Cybersex: è reato nelle Filippine

Il Cybersex è stato reputato un reato dal governo delle Filippine, che punisce i trasgressori con sei mesi di prigione

Nell'era di Internet, il patto stretto tra sessualità e web sembrerebbe non avere più ostacoli, se non si considerasse qualche piccolo ma autorevole divieto.

E a purificare un pò la rete ci ha pensato il governo delle Filippine che ha reputato il cybersex illegale. Da poco tempo, infatti, nello stato asiatico fare l'amore online rappresenta un reato punibile quindi per legge con alcuni mesi di reclusione. Il rapporto virtuale è diventato ormai una moda tra i numerosi utenti che utilizzano la rete per i loro approcci sessuali con gli altri. Nelle Filippine tale tendenza ha registrato un alto incremento nel tasso di inscrizioni al servizio e, proprio per questo motivo, le autorità hanno posto un freno a questi tipi di incontri via web, prendendo precauzioni a riguardo. 

Non tutti, però, reputano legittime queste misure che, secondo i principi del "Cybercrime Prevention Act", prevedono pene severissime per coloro che le trasgrediscono. Da questo piano governativo scaturisce infatti l'intento delle autorità di tenere sotto controllo i crimini virtuali che crescono notevolmente di numero con il passare del tempo. In questo modo, divieto a parte, le Filippine rappresentano il primo Stato a vietare il cybersex e a reputare, quindi, illegale il sesso via Internet, in modo da limitare il fenomeno della prostituzione almeno in rete. 

Si cerca, così, di sensibilizzare tutte quelle donne che vendono il proprio corpo e prestazioni sessuali in cambio di bonifici in denaro; ma, soprattutto, si vuole far rispettare il valore del pudore, fondamentale per un Paese che sta ancora cercando di emergere.

Al fine di limitare la strumentalizzazione dei corpi umani, si spera che l'idea faccia breccia nei cuori di molti altri!

51 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

pomodororosso

a me mi piacerebbe molto vedere uno spogliarello con la telecamera ma non sono ancora pratico di compiuter e non so come fare

00
larrycat

larrycat

59 anni, Viterbo (Italy)

Dalla nazione dell'estremo oriente più povera in assoluto, dove i milioni di senza tetto nelle grandi città dormono anche nei loculi dei cimiteri, cosa c'è di più idoneo, da parte del governo inetto a distogliere l'attenzione verso il dramma della vita quotidiana?

00

gio_simple

oddio...mo lo posto su Protesi di complotto" su FB.....mi mancava l'unico stato mondiale...come ho postato oggi su FB  NON C'è NIENTE DI PIù OVVIO CHE UNA PERSONA CHE DICE DI ESSERE DIVERSA. DELLA SUA OVVIETA' PUOI ESSERE SICURO COME LA SCADENZA DI UNA CAMBIALE. ED E' ALTRETTANTO PIACEVOLE. :°

cioè prima scateniamo una guerra o una bella epidemia e solo DOPO quando rimarrà circa il 10% della popolazione mondiale, sbarcheranno gli alieni riuscendo a mettere d'accordo i Mussulmani, che non pagano le tasse ma hanno il sistema della decima  (2%) imposto dal Corano, gli Indù che hanno le caste, I Cinesi che fanno affari con tutti e hanno un modo parallelo modello Matrix.

Andiamo alla grande, ditemi qual'è il vostro spacciatore che ci vado anch'io. ;ahah

Intanto ora vado fuori a mangare al ristorante Mongolo, con un mio amico...è meglio vivere... ;bye

00

Snowblack

Sui sindacati stenderei un velo pietoso, basta guardare dove sono ora i vecchi lottatori di un tempo, nella politica sono, in quella professione che garantisce: SOLDI, IMMUNITA', BENESSERE, POTERE e chi più ne ha più ne metta.

Non servono sindacati per arrivare a dire che qualcuno prende troppo e qualcuno troppo poco e che forse sarebbe ora di iniziare ad usare il termine EQUITA' in modo corretto, chi pigia i bottoni queste cose le sa bene e chiunque si alzi per dire qualcosa contro corrente viene puntualmente messo a tacere, o in un modo o nell'altro.

