Chiesa, niente rapporti intimi per i divorziati

Il cardinale Manuel Clemente di Lisbona ha affermato che "Se un cattolico divorziato vuole i sacramenti deve vivere la nuova relazione nella continenza sessuale"

Fanno discutere le parole del cardinale Manuel Clemente di Lisbona, il quale in una nota ai sacerdoti della prima e più grande arcidiocesi del Portogallo ha scritto che "Se un cattolico divorziato vuole i sacramenti deve vivere la nuova relazione nella continenza sessuale".

Insomma castità per tutti coloro che vivono una condizione di divorziato e che desiderano accedere ai sacramenti. Fanno ovviamente eccezione, coloro che hanno sciolto il loro matrimonio con il consenso del tribunale della Sacra Rota.

Parole che in qualche modo hanno suscitato un grande dibattito mediatico, soprattutto tra quei poveri divorziati portoghesi che si chiedono come vivere la propria sessualità in ottemperanza al magistero della Chiesa.

Questo ha costretto il portavoce del Patriarca ad un chiarimento, in cui spiega che: "Il documento dice che i sacerdoti devono comunque proporre la continenza ma considerando le difficoltà si può ricorrere alla confessione". Quindi, non si dovrebbero avere rapporti, ma se ciò dovesse accadere si possono sempre confessare i proprio peccati a Dio affinché vengano assolti.

Qual è il tuo pensiero in merito?

90 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Sugarman65

Sugarman65

53 anni, Genova (Italy)

Sarebbe bello che la Chiesa lasciasse da parte tutti i suoi dogmi e si avvicinasse molto alle "miserie" umane. In tal senso apprezzo molto Papa Francesco. Ma cos'è c'è di male nel considerare una cosa bella l'amore anche sessuale di due persone che indipendentemente dalla condizione si vogliono bene e hanno il piacere di vivere quel momento... E questo, ovviamente, a prescindere da altri sentimenti quale ad esempio la fedeltà per il quale il venir meno non ha necessariamente bisogno di un contatto carnale
00
romeo972

romeo972

45 anni, Bari (Italy)

Dispiace constatare che il cardinale Manuel Clemente di Lisbona non sa ciò che dice! Al posto suo avrei evitato di sancire platealmente il fallimento della Chiesa in poche righe a così ...basso prezzo.

Innanzitutto, è bene ricordare che il pensiero del cardinale deve essere riferito a chi divorzia civilmente ed in presenza del sacramento cattolico del matrimonio. Da qui, il "divieto" non è rivolto di certo a chi si sposa solo secondo il rito civile, per cui di fatto il matrimonio cristiano verrebbe inutilmente "sacrificato" con una simile limitazione. Infatti, si sa, di fatto non potrebbe esistere differenza nella condotta del rapporto di coppia tra matrimonio civile e quello religioso, posta la universalità del concetto di peccato, per cui sarebbe ingiustificabile l'ipotesi di peccato solo per i divorziati già sposati cristianamente.
Per chi è a conoscenza delle procedure di scioglimento del matrimonio tramite la Sacra Rota, è chiaro pure quanto discutibili possano essere procedure, motivazioni e scelte espresse dalla Chiesa nell'annullare il sacramento contratto del matrimonio. Da qui, è ridicolo il riferimento del cardinale all'eccezione dell'annullamento.

Come appare chiaro a tutti, la classica ciliegina del pensiero del cardinale è di certo la prevista modalità risarcitoria del peccato commesso da divorziati, attraverso la pratica della confessione.
Oltre ad essere immorale, questo tipo di approccio "burocratico" alla questione evidenzia il reale pericolo per la credibilità della Chiesa, disponibile come appare a ridurre la confessione al perdono, anche reiterato quanto il peccato commesso. Così, sarebbe inevitabile lo sminuire non solo della gravità del peccato ma anche della capacità correttiva del perdono, ridotto ormai a mera fase di risarcimento automatico.

L'affermazione del cardinale non è affatto felice, anzi è cristianamente inqualificabile!
👋
00
Nargaroth

Nargaroth

32 anni, Catania (Italy)

Trombate fin che siete ancora in forze, tanto Dio perdona tutti 😇 ( da secoli è questo il senso della confessione 😂 )
00
amaranta49

amaranta49

68 anni, Vicenza (Italy)

un colpo al cerchio ed uno alla botte. Il cardinale ha perso un'ottima occasione di tacere
30
Parliamone81179

Parliamone81179

36 anni, Avellino (Italy)

Chiedo a signor CARDINALE MANUEL CLEMENTE ..perché non allargate la restrizione per i galantuomini della chiesa???? PRETI,VESCOVI,CAAARDINALI 😏....ah possibilmente incluso i pedofili??? Grazie 😉
20
COSMO_1971

