Giramenti di Testa Cause e Come Curarli

Giramenti di testa improvvisi sono comuni. Cosa fare quindi nel momento in cui sopraggiungono? Scopri quali sono i rimedi e soprattutto le eventuali cause

I giramenti di testa rappresentano un disturbo piuttosto diffuso che si manifesta clinicamente con una sensazione indifferenziata di stordimento diffuso, di mancanza di equilibrio ed instabilità, spesso accompagnati dalla sensazione che l'ambiente circostante stia ruotando; possono essere presenti anche episodi di nausea che raramente evolvono in crisi di vomito.

Solitamente si tratta di un sintomo che non deve preoccupare in quanto tende a risolversi spontaneamente in un breve lasso di tempo; tuttavia qualora si ripetesse con frequenza è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico che, dopo un'accurata anamnesi, procederà a ricercare le cause per poter poi impostare un'adeguata terapia.

Le vertigini rappresentano la principale causa dei giramenti di testa; il termine "vertigine" deriva dal verbo latino "vertere" che significa appunto "girare"; infatti tale disturbo consiste in una sgradevole e fastidiosa sensazione di spostamento che può riguardare sia il corpo dell'individuo, sia l'ambiente circostante, prodotta da una modificazione della sensibilità spaziale. Le vertigini scaturiscono dal contrasto tra la posizione spaziale del corpo del soggetto e l'errata percezione di movimento degli oggetti compresi nel suo campo visivo; si tratta quindi di un'alterazione che riguarda sia l'equilibrio che la funzione visiva.

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

Quando il paziente avverte forti giramenti di testa spesso presenta notevoli difficoltà a mantenere una corretta postura e fa fatica a stare in piedi; contemporaneamente non è in grado neppure di camminare, ma riesce soltanto a stare disteso oppure seduto. Tali manifestazioni possono essere isolate ed attenuarsi spontaneamente, ma talvolta si presentano ciclicamente, provocando frequenti giramenti di testa; in questo caso si tratta di un disturbo conclamato che richiede accurati approfondimenti diagnostici.

Quando si verificano improvvisi giramenti di testa, di solito sono causati da disturbi che hanno origine dai recettori labirintici dell'orecchio interno; quando il funzionamento del vestibolo auricolare è normale, tali impulsi si originano in maniera armonica da entrambi i lati, per essere integrati a livello del sistema nervoso centrale. Il sistema vestibolare dell'orecchio è costituito dal labirinto che ha il compito di segnalare al cervello la posizione spaziale del corpo e della testa; quando sono presenti disturbi nel funzionamento del labirinto, le informazioni che arrivano al cervello non sono più attendibili, e di conseguenza si manifestano disturbi dell'equilibrio.

Adesso andremo ad approffondire le cause dei giramenti di testa e i rimedi.

Partiamo dalle prime.

Giramenti di Testa Cause

Esistono numerosi tipi di vertigini:

giramenti di testa cause

  • isolate, che si manifestano saltuariamente;
  • rotatorie, che imprimono la sensazione di andare in giostra;
  • da postura, che dipendono da determinate posizioni del corpo nello spazio;
  • con barcollamento, che simulano la percezione del mal di mare;
  • con sollevamento, tramite cui si ha l'impressione di essere sollevati da terra;
  • con obnubilamento, caratterizzate dal "vedere tutto nero".

Generalmente un episodio vertiginoso ha una durata piuttosto breve, da qualche secondo a pochi minuti, ma, se il disturbo tende a cronicizzarsi, può continuare anche per intere settimane.

Le cause delle vertigini sono numerose e di varia natura, e comprendono:

  • bruschi movimenti;
  • determinate posizioni del corpo;
  • scuotimento della testa o posizione inclinata;
  • anemia e disidratazione;
  • colpi di calore;
  • riduzione del volume del sangue;
  • sforzi troppo intensi;
  • accessi di tosse convulsa;
  • altitudine;
  • veloce passaggio dal clinostatismo (posizione sdraiata) all'ortostatismo (posizione eretta);
  • forti stress;
  • sindromi ansiose o depressive.

Non bisogna dimenticare che i giramenti di testa improvvisi hanno spesso una matrice psico-somatica in quanto la sfera emotiva influenza notevolmente la stabilità posturale del soggetto.

Quando insorgono giramenti di testa e nausea, nella maggioranza dei casi si tratta di labirintite, un'infezione del labirinto auricolare, che può essere acuta oppure cronica; si tratta di una sindrome infiammatoria che provoca vertigini, turbe dell'equilibrio, nausea e talvolta episodi di vomito.

