Secchezza Vaginale, Cause e Rimedi

In cosa consiste esattamente la secchezza vaginale: da cosa è causata e quali sono sintomi? Scopri come curare questo disturbo comune per molte donne

La secchezza vaginale è un disturbo molto comune, che colpisce un'alta percentuale del genere femminile in tutto il mondo. 

Esso si presenta nelle donne quando le pareti della vagina non sono ben lubrificate.

Normalmente infatti, la cavità vaginale è ricoperta da un muco che mantiene sempre idratati i tessuti e da una flora batterica che ne mantiene in equilibrio il PH. Questa condizione dipende principalmente dagli ormoni (estrogeni e progesterone), perciò quando in alcuni periodi della vita come durante la menopausa, la gravidanza o la sviluppo il loro equilibrio cambia, può insorgere il problema della secchezza vaginale

Questo disturbo così comune non deve sicuramente allarmare o preoccupare, ma allo stesso tempo non deve e non può essere ignorato. Soprattutto quando esso è particolarmente accentuato infatti, oltre a provocare fastidio fisico, può anche essere motivo di imbarazzo e inibire la donna nella sfera sessuale. 

La secchezza vaginale durante i rapporti è uno dei maggiori ostacoli ad un'intimità serena e consapevole, e non va quindi trascurata. 

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

Per questo motivo bisogna ricercare le cause della secchezza intima ed intervenire con adeguati rimedi.

Secchezza Vaginale Cause 

Una delle principali cause della secchezza vaginale, come già detto, è di tipo ormonale, in particolare dipende da una carenza di ormoni femminili: gli estrogeni.

secchezza vaginale cause

Questi ultimi determinano la fertilità della donna e la buona salute della vagina, mantenendo il suo PH intorno ad un valore di 4.5, perciò leggermente acido. Inoltre svolgono l'importante e costante funzione di mantenere i tessuti interni morbidi ed elastici.

Una carenza più o meno elevata di estrogeni, per prima cosa incide sulla vescica, sull'uretra e su tutti gli organi e tessuti che sono parte del sistema di espulsione dell'urina. Per questo motivo, infatti, la secchezza vaginale spesso provoca una serie di disturbi nella minzione e favorisce l'insorgere delle cistiti.

Molto comune è anche la secchezza vaginale in menopuasa poiché in questo periodo lo scombussolamento ormonale è totale, ma anche la secchezza vaginale prima del ciclo o nel post-parto durante l'allattamento. 

Altre cause molto frequenti che incidono sulla secchezza della vagina sono:

Ma l'elenco non finisce certo qui. Un'altra tipologia di cause è da ricondurre alle quotidiane abitudini igieniche, talvolta errate. 

Ad esempio molto frequente è la secchezza vaginale dovuta a:

  • detergenti intimi non a PH neutro, quindi poco delicati;
  • detersivi da bucato utilizzati per il lavaggio della biancheria intima, talvolta troppo aggressivi sulla pelle;
  • profumi, lozioni o deodoranti spry per l'igiene intima;
  • un ricorso troppo frequente a lavande vaginali (da non effettuare assolutamente, se non sotto prescrizione del medico).

Un'altra causa, seppur meno frequente, è rappresentata dalla sindrome di Sjogren, una patologia che si manifesta con secchezza e prurito agli occhi, alle vie aeree e proprio alla vagina. 

Infine la secchezza vaginale può essere legata alle abitudini relative alla sfera sessuale più intima. Ad esempio, a determinare notevolmente l'incidenza di questo disturbo può essere l'utilizzo di tamponi interni durante il ciclo mestruale, di metodi barriera come i preservativi femminili e maschili, o ancora di contraccettivi orali. Pillola e secchezza vaginale, infatti, vanno spesso d'accordo: è una lieve controindicazione di questi prodotti. 

Infine, può esservi spesso anche una motivazione di tipo psicologico-relazionale: è da ricondurre cioè ad una scarsa eccitazione sessuale, imbarazzo o poca sintonia con il partner. 

Principali Sintomi della Secchezza Vaginale

La secchezza vaginale, talvolta, non si manifesta con particolari disturbi se non la stessa 'aridità' vulvare; tuttavia molto spesso è accompagnata da altri sintomi quali:

  • irritazione fastidiosa;
  • perdite;
  • dolore o leggero sanguinamento durante i rapporti;
  • calo del desiderio sessuale;
  • problemi nel riuscire a raggiungere l'orgasmo;
  • sensazione continua di dover urinare;
  • lievi infezioni urinarie. 

