Turismo procreativo, sono ancora molti gli italiani che si recano all’estero

Sono ancora numerose le coppie che preferiscono recarsi all'estero per la fecondazione eterologa per via dei vantaggi di cui possono usufruire. Ecco perché

Nonostante la Corte Costituzionale abbia riconosciuto la piena legittimità della metodica in Italia della fecondazione eterologa, su 10mila coppie che ne fanno ricorso, un terzo preferisce ancora recarsi all’estero.

È quello che viene definito “turismo procreativo”. Ma perché c’è chi ancora preferisce andare fuori? Il problema viene evidenziato dal docente di Biodiritto all'Università di Firenze e Direttore della Fondazione Pma Italia, Gianni Baldini, il quale afferma che “La causa della mancata fruizione è dovuta essenzialmente all'assenza totale di donatori e donatrici".

Questo accade in quanto “in Italia non esiste una normativa applicativa che consenta il rimborso dei costi, delle spese e la copertura per l'assenza al lavoro del donatore. Ciò rende necessaria l'acquisizione di gameti da Banche straniere, a prezzi rilevanti. A questa situazione si aggiungono le liste d'attesa, gravose nei pochi centri pubblici in cui l'eterologa viene realizzata", spiegano dalla Fondazione Pma.

Ma anche le varie regioni risultano essere disomogenee tra di loro.

"A sud di Roma – illustra Baldini - tranne qualche eccezione, è impossibile accedere a centri pubblici: non esistono o hanno liste di attesa impossibili".

"Queste condizioni - conclude la Fondazione Pma- determinano un "turismo procreativo": poiché però le realtà che non offrono il servizio sono anche in stato di rientro finanziario, le prestazioni effettuate fuori regione non possono essere rimborsate. Fino all'approvazione delle tariffe Lea, continuerà la discriminazione tra pazienti".

 

151 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

E' del tutto evidente quanto sia delicato e complesso l'argomento proposto nella notizia, al punto da non poterlo opportunamente qui trattare.
Nel leggerla giunge spontanea la solita e sconfortante conclusione all'italiana del "è normale, siamo in Italia!". Che tristezza!

Regolamentare con pratico buon senso, evitando possibilità di furbate di sorta e salvaguardando i diritti da tutelare, sembra di fatto impossibile nel nostro Paese. Costringere noi cittadini a recarci all'estero perché le nostre leggi sono a dir poco inadeguate è semplicemente una vergogna per un Paese dichiaratamente civile e moderno.
Insomma, molto si potrebbe fare e soprattutto meglio!
👋
51
tantonontelado

tantonontelado

29 anni, Torino (Italy)

Turismo procreativo:
"qui sorge monumento ai caduti in fallo..."
Forse.
01
Windsun

Windsun

50 anni, Avellino (Italy)

Argomento davvero molto delicato, non mi sento in grado di affrontarlo.
13
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

..il desiderio di un figlio
a tutti i costi..
..quanto amore
hanno da domare
le donne..
..tanto..
..una condizione
che altrimenti
le consumerebbe..


..parole stonate..
..giammai volevan
essere guaiti lamentosi
degni di attenzione..
..rivolte a selene..
..ella non s'offende..

..non è sufficiente il silenzio
per poter passare inosservati?
..
.
Come da profilo , non cerco nulla.
12
October59

October59

59 anni, Salerno (Italy)

E se per un attimo lasciassimo perdere la fecondazione assistita, e riflettessimo sullo stato di salute della sanità pubblica, ex fiore all'occhiello dello stato italiano?

Taglia oggi, taglia ieri, ruba qui, ruba là, e il cittadino è sempre meno assistito.

Visite specialistiche o accertamenti con tempi di attesa biblici.

Personale sanitario sempre più insufficiente per mancato ricambio.

Il 118 al nord non ha medici, al sud non ha ambulanze.

A fronte delle tasse pagate dai cittadini onesti, nelle regioni indebitate l'assistenza ambulatoriale, indagini specialistiche e i farmaci convenzionati vengono puntualmente sospesi in autunno perché non ci sono più fondi.

Chi ne ha se la cava sempre, chi si fa il mazzo per portare a casa un normale stipendio arranca nel curarsi.
Chi non ne ha si attacca.
13

Any79

È da brividi la parola "turismo procreativo"😔..Giorno Manu...😘 Keep calm and forever smile 😊😊😊😊
05

NELL1

Buongiorno,
Logico che se le cose in italia sono ancora al paleozoico tra burocrazia e liste d' attesa, chi vuole un figlio non puo' aspettare di essere decrepito, ed allora chi puo' va all estero.
Agevolassero perlomeno le adozioni invece che renderle inaccessibili!!!

Oggi sembra tornato l inverno. E stanotte ho sognato l ' acquario..😍🐋🐟🐳🐬🐡🐚 se piove ditemi SIIIIIIIIIIIII 😜
18
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

"Turismo procreativo", "acquisti di gameti", "banche straniere", "prezzi rilevanti"....ma scherziamo? Stiamo parlando di future vite o di etti di prosciutto?
Hanno esteso la logica del profitto anche in quell'ambito, travestendolo con il nome esoterico ed accattivante di "fecondazione eterologa".....

Allegri e per niente turisti
24

Paolo-XxX

È normale ! Se in Italia la cosa è difficoltosa per tempi e burocrazia è normale che si predilige l'estero ..
Avere dei figli è un diritto per una coppia e lo stato Italiano sembra non capirlo !
31
massi765

massi765

46 anni, Roma (Italy)

Qual è il problema? In un mondo superaffollato fate meno figli. ultimamente per molte donne esiste solo la carriera. in un mondo che non permette più ad un uomo di mantenere la moglie che desidera e vuole stare a casa e crescere i figli. penso che la terra abbia un limite sul numero di persone che può ospitare. soprattutto in considerazione dell'animo umano sempre teso a volere tutto ed a volere... di più... per cui o procreiamo con più consapevolezza o..... fra un po' sarà la solita storia che si ripete. la guerra. solo che stavolta tra armi nucleari, batteriologiche, chimiche, saremo di fronte ad un ecatombe di sterminio reciproco. non sarebbe una guerra. sarebbe solo una gara a chi uccide di più e più in fretta. nessuno sta riflettendo sul fatto che se al mondo all'improvviso ci sono 9 o 10 miliardi di persone e all'improvviso non c'è più da mangiare per molti. quei molti sarebbero miliardi. e quei miliardi prima di morire che dite? un fucile ed un missile chimico cercheranno di spararlo prima di morire di fame?
03
PeppeKnight

PeppeKnight

41 anni, Bari (Italy)

Fecondazione fai da te? no alpitour? ahiahiahi
21

Resiliente1959

Turismo? Come andassero alle terme... 😳

Buongiorno a tutti.
15
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.