Lavorare con chi si ama è rischioso o no?

È possibile lavorare con la propria metà senza che questo comprometta il rapporto? Ecco alcuni pratici suggerimenti da seguire per rendere stabile la relazione

Molti amori nascono sul posto di lavoro: a volte ci si innamora del capo altre del vicino di scrivania.

Ma come gestire un rapporto di questo tipo dove amore e lavoro si mescolano?

Per far si che che la relazione duri occorre mettere in pratica alcuni suggerimenti tra cui:

- Non condividere tutto. È opportuno crearsi degli spazi e dei momenti che siano privati, e che non vi vedano sempre insieme. Dato che magari alcune esigenze lavorative non lo consentono, un esempio potrebbe essere fare la pausa pranzo divisi.

- Cambiare argomento. Non parlate sempre e solo di lavoro: cercate di bandirlo dalle vostre conversazioni, soprattutto al di fuori dell’orario lavorativo.

- Trasformare le differenze in vantaggio. Fate in modo che le vostre differenze possano compensarsi in modo da diventare il vostro punto di forza. In questo modo è più facile creare un proprio equilibrio che eviti una possibile competizione dentro che al di fuori della coppia.

- Compromessi. Mescolare amore e lavoro può essere rischioso: occorre essere realistici, e mettere in conto la possibilità di poter rischiare di perdere o l’uno o l’altro. In questo caso è sempre meglio fare un accordo scritto così da tutelarsi mettendo nero su bianco.

Che ne pensi di due partner che lavorano insieme? Tu lo faresti?

74 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

E' fuor di dubbio che il contenuto della notizia spieghi bene quali siano alcuni rischi di lavorare insieme al proprio partner. Quindi, è sin troppo chiaro che il lavoro svolto assieme esporrebbe a grandi rischi il loro stesso rapporto di coppia.

Nell'eventualità, il maggior rischio sarebbe rappresentato dalla tendenza a soprassedere su certi episodi o atteggiamenti viziosi del partner, in nome dei sentimenti provati ed a svantaggio del buon andamento del lavoro prodotto in comune.
In effetti, a ben riflettere, l'attività lavorativa svolta in stretto rapporto con il partner si rivelerebbe un'ottima occasione di attriti e discussioni più o meno gravi, tanto più perché legati al vitale profitto.
Come sempre, le eccezioni non potrebbero mancare, per cui il lavoro a quattro mani potrebbe svolgersi positivamente ma solo se sostenuto da stima reciproca e profonda tra i partners, oltre che da altrettanto fattivo spirito collaborativo. Elementi tutti rispondenti a criteri di semplice buon senso e spicciola convenienza.

A conti fatti, è consigliabile evitare il più possibile di condividere pure il lavoro, visto che già basterebbe il resto della vita comune a mettere a dura prova la solidità della relazione di coppia. Inoltre, motivo in più sarebbe dettato da considerazioni di strategia economica, posto che due fonti indipendenti di reddito conferirebbero alla coppia di certo maggiore solidità economica da un lato e più serenità qualora la stessa relazione sentimentale malauguratamente terminasse dall'altro.

Insomma, a costo di apparire poco romantici, meglio lavori distinti, perché per litigare c'è sempre il modo, già quando ...non si lavora!
👋
10
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

... questione di feeling..
..
.
42
Elita

Elita

55 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Gli altri facciano come vogliono.
Io no.
Non sto a spiegarne i motivi, perché oltre a non interessare nessuno , darei materiale gratuito ai strizza cervelli 😆😆😜🤘
37
JimmyXXX

JimmyXXX

58 anni, Trieste (Italy)

Non riuscirei a lavorare stando a stretto contatto con una persona con cui precedentemente ho avuto una relazione sentimentale. E' una questione di carattere.
Questo è il motivo per il quale non mi sono mai trovato coinvolto in storie di questo tipo.
Non dico che sia sbagliato, ci mancherebbe, ma non è per me.
20
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Gli articoli proposti sono come le pubblicità.....riflettono un mondo onirico, utopico, perennemente soleggiato, con un retrogusto di plastica made in Hollywood.
Anche le fotografie, perlopiù, chiamano alla mente una Utopia realizzata. Tutti belli, fotogenici, sorridenti, uffici lindi, case spaziose, con ampie porte su verande, prati verdi, sedie di vimini. Il testo non può fare eccezione: "il capo..... il vicino di scrivania.....". Nella Repubblica Utopica di Sorrisolandia, sono tutti impiegati, belli come Dei, vestiti alla moda, non ci sono fabbriche zozze e dall'aria fetida e non ci sono operaie che bestemmiano più degli uomini, magari con un tatuaggio grossolano e volgare che esce dalla tuta, dando sempre l'impressione di una macchia di sporco.

La mattina si fa la corsetta per tenersi in forma, prima di finire fotografati, sotto il cielo perennemente azzurro e le villette a schiera simil-californiano, o in qualche splendido parco. Corsetta, hai detto? Eretico! Si dice fooooting! Non ci sono le vie del centro congestionate dal traffico, i marciapiede luridi e pieni zeppi di automobili parcheggiate che portano su di sé i segni delle intemperie, dove farsi la corsetta (aridaje!!) mattutina, significa abbonarsi a quello che sta tra, nello Zodiaco, poco prima del Leone.
Poi, dopo aver corso senza sudare e senza perdere energie, ci sono le colazioni sorridenti attorno ad un lindo tavolo prima di partire "alla grande" con la carica dei cinque cereali, non ci sono le levatacce alle 4.30 (autobiografico, eh si!) per andare ad attendere il pascola-zombies, pardon, autobus, mattutino, pieno di facce livide, ancora con le striature del cuscino sul viso.......

