In Francia sì alla procreazione assistita anche per gay e single

Il Comitato Nazionale di Parigi per le Questioni Etiche spiana la strada per la procreazione assistita anche per le donne single e omosessuali senza distinzioni

La Francia apre le porte della procreazione assistita a tutte le donne, sia single che lesbiche, senza fare alcuna distinzione di status, così come proposto dal Comitato Nazionale di Parigi per le Questioni Etiche (Ccne).

Per il Ccne infatti, è ingiusto precludere questa tecnica solo alle coppie eterosessuali che presentano problemi di fertilità, ma anzi deve essere estesa a tutte quelle donne che hanno un desiderio di maternità e volontà di concepire un figlio proprio.

La materia in questione spiana così la strada alla discussione di una legge in Parlamento.

Questo non vuol dire che si avrà carta bianca anche per il Gpa, ovvero il cosiddetto "utero in affitto", per il quale il comitato, così come la Francia, si ritiene contrario.

La notizia ha avuto un forte riscontro anche in Italia. "Il modello francese è da imitare anche nel nostro Paese, dove la politica non fa dell'affermazione dei diritti individuali una priorità del proprio agire politico", ha affermato il segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica in Europa, Filomena Gallo.

1474 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Miguel62

Miguel62

60 anni, Lecce (Italy)

Io sono assolutamente contrario , non fosse altro perche' un figlio quando cresce credo abbia bisogno di entrambi i genitori , perche' ogni genitore nel suo piccolo , quindi sia la madre sia il padre servono a far crescere il figlio e' a indirizzarlo sulla buona strada , il mondo si e' sempre basato sulla famigia intera . Se poi posso esprimere un parere sul matrimonio dei gay ebbene SI , nulla in contrario , ognuno e' libero di fare come crede , purche' non interferisca sull' altrui liberta' .Se poi si affidano al Parlamento sono nei guai ahahah 😊 , perche' e' dura che due partiti si mettono d'accordo se per uno e' giusto per l'altro non e' giusto e beh......... per cui vedete voi . Giusto in qualche situazione eccezionale si trovano d'accordo , ma in situazioni piu' uniche che rare ; io poi mi domando e dico ma di fronte a cose logiche e di facile soluzione no , ( che chiaramente non e' questo caso ) , ma perche' devono politicizzare tutto e rendere tutto piu' difficile ? e di lunga soluzione , boh.
10

Ariocace

Sarve a tutti, io vorei a daá dií solo naá cosa, forze puro piccola, ma 'ndove annamo a finí?!! er monno cia solo cazzo e figa.. punto... sempre còo stò vizio deè stravorge a natura... poi peè cheè fá... astá ar centro deè l'attenzione , a fá gossipp e quei frocioni penzeno de fasse vede come peè di... HOOO ESISTEMO ... ma sticazzi !!! sè stassero a casa loro a giocaá a panza calla in culo e nun scassassero er bozzo ar monno.... BASTA !!!
25
Judio89

Judio89

30 anni, Taranto (Italy)

Ma andassero a fare in culo : gay,lesbiche.alcolizzati fumatori,tatuati e percing,adulteri,illuminati e tutto cio che profana le sacre scritture
55
Tilikum_

Tilikum_

48 anni, Venezia (Italy)

A tutti gli omofobi qui presenti e a quelli che usano internet :
Ricordatevi che se potete riempire il web con le vostre stronzate e ignobili cattiverie , lo dovete proprio a un omosessuale : Alan Turing
Scommetto che non lo sapevate , vero ? Visto che li considerate feccia , per coerenza evitate di usare il web .
74
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

Regolamentare una realtà complessa e delicata come la procreazione assistita è dovero.
In ogni questione, per quanto complicata possa apparire, è indispensabile e possibile chiarire problemi da risolvere e principi da dover rispettarvi. Si sa, la chiarezza prima di tutto!

