Troppo selfie “danneggiano” la nostra immagine social

Troppi selfie sono sintomo di narcisismo, oltre a suggerire agli altri che non saremmo dei buoni amici. Cosa determina quindi il nostro successo sui social?

Oggi si è ossessionati dal bisogno costante di essere popolari all’interno dei social: è un dato di fatto.

Ma come viene percepita la nostra vita social dal pubblico della rete? A dirlo è un nuovo studio condotto da Baylor University di Waco, Texas, che indica cosa viene visto in modo positivo e cosa negativamente dai nostri amici di Facebook o da chi frequenta le nostre pagine.

Occorre prima di tutto dire come i risultati siano differenti per uomini e donne, ma come tuttavia vi siano degli elementi comuni.

Prima di tutto pollice in su per l’alto numero di follower e di “Mi piace”, in qualsiasi forma vengano espressi. Inoltre chi viene considerato attraente dal punto di vista estetico, ottiene un alto livello di gradimento, anche se occorre specificare come gli innumerevoli selfie fatti per mettere in mostra le proprie bellezze non aiutano, al contrario di ciò che si pensa.

Troppi selfie suggeriscono che la persona sia narcisista e non esattamente un’ottima candidata per stringere amicizia – ha illustrato uno degli autori dello studio, James A. Robertsabbiamo ipotizzato e provato che un’elevata percentuale di autoscatti costituiscano una traccia che trasmette meno reciprocità e benefici di gruppo”.

Lo studio infatti ha dimostrato come il condividere un numero elevato di selfie in solitudine non fa che abbassare l’indice di gradimento. Infine il pubblico maschile sembra essere più attratto, nemmeno a dirlo, dall’aspetto estetico, mentre le donne risultano essere più sensibili al numero di follower e di Like, e anche di selfie.

Cosa pensi di chi condivide troppi selfie?

 

 

 

172 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Gonzales99

Gonzales99

19 anni, Roma (Italy)

No selfi aumentare visual
00

Conquistatrice

Mi chiamo Isabella. Mi mancano le conversazioni erotiche. Contattatemi>> l.ly/fragolina27
00
Spinnnaker

Spinnnaker

58 anni, Treviso (Italy)

 

 

 

Bellezza interiore, bellezza esteriore.

Apparentemente c’è la stessa relazione che intercorre fra i ROlling Stones  e il minestrone Faindus 15 verdure. Invece sono due modi, comunemente ritenuti antitetici, di pervenire allo stesso ambìto, supremo risultato: piacere.  In genere l’ “estetica” interiore è mascherata da quella della carrozzeria esterna, che è quella su cui si basa il verdetto pollice su o giù. I siti di chat hanno invece reso possibile la conoscenza reciproca per la sola  componente mentale e sarà capitato a tutti di invaghirsi di qualche corrispondente mai vista in faccia, se non in miracolose fotografie. Bisogna però specificare che una buona parte delle virtù che ci fanno infatuare siamo noi stessi ad attribuirle alla persona “amanda” per una sorta di ottimismo dei sentimenti; in sostanza si usa la persona oggetto delle nostre brame come un manichino che vestiamo con gli abiti che piacciono a noi. Non centra niente con sto discorso se non per una analogia di come funzionano i circuiti mentali: una tecnica nota dell’arte oratoria insegna di non proseguire né specificare meglio il pensiero che si sta esponendo, quando si vede che il proprio interlocutore ha afferrato e apprezzato ciò che si sta dicendo, perché il prosieguo e specificazione del discorso lo farà lui con le migliori idee  che ha al riguardo, ma attribuendo a voi il merito di averle dette.

Tornando a noi, succede spesso che una conversazione a contenuti intimisti funga da trampolino di lancio  anzi, da detonatore, per la nostra affettività pronta ad esplodere alla prima occasione utile. E qui entra in gioco il soverchio strapotere della bellezza esteriore perché, quando i sublimi sentimenti maturati in una corrispondenza iperglicemica si schiantano su un aspetto fisico lacunoso….puf…come una bolla di sapone.

Per dire che la bellezza esteriore, pur mutevole e relativa alle epoche e alla geografia, rimane l’elemento  dominante. Io vorrei ribellarmi, quasi fosse un’ingiustizia della natura e cerco di ragionare sul perché un bel volto o un bel corpo induca a miti sentimenti, più che un carattere gentile o una sensibilità raffinata. Perché due tette turgide interessino di più di un diploma in conservatorio. Già, perché?

Ah, infine due note sull’esigenza di essere diversi e quindi unici. E’ un anelito, questo, che tutti abbiamo; penso che anche le formiche, così apparentemente uguali, oltre ad incazzarsi, abbiano una elevata concezione di sé stesse e rivendichino con caparbietà la loro identità. Tu obietterai: ma come? Viviamo in un epoca in cui si è quasi terrorizzati dal diverso e tu mi vieni a dire che vogliamo essere diversi. (mirror free climbing). Esistono entrambe le esigenze, in effetti. La gente tifa una squadra e va allo stadio a bastonarsi per sentirsi di appartenere ad una comunità. Ma se ne prendi uno alla volta, ognuno rivendicherà la sua identità ben differente da quella di chiunque altro. Potrebbe trattarsi di una questione cromosomica: ogni DNA deve lottare per la sua affermazione, ma dire cagate in un argomento come questo è un lampo.

