Il tradimento 3.0: cibernetico e con meno sensi di colpa

Il tradimento odierno prende nuove forme diventando sempre più "tecnologico". Cambia anche la figura del fedigrafo che prova sempre meno sensi di colpa

Oggi si tradisce per lo più in modo virtuale attraverso l'invio di immagini e frasi piccanti, grazie ai quali i sentimenti vengono messi al bando.

Un modo di tradire questo, che per certi versi non viene visto in modo negativo, ma anzi viene considerato come un'esperienza utile per il rapporto di coppia.

Rita D'amico, dell'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (Istc-Cnr), nel corso di un'intervista all'ANSA, ha spiegato che negli ultimi 20 anni il numero di tradimenti è nettamente aumentato.

In Europa la percentuale di donne che ha ammesso di aver avuto un rapporto al di fuori dalla coppia è salita dal 10 al 24%, mentre per gli uomini dal 16 al 38%.

E l'Italia? Gli ultimi dati attendibili risalgono al 2010 e dimostrano come su un campione di 7000 persone hanno tradito ben il 70% degli uomini e il 50% delle donne.

Inoltre il modo di tradire, è mutato nel tempo: prima si avevano solo dei rapporti sessuali, mentre oggi l'infedeltà racchiude una cerchia più ampia di comportamenti in cui rientrano il sexting, l'andare negli strip club, il cybersex, che consiste nell'avere degli incontri online sessuali con persone diverse dal partner, ed altro ancora.

Anche la figura dell'amante è cambiata: capita non di rado che entrambe le persone coinvolte abbiano una già relazione stabile. In questo modo è più facile lasciare fuori i sentimenti ed evitare che l'amante possa avere delle pretese.

Molto spesso si tratta anche di un “ex” trovato su Facebook: questo accade in quanto è più facile allacciare un rapporto con chi si ha avuto intimità in passato.

Ma il dato più rilevante è che oggi si tradisce con meno sensi di colpa nei confronti della propria metà: si pensa per lo più al proprio benessere personale che posto prima di tutto, anche delle possibili sofferenze dell'altro.

1172 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Francesco19465

Francesco19465

53 anni, Milano (Italy)

Non so che dire ..bho, non ho mai tradito e mai succederà
Saper tener fede al partner è qualcosa che o ce l'hai o no
Si, sono stato tradito e me ne sono accorto
Vabbhè, del mondo si sa, nella natura umana vige la bugia e questa la si impara a capirla al volo con gli anni e con le esperienze
Prima o poi, tutto finisce ..anche noi
02
Elita

Elita

55 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

👀 è qui ch e si viene per tradire senza sensi di colpa? 😂😂😂
Come se chi lo fa fisicamente ne avesse! Tant' è che portano avanti vite parallele per anni e anni .

La settimana scorsa, mi è capitato di fare due chiacchiere con la commessa di un negozio,la quale raccontava che negli anni 90, faceva la cartomante in un grandissimo centro di cartomanzia. Quello che ha ascoltato dalla gente che le telefonava , dire schifoso, era un leggero eufemismo...di tutto di più. Perfino incesti tra consanguigni. Nessuno le ha mai parlato di sensi di colpa, ma chiedevano come andava con l amante, come se dalle carte chissà quale buona nuova uscisse! 😆😂
44
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Ancora il tema del tradimento!
Al riguardo ed a caldo si potrebbe dire di tutto ed ...il suo contrario.

In verità, "tradimento" racchiude un concetto affatto personale, sulla cui scorta vengono elaborate conclusioni talvolta contraddittorie.
Infatti, la questione reale da affrontare in merito sarebbe chiarire il concetto di fedeltà a cui quello di tradimento viene assai spesso associato impropriamente in ambito di coppia. La fedeltà di coppia è un insieme di scelte e comportamenti responsabili e coerenti nei confronti del partner e della famiglia eventualmente presente. Il tradimento di coppia è una scelta che non contraddice necessariamente la fedeltà, pur sembrando il contrario. La semplice riprova di ciò è data in effetti dalla prosecuzione possibile del rapporto di coppia in costanza di tradimento, magari fino alla semplice scoperta della tresca da parte dell'altro partner. Da qui, il tradimento in sé non potrebbe essere causa in automatico della rottura del rapporto, se non a certe condizioni dettate dalla reale volontà del supposto fedifrago a danno del futuro rapporto di coppia in corso.
Infatti, è la prospettiva del singolo tradimento o della sequenza di tradimenti con persone diverse a suggerire reali problematiche in seno al rapporto "ufficiale". Spetta all'intelligenza del fedifrago innanzitutto comprendere l'opportunità del tradimento e le azioni da intraprendere per non danneggiare in senso lato partners e figli.