Scusami  Tipo ma non credo più a nessuno ormai, ciò che ho visto, vedo e probabilmente vedrò, mi portano a dire questo e tutto sommato sperare in un azzeramento ma che non sia una cosa alla Monti ;umm  non è quello l'azzeramento a cui mi riferisco 

00
tipoinsolito

tipoinsolito

36 anni, Gorizia (Italy)

Mi hai fatto ridere, gio_simple, quando hai detto che sono l' uomo medio italiano, no, io penso diversamente! Sono insolito, lo dice anche il nickname!

Hai detto cose molto giuste in questo paragrafo:

"Sono d'accordo con gli sprechi che ci sono stati, ma li hanno fatti tutti i nostri genitori. Hai presente quando andavi dal medico fino all'anno 1989, data dell'introduzione dei tikets, e uscivi con un tir di medicine prescritte che finivano a scadere nell'armadio o una serie di esami inutili? Personalmente mia madre aveva 2 armadi di medicine pieni, per non palare di quando entravi in ospedale per un'appendicite e ti rifacevi fare le tette, a momenti. Oppure l'autobus gratis, mense sottopagate, case pubbliche a canone zero o comprate con finanziamenti a fondo perduto.Quindi i nostri nonni e genitori, hanno comprato le case, non solo coi sacrifici, ma con i servizi MAI PAGATI E SPRECATI. I soldi erano quelli, se li usavi pe ri servii non li risparmiavi. 2+2 fà 4, che tu lo voglia o no."

Ma ancora oggi si sprecano decine di milioni di Euro per ciascuno di tantissimi edifici inutili (l' ho spiegato in un precedente post in questa pagina). Per quanto riguarda gli stipendi esagerati, può starci che un professionista guadagni più di "uno qualunque", ma non TANTE VOLTE il suo stipendio. A parte questo, non pensi che un operaio fatica moltissimo nel suo lavoro e che quindi questa quantità di lavoro deve essere riconosciuta?

Sempre riguardo gli stipendi: l' importante sono gli stipendi pagati coi soldi pubblici, è lì che non va bene pagare stipendi e pensioni d' oro. In questo contesto parli della differenza tra l' Italia e l' estero. Le cose che dici sono commisurate al sistema attuale, ma non riesci a capire che il mondo potrebbe cambiare completamente (in meglio)?

Per farlo intanto bisognerebbe introdurre un unico stato mondiale con un unica valuta (non il famoso "Nuovo ordine mondiale" o "NWO" di cui puoi leggere su internet, quello sarebbe una dittatura), esente dal più minimo spreco e senza alcun esercito (le spese militari sono titaniche!); nessuno pagherebbe nemmeno un centesimo di tasse (le tasse servono per i servizi, quindi uno pagherebbe direttamente i servizi, così quelli inutili sparirebbero) e i soldi per gli aiuti sociali verrebbero semplicemente stampati! Ripensandoci noterai che molte cose che hai detto non varrebbero più in questo nuovo contesto.

Come puoi scrivere questo?

"Il problema che con quei cazzi di sindacati e il concetto che tutti dobbiamo essere uguali per forza, le grandi aziende in Italia hanno chiuso"

Quindi secondo te i dirigente dovrebbero sguazzare nei privilegi e gli operai che faticano moltissimo devono rischiare di perdere la casa e finire in strada se hanno un infortunio?

00

Snowblack

azz.....visto che Gio non ha bisogno di essere difesa????  ;)  

@..Gio...mal comune mezzo gaudio ovvero anche io sono un funzionario pubblico ormai disgustato da come gira il sistema, siamo passati dallo spendere in modo scellerato, ad esempio Italia 90 ed Olimpiadi 2006, al non avere neanche più i fondi per gestire gli straordinari dei lavoratori, negli ultimi 3 mesi siamo stati tutti noi a rischio stipendi ma...attenzione, per noi intendo lavoratori "normali", i Dirigenti questo rischio non lo hanno mai corso e di Dirigenti da noi ce ne sono e tanti e ovviamente con stipendi da capogiro, ma il male non sta quà purtroppo, il male è ben più radicato, il male è nella politica, chiunque, anche quello pieno di buona volontà e buone intenzioni, una volta arrivato nella stanza dei bottoni, dove ha potuto intravvedere la possibilità di intascare dei soldini, dei contribuenti ovvio  ;shock  , fa quello che han fatto tutti i suoi predecessori ovvero RUBA!!!!!