La presenza di nausea e giramenti di testa deve indirizzare verso un consulto medico, poiché in alcuni casi tale sintomatologia potrebbe far sospettare l'ipotesi di gravi patologie, che soltanto uno specialista è in grado di diagnosticare.

I giramenti di testa in gravidanza sono abbastanza comuni e dipendono da alterazione dei valori della pressione arteriosa; durante i nove mesi della gestazione la futura mamma affronta numerose modificazioni metaboliche in quanto il suo corpo deve adattarsi alla presenza del feto. Vengono coinvolti in tali trasformazioni tutti gli apparati, tra cui anche quello circolatorio, che può subire delle variazioni di pressione. I valori pressori fisiologici sono 70 mmHg per la minima (diastolica) e 120 mmHg per la massima (sistolica); quando tali valori si abbassano, si parla di ipotensione. Questa anomalia, tipica del periodo di gestazione, è spesso accompagnata dall'insorgenza di giramenti di testa continui.

Gli sbalzi di pressione rappresentano una delle cause più comuni dei continui giramenti di testa poiché un anomalo flusso sanguigno al cervello ne altera la funzionalità, modificando anche il controllo dell'equilibrio. Soprattutto gli episodi ipotensivi possono determinare la comparsa di giramenti di testa da pressione bassa.

Un disturbo particolarmente destabilizzante è rappresentato dai giramenti di testa a letto; tale sindrome si verifica quando il soggetto è in posizione orizzontale, spesso addormentato. Accade che il suo risveglio venga accompagnato dalla sgradevole sensazione di rotazione della realtà circostante, spesso unita a nausea, difficoltà respiratorie e scarsa o assente salivazione. In queste circostanze la componente emotiva assume un ruolo decisivo ed il fattore ansioso può acuire il senso di stordimento.

I giramenti di testa notturni condizionano notevolmente la qualità di vita del soggetto che sviluppa un forte timore ad addormentarsi anche perché, al suo risveglio, spesso non è in grado di alzarsi dal letto per alcuni minuti.

I giramenti di testa da cervicale dipendono da una patologia a carico delle vertebre cervicali, localizzate nella porzione superiore della colonna vertebrale, a livello del collo. Le cause di tale disturbo possono essere di due tipi: compressione dei vasi sanguigni oppure anomalie a carico delle fibre nervose. Nel primo caso si ha una diminuzione dell'afflusso del sangue, causato spesso da fenomeni artrosici oppure da traumi, che producono un'insufficiente ossigenazione dei tessuti. Nel secondo caso i meccanismi coinvolti sono estremamente complessi e si traducono in uno squilibrio funzionale di tutto l'organismo.

Esiste un forte collegamento tra giramenti di testa ed ansia; molte sindromi ansiose collegate a vari tipi di nevrosi esordiscono appunto con episodi di giramenti di testa e debolezza. Il paziente si sente oppresso da una sensazione indefinita di paura e di attesa angosciosa di un pericolo incombente; fisicamente avverte una certa difficoltà respiratoria (dispnea), tachicardia, vampate di calore, astenia e stanchezza generalizzata, nausea, tremori e giramenti di testa. In questo caso si tratta di un disturbo di chiara matrice emotiva, che deve essere trattato in ambito psicologico.

Anche gli estrogeni, che sono ormoni femminili implicati nel metabolismo del ciclo mestruale e della menopausa, hanno un ruolo notevole nella genesi dei giramenti di testa.

La sindrome pre-mestruale comprende una serie di sintomi che sono:

  • ritenzione idrica con fenomeni edematosi diffusi;
  • variazioni della pressione arteriosa;
  • giramenti di testa prima del ciclo;
  • nausea;
  • emicrania.

In menopausa, la progressiva scomparsa di estrogeni nel sangue, causa uno scompenso ormonale e funzionale dell'organismo, caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • vampate di calore;
  • modificazioni del metabolismo osseo (insorgenza di osteoporosi);
  • sudorazione profusa;
  • variazioni di peso corporeo;
  • giramenti di testa;
  • tachicardia.

In alcuni casi, in seguito a pasti particolarmente abbondanti oppure ricchi di cibi difficilmente digeribili, possono insorgere dei giramenti di testa dopo mangiato, provocati da una digestione troppo impegnativa che richiama grandi quantità di sangue verso l'apparato intestinale, causando uno scompenso metabolico.

