Cassazione condanna marito che navigava su siti di incontri

Un uomo coniugato è stato condannato dalla Cassazione per aver navigato su un sito di incontri: per i giudici si tratta di una violazione dell’obbligo di fedeltà

Navigare in un sito di incontri quando si è sposati, equivale ad un atto di infedeltà anche se non viene consumato un atto sessuale vero e proprio: è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, che nei giorni scorsi ha dato ragione ad una moglie, che ha abbandonato il tetto coniugale, dopo aver scoperto il proprio lui intendo a cercare una nuova compagnia femminile sul web.

Per i giudici della Suprema Corte, che hanno respinto il ricorso del marito che a sua volta voleva addebitare la causa della separazione alla moglie per violazione dell’obbligo di coabitazione, non ci sono dubbi: si tratta di una circostanza "oggettivamente idonea a compromettere la fiducia tra i coniugi e a provocare l’insorgere della crisi matrimoniale all’origine della separazione".

La sentenza va così a confermare il verdetto emesso dalla Corte di Appello di Bologna che nel 2014 ha equiparato la navigazione e l’utilizzo di un siti d’incontri se coniugati alla violazione dell’obbligo di fedeltà.

 

119 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

Conquistatrice

Mi chiamo Isabella. Mi mancano le conversazioni erotiche. Contattatemi>> l.ly/fragolina27
00
Elita

Elita

54 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Quante stronzate !
Chi vuol tradire o è in cerca , lo fa anche senza iscriversi ad un sito.
Tradimenti ,storie parallele esistono da prima che nascessero le chat e siti di incontri.
Come esisteva il voyeurismo,scambi di coppia ecc ecc.
13
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

La sentenza della Corte di Cassazione è discutibile.
Secondo la sentenza espressa, la crisi coniugale è originata dalla decisione del marito di cercare un altro rapporto in un sito d'incontri, a cui solo dopo la moglie ha deciso di reagire abbandonando il tetto coniugale per il venir meno della fiducia nei confronti di lui.

In effetti, molti sarebbero oggettivamente gli aspetti da approfondire della vicenda, prima di emettere una sentenza simile con cognizione di causa.
Innanzitutto, sarebbe opportuno chiarire il motivo per cui il marito ha deciso di tentare di conoscere altre donne. In subordine, andrebbe evidenziato che tale ricerca non ha provate le reali intenzioni dell'uomo, visto che nulla di concreto è stato dimostrato commesso. Da qui, il tradimento della fiducia ad opera del marito non sarebbe dimostrato perché "il fatto non sussiste" e soprattutto per dubbia intenzione reale. Si sa, incriminare una persona sulla base delle intenzioni è inapplicabile per legge, che punisce gli atti criminosi o irregolari e mai di per sé le volontà dichiarate.
Eppoi, un singolo episodio, peraltro opinabile, non giustificherebbe ragionevolmente la perdita della fiducia, al punto di essere causa di scioglimento del matrimonio con addebito. Del resto, sono note le tante circostanze in cui potrebbe sopraggiungere la carenza di fiducia nel partner ma non per questo si dovrebbe gridare al tradimento della stessa! Un esempio per tutti potrebbe essere rappresentato dal nuovo hobby del coniuge, il quale per praticarlo sacrificherebbe l'altro per aver sottratti tempo ed energie inaspettatamente.

Senza intendere minimizzare il significato della circostanza del caso, il comune buon senso suggerisce che la sentenza alla fine dei conti è davvero troppo rigida ed incomprensibile.
E' vero, la legge è legge e va rispettata. Peccato che sia inopportuna e troppo rigida per i tempi d'oggi! Non a caso il matrimonio è oggi più in crisi che mai, essendo sempre più privo della sua fondante identità ma sempre più carico di impegni finanziari vincolanti e punitivi oltre ogni necessità e ragionevolezza.
Come ribadito più volte, nonostante la convinzione contraria di taluni, la colpa della crisi coniugale è sempre ripartibile di fatto su entrambi i coniugi, pensiero dimostrabile per ogni caso di specie. Quindi, nella certezza della colpevolezza di entrambi o nel legittimo dubbio sull'origine dell'infedeltà del coniuge, meglio tralasciare inutili disquisizioni su chi ha tradito il partner. Essendo tutti colpevoli, alla fine è giusto che nessuno paghi pegno in favore dell'altro!

