I rapporti intimi migliorano a 60 anni

A 60 anni ci si sente più liberi di vivere la propria sessualità senza pregiudizi e inibizioni: il sesso quindi, sembrerebbe migliorare con l'età

Chi pensa che i giovani abbiano una marcia in più sotto le lenzuola si sbaglia, poiché secondo la sessuologa newyorkese Madeleine Castellanos il picco del piacere arriva a 60 anni per i single.

La ragione? Secondo la sessuologa “Invecchiando, sai cosa ti piace fisicamente” ed inoltre sia uomini che donne si sentono più liberi di esplorare la propria sessualità vivendola appieno.

A sostegno di ciò c’è uno studio pubblicato dalla Commissione Nazionale sull’invecchiamento che ha evidenziato come per le donne il miglior sesso arrivi a 70 anni.

Contrariamente a quanto si crede quindi, gli anziani di entrambi i sessi, sono ancora sessualmente attivi.

Un precedente studio, esattamente del 2007, pubblicato su The New England Journal of Medicine ha evidenziato inoltre come la maggior parte delle persone anziane abbiano avuto rapporti fino agli 80 anni.

Insomma, con il passare degli anni si acquista una maggiore consapevolezza di se stessi e di quello che si desidera sotto lenzuola. Maturità ed esperienza.

805 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Miguel62

Miguel62

61 anni, Lecce (Italy)

Ma davvero ah pero ' , avercela una partner !*
00
Monsieur-60

Monsieur-60

58 anni, Cagliari (Italy)

Il sesso a 60 anni è decisamente meglio...più coinvolgente...più soddisfacente...più.....
00
Starseed

Starseed

41 anni, Perugia (Italy)

Sinceramente io da quando avevo 30 anni, adesso 41, non ho proprio più voglia di avere rapporti sessuali con donne, preferisco di gran lunga navigare su internet e magnare come un porco 😁
35
the_kid

the_kid

60 anni, Pescara (Italy)

Personalmente mi riesce difficile scindere sesso e intimità, e andando verso i 60 penso poter fare una considerazione: far l'amore, che sia a trenta o ove 50/60, deve essere un esperienza appagante, che ti far star bene; donna e uomo che diventano come una cosa sola! Certo che le differenze ci sono e si sentono, ma l'importante è che vi sia quella complice intesa che porta a darti tutto. Aggiungo che il tempo e quindi l'esperienza di vita rende il vivere la sessualità con una maggior serenità, senza chissà quali 'pensieri' sulla propria prestazione (tipico di noi maschietti ) ma godere appieno di quei momenti magici. Tante volte? Poche? Quanto è durato? Credo che sia importante più il come che il quanto. Bye! 😊 👋
60
Dairlewanger

Dairlewanger

42 anni, Piacenza (Italy)

Trombate (semare se siete capaci)e ancora trombate,non importa l' età
🔥 boia chi molla
06
Petitfleur52

Petitfleur52

66 anni, Reggio Emilia (Italy)

In realtà sono tutti luoghi comuni, e questi pretesi studi dopo un po' sono smentiti magari da altri che dicono tutto l'opposto.
L'unica verità, secondo me, sta nell'infinita varietà della casistica e delle storie personali : se infatti è vero che più si va avanti e più si sa quel che si vuole, è anche vero che non basta sapere, ma bisogna incontrare chi condivida i propri gusti.
Altrimenti puoi avere tutta la consapevolezza che vuoi, e magari l'avevi anche prima o l'hai sempre avuta, ma... casca l'asino.
Posso solo dire che a mio parere il discorso è molto più facile per gli uomini : loro pensano solo al sesso e vogliono quello; da che mondo è mondo, con l'unica differenza che in altre epoche magari lo dissimulavano un po', mentre oggi, che la decenza non è di moda, lo sbandierano ad ogni piè sospinto, sentendosi con ciò dei gran "machi".
Le donne, pur se le giovani si sono inevitabilmente adeguate all'andazzo imperante ossia al modello materialista maschile, le donne di solito hanno bisogno di ben di più.
Non è di moda dirlo, meglio far le disinvolte, ma in cuor loro lo sanno che da un uomo vorrebbero ben di più che una scopata, un rapporto "mordi-fuggi-e passa ad altro articolo".
E allora... è forse a 60 anni, 70 (?) o dio sa quando, che realizzano l'appagamento, oppure quando la fortuna, la sorte glielo permettono?
C'è solo la varietà delle storie.
Per la ginnastica da camera a 60 la mobilità è minore che a 30, ma esiste anche la testa a concorrere all'appagamento...
Insomma, ad ognuna quel che si confà alla propria età della vita.
Io le classifiche non le farei, sono anche un po' ridicole : mica dobbiamo guadagnarci la medaglia!
Bye bye

