Che cos'è che fa sentire una persona amata?

Qual è l'elemento che accomuna tutte quelle persone che affermano di sentirsi amate? È soggettivo oppure oggettivo? A dirlo è un nuovo studio statunitense

L'innamoramento è qualcosa di oggettivo o soggettivo?

E che cosa rende un rapporto stabile nel corso del tempo? A dirlo è un nuovo studio condotto negli Stati Uniti e pubblicato sul Journal of Social and Personal Relationships che ha cercato di individuare, cosa accomuni tra loro, coloro che dicono di sentirti amati.

Per farlo, il gruppo di ricerca, guidato da Saeideh Heshmati, ha intervistato 495 soggetti americani adulti, a cui è stato chiesto se potevano sentirsi effettivamente amati in 60 situazioni diverse a loro elencate, attribuendo ad ognuna una connotazione positiva, negativa o neutra.

I ricercatori hanno così commentato: “Siamo curiosi di sapere se la maggioranza degli americani potrebbe essere d’accordo su ciò che fa sentire le persone amate ogni giorno, o se è una cosa più personale. I nostri risultati mostrano che le persone sono d’accordo, e gli scenari migliori non sono necessariamente romantici. Quindi è possibile per le persone sentirsi amate in frangenti semplici e quotidiani. Non devono essere gesti esagerati”.

Quali sono stati quindi i risultati di questo studio? Prima di tutto che i fatti, hanno molto più valenza delle parole e come in talune situazioni una carezza valga più di un “ti amo”.

Un'altra cosa che è stata sottolineata è l'importanza dei piccoli gesti, che non devono per forza avere una connotazione troppo romantica: quelle piccole attenzioni quotidiane che fanno sentire una persona importante per l'altra.

I comportamenti aboliti sono invece quelli esageratamente possessivi e ossessivi.

Occorre però dire come questi risultati possono variare in base alle differenze socio-culturali, di genere e alle caratteristiche della propria personalità.

Cos'è che ti fa sentire amato o voluto bene dagli altri?

280 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

stefano0895

Sentirsi amati è la cosa più bella del mondo e amare lo è ancora di più
40
Mary0705

Mary0705

48 anni, Padova (Italy)

Un uomo che lotta. È quello che vorrebbe ogni donna. Un uomo che lotti per lei.
416
dolceveleno1

dolceveleno1

60 anni, Torino (Italy)

Ti senti amata.............quando sai che accanto a te hai una persona che ti permette di essere te, quando sai che ogni scelta è possibile
30
dolceveleno1

dolceveleno1

60 anni, Torino (Italy)

Ti senti amata.............quando sai che accanto a te hai una persona che ti permette di essere te, quando sai che ogni scelta è possibile
20
Mariuz88

Mariuz88

30 anni, Foggia (Italy)

Piccole attenzioni o gesti fanno capire se qualcuno tiene a te o meno.
70
Mariuz88

Mariuz88

30 anni, Foggia (Italy)

Piccole attenzioni o gesti fanno capire se qualcuno tiene a te o meno.
00

yellowpencil

Quando ami davvero qualcuno lo anteponi a te stesso. Chi riceve questo tipo di amore si sente "avvolto" come da una calda coperta sulla pelle in una notte di freddo.
90

unonellanorma

Non saprei, perché non mi sono mai sentito amato da una donna.
00
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Il risultato della ricerca guidata da Saeideh Heshmati è dichiaratamente contraddittorio.
Infatti, da un lato si conclude che le persone sono d’accordo e gli scenari migliori non sono necessariamente romantici, al punto che si sentano amate in frangenti semplici ed ordinari, e dall'altro si ammette che i risultati possono variare in base alle differenze socio-culturali, di genere e alle caratteristiche della personalità individuale. Insomma, la ricerca si rivela mestamente inutile!

A ben riflettere, tale risultato inconcludente e fallimentare sarebbe stato inevitabile, considerato che è stato basato su presupposti inesistenti come il significato assunto di amare, sentirsi amati e sensibilità dei soggetti intervistati. Si sa, sarebbe "strano" parlare di amore con un terrorista o pluriomicida così come sarebbe insensato parlarne con una persona che senza rimorsi da sempre maltratta gravemente i propri familiari più stretti.

Trascurando i dettagli di questa inutile ricerca, dalla lettura della notizia qui pubblicata emerge un dubbio amletico: amare è equivalente al voler bene?
La differenza non sarebbe di poco conto, se non altro perché banalmente a voler bene ...si fa presto!
Ad ogni modo, è indubbio che in questioni del genere nel rapporto interpersonale le parole assumono un significato relativo, solo rafforzativo soprattutto di gesti e decisioni coerenti molto più essenziali ed importanti. Da qui, per farla breve, l'innamoramento è una convinzione di certo soggettiva.

E, allora, cosa fa sentire una persona amata?
...la certezza di poter contare sulle grazie offerte senza doverle chiedere!
;bye
20
October59

October59

59 anni, Salerno (Italy)

Mah, senza andare troppo sul complicato, non tanto tempo fa una signora qui scrisse, più o meno:

"Non mi interessa che mi dica di amarmi, mi basta che mostri di apprezzare cosa faccio per lui".

Poi, qualche giorno dopo aggiunse, sempre più o meno:

"Voglio sentirmi protetta da lui, e in cambio me ne prendo cura"

Perfetto!
121
fusow

fusow

54 anni, Modena (Italy)

se lei regge le stupidaggini che faccio di solito per ridere e le mie battutacce scadenti senza mandarmi a....e' vero amore ;)
41
Tilikum_

Tilikum_

49 anni, Venezia (Italy)

La consapevolezza di avere un ricchissimo Universo in ogni cellula .
Buon pomeriggio :)
34
Michelotto967

Michelotto967

51 anni, Genova (Italy)

Penso in definitiva, un'insieme di piccoli gesti quotidiani che, proprio perché così piccoli e sparsi nel tempo, rischiano facilmente di passare inosservati, vuoi anche per via che con la testa si è molto spesso impegnati nei molteplici impegni e problemi di ogni giorno, ma ecco che basta fermarsi un'attimino per far si che si mettano in risalto certe attenzioni, da parte della persona o delle persone che ogni giorno ci sono vicine, che altrimenti passerebbero inosservate! :smiley: :) ;)
41
emmolina

emmolina

50 anni, Venezia (Italy)

Cosa mi fa sentire amata?
La presenza.
Nn necessariamente fisica, ma almeno devo sentire anche da lontano che lui c è. Un messaggio, una telefonata, un gesto inaspettato... qualsiasi cosa che mi dimostri attenzioni. Mi piacerebbe sapere che sono il suo primo pensiero al mattino, e l ultimo alla sera.
Devo sentire che mi protegge e che posso affidargli la mia vita.
E soprattutto deve guardarmi come se al mondo esistessimo solo noi due.
Lo so, sono mielosa :D
Inizio io :thumbsdown: :joy: :joy: :joy:
614

Altiorem_summa

Mah, io mi sento amato quando di buon mattino, lei mi da la sveglia con caffè e pompino.
241