Una vita sana prima dei 25 anni, toccasana per sesso e prostata

Praticare sport prima dei 25 anni sembrerebbe comportare, a lungo andare, dei benefici alla salute dell'uomo, riducendone così numerosi problemi

Il regolare esercizio di attività fisica, soprattutto prima dei 25 anni, sembrerebbe ridurre del 30% i problemi futuri alla prostata, e del 20% lo sviluppo di patologie come la disfunzione erettile.

Lo studio oggetto dalla terza edizione della campagna denominata #Controllati2019, ad opera della SIU (Società Italiana di Urologia), evidenzia come una vita sedentaria dei maschi, sin da giovani, influisca in modo negativo sul benessere della prostata.

Invece, l'attività fisica, specie se praticata regolarmente nel corso degli anni, è in grado di ridurre fino al 30% il rischio di sviluppare patologie urologiche, quali l'ingrossamento della prostata (che tecnicamente si chiama iperplasia prostatica benigna, o Ips).

La ricerca, resa nota di recente, ha anche evidenziato come il sovrappeso e l'obesità siano fattori aggravanti dello sviluppo dell'Ips.

Lo stesso vale per la disfunzione erettile, che può essere ridotta fino al 20%, nel caso in cui venga praticata un'attività fisica con regolarità, cominciando prima dei 25 anni di età. Il benessere generato da uno stile di vita sano, infatti, riduce il rischio di problemi cardiovascolari, cui la disfunzione erettile è in parte riconducibile.

E tu, che rapporto hai con lo sport?

13 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
shreeek

shreeek

53 anni, Vicenza (Italy)

😄 😛Ehh! Ma se sono tutti ubriaconi o .....lasciamo perdere 😛
11
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Sport prima dei 25 anni?
Come no, a 21 anni, sguattero in ristorante (in estate), poi a portare volantini pubblicitari (sotto il sole), a 22, turnista in Cartiera con il contratto quadrimestrale (ovviamente estivo) e, via così, anche per le successive quattro estati.
Sauna ed esercizio fisico.

Ma andate a @*%#&+😕.
57
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Sagge parole.
Prevenzione e salute. Sempre.
54
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Sempre saputo....
Sempre pensato....
Ed è così anche x una femminuccia..
che si accinge a diventare una donna......una mamma.........
E quindi va incontro ad un sano equlibrio riproduttivo....

Baci stellariiiii
Col quoreeeeeeeeee
Mi son mi
I'm a princesssssss
Oggi un venticello che ti fa impazzire.........
Adoro!
A££€gri
Keep calm and it's the last july's saturday .....
❤❤😍😘
28
Ammi-Saduqa

Ammi-Saduqa

58 anni, Torino (Italy)

Ma certo e anche l'esercizio sportivo tra le lenzuola, mi dicono giovi parecchio.

Dunque aggregando un po' gli articoli sul tema "sani e anziani" tipo questo o quello di ieri.
Ecco la ricetta per una vita sana e lunga: dieta equilibrata e genuina, 2 ore di sport regolare tutti i giorni, sesso q.b., condire con un adeguato numero di interessi culturali, evitare lo stress e le condizioni conflittuali, specialmente con il partner, lavorare con il giusto ritmo, controlli medici regolari, periodi di salutare riposo montano o al mare, magari anche una decina di giorni in una SPA termale e... e vivrete fino a 100 anni virili/femminili e prestanti!

Prendete un campione Istat di popolazione italiana e scoprirete che chi può concretamente permettersi una vita basata su questo modello ha un reddito ben al di sopra del vostro (se non è così complimenti a chi legge), una posizione lavorativa invidiabile, non ha evidenza di serie patologie tra i familiari, sovente un pregresso economico di genitori che magari non hanno fatto questa "invidiabile" esistenza capitalizzando un tesoretto che il ram"pollo" ora si gode.

Siamo sinceri non siamo altro che consumatori a nostra volta consumabili.... ben pochi (lo conferma l'indice di sopravvivenza in funzione del censo) hanno questa prospettiva di salute senile, per la massa la vita si è sì allungata ma non è migliorata la sua qualità, e comunque chi è sano e longevo spesso lo è soprattutto perché una "genetica favorevole" apporta il suo fondamentale contributo...

Suggerisco di vivere cercando di accontentarsi di quanto si può fare, in libertà e godendosi magari con il partner il piacere della tazzina di caffè che ci si può permettere....
"Carpe diem" Non fa male alla prostata e rende un po' più sereni.
Buon WE.
LDW
54
tivogliotantobene

tivogliotantobene

57 anni, Udine (Italy)

La vita sana va fatta anche dopo i 25
43