Gi
94
Luna782

Luna782

28 anni, Milano (Italy)

Peccato che a 60 anni non puoi fare la candela e non puoi fare la posizione Il ponte levatoio ne quella Flipper.
22
JimmyXXX

JimmyXXX

58 anni, Trieste (Italy)

Non c'è ombra di dubbio. Con l'età si è più consapevoli, esperti e si sa' bene quello che si vuole... ma anche quello che ci si aspetta. Però non basta. Se ci si frequenta con la persona sbagliata, il rapporto ne soffre, e di parecchio. Come sempre l'articolo solleva questioni troppo complesse e le espone in modo estremamente semplicistico.
Il "pallino" del "gioco", che piaccia o meno, lo ha la femmina. Se c'è "feeling", il momento diventa "magico". Un motore và "scaldato" in modo appropriato, se si vuole sfruttarlo bene. Tutto questo indipendentemente dall'età dei soggetti, sia ben chiaro. Ad essa è legata l'intensità, la tempistica, "l'irruenza" (mi si conceda il termine), non l'entusiasmo o il risultato.
Giusto o sbagliato che sia, questo appena esposto è il mio pensiero, forgiato dalla mia esperienza di vita.
30

Any79

Che con il passare degli anni si acquisti una maggiore consapevolezza di se stessi e di quello che si desidera..è indubbio..che i rapporti intimi migliorino a 60 anni....mah...bisogna chiedere a chi abbia quest'età se sia vero..😉
39

massi765

Sono d'accordo con l'articolo come aggiungo una mia opinione. più si alza l'età e più i pseudo e le pseudo maturi e mature (ma in verità adolescenti ancora al lavoro), finalmente al grido meglio tardi che mai, prendono coscienza che una vita senza maschere è più semplice ed anche appagante. perché si capisce cosa si vuole davvero e senza più mentire a se stessi..... finalmente non si mente più neanche agli altri..... da qui una rinnovata autoconsapevolezza di se che li porta FINALMENTE a vivere anche il sesso senza maschere. Con il rischio che finalmente lo vivono piacendosi per ciò che si è davvero e non per ciò che si DEVE credere di essere o VOLERE. Ed è inutile (credo) che menziono il fatto che vivere il sesso piacendosi per ciò che si è davvero sia (per quelle persone) la scoperta dell'acqua calda che molte altre persone già la gustano dai 20 o 30 anni. Tranquillo, se non hai capito ciò che ho scritto fra 10 o 20 anni se lo rileggi lo capisci 😝
12
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Sempre strani questi studi, così criptici in ciò che cercano, così dispersivi nel come lo cercano!
Cosa si deve intendere per "miglior sesso"? Come si potrebbe essere sicuri che le persone intervistate abbiano risposto in maniera sufficientemente "scientifica"?

Il picco del piacere arriva ai 60 anni per i singles?
Tralasciando il motivo misterioso per cui sono stati esclusi i soggetti con il partner, andrebbe compreso se i singles di 60 anni siano stati sempre senza partner stabile negli anni precedenti e per quanto tempo. Al di là dell'effettivo stato civile dei soggetti presi in esame a 60 anni, non è pure chiaro se il piacere provato sia quello soggettivamente creduto ed effettivamente possibile oppure immaginato nella propria mente di ...illusi.

Le donne provano il miglior sesso a 70 anni?
Quindi, ammesso che sia vero con ogni sforzo possibile, non è chiaro se quel sesso venga consumato con uomini più giovani di loro (magari di 60 anni) piuttosto che con quelli più grandi o coetanei. Di certo, questo chiarimento non sarebbe di trascurabile rilevanza.