Ovviamente, nella coppia la fedeltà non deve mai mancare, determinando la sua evoluzione futura, mentre il tradimento potrebbe coesistere a certe condizioni, quelle che non invaliderebbero di fatto la fedeltà stessa!
;bye
00
Miguel62

Miguel62

61 anni, Lecce (Italy)

Si arriva sempre alla parola "tradimento" virtuale o reale che sia , pero' dal mio modesto parere se si arriva al tradimento appunto vuol dire che qualcosa nella coppia non va piu' ok. Beh certo un tradimento virtuale non porta sicuramente lo stesso piacere e le stesse emozioni di un rapporto reale e magari appunto ci si sente meno colpevoli da un certo punto di vista. Una cosa che molto spesso non viene presa in considerazione o appunto viene taciuta e che stare sempre con una determinata persona ( vivere con lei ) pur amandola con tutto il bene del mondo pur condividendo con lei il tutto x tutto , a distanza di anni porta fisiologicamente a tradire ( ma qui parliamo di tradimento (esclusivamente sessuale ) , che ben di differenzia dal tradimento completo che e' determinato dalla rottura della coppia stessa in tutto e x tutto ! ***** . Poi vogliamo mettere che anni fa non esisteva niente di tutti questi attrezzi tecnologici , informatici che prendono sempre piu' spazio nella societa' , finche' non se ne potra' piu' fare a meno e vivremo solo usando quelli .
70
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

Per me non cambia il tradimento in sé..
Sono d'accordo con l'articolo che cambiano i mezzi e i modi di viverlo..
Quanti aspettano l' SMS del mattino tanto atteso? Ma non quello del partner?
Tradizionalmente si intende tradimento quello di pensiero, del bacio, poi del sesso..
Con le nuove tecnologie il tutto diventa sofisticato, allargato al virtuale sexting.
Con questi mezzi arrivare al tradimento è più facile, crea curiosità e quindi più occasioni.
Se tradire diventa semplice , essere scoperti no ,...ha un prezzo..
Il senso di colpa è del traditore...
..ma non tutti sono provvisti di vergogna.. così ne passano una buona manciata al tradito..
Quest'ultimo si scopre social e sofisticato al pari del fedifrago..
riversa la sua vita in rete , in cerca di simili, di risposte, di siti di sessuologia e psicologi occasionali.
Al triangolo fedifrago, amante, tradito rimane la scelta..di.
.. lasciare il partner..
.. l'amante..
.. avere una vita parallela..
.. condividere o autorizzare il tradimento.
40
JimmyXXX

JimmyXXX

58 anni, Trieste (Italy)

L'ultima frase dell'articolo da molto da pensare. Cito: "oggi si tradisce con meno sensi di colpa nei confronti della propria metà".
La mia attenzione si è focalizzata sui "sensi di colpa".
Oggigiorno si tende a sottovalutare qualsiasi azione che rechi danno. È come se, per comodità, si "anestetizzasse" il proprio cuore. Questo discorso va esteso in tutti i campi, purtroppo, non solo in quello affettivo.
Quello che realmente importa è soddisfare il proprio egoismo, infischiandosene altamente del mondo intero.
70
fusow

fusow

54 anni, Modena (Italy)

tradimento cibernetico? e come funziona? se lo infilo nella porta usb non ci passa ,nella presa ethernet nemmeno ,.ste cose cibernetiche non le capisco ...
20

nico1001

chi vuole tradire lo fa anche senza cellulare, ma sembra che con la tecnologia sia tutto molto più semplice.
A volte mi viene da pensare che in un prossimo futuro, fra circa 50 anni, se malauguratamente dovesse cadere giù il satellite della telefonia, le prossime generazioni non saranno più in grado neanche di ordinare una pizza a domicilio.
02
marco481

marco481

37 anni, Venezia (Italy)

