Proposta di legge inglese per celebrare i matrimoni gay nelle chiese

Una proposta di legge è stata presentata al Parlamento inglese per permettere alle coppie gay di sposarsi nei luoghi di culto

La lunga e continua lotta di molti omosessuali che cercano di far valere i propri diritti sembra trovare un terreno solido e fertile in territorio inglese.

Da qualche tempo l'Inghilterra è impegnata in prima persona nell'intento di dar voce alle esigenze delle coppie gay, cercando di tutelare e di legalizzare le loro unioni. A favore di ciò, il governo inglese ha presentato una proposta di legge che autorizzi le nozze gay all'interno dei tradizionali luoghi di culto. Difensore di tale richiesta, il Premier conservatore David Cameron è impegnato in prima persona a sostegno di tutti coloro che vogliono avere il libero arbitrio nella scelta del luogo per le proprie nozze, scegliendo la chiesa, la sinagoga, la moschea che più gli aggrada, secondo le disposizioni del credo religioso di appartenenza. In questo modo, cosciente della reale chiusura che blocca ancora la conformista società inglese, Cameron fa notare come non sia giusto "che gli omosessuali siano esclusi da una grande istituzione" e come sia più comprensibile integrarli, permettendogli di scegliere dove potersi sposare.

Sebbene l'approvazione della legge in questione, nel senso più concreto del termine, aprirebbe le porte dei luoghi di culto alle coppie gay, dall'altro non obbligherebbe i funzionari a celebrare le funzioni qualora non lo volessero. Ciò limiterà l'attuazione del decreto, visto che ancora oggi la maggior parte della popolazione inglese resta salda ai propri tradizionali principi, nascondendosi dietro a sterili pregiudizi. Attualmente infatti nel Regno Unito gli omosessuali possono sposarsi solo attraverso il rito civile, in attesa che qualcosa di concreto si faccia e che la situazione cambi a loro favore. Restando a passo con i tempi, resta difficile da accettare l'esistenza di etichette sociali che limitano le libertà delle coppie gay. E anche se restano numerose le campagne di sensibilizzazione e le proposte di legge che riguardano le unioni tra soggetti omosessuali, l'intolleranza è abbastanza diffusa, creando categorie e classi di appartenenza. 

Ma tra intransigenti critiche e falsi stereotipi, si erge il romanticismo di cui sono cariche queste nuove unioni, che mescola al suo interno amore e voglia di condividere un unico obiettivo: l'accettazione del proprio amore.

12 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

stella-lucente

Dottor Francesco  :°  ma quanto sei *-)  drastico  :°

 

Dott.ssa Stella Lucente

00
supermaffepro

supermaffepro

53 anni, Milano (Italy)

Non ci sono + matrimoni ETERO che portan soldini alle chiese ;^^

Vedrai che fra non molto, anche i caTTolici e il Vasticano apriranno le porte ai Gay e alle LSB

Cosa non si fa x il dio denaro vero?E poi non è paganesimo questo? ;ahah ;ahah ;ahah

Xkè ho un senso di rigurgito?Devo aver mangiato qualcosa di indigesto 8-) vediamo *-)

Alla mattina preghiere, al pomeriggio preghiere alla seraaaa ..vangelo ;em28

E questa sarebbe la vostra chiesa cattolica?

Bhè, fortuna che ora c'è Pope Francesco, saprà ben fare pulizia come Renzi  ;doh

....parole parole e intanto l'IMU, il Vaticano non lo paga e mai lo pagherà e poi dice a noi di osservare le leggi del governo?

Bello il lusso regalato dai "fedeli beoti" vero?

Evabbhè questa è la benedetta ignoranza ;doh Buon risveglio ;sigh

 

20

Raflesia_

Spero che anche qui in Italia,cada presto l'ostacolo vergognoso ,che impedisce alle persone dello stesso sesso di sposarsi . Cosa piu' facile a dirsi che a farsi . Dopotutto ...altro non siamo che scribacchini presuntuosi . 

L' Amore e' gia' sacro di per sè . La Chiesa ne prenda atto . 

40
romeo972

romeo972

46 anni, Bari (Italy)

Ha senso parlare di "matrimonio" tra due persone omosessuali?
Il termine "matrimonio" deriva da "madre", persona di sesso femminile che genera figli in unione con una persona di sesso maschile. Da qui, il "matrimonio" è l'unione tra una donna ed un uomo.

E per gli omosessuali?
Si potrebbe più correttamente parlare in generale di "unione", nel senso di stretta condivisione di vita tra due persone, in particolare di pari sesso.

