La nuova relazione di coppia basata sulle regole del démariage

Il démariage rappresenta una nuova tendenza in campo sentimentale che offre l'opportunità di porre alla luce del sole una relazione extraconiugale

I termini "tradimento", "infedeltà", "bigamia", "rapporto extraconiugale" sono ormai di uso comune a molti, essendo diventati simbolo quasi naturale di tendenza amorosa. Ma a passo con la moda anche il lessico si amplia acquisendo parole nuove a disposizione di tutti gli amanti.

Da qualche tempo, il termine francese "démariage" arricchisce il vocabolario sentimentale, offrendo la possibilità di definire un fenomeno in larga crescita tra i più giovani, che indica una nuova relazione sentimentale avviata contemporaneamente ad un'altra. A differenza del tradizionale rapporto extraconiugale, il démariage avviene con il consenso di tutte le persone coinvolte che accettano di tenere in piedi due rapporti e di condividerli agendo alla luce del sole.

In pratica chi decide si intraprendere un démariage lascia che il proprio coniuge vada a vivere dal nuovo compagno senza che si proceda con una separazione o con un divorzio ma restando insensibile alla scelta del proprio partner. Visto che questa tendenza si basa su un rapporto stabile e fondato sulla fiducia, di solito ha inizio proprio da una relazione duratura come un matrimonio o una lunga convivenza. La complicità tra i due partner li stimolerebbe a dare vita insieme ad un'ulteriore legame che mantenga inalterata l'affinità di coppia cambiando le sue abitudini e condividendola con altri. In questo modo si cerca di rivitalizzare il rapporto, creando coesione sentimentale senza dare avvio a complesse pratiche legali per il mantenimento.

Visto che secondo le leggi naturali l'amicizia tra uomo e donna non sempre può esistere, questo fenomeno avviene solitamente nei casi in cui tra i coniugi esiste un legame superficiale non macchiato da rancore né da gelosia, basato solo sul forte desiderio di continuare il rapporto passato salvando il salvabile e restando insieme anche senza amore.

Ci sono altri fattori che inciterebbero una coppia ad intraprendere la pratica del démariage e tra questi sono soprattutto economici; riflettendo infatti sulla propria situazione finanziaria o sulle possibili conseguenze che si riverserebbero sulle condivisioni di beni o di altro, i coniugi o i semplici partner decidono di non cambiare nulla ma anzi di allargare la propria famiglia.

E se è pur vero che l'amore non ha limiti perché porne ad una coppia che in fondo in fondo si vuol bene ancora? 

86 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@tipo ..guarda che avevo capitocosa intendevi ....comunque i minori vanno sempre tutelati ,la prima educazione si da in famiglia ..poi c'è la scuola ..e crescendo la vita ...........ma quello che impari da piccolo ,visto che i bambini ,non hanno malizie ,va spiegato bene in base alla loro età ......e tempi ......non si può predicare bene e "razzolare"male . ;ghgh ;ghgh ;ghgh ..ciao tipo ..

00
tipoinsolito

tipoinsolito

36 anni, Gorizia (Italy)

Scusami fantasia01, volevo dire questo: dato che conoscono tante cose sul sesso, possono anche capire le situazioni di cui parla l' articolo.

Comunque il fatto di conoscere è giusto: quante ragazzine rimangono incinte perché non hanno le idee chiare sul sesso! Bisogna fare informazione!

00

Lipton

Concordo in pieno @Fantasia  ;)

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@lipton..nemmeno io la sopporterei ..ma dai su !!..ma che vita è  ;shock ;shock ;shock meglio soli a mangiare ..pane e cipolla . ;doh

00

Lipton

E si concordo perfettamente con te Rickypg L'assurdità della storia che ho raccontato stà poi nel fatto che addirittura questa coppia. ha suddiviso la casa in vari "Settori" eregendo dei muri immaginari Quindi lo portata come esempio proprio per questo motivo Sembra fantascienza però è cosi Con il mio carattere e con la mia veduta di pensiero, sinceramente non riuscirei neanche a viverci in un ambiente simile Figuriamoci un adolescente Costretto a subire notevoli imposizioni E poi, come potrei vivere sotto lo stesso tetto, con quella persona con cui ho condiviso una parte della mia vita, sapendo che stà con un altro, ne riuscirei a portar un altra donna nella stessa casa mi sentirei notevolmente a disagio Quindi capisco le diversità e le vedute di pensiero ma sinceramente una situazione simile non la potrei neanche tollerare Ripeto almeno per quanto concerne me  ;) ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye

00

rickypg

@Lipton  non sbagli affatto, oggi la gente è molto egoista cerca di fare il proprio comodo senza pensare alle conseguenze che possono avere gli altri da certi comportamenti. Chi ci rimette sono sempre i figli che vivono in un ambiente non proprio idilliaco. Molto meglio andarsene ognuno per conto proprio e frequentare i figli il più possibile. Soprattutto il genitore affidatario del o dei figli, se vuole impegnarsi in un altro rapporto, lo dovrebbe fare esclusivamente fuori casa per non creare problemi.