Ma i campanelli d'allarme sono sono soprattutto prurito e bruciore da secchezza vaginale, nella zona intorno alla sua apertura o all'interno. 

Diagnosi e i Consigli del Medico

Si dice spesso che quando si tratta del nostro corpo non ci sia miglior medico di noi stessi, e quando si tratta di cose banali, può essere vero. Anche in questo caso, nessuno più di te sentendo i sintomi e i fastidi, potrà rendersi conto di avere questo disturbo. 

diagnosi e i consigli del medico

Tuttavia sarebbe comunque opportuno consultare il tuo ginecologo di fiducia per poter avere una diagnosi precisa e affidabile. 

La prima cosa da fare è una visita generale, attraverso cui il medico potrà controllare la salute della vagina, procedendo dall'analisi visiva a quella del collo dell'utero e delle pareti interne. 

Il secondo passo sarà procedere con il pap test, ossia il prelievo di un piccolo campione di cellule da esaminare al microscopio per individuare un'eventuale infezione in atto o confermare la carenza di ormoni femminili.

Infine si può procedere con le analisi delle urine per avere un quadro completo. 

Una volta ottenuti tutti i risultati delle indagini, il ginecologo potrà stabilire il percorso più adatto per ripristinare la salute della vagina ed eliminare il disturbo della secchezza. 

Un consiglio: molte donne provano imbarazzo ad affrontare un argomento simile o ritengono che non sia necessario affidarsi ad un medico. Anche se la secchezza vaginale non provoca sintomi eccessivamente fastidiosi, può comunque impedire di vivere al meglio la tua vita sessuale. Anche se sei in età avanzata, non significa che sei costrette a sopportare questo disagio.

Perciò metti da parte ogni imbarazzo e consultati con il tuo medico o ginecologo.

Secchezza Vaginale Rimedi 

Poiché la secchezza vaginale può essere ricondotta a innumerevoli cause, altrettanto vari e differenti possono essere i suoi rimedi. 

secchezza vaginale rimedi

Innanzitutto, in tutti quei casi in cui il medico lo ritenga necessario, quindi esclusivamente sotto sua prescrizione, si può iniziare un ciclo di terapia per secchezza vaginale locale e di tipo estrogenico. Si tratta di una cura che va a prendere il posto della classica terapia ormonale sostitutiva, che si effettua tramite l'assunzione di medicinali, e può avere numerosi effetti collaterali.

La terapia locale invece, non porta ad una diminuzione di testosterone (che influenza l'umore e l'approccio alla vita sessuale), e prevede l'assunzione di estrogeni direttamente dalla vagina (per via topica) e non per via orale. 

Ad esempio si può intraprendere questa strada utilizzando delle creme vaginali, da applicare la sera con un apposito dispositivo; oppure tramite un anello da inserire nella vagina e sostituire ogni tre mesi circa; o ancora applicando delle piccole capsule solitamente due o tre volte alla settimana. 

Durante il periodo della menopausa, nello specifico, si possono utilizzare degli ovuli o gel a base di estrogeni che vengono assorbiti solo lì dove è necessario e non direttamente nel sangue. Una terapia estrogenica locale di questo tipo, ti aiuterà a ristabilire l'equilibrio ormonale che influenza la salute della tua vagina, raggiungendo nuovamente la giusta elasticità dei tessuti e lubrificazione. 

Dal punto di vista dell'igiene intima, come curare la secchezza vaginale? Sono da evitare le lavande vaginali e i saponi troppo aggressivi, i deodoranti e gli spray, prediligendo detergenti delicati e non profumati con PH neutro.

Nelle relazioni sessuali con il tuo partner, per poterle vivere con serenità e senza disagio, puoi procurarvi dei gel per secchezza vaginale o lubrificanti vaginali a base di acqua, perfettamente compatibili con i contraccettivi, o altre lozioni e prodotti per secchezza intima  in grado di idratare i tessuti, eliminando la secchezza intima per diversi giorni. 

Tra i rimedi naturali per secchezza vaginale, invece, molto validi risultano degli integratori a base di soia e derivati come il miso, il tofu o il tempeh, di Cimicifuga Remenosa, di cipresso o di trifoglio rosso. Questi ultimi contengono fitoestrogeni, in grado di imitare l'azione degli estrogeni veri e propri ma con un'intensità decisamente minore. Una valida alternativa è rappresentata anche dagli ovuli per secchezza vaginale e altri trattamenti omeopatici. Secchezza vaginale e omeopatia è un accostamento molto comune, poiché essa permette di apportare gli stessi risultati ma in modo naturale e senza altri effetti collaterali. 