Tra ulteriori cause dei giramenti di testa possiamo quindi individuare:

Giramenti di Testa Rimedi

Nel caso in cui siano presenti i giramenti di testa, ci si chiede che cosa fare, ed il primo approccio è rappresentato dalla formulazione di una diagnosi precisa, in quanto i trattamenti terapeutici sono sempre condizionati dal tipo di causa scatenante.

giramenti di testa rimedi

Alcune delle condizioni che causano questo disturbo si risolvono spontaneamente oppure mediante una semplice modificazione dello stile di vita; altre invece implicano il ricorso a terapie di tipo farmacologico o psicoterapeutico.

Vi sono alcuni rimedi contro i giramenti di testa che possono essere attuati come trattamenti preventivi, tra questi ricordiamo:

  • eliminare bevande alcoliche e limitare il consumo del caffè;
  • evitare il fumo;
  • non assumere sostanze stupefacenti;
  • mantenere un corretto ritmo circadiano sonno-veglia;
  • curare l'alimentazione, mantenendo un regime dietetico vario ed equilibrato;
  • effettuare regolarmente una moderata attività sportiva;
  • limitare al massimo gli agenti stressogeni.

Tra i vari rimedi contro i giramenti di testa vi sono alcuni prodotti fitoterapici come l'artiglio del diavolo o l'arnica, se la causa è di natura cervicale. Come rimedi generici, possono essere impiegati lo zenzero ed il ginkgo biloba, mentre se la matrice è chiaramente di natura psico-emotiva si sono rivelati efficaci preparati a base di valeriana, passiflora, biancospino, melissa, tiglio e camomilla, da utilizzare sotto forma di tisana oppure come gocce da diluire in acqua.

Per un trattamento farmacologico tradizionale dei giramenti di testa, possono essere impiegati dei preparati sintomatici, come antiemetici, antistaminici, attivatori del microcircolo, e, qualora questo disturbo abbia una conclamata matrice psicologica, i prodotti più efficaci sono rappresentati dagli ansiolitici e dagli antidepressivi. Mentre i primi agiscono unicamente sul sintomo ma non sulla causa, e la loro azione è immediata, i secondi svolgono un effetto terapeutico sulla causa, e per questo motivo richiedono tempistiche più lunghe per potere ottenere un risultato terapeutico valido.

Come curi gli eventuali giramenti di testa?

71 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
FrancyOFrancy

FrancyOFrancy

54 anni, Milano (Italy)

Chi vive ha le sue sofferenze, mal di testa inclusi 😄 😄 😄
I morti? 😳
No, riposano e stanno in pace 😜 😂 😂 😂 😝
00

Eutidemo

Considerato che ragiono con i piedi, ricorro ai callifughi
11

Lisianthus_77

Mi succede... Per pressione bassa.. Ormai sono abituata..
12
5
Emmo2

Emmo2

52 anni, Venezia (Italy)

Giramenti di testa? No, ma spesso ho giramento di coglio.ni
Vabbè.... Me le servite su un piatto d argento 😈
12
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

..quelli di t..
..con gli analgesici..
..i giramenti di c..
..sbattendo la porta..
11
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Ai giramenti di testa ho fatto l'abitudine.... I guai arrivano quando, sopraggiungono i giramenti di testicoli.....
23
omnitel

omnitel

50 anni, Ancona (Italy)

E' tutta una questione di poco sesso 😉
04

Rapunzel63

Mi è successo una volta, talmente violento il giramento che non riuscivo a stare in piedi! È durato ore e la causa erano gli occhi! Chi se l’aspettava, dopo test per una eventuale labirintite o risonanze per altre patologie?
88
happychildren

happychildren

47 anni, Piacenza (Italy)

problemi di cervicale o il pensare troppo 😜
41
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

40 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Capita a volte di non prendere il caffè. È Mi ritrovo tranquillamente il mal di testa.

Almeno una volta all'anno che è insopportabile dura qualche giorno. Resisto senza prendere nemmeno un analgesico o un aspirina. Se dopo qualche giorno continua ed è più forte sono costretto a prende rimedio.
05

marchesa0

ecco...se uno pensava di avere una semplice emicrania e, magari è ipocondriaco, adesso è già in laboratorio a fare le analisi , pensando di esser malato grave.

ps : mah


pensiamo a godercela!
cielo azzurro ...mare calmo...sole splendente...

#sorrideteeridetechelavitae'breve
112

Ani79

Un disturbo piuttosto diffuso....
Fastidioso ma risolvobilissimo.
Prendino un aspirina e soprattutto Stinno lontano da qualsiasi fonte di stressssss
Holaa
Bonjour
Besitos
66