Monogamia, Donne e Uomini sono Fatti per un Unico Partner?

Monogamia, guida completa e ragionata alla definizione, al significato, alle caratteristiche e alle differenze insite nel rapporto di coppia monogamo

Dal punto di vista sessuale gli esseri umani si comportano in maniera non particolarmente differente rispetto a diverse specie animali.

Bisogna però fare alcune precisazioni, così da evitare di creare incomprensioni di fondo. In primo luogo vale la pena fare una distinzione necessaria per creare una demarcazione tra specie e specie: nel regno animale, in linea di massima, gli esseri viventi in grado di riprodursi dal punto di vista sessuale si dividono in esseri monogami, ossia legati per l'intera durata della propria esistenza e in maniera esclusiva ad un solo partner, ed esseri poligami, ossia il comportamento opposto, che prevede l'instaurarsi di rapporti sessuali tra un singolo individuo e più partner.

Si badi bene.

La prima demarcazione effettuata non è affatto del tutto esaustiva, poiché il discorso meriterebbe molto più che un semplice approfondimento. Tuttavia, cerchiamo di inquadrare al meglio la definizione di monogamia in maniera tale da distinguere con maggior precisione il concetto dal suo corrispettivo opposto, la poligamia.

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

Monogamia Significato, Definizione e Caratteristiche

Partiamo col dare alcune definizioni generali in merito al concetto di monogamia accennato nel paragrafo precedente.

monogamia significato

Per "monogamia" definizione si intende il comportamento attraverso il quale un essere vivente si lega sessualmente ad un solo e unico partner, instaurando con tale individuo un rapporto esclusivo. Tale rapporto è indipendente da eventuali vincoli di tipo amoroso e coniugale, in quanto la definizione si riferisce puramente alle abitudini sessuali degli individui presi in considerazione.

La monogamia, logicamente, non priva i soggetti monogami dallo stringere e instaurare rapporti di qualsiasi altra forma con gli individui della stesse specie o di altre specie, purché non ne siano coinvolti gli organi sessuali necessari a consumare un rapporto. Tuttavia, bisogna anche specificare che il termine "monogamia" deriva dal greco "mònos", tradotto in "unico", e "gàmos", traducibile in "nozze", e per quanto tale secondo termine si riferisca ad una sorta di legame matrimoniale tra i due membri individui, in realtà non vi è affatto la necessità che tra loro debba instaurarsi una sorta di legame amoroso o matrimoniale affinché si possa parlare di relazione sessuale monogama.

La monogamia è un comportamento sessuale caratterizzato da connotati ben specifici. Non è sufficiente fornire una sola e semplice definizione per comprendere pienamente le infinite sfumature che contraddistinguono tale abitudine sociale. È necessario, piuttosto, approfondire la questione. Portando alla luce i tratti caratteristici della monogamia, dall'analisi del comportamento emerge che gli individui che la praticano, esseri umani compresi, legano in maniera profonda anche da un punto di vista prettamente sociale.

Oltre a ciò, vale la pena specificare come anche il discorso riproduttivo e inerente al proseguimento della specie risulti coinvolto dalle caratteristiche intrinseche della monogamia: nel corso di tutta la loro vita, i soggetti legati da un rapporto sessuale monogamo si troveranno nella posizione e nella volontà di far proseguire la specie esclusivamente facendo riferimento all'uno e all'altro come partner sessuale, privando ad altri soggetti della stessa specie di immischiarsi nel legame instaurato.

Leggermente diverso il discorso della monogamia seriale, la quale prevede che in caso di divisione della coppia o decesso di uno dei due partner, il soggetto interessato possa legarsi in maniera monogama ad un nuovo individuo.

Il Ruolo della Monogamia nell'Essere Umano

Possiamo affermare di aver compreso a fondo il significato di monogamia da un punto di vista generale, un comportamento sessuale complesso dotato di caratteristiche in grado di influire non soltanto da un punto di vista prevalentemente fisico e materiale, ma anche sul piano della sfera psicologica degli individui che, per loro natura (volontà negli esseri umani, istinto nelle altre specie), sono portati a condurre un'esistenza monogama.

ruolo monogamia

Ribadendo quanto affermato in precedenza, attualmente l'intelligenza umana non consente all'uomo di conoscere pienamente gli aspetti più articolati della mente delle creature istintive.

