Un amore lontano per le partner dei missionari in guerra

La vita di coppia non è sempre facile per tutti quei partner che sono divisi dal propri compagno impegnato in missione nelle zone di guerra

Certe storie d'amore sono talmente emozionanti e romantiche da riuscire a toccare o almeno scalfire anche i cuori più duri ed ostinati. Più una relazione è vera e più appare coinvolgente e capace di trasportare tutti coloro che ne entrano in contatto.

A buon diritto, tra le storie di amore oltre i limiti rientrano anche quelle di migliaia di uomini e donne divisi dai propri compagni di vita dalla missione di pace in paesi colpiti dalla guerra. Sebbene la decisione di diventare volontari venga spesso presa liberamente e certe volte in accordo con il proprio partner, la realtà appare comunque dura da accettare e la lunga separazione diventa dura da sopportare. 

Alla sofferta distanza si aggiunge la poca disponibilità di comunicazioni, rese labili dalle precarie condizioni presenti sui territori colpiti dalle guerre. Ciò contribuisce ad aumentare lo stato di ansia che viene alimentato costantemente ogni giorno da notizie e annunci di morti e feriti. Il ricordo della persona amata e dei momenti felici trascorsi insieme a lei servono a velare gli istanti di angoscia e a ridare fiducia nel futuro. Tra i soldati c'è chi lascia in casa solo un partner e c'è anche chi decide di partire affidando al coniuge la cura dei figli, ritenendo così di offrire loro con la propria partenza una condizione economica più agiata e confortevole.

In questi casi però l'aspetto economico non risolve la carenza di affetto che viene meno nella famiglia che si carica di dubbi, di incertezze e soprattutto di silenziose paure. In questo modo, così come il dialogo si interrompe all'esterno, logorato dalla distanza di un partner in missione, anche all'intern del nucleo familiare la comunicazione e la conseguente poca comprensione si frammentano, esaurendosi in poco tempo. 

Proprio per tali motivi, molti partner cercano il supporto di specialisti, che attraverso terapie mirate, permettono di ritrovare la fiducia in sé stessi e di ristabilire il controllo della situazione anche quando non è facile. Altri coniugi riescono a sorpassare le proprie angosce attraverso la condivisione di momenti comuni con le altre partner di missionari in guerra, cercando conforto nelle situazioni simili alla propria.

Davanti a casi del genere, viene spontanea la riflessione che mostra partner fin troppo vicini che decidono di divorziare e coppie che fanno di tutto per restare unite anche se fisicamente distanti.

62 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

kassiopeo3

potevano rimanere a casa........ 😐
00

Raflesia_

C. Icardi e  😜.G. Reale

00

blackpex76

@Raflesia: come mai ti sta così a cuore la vicenda dei Marò?

00

Raflesia_

Non so come si possano sentire le mogli di Latorre e Girone.

Ho notato gran dignità,sia nei fucilieri,sia nelle loro famiglie . 

Dignita' che non hanno invece,chi li lascia in terra straniera,al pari degli altri militari ( se non peggio ) ,impegnati nei conflitti bellici .

00

blackpex76

Raflesia: avevo inteso male...Sorry.....  😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟

00

Raflesia_

Ma credi che io sia stupida ? Mi stavo solo sfogando ,quando parlavo di andarli a riprendere senza tante sottigliezze . Vuoi che non sappia ,cosa accadrebbe in caso di incursione ? Finiscila di rintuzzarmi  per attirare la mia attenzione . 

00

blackpex76

@Raflesia: però un'incursione italiana in India porterebbe a logorare i rapporti tra i due stati e chissà cosa potrebbe accadere dopo xò....

Anche se da un certo punto di vista è giusto che delle persone che svolgevano il proprio lavoro devono essere assolutamente portate da noi e nel caso giudicate da noi

 

00

Raflesia_

Essere stratega militare,non e' il mio lavoro .

Ma se lo fossi , organizzerei un ' incursione e li riporterei a casa . 

Seguendo un certo ragionamento,ritengo che non si possa aver fiducia,ne'  della Nato,ne' tantomeno dell' Onu . Sull'attuale ministro degli esteri,non spreco una parola . 

 

00

blackpex76

@Raflesia: spero vivamente che nno finirà così ma qualcosa mi dice che purtroppo hai ragione....  😟 😟 😟 😟

Stiamo a vedere l'evolversi della situazione sperando sempre nel meglio x i nostri due marò....

00

Raflesia_

Voglio proprio vedere come finira' questo vergognoso teatrino  che coinvolge i nostri fucilieri . 

Ho fatto delle ipotesi,ma son pronta a scommettere che ci ho indovinato . 