La procreazione assistita nasce come tecnologia per aiutare le coppie di fatto sterili ad avere figli, in quanto legittimo desiderio inviolabile della persona. Da qui, si tratta di presidio medico di supporto a chi presenta difficoltà, ma non impossibilità, ad avere un figlio nell'ambito della stessa relazione di coppia. Ciò è giusto, giustificato dalla necessità di curare le patologie nate o innate della persona nell'ambito della propria capacità di procreare.
Così, la parziale infertilità di uno o di entrambi i partners di una coppia riconosciuta ufficialmente può essere considerato il principio di base su cui lasciar gravitare l'assistenza pubblica e di legge più in generale per la procreazione assistita.

Va da sé che singles, omosessuali e coppie di fatto non andrebbero sostenute nell'applicazione di simili tecnologie.
Ciò potrebbe sembrare discriminatorio, in prima lettura. Tuttavia, a ben guardare, limitare l'applicabilità alle coppie coniugate legalmente darebbe maggiori garanzie di buona crescita del nascituro, protetto da leggi specifiche sul matrimonio, nell'interesse dell'intera comunità. Infatti, non va tralasciato in campo di diritto che gli interessi del minore sono prevalenti su quelli degli adulti, per ovvie ragioni.
In altri termini, lasciare che la procreazione sia affidata a chiunque ed in qualsiasi condizione, porterebbe a maggiori rischi di abbandono dei bambini più sfortunati, per una ragion o un'altra, con tutto ciò che ne consegue.

La procreazione assistita deve essere destinata a coloro che possano offrire responsabilmente le più ampie garanzie di successo per la vita di chi viene "chiamato" a nascere.
👋
40
Soloandreasolo72

Soloandreasolo72

45 anni, Napoli (Italy)

Buonasera a tutti, io non sono per niente d'accordo, anche perché poi sarebbero "calpestati i diritti dei gay" lesbiche si e loro no! E via con una nuova serie di ipotesi di leggi assurde....... con stipendi pagati da Noi tutti. Ma poi ci sono tanti bimbi abbandonati in orfanotrofi e case famiglia bisognosi di tanto amore, che facessero qualcosa per questi. Anche le adozioni a distanza aiuterebero. 👪
00
Elita

Elita

54 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

...altro giro di boa con la solita solfa.
Ma perchè non pensiamo alle leggi di merda del nostro bel Paese ,che sono davvero tante ?!
11

commercialista73

Premessa, tranne rarissimi casi essere froci e' un indirizzo e non una malattia.
Mi spiego, tecnicamente l orgasmo avviene mediante la stimolazione degli organi sessuali, ed e' una cosa estremamente piacevole.
Se prendi un adolesciente e gli dai piacere sessuale, lui vorra' riaverlo ricreando i presupposti che l han permesso.
Quindi se all adolescente tu lo fai godere l indomani ti cerchera' di nuovo, poco importa che tu sia eva hanger o tiziano ferro o la zia mariuccia di frattaminore o don peppino della parrocchia di gesumariadeipoverimorti.
Quando mi sono masturbato per la prima volta, il giorno dopo me ne sono fatto 8.
Ma tutto cio' perche' un adolescente difficilmente ha retaggi morali, senso etico, capacita' di analisi, sensibilita' per saper distinguere da cio' che e' giusto da cio' che e' sbagliato, anzi, essendo nel periodo della ribellione fara' il contrario di cio' che impone la morale comune.
23
fusow

fusow

53 anni, Modena (Italy)

io penso che l unico diritto che si vuole tutelare in questo caso e' il diritto delle cliniche ad intascarsi dei gran soldi e vi assicuro che sono tanti. togliamo la chimica dai cibi che la natalita' riparte senza tecniche artificiali e si azzerano o quasi i tumori .
20
Michelotto967

Michelotto967

50 anni, Genova (Italy)

