, Sassari (Italy)

una mazza in mano ad una donna non sarà sicuramente risolutiva, ma può essere l'inizio di qualcosa di importante, cioè il segno di un cambiamento che la società vorrebbe, ma ancora i tempi non sono maturi. Anche se non sarà un buon deterrente contro i mariti, sarà certamente uno stimolo per le generazioni future.
00
castoro56

castoro56

63 anni, Gorizia (Italy)

Questa è la classica stronzata fatta da politici a cui piace gettare fumo negli occhi, perché incapaci di affrontare seriamente un problema, o per paura di perdere più voti di quanti ne possano guadagnare.
Alla pari del nostro parlamento, che ha varato una legge sulla legittima difesa che sta facendo ridere tutto il mondo, probabilmente anche gli Indiani.............
00
Michelotto967

Michelotto967

50 anni, Genova (Italy)

La notizia e vero lì per lì può far sorridere ma in effetti e un sorriso amaro! Quando chi dovrebbe cercare di arginare tale fenomeno arriva a simili espedienti, poi tutto sommato simbolici, presuppongo sia un segnale di incapacità di farlo e magari peggio ancora di volontà di farlo, dato il livello altissimo di maschilismo in quel paese e non solo! Quel ministro lì, credo maschio ( dal nome si intuisce poco ) mi da l'idea che abbia di più voluto prendere per i fondelli le neo-spose che non quello di volerle aiutare, cosa per altro un po' difficilotta con una mazzuolina con delle scritte simpatiche che poco o nulla può contro la prepotenza e la forza di un uomo in preda agli effetti dell'alcol, forse come dice ironicamente, ma neanche tanto, Must, meglio sarebbe una bella pistola, certamente si aggiungererbbe violenza (anche se tutto sommato lecita) alla violenza! Problema di difficile soluzione quello data la cultura molto radicata e dove appunto le donne-bambine sono costrette in matrimoni combinati con uomini che la maggior parte delle volte rivelano la loro natura in un secondo momento! In fin dei conti anche potendo scegliere loro, trovare quello meno peggio sarebbe proprio come cercare l'ago nel pagliaio come citato già da qualcuno nel suo commento! 😐 😕 😀
00
Mustaine

Mustaine

45 anni, Roma (Italy)

Si ritorna a parlare dell'India...mazze??? A cosa servirebbero? Per una rivoluzione sociale e culturale in breve tempo servirebbero guerra o dittatura, purtroppo la storia così ci insegna. Un paese di oltre 1 miliardo e 300 milioni di abitanti con un tasso di analfabetizzazione superiore al 25% (uno dei più alti al mondo se consideriamo il numero degli abitanti). Capire ed accettare la loro cultura per noi occidentali è come disquisire sul sesso degli Angeli. L'ho scritto altre volte perché se ne è già parlato...cosa possono fare delle povere donne (spesso bambine) in un paese dove se ti stuprano su un mezzo pubblico o in piazza nessuno interviene a difenderti? Dove è usuale dare fuoco ad una donna che denuncia alla polizia per non farla testimoniare? Dove spesso è la polizia stessa a chiudere un occhio su questi soprusi e violenze...dove in alcuni villaggi è ancora pratica ed usanza "lapidare" la donna che tradisce il marito (spesso neanché è vero ma solo un modo per liberarsi della moglie)...ripeto, mazze??? E' come cercare di svuotare un lago con un secchiello! Magari se gli davano una pistola (ed io sono assolutamente contro le armi), i mariti ci penserebbero prima di menar le mani... 😞
00
Tilikum_

Tilikum_

48 anni, Venezia (Italy)

Fornire una sorta di battipanni a ogni sposa.. non so se sara' veramente utile . Per la legge delle probabilita' , potra' accadere che veramente qualche sposa si potra' difendere dalle violenze di un marito ubriaco . E quindi potra' trovare aiuto immediato in una situazione di percosse subìte . Se non altro, per salvarsi la vita .
Ma ... ho dei dubbi . Credo che per sopraffare un uomo , quest'ultimo debba veramente essere talmente ubriaco da non reggersi in piedi .
In preda all' ira , la forza bruta diventa maggiore . Una donna , puo' farcela ? Non lo so... Il divario tra la potenza muscolare dell'uno e dell'altra e' tanto . Senza contare che chi si difende, perche' i suoi atti siano efficaci , non deve lasciarsi prendere dallo spavento . Mantenere sangue freddo quando qualcuno ti aggredisce e' tutt'altro che semplice .
La condizione femminile in certi paesi fa veramente inorridire . Non siamo arrivati a autentica civilta' neppure qui . Bisogna essere onesti e ammetterlo .
Cambiare mentalita' non e' fattibile .
Leggevo tempo fa , che , in alcuni casi , proprio la polizia indiana si e' resa responsabile di stupri di gruppo , oltre che di pestaggi feroci .
O non si e' preoccupata di tutelare donne che denunciavano le violenze .
E' preoccupante , oltre che angoscioso .
Siamo nel 21esimo secolo . Quanti ancora ne dovranno passare prima che certi atti , vengano dichiarati estinti ?
10
resiliente59

resiliente59

58 anni, Genova (Italy)

Invece di educare queste donne nella scelta di un marito non violento e , vivere con serenità, le educano a usare il bastone , magari a tenerlo sotto il cuscino...
Inutile...beata ignoranza
10

agilulfo1960

Si vis pacem para bellum....
21
emmolina

emmolina

49 anni, Venezia (Italy)

A leggerla cosi puo far ridere, ma vorrei vederle ste donnine minute, a martellare il marito che torna a casa ubriaco...probabilmente è la nuova politica x i divorzi rapidi e poco costosi, basta una pira!
00
DIVERTIMENTO84

DIVERTIMENTO84

33 anni, Torino (Italy)

Uno Governo di uno Stato, se fosse civile, non direbbe di rispondere alla violenza con altra violenza... Si dovrebbe preoccupare di schierarsi con ogni mezzo a difesa delle donne vittime di violenza... Anche noi uomini dovremmo cambiare atteggiamento e schierarci con tutta la nostra forza a difesa di ogni tipo di violenza o abuso... Tutto ciò lo trovo molto drammatico...
00
HS2013

HS2013

55 anni, Genova (Italy)

Simpatico, geniale ed efficiente 😀 😀
00
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.