Non votare??? non so se serve...votare??? boh...per chi??? chi oggi è in grado di dimostrare, con i fatti, di voler salvare il paese??? forse un azzeramento non ci starebbe male ...anche se proprio non saprei  :(

00

gio_simple

@Tipoinsolito com eti ho già detto, non m ela prendo con te. Tu sei esattamente l' uomo medio italiano. 

Quindi che senso avrebbe prendersela? Ti ho solo dto un consiglio da amica di cambiare modo di pensare, perchè se il 90% del mondo l apensa in maniera diversa da te, volente o nolente non ci sarà sempre la mamma-stato italiano a cui sei stato abituato per difenderti. Il resto del mondo ti schiaccerà. Qundi o ti adatti o muori (metaforiamente)

Per smentire ogni tua affermazione, una cosa sola....perchè io manager di valore dovrei sacrificarmi per TE comune mortale e offrire le mie capacità manageriali a chi mi paga meno di una multinazionale? Guarda che non puoi chiedere a nessuno di fare il martire se tu non lo fai. I super stipendi pubblici, fino a qualche anno fà erano un decimo di quelli che si percepivano in una grande azienda privata. Il problema che con quei cazzi di sindacati e il concetto che tutti dobbiamo essere uguali per forza, le grandi aziende in Italia hanno chiuso...quindi hai ragione che ora si guadagna poco. Chi vale và all'estero, chi rimane non vale molto di più dello stipendio che prende.

Io mi occupo di un fondo per la non autosufficienza, e la gestione di uno sportello sociale informatico. Non avendo diploma, non mi hanno potuto passare di livello e percepisco 1100 euro al mese. Io ho problemi e l'elasticità del mio lavoro compensa lo stipendio basso...ma ti giuro che se non fosse per i miei problemi col cavolo che starei a ricoprire il ruolo di funzionario pubblico. Me ne andrei in un privato dove almeno se un capo fà stronzate o un cliente è in malafede o palesemente maleducato, non dovrei starmene zitta o mi importerebbe meno. Prendendo più soldi.

Sono d'accordo con gli sprechi che ci sono stati, ma li hanno fatti tutti i nostri genitori. Hai presente quando andavi dal medico fino all'anno 1989, data dell'introduzione dei tikets, e uscivi con un tir di medicine prescritte che finivano a scadere nell'armadio o una serie di esami inutili? Personalmente mia madre aveva 2 armadi di medicine pieni, per non palare di quando entravi in ospedale per un'appendicite e ti rifacevi fare le tette, a momenti. Oppure l'autobus gratis, mense sottopagate, case pubbliche a canone zero o comprate con finanziamenti a fondo perduto.Quindi i nostri nonni e genitori, hanno comprato le case, non solo coi sacrifici, ma con i servizi MAI PAGATI E SPRECATI. I soldi erano quelli, se li usavi pe ri servii non li risparmiavi. 2+2 fà 4, che tu lo voglia o no.

Ora noi paghiamo i debiti contratti da loro. Guarda parli con una che invece di entrare, falsificando i bilanci, in Europa, l'italia nel 2001 l'avrebbe fatta fallire come l'Argentina. Una volta azzerati i BOT,CCT, BPT, allineate le pensioni a i diritti internazionali, cioè riconteggiandole secondo i parametri del Fondo Monetario Internazionale, che le garantisce si sarebbe ricominciato da zero. Senza interessi sul debito.

Purtroppo chi era al governo rappresentava una generazione che sà benissimo le cazzate che ha fatto, per non perdere i privilegi, ha deciso altrimenti. Fregandosene di chi veniva dopo di loro.

Aiutare l epersone è giusto, se queste sono VERAMENTE deboli, e dimostrano con i fatti di non avere colpe. Altrimenti siamo sempre alla morale cattocomunista che o è un peccatore redento o è colpa della società. Quindi nessuno paga, o meglio pagherà chi ancora deve venire.

Ti ho spiegato esaurientemente?

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

....Bravo Giorgio@..la penso come lei ...è molto triste che una coppia ..magari insieme x oltre 20 anni ...arrivino al punto di dover ricorrere al virtuale ...mah .....alla base di tutto deve esserci il dialogo e la fiducia ..Forse sono vecchia e antica ......ma io la penso cosi  ;^^ ..buona serata a tutti ..siete ;ok

00

Snowblack

@..Tipo...se hai fatto caso avevo messo le faccine dove parlavo di Giò, penso che Giò non abbia bisogno di essere difesa, mi sembra di vedere che se la cava molto bene da sola  :)

@..Giorgio... hai toccato il tasto dolente, la penso esattamente come te, perlomeno parlando di noi in questo mondo dove chi si rifugia in queste situazioni non è certo alla ricerca di nuovi stimoli per ricuperare una relazione ormai alla frutta.