Ripeterò sempre la solita... quindi dico, gay penso che si nasca e che non ci si diventi, e questo a prescindere dal contesto genitoriale, che sia etero od omosessuale, però mi auguro che da ambo le parti ci sia sempre la volontà di crescere ed educare i propri figli con la dovuta neutralità di pensiero! Se saranno gay o etero se ne accorgeranno loro stessi, quando raggiungeranno l'età di consapevolezza, quella della identità sessuale! 😐 😃

Qua soleggiato, sole caldo con temperature in leggero rialzo... allora direi, BENE 😀, e quindi si va alla spiaggiaaa!!! 😃 😄 😀
11
massi765

massi765

45 anni, Roma (Italy)

NO. ASSOLUTAMENTE NO. Se si azzardano a fare queste schifezze in Italia, per l'egoismo di alcuni! che calpestano i diritti esistenziali dei minori e dei neonati, con danni alla società gravi e irreparabili. E MAI DOVESSI vedere che anche mio figlio deve pagare i danni di quelle pazzie...... Imbraccio un fucile e difendo l'esistenza di mio figlio a costo della mia vita! Non ha piu senso la mia vita se vedo rovinata la vita di mio figlio per cui la mia vita non avrebbe nessun valore. Anzi ne avrebbe uno. QUELLO DI MORIRE PER UNA VITA MINIMAMENTE DIGNITOSA DEI MIEI FIGLI. A Roma non sono il solo a pensarla cosi. Sono tanti. MA TANTI...... statevene accorti. un fucile serve solo a morire. TANTI FUCILI sarebbero una rivoluzione ANTIPAZZIA che ve le metterebbero dove so io le VOSTRE IDEE PAZZE E PRIVE DI UN BRICIOLO DI UMANA COMPRENSIONE, RAGIONE, BUON SENSO....
36
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

Braviiii!!! Continuiamo ad incentivare l'egoismo individuale a discapito dei diritti dei nascituri e, dei bambini già nati.
Continuiamo ad avallare i capricci dei difettosi, invece di rieducarli.
A questo comitato nazionale francese, una sola parola: VERGOGNA!!!!

Quanto a Luca Coscioni ed al suo ributtante partitino, mi adopererei per consegnargli un biglietto di sola andata per un campo da lavoro nordcoreano.
64
Mustaine

Mustaine

45 anni, Roma (Italy)

Sarà che sono già triste di mio per vicissitudini personali che non mi va di commentare un argomento così complesso e delicato (come al solito rispuntano ciclicamente più o meno i soliti argomenti su cui si era già dibattuto). Leggendo i vostri commenti sapevo già cosa aspettarmi di trovare scritto tra le righe degli abitué. Quelli con cui concordo lo sanno già, inutile fare una lista!
Buona giornata a tutti 😊
11
emmolina

emmolina

49 anni, Venezia (Italy)

Perfetto, diritti individuali.
X me è un diritto primario anche quello di un bimbo in orfanotrofio, di avere due genitori.
Il progresso scientifico è una cosa meravigliosa, probabilmente tra 50 anni nasceranno solo bimbi sani, però questo progresso ha portato le donne a pretendere.
Si vuole un figlio a tutti i costi, e sicuramente questi "costi" sono altissimi, in ogni forma. Nn si ha piu chiara la visione d insieme...
Piu bimbi = piu popolazione = Disastro.
Non credo siano quei numeri che faranno la differenza, però aggiungi qua, aggiungi la, la popolazione cresce!
Forse un po meno egoismo ci aiuterebbe, e aiuterebbe anche i bimbi gia nati che aspettano una mamma.
37
Cosmo1971

Cosmo1971

46 anni, Venezia (Italy)

Hooooo.... finalmente una bella notizia che rendera molte persone felici. Da fonti ufficiose si dice che in breve tempo anche gli Alieni potranno usufruire della procreazione assistina, mi sembra corretto.....abbiamo fatto 30 facciamo 31 nooo... 😃 😃
11
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.