Penso non occorra dire che mi rivolgo principalmente  ad Aurev e Dimi (in quanto più inclini a questo genere di dissertazioni, ma nulla avendo in contrario a tutti gli altri amici del sito); non ho messo in coda questo intervento (fatto col pc, si nota?) a quello iniziato da  Mustain per rispetto all’antipatia che verosimilmente questi prova per me e che condivido, perché quelli come me stanno sul cazzo anche a me

 
10
Rapunzel3ntina

Rapunzel3ntina

54 anni, Trento (Italy)

Dipende da che selfie...
Spiritosi? Scherzosi? = Perché no?
Pose sexy e costruite per attirare?
= Ma assolutamente no!
50
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Francamente la notizia di oggi non mi interessa affatto.
Forse perché non sono narcisista oppure perché non sono fotogenico, non importa!

In ogni caso, come per i selfie, buon senso e moderazione non hanno mai procurati danni...
👋
21
tantonontelado

tantonontelado

29 anni, Torino (Italy)

Troppi selfie danneggiano...
Mi viene in mente la canzone della grandissima Mia Martini:
"Sai la gente è strana, prima si odia, poi si ama,...
sai la gente è matta, forse è troppo insoddisfatta, segue il mondo ciecamente, quando la moda cambia, lei pure cambia continuamente, scioccamente..."
20
D0nJ0n

D0nJ0n

43 anni, Pisa (Italy)

"Si è ossessionati dal bisogno costante di essere popolari ..." ed oggi i social ci danno maggiore opportunità per sfogarci, e cercare ossessivamente approvazione e consenso 😁
04
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

.. quell' immagine di sé..
..costruita per..esistere..

Pagare..
..un prezzo.. per sentirsi..
..complici della vita.

Non è un like a dirmi che esisto.
21
Mustaine

Mustaine

46 anni, Roma (Italy)

Io sono, soprattutto nel male, un personaggio più unico che raro: oltre questo non ho altri profili social e mi sono fatto solo un unico selfie in tutta la vita. Però, in generale, dei selfie altrui poco mi importa perché non incidono minimante sul mio giudizio. Io sono convinto che chi esagera riprendendo costantemente, salvo rare eccezioni, ogni momento della propria vita con uno "scatto" cerchi di rendere più reale ciò che è irreale per gli altri (o per se stessi). Qui si parla di "immagine social", ossia l'apparire che prevale sull'essere. Questo avviene anche quotidianamente quando qualcuno cerca di passare per quel che non è.
Di sicuro attraverso un profilo social questo è più facile e non parlo dei "modelli"
o dei personaggi dello spettacolo che fanno della propria immagine un merchandise, ma delle persone comuni. E' un'esigenza irrefrenabile mostrarsi e apparire al mondo, agli altri, non solo come vanità ma per sentirsi importanti e magari apprezzati all'interno di una comunità, qualunque essa sia. Se questo ormai è l'unico modo in cui le persone comunicano è inutile ribellarsi e criticare...io non mi associo ma se qualcuno si sente più contento e sereno nel farlo, ben venga: viviamo in un mondo già molto triste e inequo per tanti versi...facciamoci un bel selfie e passa tutto! 😎
51
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

Solito narcisismo di massa. Fotografatevi pure anche i peli del culo; tanto, non vi calcolo. Altro che "laik".

Allegri ed autoscattati.
24

massi765

Il senso di fotografare se stessi in continuazione per mettere le foto su di un sito internet, aspettando che qualcuno per l'ennesima volta dica: "like" ecco infatti, qualcuno il senso di tutto questo me lo deve spiegare...
13

Any79

Eh già..... 🎵 🎵"siamo l'esercito del selfie..ci si abbronza con l'iPhone..ma non abbiamo più contatti..soltanto un like a un altro post..." 🎵 🎵
24

NELL1

odio i selfie, non sono fotogenica ed inoltre che senso ha fotografare se stessi per mettere le immagini sui social?
Io fotografo molto spesso natura e animali.
Per capire con chi si sta parlando una foto e' d'obbligo, ma le altre sono inutili , specie per chi cerca altro e non avvenenza fisica.... inoltre le foto specie qui sono spesso di molti anni prima...allora che senso ha??? 😳
Oggi freddo, ma sole....arrivano a pranzo i miei amici animalisti, con tutti i loro bau 🐶
Buona giornata a tutti 😊 😘
34

Resiliente1959

Mi faccio i selfie per me
Li faccio ridicoli, con le mie figlie
Col nipotino
Tanto per ridere...a dire il vero molto pochi
Cmq c'è narcisismo sicuramente di fondo, io poi sono egocentrica per cui...

Buongiorno a tutti 🌺
34
Windsun

Windsun

50 anni, Avellino (Italy)

Non comment.
01