;bye ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye

00

Lipton

Concordo perfettamente coi pensieri di @Fantasia ed @Rickypg.... Nel mio quartiere vi è una coppia che vive separata in casa Coabitando insieme,  addirittura hanno stabilito delle regole matrimoniali, suddividendo il perimetro della Casa in vari settori Dove và uno non può andare l'altro e viceversa

Oltretutto sempre nello stesso tipo di ambiente i partner rispettivi vanno e vengono una continuazione

Non sò quanto centri con il Post ma ho fatto quest'esempio, perchè mi domandavo avendo questa coppia anche dei figli, quali difficoltà potessero avere crescendo in quell'ambiente 

Capisco che ognuno debba vivere la propria vita come meglio crede ma penso che innanzitutto vadi tutelata sempre e comunque la tutela della prole Qualsiasi ambiente familiare sia Poi magari come al mio solito magari sbaglio Ciaooooo ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@rikypg.. ;ok ;ok ;ok ..concordo pienamente!! ;bye ;bye

00

rickypg

Avevo una collega di lavoro che "praticava" la "SEPARAZIONE IN CASA". Non avendo idea di cosa fosse chiesi spiegazioni. Lei e il marito (ex????) vivevano nello stesso appartamento ma: in camere sepetate, soggiorno e cucina venivano utilizzati separatamente, alternativamente ad orari concordati.Lei non lavava, stirava, cucinava per il marito che doveva arrangiarsi per conto suo. Tutto questo perchè c'era un figlio allora di 9 anni che non doveva soffrire per la separazione dei genitori  :O :( ;sigh ;doh . 

Ma non era meglio se si fossero definitivamente allontanati uno dall'altra???? Secondo loro il figlio soffrifa meno a vederli tutti e due nello stesso appartamento e aveva la possibilità di godere della presenza di tutti e due. Mi immagino i musi lunghi, le discussioni se sgarravano sugli orari ecc.ecc.

Ma il figlio???? la sua tranquillità non conta niente????? Non capisco certi atteggiamenti!!!!! E ancora di più non capisco e non ammetto un menage allargato.........Un pò di dignità e qualche valore da recuperara urgentemente!!!!!!!!!!!!!!!!!

Buona giornata a tutti ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye ;bye

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@tipoinsolito..e ti sembra giusto che bambini di 11 anni ,sappiano parlare di sesso,certo adesso a scuola ne parlano già alle medie ..ma x una conoscenza di scienze .....x quanto mi riguarda ,un bambino a 11 anni deve pensare al gioco studio e fare un sano sport ...poi si può anche parlare di sesso ,ma insegnando loro ,il rispetto verso le ragazze ,,,,,ai miei tempi ..si diventava maggiorenni a 21 anni ....adesso è tutto un bailame ......rimpiango a volte il proverbio "si stava meglio ,quando si stava peggio"..mah sarà anche il progresso ,una cosa è certa ..che se questo è il progresso ;doh ;doh ;doh ;shock ;shock .........come dice il @supermaffro...è la famiglia quella che deve impostare l'educazione !!!!........buona giornata a tutti ...qui piove..governo ladro ;ahah ;ahah ;ahah ;bye ;bye

00

Lipton

Non posso risponder sigh Sono al lavoro uffaa Azz che vento stamattina, raffiche improvvise e notevoli qui a Roma E qui se nn sto' in campana......volo eheh Comq se posso faccio i miei complimenti a @Bellogrosso, per i suoi interventi Gia' li ho fatti? Pardon se fosse cosi nn ricordavo Buona giornata a tutti :)
00
tipoinsolito

tipoinsolito

36 anni, Gorizia (Italy)

Spero abbiate capito che io non voglio litigare, sono per i discorsi nel rispetto reciproco.

Comunque lo sapete che oggigiorno a 11 anni di età sanno già tante cose sul sesso?

00
dolceveleno1

dolceveleno1

60 anni, Torino (Italy)

tipoinsolito.............esiste sempre la soluzione coerente.......ogniuno per la sua strada........senza bisogno di tradirsi o ingannarsi o altre diavolerie poco rispettose per entrambi i coniugi..........e questo a volte vuol dire anche continuare a vivere insieme ........ma con altre regole .....e sempre nel rispetto della prole ...........CHE è SACRA.......

CIAO

00
bellogrossocosaindovina

bellogrossocosaindovina

40 anni, Bergamo (Italy)

Su questo argomento mi trovo assolutamente concorde con le parole di Dolceveleno,ed aggiungo x tipoinsolito di leggersi anche la risposta di Onlylove..direi esemplare! non aggiungo nulla al fine di criticare il tuo ultimo messaggio Tipo ins.  han già espresso quanto penso con parole più che esaurienti!

Anzi no una cosa si può aggiungere.. tipo dici che si può spiegare la situazione ai figli?... certamente,a seconda dell'età di questi ultimi, ma se credi che ad un bimbo di10 anni si possa spiegare la natura di una relazione quale quella del demariage.. stiam messi male!!! 

Ps: se credi che i figli soffrano per il semplice motivo che paparino e mammuccia non si vogliono piu bene.. allora abbandona ogni speranza di capire.. esiste un percorso ed un processo psicologico talmente articolato  che ci vorrebbe uno psicologo dell'infanzia per esporlo... figuriamoci che "orecchie" ci vorrebbero per  comprenderlo..(infatti non andrebbero messi al mondo figli solamente perchè la natura umana lo permette...)  mi spiace ma non vuoi vedere al di là del tuo naso e non cerchi un confronto,semplicemente un'affermazione costante delle tue idee,affermazione impensabile da trovare all'interno di questo contesto causa l'irrisorio spessore delle tue affermazioni e la mancanza di movimento dal punto in cui stalli!!!! 

00
fantasia01

fantasia01

63 anni, Milano (Italy)

@tipo ;doh ;doh ;doh ....cambiare la mentalità della gente????..ciao ;bye ;bye ;^^

00