Infine cerca di avere più cura di te stessa, del tuo corpo, e di migliorare le tue abitudini quotidiane anche nell'alimentazione. Cosa fare per la secchezza vaginale in questo senso? Cerca di evitare diete troppo restrittive, manteni sempre elevata l'assunzione di liquidi, e alto il tasso di grassi nella tua dieta: il colesterolo, ad esempio, è necessario per la secrezione degli ormoni sessuali. Evita invece prodotti come l'aceto e lo yogurt, o qualunque altro alimento che potrebbe aumentare l'acidità della vagina favorendone così l'irritabilità.

Riassumendo, la secchezza vaginale è un disturbo molto comune, e rappresenta spesso un disagio non indifferente per molte donne: a livello propriamente fisico, per i sintomi che lo accompagnano, ma anche dal punto di vista relazionale, poiché rende spesso difficile vivere l'intimità tranquillamente con il proprio partner. Ad oggi però esistono molteplici soluzioni per la secchezza vaginale a cui sottoporsi sotto la guida degli specialisti, perciò questo disturbo non può più essere considerato un problema insormontabile e avvilente, ma un disagio che può tranquillamente essere superato.

Concordi?

61 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Elita1

Elita1

55 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Toh.....il sito mi ha ascoltato!!! 😂😂😂
Bravi 👏👏👏
Ma vedo che si è preferito sorvolare.

Eppure la secchezza vaginale , fa parte di una delle diverse fasi di vita della donna, legata alla menopausa e calo degli estrogeni.
Non un qualcosa di cui vergognarsi.
Ci sono donne di una certa età, che se chiedi loro come vivono la menopausa e se hanno disyurbi legati alla cisa,, rispondono tutte indignate e rientite,di avere ancora il ciclo...si come no ,a 60 anni suonati...😂😂😂😂😂
02
FrancyOFrancy

FrancyOFrancy

53 anni, Milano (Italy)

Ecco, mi hanno cancellato la mia battutina stupidella e magari anche bloccato l'account? 😜
Prova, pronto prova ..esisto ancora 😂 😂 😂 😂
X chi non sa, peccato ..chi sa sa e chi non sa si faccia la sua ragione 😝
01
Limbico

Limbico

60 anni, Trento (Italy)

Qualcosa di eccitante no?
La lubrificazione vaginale è stata usata anni fa in un test per misurare la sincerità delle donne di fronte agli stimoli erotici. L'esperimento era abbastanza semplice: un dispositivo "in loco" misurava l'umidità della vagina mentre venivano mostrate immagini erotiche più o meno esplicite. Il risultato fu che tra le dichiarazioni e le misurazioni c'era poca correlazione. Insomma, le donne stentano a dire la verità su ciò che realmente le eccita. Per vergogna?
Questa reticenza non aiuta certo a creare le condizioni che favoriscono la naturale lubrificazione.
02

Sguazzo

il fattore psicologico è tutto... è tutta colpa dell'uomo in una coppia... la donna è predisposta alla lubricazione anche in fase precauzionale, per lei l'atto sessuale deve essere sempre piacevole e gratificante, sempre posta in primo piano... certo che se avete imparato a scopare dai porno siete un bel pò indietro... tutto viene creato per rendere la donna disponibile, che non c'è nulla di male... anche perchè nei casi in cui non si bagni... si può usare la saliva... e magari evitare la penetrazione... per non rendere la cosa fastidiosa o peggio dolorosa... fosse questo un problema
11

Michela1260

Tutto esatto! Delicatissime siamo! E...curatevi senza tralasciare dettagli, è importante! 👌
51
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

..il ginecologo..
..donna dev'essere!!.. >_<
02
happychildren

happychildren

47 anni, Piacenza (Italy)

L'apparato genitale femminile e' piu' delicato di quello maschile
41
Emmo2

Emmo2

52 anni, Venezia (Italy)

Dovrebbero darci un Nobel solo per tutti i problemi che abbiamo 😂😂😂.
Uomini, ma che ne sapete voi!

È un mondo difficile...
310
dimipunk

dimipunk

44 anni, Trieste (Italy)

Non mi è mai capitato.

Buon inizio settimana a tutti, con Dimi l'avvoltoio.
23
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

40 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Non si finisce mai di imparare 😃
14

Ani79

Buongiorno.....
Pioggia pioggia e ancora pioggia.....
Uffffiiiii....
Besitos
E Baci Stellari......
Col Quore
76