A ben pensarci, se le regole di legge alla base del matrimonio civile fossero meno restrittive e più a misura dell'imperfezione umana, il matrimonio riscuoterebbe maggiore successo sia dal punto di vista della preferenza sia sotto il profilo della qualità complessiva di vita assieme. Infatti, per un curioso effetto dell'essere umano, meno vincoli indurrebbero ciascun coniuge a non esasperare pensieri negativi circa atteggiamenti e scelte dell'altro, perché altrimenti mosso da propositi legittimati di minaccia, ricatto o "dolce" vendetta , inducendolo così fattivamente a più miti ed equilibrati consigli con buon senso e costruttività.
Questione quest'ultima davvero interessante, da approfondire magari in occasione della notizia al riguardo.
👋
82
timidocurioso

timidocurioso

38 anni, Potenza (Italy)

..assurdo non credere..
..ma finché vivremo il tempo
non smetteremo mai
di cercare..
Nell'attesa proveremo
amore o altro..
.. consapevoli di penare..
.. il trovarsi ripagherà
di non aver navigato invano..
23

Vinfel3

Meno male una cosa giusta perciò uomini in rete sposati state attenti prima e poi scopre anche se non mettete le foto che volete fare i furbi 😀😁😁😋😎😎😎😍😍😅😅😎😎
25
paulgreeneyes

paulgreeneyes

49 anni, Savona (Italy)

la condanna mi sembra più che giusta...vorrei vedere lui come l'avrebbe presa se avesse beccato la moglie su un sito di incontri,magari,di BBC... 😄 😄
32
Secco78

Secco78

41 anni, Prato (Italy)

La solita giustizia italiana!!fa proprio ridere!menomale non sono sposato!!
24
emmolina

emmolina

50 anni, Venezia (Italy)

Letta così effettivamente suona esagerata come condanna.
Poi bisogna vedere cosa è successo nello specifico, magari era un traditore seriale, tromba di qua tromba di là... O magari lei ha preso la palla al balzo x toglierselo di torno inventando ore e ore passate al pc mentre lei lo aspettava in intimo da sballo sul talamo nuziale e ha riportato danni psicologici permanenti dovuti a continui rifiuti.
Va a sapere....

Aspetto sempre il 5° segreto di Fatima... Chissà quale rivelazione
🤣🤣🤣🤣🤣
311
umtol

umtol

47 anni, Isernia (Italy)

😂 😂 😂 non ci posso credereeee, uno sposato che navigava su siti di incontri, aspè azz praticamente come una gran parte su questo sito 😂 😂 😂. Ma io dico se vi siete sposati credo lo abbiate fatto perché amate la vostra lei 😍, invece di spremervi il cervello nel cercare di accalappiare un'altra donna senza farvi scoprire 😎 , utilizzatelo per ravvivare la fiamma dell'amore 🔥 ❤. Lo so che di cervello noi uomini ne abbiamo poco e lo facciamo funzionare male però fate uno sforzo su 😩. Un saluto a tutti 😃 😃 😃
22
JimmyXXX

JimmyXXX

58 anni, Trieste (Italy)

Hai fatto il "furbetto"? (neanche tanto, visto che ti sei fatto "beccare").
Paga.
La prossima volta starai più attento, se vuoi stare seduto su due sedie.
Questo discorso vale anche per la "quota rosa".
23
dimipunk

dimipunk

43 anni, Trieste (Italy)

Hanno beccato @David Ross?
13
Francesco19465

Francesco19465

53 anni, Milano (Italy)

Ti sei voluto sposare? Basta fighe, mho so cz tuoi 😂 😂 😂
14
urbanevo

urbanevo

44 anni, Varese (Italy)

Questo marito "Voleva la botte piena e la moglie ubriaca" (proverbio), ed è rimasto con un pugno di mosche in mano.

Spero che almeno ora, per coerenza continui nella propria ricerca che invece di essere alternativa è diventata determinante.

Allegro e navigatore ⛵️🚢⛴🚤😊😊
62

massi765

Internet è diventato uno strumento come un altro per fare nuove amicizie o incontri. Non mi stupisce la sentenza anzi ritengo che i giudici si sono messi al passo dei tempi che corrono. Se fossi fidanzato e vedessi la mia compagna flirtare su internet con un altro ritengo che mi starebbe tradendo e la lascerei di rimando. senza neanche pensarci o dargli modo parlando, di sentire patetiche scuse o motivazioni che guarda caso sarebbero dovute per colpa di altri. che coincidenza è..... i flirt si hanno da single o si cercano se si fa parte di una coppia che si è data la regola del tutto è permesso. della serie è tutto permesso cosi ottengono il loro scopo. fare sempre come gli pare in barba al rispetto per gli altri. prima le proprie voglie poi il rispetto e le regole del vivere civile. La generazione degli AMMUCCHIATI eheheheh o forse meglio chiamarli I VOGLIOSI. che ridere che mi fanno. beh dai a qualcosa servono. oramai lo spettacolo non è più solo in tv è anche per strada. basta uscire di casa e senza pagare nessun biglietto si vedono film tragicomici di ogni genere. mi viene in mente la battuta del film 300. "Ricorda chi eravamo" ecco cosi mi passa l'amara risata…..
22
Rapunzel3ntina

Rapunzel3ntina

54 anni, Trento (Italy)

Ma invece che finire in tribunale per così poco, usare il buon senso e lasciarsi in maniera educata e civile?
55