Insomma, la notizia di oggi appare più la sceneggiatura di una Candid Camera piuttosto che il riferimento ad uno studio attendibile.
Non commento oltre per non offendere l'intelligenza del lettore, affermando ciò che ragionevolmente sarebbe ovvio per chiunque!
👋
43
emmolina

emmolina

50 anni, Venezia (Italy)

Oddio, 70....mi sembra che si debba sicuramente e assolutamente fare ancora l amore, ma da lì a dire che è l età x il miglior sesso la vedo dura!
Acciacchi, scarsa mobilità, poi nn si cosa si possa avere a 70 anni, nn ci sono ancora arrivata, ma dubito che il corpo possa fare più di tanto. Più che altro lo vedo un sesso fatto con il marito di una vita, o comunque da molto tempo, nn di certo un sesso occasionale!
Mi godo l inizio dei 50, quello che posso dire è che, indubbiamente, si sa bene cosa di vuole e cosa piace, l importante è che il partner sia quello giusto.
65
Windsun

Windsun

50 anni, Avellino (Italy)

Sono sicuro che molti non condividono.
A 60 anni non migliora ma c'è consapevolezza ( sia ben chiaro una persona per me può dire sono vecchio alla soglia dei 75 anni ) di essere coscienti di non avere più la forza e resistenza di una volta, detto ciò il mio pensiero è che i rapporti intimi devono essere sia fisici che mentali da entrambi le parti e non solo la voglia di sfogarsi , ci deve essere piena soddisfazione da entrambi le parti , o 20 , 60 o 100 il sesso è fatto d'amore e fisico.
33
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

..chi desidera...non rinuncia..
..al batticuore dell'innamoramento..
..e l''età se ne faccia una ragione.!
L'esperienza rende..evolute..
..le emozioni..
..giovane..la saggezza.
25
aurevoir

aurevoir

59 anni, Genova (Italy)

Manu, sai che ti stimo anche intellettualmente, oltre che fisicamente.
Anzi, molto di più, come piace a te e a tutte le donne.
Volete sentirvelo dire, e noi ve lo diciamo!!

In questo articolo cosa mi piace di più?
L'assenza assoluta di termini inutili all'argomento. Non leggo amore ( belin, era ora),sentimento, affetto, duraturo ( duro potevi metterlo... 😜 😂 ),a vita, e menate simili.

A 60 anni, parlo per sentito dire perché non ce l'ho, certo che se miglioro ancora devo preoccuparmi, non posso prendere 2 giorni di ferie ogni volta che trombo, va beh, ci ragiono, scusa, vado avanti.....
Dicevo a 60 anni finalmente succede questo:
Mi sveglio, tipo stamattina, e dopo le solite riflessioni profonde penso, belin, per pranzo mi mangerei due spaghetti con le vongole.
E quindi? Mi attivo per mangiarmeli, no, non me li cucino certamente, ok, inizio a pensare a qualcuno che mi offra il pranzo, logico.
Potevo svegliarmi con un'altra idea, che , lo ammetto, è più frequente delle vongole.
Oggi mi farei volentieri una bella trombata.
E il 60enne si attiva, magari prima si fa due spaghetti e poi non reprime il desiderio, ma lo porta a termine.
Devi essere innamorato per desiderare le vongole, che peraltro hanno consistenza e forma che ricorda il sesso femminile? O magari già le vongole sono un segno?
Quindi sarebbe meglio non svegliarsi avendo voglia di wurtsel e patatine?
Se sei una donna si, magari patatine condivise.

Niente, mi sono perso. Una trombata salutare come un massaggio shiatzu, tonificante per lei, bruciatossine per lui. Meglio che andare dal dottore.
Questo era il senso.

Dottoressa Madelaine Castellanos, sei un genio, oltre che una gnocca da paura, con uno sguardo che se non ti si alza solo per quello puoi dirigerti verso il primo cassonetto del tuo quartiere.

Allegri/ a feast of friends.
07