Quanto c'è di volontario nelle abitudini sessuali degli animali? Quali tratti caratteriali sono mossi dalla volontà? E quali dall'istinto?

Sono domande a cui al momento l'uomo non è in grado di fornire una risposta. Ma è proprio per via di tali motivazioni che è possibile analizzare in profondità gli aspetti più complessi della monogamia in ottica umana, approfondendo il concetto in maniera tale da comprendere le modalità con cui l'essere umano recepisce tale abitudine sessuale.

In questo caso faremo riferimento sia agli aspetti istintivi della questione (dopotutto, anche l'uomo è mosso in larga parte dall'istinto), sia alla sua cognizione, alla coscienza e al rapporto monogamia psicologia.

L'essere umano è una specie prevalentemente monogama, il che è un dato di fatto, e lo si può comprendere dal modo in cui gli individui tendano ad approvare il legame univoco tra due soggetti e a condannare (con livelli di gravità differenti) gli atteggiamenti che si discostano da quella che viene considerata la norma.

Tuttavia, è bene fare alcune precisazioni.

Analizzando un qualsiasi legame monogamo è possibile riscontrare diverse variabili dal punto di vista della soddisfazione affettiva dei due partner: se in alcune coppie il rapporto risulta ben saldo sin dai primi momenti della nascita del rapporto stesso, con crisi che possono manifestarsi a distanza di mesi o anni dalla creazione del legame, in altre può capitare l'esatto opposto, ovvero problemi iniziali a cui segue una costruzione costante del sentimento di fiducia reciproco.

Monogamia e Poligamia, Differenze

Dopo un'analisi attenta e approfondita del significato di monogamia in termini letterali, psicologici e culturali, è giusto dare alcune delucidazioni a proposito della differenza tra la tipologia di unione sessuale fin qui descritta e la sua pratica opposta, la già citata poligamia.

monogamia e poligamia

Il termine "poligamia" deriva nuovamente dal greco, con "poli" tradotto in "molto" e "gàmos" che, come per la parola "monogamia", viene tradotto in "nozze".

La poligamia non è altro che l'atteggiamento sessuale contraddistinto dall'unione di un singolo individuo con più partner.

Praticata in epoche diverse e in contesti culturali diversi, la poligamia è sempre stata associata alla possibilità di sovrani e regnanti di vantare rapporti sessuali con più partner. Dal punto di vista biblico si riscontrano numerosi esempi di individui poligami, mentre in epoca recente è ben noto come i mormoni, appartenenti alla religione del mormonismo, siano apertamente disposti a contrarre il matrimonio con più individui.

Ma anche nel caso della poligamia il discorso è ben più complesso di quanto riportato sinora, con la possibilità da parte degli esseri umani di dare vita ad una poliginia (uomo con più partner femminili), ad una poliandria (donna con più partner maschili) o ad una situazione di promiscuità, con unioni che possono variare a seconda dei casi e delle diverse regole che caratterizzano un determinato ambiente sociale.

Monogamia o poligamia? Fedeltà sessuale o rapporti con più individui?

In un'epoca in cui vengono giustamente sdoganati i diritti alla libertà di espressione e di scelta, rispondere a domande simili è più che mai difficile. Quello di libertà è un concetto sacro, da cui può dipendere anche il fatto che ogni individuo è libero di condurre la propria vita sessuale come meglio crede. Ma si tratta di un discorso complesso e ricco di risvolti, che andrebbe analizzato anche da un punto di vista umanistico e filosofico in maniera tale da ponderare con giudizio le diverse opinioni in merito.

Credi che la monogamia sia una forzatura oppure no?