Perché tradire???? Al giorno d'oggi vanno di moda le famiglie allargate, i coniugi separati non vengono più adittati come blasfemi, insomma meglio fare ciò che ci comanda il cuore che rimanere tutta una vita nella menzogna...almeno io la penso cosi, e parlo da tradito, non da traditore!!!!!
140
Michelotto967

Michelotto967

51 anni, Genova (Italy)

Fiero e felice, di essere rimasto nella mia personalissima epoca di fedeltà, rispetto e correttezza, nella ancora e spero mai aggiornata versione 0.0! -_- :smiley: :) ;)
12

Altiorem_summa

I sensi di colpa verranno eliminati in toto dall' immaginario collettivo, perché questo vogliono i padroni e dunque, ci bombardano i coglioni da anni coi loro messaggini subliminali mediatici.
La coscienza collettiva è morta e sepolta dal 68, le donne, che poi son le prime a tradire almeno con la testa, sono convinte che tenersi strette un rapporto sia una forma di prevaricazione femminile, e dunque, hai lasciato in giro i calzini anche oggi dunque ti mollo. Poco importa se tu ti sei sbattuto 12 ore sul ponteggio, sei un uomo di merda che vuole solo una serva e non le riconosci le giuste attenzioni, tipo quelle di 50 sfumature di grigio, altrimenti sei un mezzo uomo.
L' inferiorità femminile di cui parlavo ieri si evince anche da queste cose, ergo, la totale incapacità femminile di saper scindere il sogno dalla realtà.
Ma se davvero volete un principe, guardatevi ad uno specchio e chiedetevi se davvero siete delle principesse? Io credo che dopo un po' vi stanchereste anche della vita di corte.
Tornando al tradimento la faccio breve, l' adulterio dovrebbe essere punito e considerato reato, in effetti è una truffa, un contratto non rispettato. Tradisci? Tre anni di carcere a riflettere.
217
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Come aumenta l'estasi inebriante della libbbbertà, a pieno vantaggio dei capricci individuali, così vengono meno i sensi di colpa. Rimossi i tabù che, imponevano almeno un minimo di rimorso, rimane solo il deserto del "fa quel che caxxo che vuoi", con l'ausilio anche della cibernetica.

Allegri e connessi.
57
Spinnnaker

Spinnnaker

58 anni, Treviso (Italy)

Nei video porno è usuale vedere la femmina che sbraita a squarciagola fuck me in preda al delirio dei sensi, mentre il maschio esegue silenziosamente e coscienziosamente il suo ruolo, che sembra quasi un dovere. Si dovrebbe quindi evincere che il coito è una pratica che interessa di più le donne che i maschi; su siti come questo dovrebbero esserci 5 donne per uomo mentre di media ci sono 3 maschi per femmina. Nick come “tantonontelado” dovrebbero diventare “tantonon teLOdo” e sarebbe da aspettarsi che siano i maschi a dichiarare orgogliosamente di aver dato il due di picche a qualche donna loro pretendente.
Io credo che il piacere femminile sia essenzialmente un’esigenza dell’immaginario maschile, la cui libido è mediamente il triplo di quella femminile. In realtà c'è una assimetria nel rapporto uomo-donna che solo un mongoloide può non vedere e parlare di parità è disonesto e demenziale
16

martingionni

Io sono all'antica: il sesso preferisco farlo alla vecchia maniera, che é molto più divertente
00

Davidross63

Leggere le statistiche fa sempre riflettere.
Girando per strada incontriamo uno su due cornuto, uno su due traditore, uno su dieci spacciatore, uno su otto ladro, etc.
Nessuno ha la mascherina nera come la banda bassotti.
Però sono stato fortunato.
Sono riuscito a salvarmi rifugiandomi in Lp, noto sito di incontri, dove ho potuto trovare la mia isola felice ed incontrare una miriade di persone immacolate, che mi hanno degnamente mostrato tutti i difetti degli altri mentre nel contempo mi hanno insegnato la retta via.
Grazie di cuore a tutti questi.
153