Lì però siamo in un altro mondo consentimi...lì tutto ciò che è legato al sesso è fonte di sostentamento e senza alcun ritegno, vedere questa "svolta" lascia perplessi o perlomeno stupiti, dopodichè se si vuole parlare di morale ecc ecc allora è un discorso a parte.

00

demdem

,ma che c'entra coi reati?

 

poi, se uno dei due sta "allargando" i propri orizzonti sessuali, forse il problema non è lottare per difendere qualcosa che c'era prima, ma forse vedere se anche questo "allargamento" può avere modalità condivise.

00

Giorgio_perkins

Al di là di ogni libero pensiero o espressione, questo tipo di "adulterio virtuale" , se da un lato non viene considerato tale perchè non direttamente a contatto fisico , è altresì un affronto al compagno , marito , convivente o fidanzato che sia. Se lo dico , è per una esperienza personale connessa con questo tipo di atteggiamento .

Capisco perfettamente che la curiosità sia molto forte , specialmente in ambito sessuale , considerate le vendite dei libri della collana "Cinquanta fumature" dove viene solleticato l'appetito sessuale a provare nuovi orizzonti .

Ma capisco ancora meglio , quando un partner si rifugia in un Cybersex.

Nell'immediato , si prova lo sconforto di non essere più all'altezza di soddisfare il / la partner , o ancora peggio  che il soggetto in questione stia facendo le "prove tecniche" per poi lasciarci.

Con ogni prospettiva si osservi questo modo di agire ( ribadisco nell'ambito di una coppia ) è sempre e comunque percepito come un affronto o uno sminuire le capacità del partner. Non credo possa risvegliare uno stimolo stanco per anni di partnership , e ancor meno una manifestazione di insoddisfazione ( per quest'ultima esistono le parole )..

In poche parole , fa sospettare che un atteggiamento simile , sia da attriburire a qualcuno che non ha nessuna voglia di rimettere in piedi un rapporto magari in difficoltà . A volte bisogna lottare con i denti serrati e le lacrime agli occhi per difendere l'amore in cui si crede. Nascondere la testa sotto la sabbia per non vedere e affrontare le difficoltà è tipico degli struzzi.. vogliamo essere equiparati a loro?

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

....bravo  TIPO@.......mio nonno mi diceva sempre un proverbio "si stava meglio ,quando si  stava peggo"...niente da commentare ....questo è il progresso!!!! ;ghgh ;ghgh ;ghgh

00
tipoinsolito

tipoinsolito

36 anni, Gorizia (Italy)

Snowblack, guarda che non me la prendo con gio_simple, espongo soltanto le mie idee (non voglio offendere) e anche lei ha scritto che non se l'è presa. Hai scritto che mi contraddico sul fatto dell' adulterio, ma non è così; io sono per la libertà assoluta ma ovviamente non sono libero di far del male agli altri! Quello che è sbagliato nell' adulterio è ingannare una persona che si fida di te e non si deve fare! Dicevo che l' adulterio non ha ragion di esistere nel senso che si potrebbe evitare sempre, lasci l' altra persona invece di ingannarla oppure le chiedi se accetta la cosa, ma non le menti mai! Si potrebbe farne un ampio discorso, ma non ora.

gio_simple, grazie che non te la sei presa (vedi paragrafo sopra)! Guarda che è il contrario, io ragiono sempre con la mia testa, non mi adeguo affatto! Quando parli di esperti, forse intendi il fatto che tu eri in politica. Appunto per questo sembra che non riesci a capire che IL SISTEMA potrebbe essere completamente diverso! Un politico agisce all' interno del sistema vincolato dalle sue regole, se però il sistema cambia completamente, ci possono essere soluzioni mai viste prima! Non si tratta di adottare una politica economica diversa, ma di cambiare completamente il concetto di economia! Adesso non mi metto a spiegarlo qui, invece rispondo ad alcune tue specifiche obiezioni.