83 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

FrancyOFrancy

Monogamia, Donne e Uomini sono Fatti per un Unico Partner?
Si ci credo ma, solo se la meta di trovarti (mia cara dolcezza), è arrivato al punto di riconoscersi insieme come partner
Fino a quel punto mi considero un uccel di bosco, libero da vincoli e da sensi di colpa ..dopotutto, così fanno tutti e TUTTE, Giustooo?
Ci si cerca ma non tutti/e x il Pianeta Amore
La maggioranza, cerca solo x sesso e, detto da me, dopo un po diventa una vaccata sempre uguale, dove tutto ci sfugge
No grazie, desidero il vero Amore, peccato che nemmeno + le donne credono in questa grandezza e noi uomini che ci crediamo saldamente un po ci sentiamo disorientati
Fino a che si è liberi si gironzola e si fa quel che deve arrivarci, magari anche un niente di fatto (come sempre)
X noi uomini, quando si cerca la propria dolce metà, tutte le donne potrebbero essere candidate x quell'unico pensiero amorevole, poi si screma e si sceglie quella che sembra compatibilmente la migliore
Cara donna, se non mi scegli anche tu non basta che ti scelga io e qui, sta diventando sempre + una "mission impossible" forse anche xkè al mondo femminile frega + una cippa di innamorarsi e formare un punto cardine x la propria vita
Sento donne che dichiarano la volontà di innamorarsi ma poi, tutto va scemando ..colpa del lavoro?
No non credo ..chissà quanti ostacoli hanno nella zucca le belle donzelle, forse la voglia?
Chi lo sa, niente ci dicono 😭 😭 😭
Si pensa e si parla sempre al condizionale, si vorrebbe che in un attimo si abbia trovato chi desideriamo ma, è così difficile trovarsi che a volte si perde anche la speranza, rimandando a tempo indefinito il pensiero monogamo, se non che, non ci si pensi nemmeno + dalle tante sbandate che ci azzeriamo e dici, vada x come deve e amen
Così va la vita? 😳
Ihiiiiiiiiiiii l'è NaBBBellezza 😜
Chi vuole ci prova e ci riprova, ma qui le partecipanti hanno deciso lo sciopero ..evabbhè, attendiamo tempi migliori 😂 😂 😂
03
cazzoduro1984

cazzoduro1984

35 anni, Palermo (Italy)

Io non credo molto nella monogamia, l'essere umano è sempre attratto da diverse persone a livello di eccitazione sessuale. Però penso che solo con una persona si instauri un rapporto più forte degli altri. Secondo me il concetto di monogamia è falsato dalla gelosia, dal senso di possesso. Se si potesse eliminare il fattore gelosia dall'equazione, vivremmo tutti in maniera più leggera il concetto di poligamia. Ovviamente il mio pensiero vale da ambo i lati, uomini e donne hanno lo stesso valore.
12
Limbico

Limbico

61 anni, Trento (Italy)

Sarebbe meglio distinguere tra monogamia sociale (la stabilità della coppia e della famiglia) e monogamia sessuale (esclusività del partner).
Io ritengo utile e civile la prima, assurda e innaturale la seconda.
Di fatto, è proprio l'assurda pretesa di limitare le relazioni erotiche e affettive entro la coppia ad aver distrutto coppie e famiglie (cioè la monogamia sociale) come dimostrano drammaticamente i dati sulle separazioni e sulla durata delle unioni.
La monogamia sessuale è come la castità per i preti: non aiuta certo le vocazioni, prima; e poi alimenta la pedofilia (che finalmente il Papa denuncia apertamente). Però nessuno ha ancora il coraggio di consentire ai preti di avere una propria vita sessuale, e quando lo faranno sarà sempre troppo tardi.
Per la famiglia il discorso è analogo: se non si rimuove il vincolo dell'esclusività sessuale, avremo un sacco di single, di separazioni, di figli contesi e di delitti coniugali, come la donna che l'altro giorno ha ucciso la moglie dell'amante per sposarselo.
La monogamia sessuale è un gioco rigidamente a somma zero: mors tua vita mea. La monogamia sociale è molto più flessibile e consente giochi a somma positiva.
11
pepy5

pepy5

45 anni, Potenza (Italy)