Tra un flash e l'altro, tra una gloria e l'altra, i nostri semidei domestici, con i loro superpoteri di silicone, plastica e Photoshop, si avviano verso il sentiero del loro mondo perfetto, dove ci sono sempre e comunque dei colleghi e delle colleghe splendidi, disponibili, seduti alla scrivania accanto (sono tutti designers di moda, ci scommetto), pronti ad essere fotografati ed immortalati con i loro denti bianchissimi.....oscure leggende dicono che, tali foto finiscono sui ritrovi virtuali di ricettacoli di sfigati cronici chiamati "siti di Incontri", dove delle povere anime speranzose vengono ammaliate con gli slogan dell'Utopia Vivente: "Il mare è pieno di pesci", "L'amore è dietro l'angolo", "qualcuno apprezzerà i vostri difetti", "nel mondo c'è posto per tutti"....... basta, sennò qualcuno finisce per crederci.
53
Samy76_s

Samy76_s

42 anni, Ferrara (Italy)

Ma stiamo scherzando??? Anidre carbonica diventa
Già ci si vede nella vita e in più sopportarsi anche al lavoro... naaaaaa
13

Any79

Non credo assolutamente comprometta il rapporto ....lavorare insieme.....anzi vengono fuori altre qualità e aspetti e attitudini del partner che magari nn avremmo mai potuto apprezzare..l 'importante è il giusto distacco nell'ambito lavorativo...e nn fare delle problematiche di lavoro un argomento che ci si porta a casa. .(un pò difficile in effetti che non lo si faccia). E comunque se di base è un rapporto.. nn sereno....nn sarà di certo il lavoro a comprometterlo.😊😊😊😊
16

massi765

Sarebbe una situazione particolare ma non per questo impossibile a priori da mantenere. in linea di massima mi viene da pensare che sarebbe meglio arrivare la sera a casa sapendo che ti sta aspettando o che la devi aspettare, però ripeto, potrebbe anche non creare particolari problemi quella situazione.
22

D0nJ0n

Ho sempre creduto che sia una cosa assolutamente da evitare, si rischia seriamente di dover rinunciare sia al lavoro che al partner.
E' per questo che escludo a priori possibili storie in ambito lavorativo, ma si sa, si resiste a tutto tranne che alle tentazioni, così quando mi è capitato ho cercato sempre di andarci molto piano.
Conosco gente che è felicemente accoppiata, dentro e fuori l'ambito lavorativo.
35
Tilikum_

Tilikum_

49 anni, Venezia (Italy)

..

.___________ @@@@@@
__________@@@____@@@
________@@@________@@_____@@@@@@@
________@@___________@@__@@@______@@
________@@____________@@@__________@@
__________@@________________________@@
____@@@@@@______@@@@@___________@@
__@@@@@@@@@__@@@@@@@_________@@
__@@____________@ AUGURI @_______@@
_@@____________@ PATRIZIA @_____@@
_@@____________@ @___@@@
_@@@___________@@@@@@@______@@
__@@@@__________@@@@@________@@
____@@@@@@_______________________@@
_________@@_________________________@@
________@@___________@@___________@@
________@@@________@@@@@@@@@@@
_________@@@_____@@@_@@@@@@@
__________@@@@@@@
___________@@@@@_@
____________________@
____________________@
_____________________@
______________________@
______________________@____@@@
______________@@@@__@__@_____@
......@@@............................@@@..
44

Resiliente1959

Per mia esperienza, assolutamente deleterio
Però eravamo già sul piede di guerra , per cui lo stare insieme h24 ha fatto il resto.

Buongiorno a una bella fetta del blog 😊
23
Windsun

Windsun

51 anni, Avellino (Italy)

Per mia esperienza personale di anni fa certo che puoi lavorare insieme alla propria compagna , se succede qualcosa credetemi non è per il lavoro ma per altro , è tutto nel carattere e come ci si comporta.
Sono più che sicuro che avrò delle negazioni, come si dice dalle mie zone " il cervello è una sfoglia di cipolla", cosa vuol dire se uno sbrocca , puoi lavorare con lei o stare a casa è la stessa cosa.
12
emmolina

emmolina

50 anni, Venezia (Italy)

🎉Può essere un rischio o un modo x essere ancora più uniti... Dipende dalla coppia e dal tipo di lavoro.
Comunque sempre meglio nn rischiare 😄

Approfitto dello spazio per fare gli auguri di compleanno a Resi e a Must, 🎉 ragazzi spero vi arrivi, nonostante la distanza, il mio abbraccio enorme.
Per Resi accompagnato da millemila baci, Must x te uno ma ci metto una puntina di lingua ok?
😂
43
Derrik1966

Derrik1966

52 anni, Milano (Italy)

Quale lavoro? Quale amore? Per poter rispondere avrei bisogno di avere almeno uno dei fattori! 😃
12
Luna782

Luna782

28 anni, Milano (Italy)

Penso che due partner che lavorano insieme possa diventare un litigio continuo che alla fine logora la coppia.
23