Tutto il problema del mantenimento dopo il divorzio nasce da un anomalia iniziale, cioè che i due partner non sono alla pari, cosa che non dovrebbe essere. Una situazione frequente oggigiorno è che il marito lavora 8 ore al giorno, mentre la moglie 4 ore al giorno (part time), in totale 12 ore. Se invece entrambi lavorassero 6 ore al giorno, il numero totale di ore rimarrebbe lo stesso (per la SOCIETA' è importante questo). A questo punto ovviamente dovrebbero fare la stessa quantità di faccende domestiche ed occuparsi dei figli in egual misura. In questo modo nessuno dei 2 dipenderebbe dall' altro e in caso di divorzio troverebbero un altro partner che lavora allo stesso modo. Non vivo fuori dalla realtà e so che il vero problema è che molto spesso è la donna ad occuparsi quasi totalmente della casa e dei bambini, anche se lavora 8 ore al giorno! Questo deriva da una mentalità sbagliatissima! E' chiaro che in un sistema sbagliato qualsiasi soluzione porta a danni gravi!

A parte questo hai ragione che bisogna mantenere i figli, ma i figli si fanno in 2, quindi dovrebbe mantenerli metà il padre e metà la madre, ammesso che siano in grado. Non che un uomo divorzia e deve mantenere solo lui i figli! Per quanto riguarda la società, conta solo il numero totale di persone. Se un uomo mantiene una nuova compagna invece della ex moglie, mantiene comunque una persona; la ex moglie troverà un altro uomo che la mantiene oppure ci penseranno i servizi sociali; se così non fosse, quella "ipotetica nuova compagna" non avrebbe nessuno che la mantiene e chiederebbe aiuto ai servizi sociali, quindi alla fine si bilancia tutto.

Riguardo tutte le cose che scrivi riguardo i debiti dello stato, capisco che parli di cose concrete, ma sembra che non riesci a vedere altre cose. Ancora oggi si fanno SPRECHI IMMENSI. Anni fa guardavo una famosa trasmissione che mostrava cose sbagliate che succedono in giro (meglio non fare nomi, credo che tu abbia capito) e ogni settimana riuscivano a trovare EDIFICI MAI USATI sovvenzionati dallo stato, ciascuno di molti milioni di euro (prigioni, stutture sportive, ospedali,...), ma la cosa peggiore è che erano da buttare perché una volta abbandonati si sono deteriorati. Bisognava buttare perfino attrezzature mediche costosissime! Con i soldi di uno solo di questi edifici molte famiglie potrebbero vivere tutta la vita! Non basta, nella società c'è tanta gente che percepisce STIPENDI IMMENSI senza un motivo (soprattutto i politici, ma non solo loro). Siamo abituati all' idea che un professionista debba guadagnare molto, ma perché? Quello che viene pagato è il lavoro svolto, non la difficoltà che ha avuto per arrivare in quella posizione! Si tratta semplicemente di pagare il lavoro effettivo svolto!

Quando parlano di eliminare gli sprechi, è sempre un blaterare a cui non seguono azioni concrete, anzi tagliano i servizi fondamentali! Come ho detto prima, bisogna cambiare completamente il sistema! Se eliminassimo TUTTI gli sprechi, dovremmo riuscire ad aiutare chi è in difficoltà! I debiti degli stati sono solo cifre virtuali, si possono eliminare a tavolino, basta produrre quei soldi. Ho già letto che così facendo si svaluta quella valuta, ma il problema non esiste se si introduce una valuta unica mondiale, non avrebbe nulla rispetto a cui svalutarsi!

Comunque hai ragione riguardo agli sprechi del passato di cui parli, tranne per il fatto che aiutare qualcuno che ne ha veramente bisogno non è uno spreco.

Riguardo il fatto che i pensionati sono più dei lavoratori e in passato non era così, è solo perché in passato non si curavano tanto e morivano prima di essere troppo vecchi. Quindi cosa proporresti, di smettere di curare gli anziani o cosa? Ho letto questa cosa che bisogna fare più figli per mantenere i pensionati, ma in futuro ci saranno più pensionati e quindi bisognerà fare ancora più figli e quindi la polazione mondiale dovrebbe crescere all' infinito in modo che (in teoria) non ci sarebbe più spazio sulla superficie terrestre anche se fossimo uno vicino all' altro. Al contrario fare meno figli significa meno pensionati in futuro, quelli di adesso si manterrebbero producendo soldi.