Ad ogni modo, il luogo deputato alla celebrazione ufficiale dell' "unione" potrebbe essere qualsiasi, purchè espressione simbolica in accordo con quanto rappresentato.
Pertanto, in particolare, l'iniziativa del Premier conservatore David Cameron in favore della celebrazione dell' "unione" di gay potrebbe essere condivisibile, oltre che possibile, nella misura in cui la chiesa, la sinagoga, la moschea ...prescelta, a seconda delle disposizioni del personale credo religioso degli interessati, contempli tale evenienza nell'indipendenza della rispettiva dottrina di Fede.

In fondo, il matrimonio come l' "unione" tra due persone è semplicemente un accordo, un contratto vero e proprio, sottoscrivibile in presenza di esplicita volontà delle parti e convalida del legittimo officiante.

Sarebbe davvero assurdo, senza senso, addirittura strumentale, "unirsi" ufficialmente in nome di un Credo in cui effettivamente ...non si crede!
;bye
20
supermaffepro

supermaffepro

53 anni, Milano (Italy)

;ahah ;ahah ;ahah ma xkè ci vedo qualcosa di patetico? ;em64

Non tanto x sposarsi in Comune maaa ...x sposarsi in chiesa lo vedo assai ;em94

E pensare che i gay un tempo venivano pure sassaiolati ..non vi viene un certo dubbio? Non vi salta in mente che il Vaticano con la sua curia, rincorre una certa comodità di pensiero?

Ricostruendo un po il passato mi vengono in mente come i preti parlavan male dei pederasta cosiddetti x via di una certa stupidità psicosociale e questo lo era xkè la comunità lo ribadiva nei suoi discorsi privati o chicchessiano del tutto aperti ..oggi invece i gay, sempre dalla stessa società, son meglio tollerati e quindi x non sentirsi meno, vediamo la chiesa cattolica correre ai ripari x gli stessi offrendo idee buone che un tempo avevano solo del disgusto, bello cambiare xkè la società cambia, mi domando quale sia la strategia  ..ma cos'è allora la Chiesa CaTTolica se non una Bausciona che fa x come la comunità s'inventa?

Mi pare di vedere il Centro con la DX e la SX, un po puttana e un po battona ;em93

ok, non parliamo male di madre chiesa, ha sempre il potere della scomunica  ;em96 e se lo sei, hai seri problemi con tutti i bigotti ;em56 ;em50 ;em133 ;em36 ;em36 ;em36

00
stessopensiero

stessopensiero

56 anni, Napoli (Italy)

Proposta di legge inglese per celebrare i matrimoni gay nelle chiese.

A mio persone giudizio sembra un totale controsenso: matrimonio gay - chiesa.

Sono farevole ad ogni forma di riconoscimento di diritti e doveri tra due persone che per motivi d'amore stanno insieme formando una coppia.  

00
informatico

informatico

72 anni, Lodi (Italy)

Importante è che i matrimoni gai come quelli eterosessuali siano celebrati dall'Ufficiale di Strato Civile, la chiesa è un'altro Stato che non deve intervenire nelle scelte organizzative di uno Stato SOVRANO. ;bye ;bye   

00
very65

very65

53 anni, Roma (Italy)

Ogni  forma di Vero, Autentico Amore merita - a prescindere da qualsivoglia ' differenza ' - un crisma, un riconoscimento...da parte della società.  Sarebbe perciò  giusto e opportuno che quest' ultima ne prendesse atto col  prevederne  Uno " ad hoc ", sufficiente per definirla  Unione Riconosciuuta, Tutelata o comunque " opponibile a terzi ", tanto per usare un linguaggio...legale.  Un tale innegabile...passo avanti  potrebbe inoltre costituire, nel caso delle unioni tradizionali, uno ' stadio ' che preceda, come  una sorta di...rodaggio dell' impegno assunto, il matrimonio vero e proprio...Il tutto regolato, in ambedue le fattispecie e nel rispetto dei sentimenti religiosi, non solo dalla legge,  ma altresì da una ' rinnovata ' Chiesa, per  non costituire in alcun senso e modo,  una ....condanna a vita . ;doh   ;bye

10
supermaffepro

supermaffepro

53 anni, Milano (Italy)

Ciao @TIPOINSOLITO ti invito a gustarti questo film, poi ne riparliamo

 

http://www.youtube.com/watch?v=duIX7bqyx7k&t=51m49s

 

Le religioni sono tutte delle Lobby e se sai cosa sono cerchi in tutti i modi di evaderle, ma io non sono te

 

Il Papà? Ma crediamo ancora a Babbo Natale e alla Befana? Ma il Papà non ha tutti i poteri, ha solo l'illusione di averne alcuno, son ben altri che muovono i fili del potere, ha + potere un Vescovo che un Papà, il Papa è solo i Vescovi son molti

 

E' tutta un'ipocrisia caro @Tipo, come lo sono le multinazionali e la vita che ci hanno progettato, viva il giorno che ci riprenderemo il mondo x come lo conoscevamo 25 anni fa, era si un'illusione ma eravamo solo all'inizio, ma oggi, tutto quel che ci viene propinato è solo spazzatura, leggi porcata e l'annientamento della fiducia ..vuoi che la fede non faccia la stessa fine? E qui mi si viene ancora a parlare di matrimoni?