00

Raflesia_

Poco tempo fa,un uomo di nazionalita' indiana,ha investito intenzionalmente e ucciso una ragazza italiana che tentava di rianimare una persona a terra . Esistono prove schiaccianti ,comprovate anche da telecamere,su questo omicidio. Nel caso di Latorre e Girone, non c'e' affatto questa certezza,anzi . 

Sono tantissimi i fatti che fanno pensare che l' India stia facendo con noi, il gioco del gatto con il topo . Orbene,mi chiedo come questa nazione,reagirebbe se noi minacciassimo di fare un processo sommario al loro connazionale,con conseguente condanna a morte e minacciassimo altresi', rappresaglie nei confronti della comunita' indiana presente in Italia . 

Dal punto di vista strategico,non sarebbe una buona idea . Come gia' detto,abbiamo a che fare con una popolazione assai infiammabile d'animo . La macchina diplomatica,smuove appena le sue energie,perche' si tratta di due persone . E non fanno testo. Ci si muove energicamente in ambito diplomatico,ma soprattutto militare,solo ,e sottolineo SOLO,se ci sono grossi interessi da incamerare . Delle vite umane,delle atroci mattanze di cui sono vittime le persone nei conflitti,non interessa a nessuno . 

Ecco perche' sono convinta che questi due ragazzi,saranno lasciati soli . E diro' di piu' . Noi siamo talmente servili,che continueremo a mandare altri soldati per le missioni all' estero . 

Fosse per me, strapperei il trattato di Schengen e  manderei gli incursori a prenderli .

Per molte cose,invidio la Svizzera . 

Buona giornata .

 

00

blackpex76

@Raflesia: direi che il discorso fatto ha delle basi fondate e sono d'accordo con quanto hai detto.... Xò credo che se i nostri politici fossero meno pagliacci e + professionisti forse la parla grossa potremmo farla anche noi nonostante a livello militare siamo molto indietro.....

Buoina giornata Raflesia e a tutti gli altri che leggono questi post

👋 👋 👋 👋 👋 👋 👋 👋 👋 👋

00

Raflesia_

Quello che dici e' in parte vero. Ma ci sono dei dettagli da considerare . E non sono da poco.. 

La quasi totalita' del popolo indiano,vive nella poverta' piu' estrema. E' una penisola ,spesso e volentieri,protagonista di disastri naturali non indifferenti. Basta pensare agli effetti dei monsoni,tanto per dirne una . Sono un popolo fiero e dal carattere facilmente infiammabile. 

Non c'e' molto benessere per la collettivita',ma investono una grossa fetta dei loro introiti in ambito militare . 

L' India,possiede l'atomica . Ed e' per questo che puo' permettersi di fare la voce grossa con noi italiani . 

Di certo,calerebbe le orecchie,se si trattasse dell' America . Ma noi non possediamo,ne' il loro armamento bellico ,ne' tantomeno dei soldati come i Marine  statunitensi .  

Cio' che si trova in territorio italiano,come potenza bellica,e' a dir poco ridicolo ,in confronto a quello che possiede l' India . 

Non dimentichiamo che siamo, militarmente parlando,piu' una colonia americana,che italiana . 

Aviano,Sigonella,Napoli,Vicenza,tanto per citarne alcune .

Sono convinta,che per ottenere la liberazione dei fucilieri ,il Ministro degli Esteri,non abbia altra possibilita' che appellarsi a qualcuno in grado di tener testa all' India . Ovviamente concedendo favori  futuri ..

In base a queste considerazioni,unite al fatto che i nostri rappresentanti al governo ,non godono di credibilità, ritengo che si dovrà penare non poco,per avere a casa i Maro'. 

 

00

blackpex76

@Raflesia: pensi che se al posto dell'Italia ci fossero stati 2 marinai inglesi sarebbe finita così? Tutto ciò dimostra che noi italiani non contiamo nulla nel mondo e tutti si prendono gioco di noi.... Il fatto è che i nostri politici tengono di + a litigare tra loro per tenersi la poltrona + che lavorare x il popolo italiano.. Se continua così penso che la gente cominci veramente a pensare ad una rivoluzione.... Finchè la maggior parte ha ancora il pane x mangiare nessuno si muoverà ma quando non si avrà + nulla da mettere sotto i denti penso che la cosa diventerà realtà...  😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟 😟

00

Raflesia_

Chissa' cosa si prova ,nel superare la barriera del suono,a bordo di un Northrop-Grumman  B-2 Spirit  

 

00
Lovepedia utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e mostrarti pubblicità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui. Chiudendo questo avviso, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.