Per favore, gio_simple commenta queste cose!

00

Snowblack

@... Tipo ....."Scusami, Snowblack, ma in questo contesto dove ci starebbe il ledere la libertà altrui?"

come già ti ho detto un'ammucchiata generale in piazza forse non a tutti può piacere e se questo accade si lede la libertà altrui

" l' adulterio semplicemente non ha ragion di esistere"

....e qui ti contraddici, se parli di libertà (intesa come la intendi tu) anche l'adulterio lo è quindi????

Il mio concetto di libertà sta nel comprendere, o almeno cercare di comprendere, dove inizia la libertà dell'altro e mai violarne lo spazio, a mia volta spero che mi venga riservata la stessa attenzione.

Sul diritto di famiglia stenderei un velo pietoso in quanto le leggi nascono tutte in buona fede per tutelare gli onesti cittadini, è poi sufficiente avere i mezzi per trovare un buon avvocato, che ovviamente costa, e il buon diritto di famiglia va a farsi fottere, quindi sorvoliamo, ne pro donne ne pro uomini, come al solito "c'est l'argent qui fa la guerre"

e non te la prendere con Giò  :D  a me sembra dire cose sensate, forse non le leggi in modo obiettivo a mio modo di vedere ovviamente...eheh  :)

Bonne soirèè

00

gio_simple

@Tipo....non me la prendo, sei il tipico esempio pensiero unico dominante. E come tutti quelli che non ragionano in proprio, ma si adeguano, non si fidano neppure del parere degli esperti.

Il debito crescerà sempre perchè formato dagl'interessi passivi dei BOT e BPT emessi negli anni 80 per sovvenzionare uno stato sociale ai nostri genitori e nonni, che non avevano pagato nulla. Tolti gli interessi, pensioni a chi non ha versato 40 anni, non ci rimane molto. Anche la mia azienda AUSL, ha 800 milioni di euro di debiti, di cui il 50% sono oneri passivi.

Pensa tutti si indignano di Fiorito, ma è passata sotto silenzio la questione dell'INPDAP, che al momento della fusione con l'INPS si è scoperto che lo stato non versava i contributi per i suoi dipendenti. Non solo i pensionati sono più dei lavoratori attivi, ma gli enti pubblici, usavano per altro i versamenti contributivi. Lo stato era evasore verso se stesso. Un buco da 10 mila milioni di euro. Sai che significa? Neppure l'intero patrimonio immobiliare che ha l'INPDAP copre la cifra. CHi pagherà? I GIOVANI....

Per il resto, se 6 miliardi di persone lavora almeno 54 ore settimanali, non ha stato sociale, un qualche dubbio che vivi nel mondo dei sogni non ti viene? Una via di mezzo tra il nostro e il loro di sistema di vita, non c'è? Magari hai comprato pure roba della Apple, che la fabbrica in Cina in una azienda lager dove pure gli studenti locali devono lavorare otto ore dopo la scuola...due domande fartele no?

Per il discorso del divorzio è complesso, io sono per non dipendere MAI da un'uomo. Perchè non ci si deve fidare. Se vuole la moglie casalinga la assuma come colf, così quando divorzia gli paga liquidazione e lei si ritrova la pensione. Credo che a una mensilità per anno di matrimonio, come qualsiasi lavoratore dipendente, tra liquidare 20 anni inun botto e passare un vitalizio, non ci sarebbero differenze. Patti chiari amicizia lunga, fare la colf a uno per poi trovarsi che non ti mantiene neppure i figli, non lo farei mai e infatti non l'ho fatto. Ma non dare mantenimento ai figli, mentre lui fà i bagordi con una nuova famiglia,  è da vigliacchi, da mezzi uomini, io chi non mantiene i figli obbligherei a cambiare il cognome ai figli e perdere la patria potestà. Nei paesi civilizzati ci sono ancora più tutele che da noi, ma le persone si sposano e divorziano molto più che da noi. Da molti più anni.

Ripeto, cambia la mentalità, il mondo è cambiato, che tu lo voglia o no. I nostri padri ci hanno propinato frottole e ora paghiamo tutti i danni fatti. Ci hanno rubato il futuro illudendoci che tutto c'era dovuto. In realtà hanno sfruttato solo le generazioni future e i paesi emergenti.

Un consiglio da amica...

 

00