COSMO_1971

46 anni, Venezia (Italy)

Te cardinale Manuel Clemente, te sei fatto 3/4 grappe........che per caso t'aveva fatto visita un certo Marcello con un furgone?? 😂 😂 😂


Carissimi.....Buongiorno........ 😉

Emmoli, spero che hai messo du scatti de carnevale, co sto vestito del 700...... 😉
20
WalkerBoh

WalkerBoh

48 anni, Vicenza (Italy)

Ciao Blog!
Grazie per la info, sempre gradita.
Ok, ma un articolo in tema con il martedì grasso, ultimo di carnevale?
Oppure già la questione dei "rapporti intimi tra divorziati" è uno scherzo?
Va bene, ci penso io.
Direttamente dal palco di San Scemo, a dirigere il maestro cinese Nau Ciò Capitt Nu Tub, al microfono e voce Marco Carena, per i testi di Carena Marco, ecco a voi.... CARNIVALADA!

"Arriva u carnivali me ne vado in piazza
A ballare il samba con la mia ragassa
Sono tutti balli che c'hanno un ritmu trimendu
Così tutti gli anni prendo uno stiramentu

Arriva u carnivali siamo tutti su di giri
Anche quelli che erano depressi fino a ieri
C'era un mio amicu si voleva sparari ha detto
"Non mi ammasso... aspetto dopo carnivali!"

A carnival a carnival...

Arriva u carnivali l'altr'anno un miu parente
Andava con la machina ...ha avuto un incidente
Adesso tutti dicono "Però è stato furtunatu!"
E' ancora vivo si ...ma è paralissatu!!

Arriva u carnivali che bellessa chi aligria
L'altr'anno a carnivali è morta una mia zia
Anche mio cuginu si era sentitu mali
Sono mai tranquillo quando arriva u carnivali

A carnival a carnival
A carnival a carnival
A carnival a carnival"

(sullo sfondo, il suono dell'ambulanza...)

Love and Peace.
Buon martedì grasso.
💘
21
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

.. allegoria
..passa dal confessionale..
al pulpito..
..come per la tunica..il cingolo.
Una vocazione..
"' fratello..fratelli..
sorella.. sorelle..
fate quello che dico..ma
non quello che faccio ".

..."...
... perché dicono e non fanno ".
( Matteo 23:1-12 )
11

fusky

...crisi delle vocazioni?....numero dei fedeli in calo?...chiudono le parrocchie?...ognuno cerca di risolvere i propri problemi a modo suo, chissà cosa ne pensa in cuor suo Pope Francis.
00
bikers13

bikers13

45 anni, Ferrara (Italy)

Di preti e cardinali porci che si nascondono dietro ad una tunica siamo pieni e loro che fanno? Se la prendono con un povero cristo che vuole rifarsi una vita? Che patetici pulite i vostri Crimini prima
40
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

Ma qual è il problema? Tanto, in modo tipicamente cattolico, hanno fatto la festa e gabbato lo santo: Basta confessarsi.

Allegri e continenti.
41
Windsun

Windsun

50 anni, Avellino (Italy)

Mi scuso per quel che scrivo.
Il Cardinale o era annebbiato dai vapori dell'alcol o evidentemente deve cambiare spacciatore, il potere o ecclesiastico o politico logora la mente e fa sparare fuori cavolate di questo genere.
51
D0nJ0n

D0nJ0n

43 anni, Pisa (Italy)

Non lo puoi fare, ma se lo fai (e lo farai) mi devi raccontare tutto in confessione, così io, Prete, posso venire a conoscenza di tutto.
Solita vecchia storia ...

Cià Rigà, fate i bravi bambini 😁
13
MartinM

MartinM

56 anni, Milano (Italy)

Droghe sintetiche? Cannabis con eroina? Troppi bambini?
Certo che di scemenze ne senti...
Prendo nota.
Mah...
71
massi765

massi765

45 anni, Roma (Italy)

sono divorziato (civile). se conosco una donna e tra noi nasce passione, vivrò con lei anche il sesso. Se a quel cardinale non va bene, andrò dove non chiudono la porta in faccia per un motivo che non condivido. se il mondo cambia e la chiesa non si adegua, porterà i fedeli a vivere da disadattati. e non mi pare che la religione insegni a vivere come disadattati. casomai sono certi uomini, del tipo: non c'è peggior ignorante di chi si crede l'unico intelligente. sono quei certi uomini che sbagliano. il problema è che loro ancora non lo sanno di sbagliare. io seguo la religione ed i valori che insegna. non seguo di certo il primo cardinale che si atteggia a nuovo maestro moralista del mondo...
32
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.