Salute, in estate aumentano le malattie trasmesse tramite rapporti

Secondo un rapporto dell'Icar, le donne single sarebbero più soggette a contrarre malattie infettive durante le vacanze per via di rapporti occasionali

L'estate è sinonimo di libertà anche per quanto riguarda l'attività sotto le lenzuola: il numero di rapporti occasionali infatti aumenta notevolmente, favorito dai viaggi e da week-end mordi e fuggi.

Non tutti però utilizzano metodi contraccettivi: questo fa si che le infezioni trasmesse sessualmente sia in netto aumento. I centri infettivologici italiani negli ultimi 3-4 anni hanno infatti registrato un incremento pari a più del doppio dei casi di sifilide: i dati sono stati resi noti da Icar (Italian Conference on AIDS and Antiviral Research).

"Normalmente, durante le vacanze, la possibilità di avere incontri sessuali occasionali aumenta - spiega Massimo Andreoni, responsabile dell'Unità Operativa Complessa di Malattie infettive del Policlinico Tor Vergata di Roma e past president Simit - non è un caso che, nel periodo successivo a quello estivo, si registri il picco assoluto annuale di pazienti in fatto di infezioni e malattie sessualmente trasmissibili”.

Andreoni aggiunge inoltre come siano soprattutto le donne single ad essere soggette a più alto rischio di contagio, soprattutto se viaggiano da sole o a due.

Leggi anche...

28 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
blackdemon7

blackdemon7

35 anni, Trapani (Italy)

apost....domani brevetto l'acqua calda. 😒
00
boy09

boy09

32 anni, Caserta (Italy)

O d'estate o d'inverno il problema è che molte persone uomini e donne odiano il condom , si sentono immuni alle malattie e glielo dici s'incazzano pure come se le malattie sessualmente trasmissibili apparterrebero solo ad un circo chiuso di persone come se il virus riconoscesse la status scociale di una persona, nel 2017 si ragiona che negli anni 50 anzi forse peggio, pero' quando poi avete le sorprese non lamentatevi perchè ve lo siete cercati
00
commercialista73

commercialista73

46 anni, Brescia (Italy)

Eh non potendo portarsi a casa il negrone intero, si sono accontentate di prenderne un pezzo 😁
11
castle123

castle123

50 anni, Verona (Italy)

E a queste donne, predisposte a lasciarsi andare, chi gliele attacca le malattie?
Un minimo di attenzione non impedisce a nessuno di godersi il momento, e ti permette di portare a casa la salute, o almeno a non infettare qualcuno..
Usate il condom!
20
Rosa1305

Rosa1305

62 anni, Roma (Italy)

Ma finitela di dire cretinate chi vuole avere rapporti occasionali lo fa tutto l'anno e Non solo l'estate al mare e sa il rischio che comporta e vale sia per la donna che per l'uomo
42
Dairlewanger

Dairlewanger

40 anni, Piacenza (Italy)

Estate!!!!!.tutti a trombare,però con moderazione 😂 😂 😂
11
Brunello67

Brunello67

50 anni, Milano (Italy)

La cosa più grave è che certe cose succedano ancora nell'era delle informazioni digitali.
Le precauzioni sono le stesse che si usavano 20 o 30 anni fa.
Basta un minimo di cervello.
20
fusow

fusow

53 anni, Modena (Italy)

io voglio il preservativo gigante del film una pallottola spuntata . problema risolto
00
massi765

massi765

45 anni, Roma (Italy)

Della serie, se sei una donna single e viaggi da sola o in due o tre amiche, datti una regolata e non concederti al primo che incontri... 😜 almeno al secondo, ma col primo ameno usalo un cavolo di contraccettivo... 😷
02
supermaffepro

supermaffepro

52 anni, Milano (Italy)

C'è chi vive come un leone x poche ore e chi come una pecora paurosa ..il preservativo è una gran rottura di cj ma ti salva la vita dicono, di cert
03
Michelotto967

Michelotto967

50 anni, Genova (Italy)

Certo, quando si ragiona con la zona della regione inguinale, possono succedere questo genere di problemi! Personalmente il mordi e fuggi non fa per me, ho bisogno di conoscere bene la persona con la quale andrò a rapportarmi seriamente, (comunque le prime volte e sempre meglio prendere precauzioni, la fiducia bisogna meritarsela!), se scopro che è una dedita, appunto, al mordi e fuggi, scappo a gambe levate, di sicuro non è il mio tipo! Comunque, se proprio devi mordere e fuggire, cerca di usare il cervellino, basta poco, non lo devi sforzare per arrivare a capire che nei rapporti occasionali è meglio proteggersi... la salute innanzi tutto... noo? 😕 😐 😃
10
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

I dati raccolti e resi noti da Icar non sorprendono affatto.

Si sa, chi decide il rapporto intimo è di gran lunga la donna, se non altro perché è la natura che lo ha deciso. Il fatto che è principalmente la donna single a contrarre più malattie sessualmente trasmissibili durante le vacanze dimostra inequivocabilmente che la donna accetterebbe gli uomini con qualsiasi posizione sentimentale e familiare. Da qui, la figura tentatrice è la donna che, pur di rispondere ai propri istinti o alle illusioni del momento, deciderebbe il rapporto tanto fugacemente da non poter provvedere adeguatamente alla tutela della sua salute.
Dunque, gli uomini impegnati tradirebbero, nella accezione più comune e popolare.

E la donna impegnata tradirebbe?
Certamente sì, anche se spesso impedita o "distratta" da attività improcrastinabili, come faccende domestiche e cura dei figli, di solito di propria competenza nell'ambito familiare.

Morale della favola?
Per chiunque il presunto tradimento occasionale è solo frutto del caso, inteso come occasione che si intende cogliere. E' qui che la donna single è ampiamente avvantaggiata, ...volendo!
👋
02
dimipunk

dimipunk

42 anni, Trieste (Italy)

Ho notato che, durante le vacanze aumenta esponenzialmente l'allergia al lavoro.
Questa allergia, tocca il suo picco la mattina del rientro.
I sintomi: Cattivo umore, sbuffamento continuo, desiderio spasmodico di far scorrere all'indietro il tempo (all'inizio delle ferie), e un tasso di incidenza molto alto di bestemmie ad ogni espressione parlata.

Impotente la scienza medica al riguardo.
10
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.