 

ADDIRITTURA I GAY IN CHIESA QUANDO PRIMA VENIVANO VISTI SUL ROGO? io son favorevole alla loro natura, anche x me la libertà di espressione è sacra, ma quel che mi fa ridere è che fino a pochi anni fa, le chiese e religioni erano contro al mondo omosessuale come se fosse la bestialità + blasfema ..vedi come si cambia x non farsi fuggire i fedeli? Si va nei casini, nei caos e si fa il puttanaio, tra un po si potrà pure fare sesso in chiesa e mi sa che già si fa

 

La vita x come c'è stata insegnata è tutta una bugia, quando riuscirai a farti + e + esempi da solo, mi saprai dare ragione, ma sai, guai ad influenzarti ..le bigotte e i bigotti si scandalizzerebbero ;ahah ;ahah ;ahah

 

Ok guardati questi altri film e fatti una ragione

 

http://www.youtube.com/watch?v=HYYn-b7vQhY

 

come questo ve ne sono decine dalla stessa attrice, ci regala un mondo di idee vere da un mondo falso e tutto è connesso ..Bhè, non ho inventato io il commercio delle falsità, fatevene una ragione e poi incazzatevi un po se avete una dignità ..la storia dei Gay in chiesa è solo un prodotto x distogliere la nostra attenzione, ma se x voi è così importante ..il punto è che anche le chiese che sono una lobby, ha idee molto diverse x come gestirci, solo che lo fa introducendo le sue idee piano piano e questa dei gay è una, chissà quali saranno le altre ..se ci pensate forse ci arrivate ;^^

 

La mia prossima domanda è ..ma quanti guadagni entrano nelle tasche di questi furbetti? E chi dovrebbe fare la spesa?

 

Ma dai smettiamola di farmi ridere, mi manca l'ossigeno ;em133 ;em36 ;em36 ;em36

 

10

stella_360

Io non sono contraria sui matrimoni gay sono contraria all'esibizionismo fatto in piazza l'amore tra etero come quello  tra gay è una cosa personale non va messo in piazza ! La' chiesa non accetta nemmeno i contraccettivi se è per questo .. anche perche' c'è ne sarebbe da dire ... ! cmq chi si ama davvero non aspetta di sposarsi in chiesa se non puo' .....mi sembra piu un'imporre delle situazioni a cui non tutti la pensano nello stesso modo ma' se' si amano .....non dovrebbe essere un problema sposarsi in modo civile

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@tipo ...io come te sono favorevole ai matrimoni gay........questa è libertà..d'amore individuale....x quanto riguarda la religione .....la penso some te!!!...se due si amano e credono in Dio ....debbono andarsi a leggere la Bibbia.......solo li possono trovare le risposte !!........nessun uomo ha il diritto di giudicare ,ognuno fa le proprie scelte .......io non credo nella chiesa e nelle religioni .........ma credo in Dio ;^^ ...mi sono sposata solo una volta civilmente ... ;bye ;bye

00
tipoinsolito

tipoinsolito

36 anni, Gorizia (Italy)

Ehi, io sono favorevole ai matrimoni gay, ma questa cosa è assurda per un semplice motivo!

Se uno si sposa con il rito di una religione, significa che ritiene giusto ciò che insegna quella religione o almeno dovrebbe ritenerlo! La maggior parte delle religioni insegna che praticare l' omosessualità è un gravissimo peccato, ma se allora tu sei omosessuale e accetti la tua condizione (se così non fosse, non ti sposeresti con uno dello stesso sesso), perché mai vorresti sposarti secondo il rito di una religione che ti discrimina gravemente?

Posso dire di più. Ritengo asolutamente disgustoso e vomitevole un fatto che accade spesso dalle nostre parti: che due non credenti si sposino in Chiesa solo per far contenti i parenti o solo perché si usa così! E' il massimo dell' ipocrisia! La cosa veramente strana è che non sia la Chiesa stessa a porre fine a questa piaga dicendo: se entrambi gli sposi non credono nelle nostre dottrine, non si sposino in Chiesa perché non vogliamo essere presi in giro! Perché il Papa non lo dice?

Diverso è il caso se solo uno dei due è credente e l' altro accetta il matrimonio religioso per far contento il partner. Può starci, ma in questo caso il non credente dovrebbe dire chiaramente di fronte a tutti durante la cerimonia che non crede nella religione con cui si sta facendo il rito!

In pratica sembra che questa legge vorrebbe promuovere la orribile usanza ipocrita che ho descritto sopra!

C'è ancora da dire che alcune religioni accettano le unioni omosessuali, ad esempio alcune correnti del Protestantesimo, in quel caso la legge è inutile perché già lo fanno!

00