Per natura i maschi (uomini) sono tendenzialmente poligami avendo istintivamente l'interesse ad accoppiarsi il più possibile non avendo evidenti garanzie sulla certezza della paternità. Le donne sono istintivamente monogame solo perché hanno bisogno di assistenza prepostparto e non solo. Questo è l'istinto animale che regola anche i rapporti umani, non si può negare l'evidenza. D'altro canto uomini e donne sono molto diversi e spesso e volentieri non si sopportano. Perciò la monogamia rappresenta una chiara costrizione per entrambi i sessi. Dopodiché la specie umana ha riconsiderato la monogamia, da intendersi quale legge degli uomini che tenta di sostituire quella naturale, perché anche attraverso la monogamia i maschi hanno compreso di poter avere una serie di vantaggi come ad esempio il controllo della paternità, la riduzione delle malattie veneree, l'assistenza in vecchiaia solo per fare qualche esempio. In questo i maschi, ma anche le femmine, hanno dovuto rinunciare al divertimento (legato alla promiscuità e al divertimento di innamorarsi continuamente) in nome di ideali più grandi e una garanzia per la vecchiaia. Dal momento in cui però il concetto di famiglia è andato in crisi (coppie che divorziano perché non si sopportano, coppie che non fanno figli, coppie che non sentono di avere bisogno l'uno dell'altro perché economicamente indipendenti) la monogamia non ha più molto senso, anzi ha effetti chiaramente deprimenti su entrambi i sessi e deleteri sulla società. Non ha caso molti studi confermano che nelle società avanzate (vedi mondo occidentale) molti sono gli individui che si stanno ammalando di singletudine. Se non si recupera il concetto di famiglia e in particolare non si riprende a fare figli anche il matrimonio ossia la monogamia legalizzata è destinata a perire. Piacerà o no ma va così.
20
Vic17

Vic17

42 anni, Arezzo (Italy)

Quando una persona sta bene con l'altra nn ha bisogno di cercare altro..
..e se c'è sincerità nella coppia può starci tutto..
40

Eutidemo

L'articolo è l'equivalente di un gran premio di formula 1 organizzato sulla pista di Cingoli.
12
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

40 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Non ho nessuna. Ancora non mi riguarda. 😘
01
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

.. questione di equilibrio sociale..
..in senso generale ,di grandezza.. ..delle sfere..
.. d'intervento..
..
11
5
Dairlewanger

Dairlewanger

42 anni, Piacenza (Italy)

Sono sempre stato monogamo. Ho sempre detestato i donnaioli e le 'mangiatrici di uomini".il mio onore si chiama fedeltà.

🔥 boia chi molla
15
Emmo2

Emmo2

52 anni, Venezia (Italy)

"L essere umano è una specie prevalentemente monogama"....
L essere umano CREDE di essere monogamo ma non lo è.
E lo si evince da come, "dopo aver approvato il legame univoco tra due soggetti (🤔nn mi è chiaro l accostamento con questo aggettivo ) ecc ecc ecc", tende con estrema velocità a distruggere lo stesso "legame" perché vive nello stesso momento più di un rapporto.
Da qui diventa chiaro che la monogamia non esiste ma è una bella favoletta.
😊
414

Ani79

Assolutamente si!!
E x quanti sennò! O perlomeno La monogamia dovrebbe esser auspicabile .....xchè in realtà n so da quanti sia praticata.....e x chi nn la pratica beh Vadino pure a......ehm a poligamia....
Holaaa
Buon Sabato
Baci stellaariiii
Col Quoreeeeeee
63

Michela1260

La monogamia deve essere serena, autentica, sentita! Una persona, sia uomo che donna, deve crederci e sentirsi pienamente serena e libera di essere nel ruolo di monogamo/a! Se così non è ...c'è qualcosa che non va nella soddisfazione del proprio rapporto di coppia. Semplicemente, quando si è pienamente appagati in tutte le sfumature(amore, rispetto, bisogni)non si cerca altro: diamo e vogliamo ciò che abbiamo! 😍
111

marchesa0

credi che la monogamia sia una forzatura oppure no ?

io credo che non esista forzatura , ognuno segue la sua coscienza
io sono sempre fedele e, ne sono fiera ...spero di esser stata ricambiata con altrettanta fedeltà
se così non fosse, vuol dire che le ho portate bene....le corna.

Buon sabato a tutti.
515
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Se andiamo a vedere l'intera storia organizzata dell'uomo, la risposta, non può che essere un vigoroso "si".

Nonostante l'istinto animalesco, che, porta gli elementi più attivi dello nostra specie, ad accoppiarsi con più partner, la maggioranza schiacciante delle civiltà umane, ha scelto e praticato la monogamia.

Credo che, I motivi siano facilmente comprensibili, a cominciare da quello di evitare caos, ingovernabilità e, promiscuità, come accennato anche nell'articolo.

Con buona pace per tutti gli sfigati "limbici" di turno.
27