Frasi sul Tempo

116 Frasi sul Tempo: La Raccolta delle Più Significative

Tante belle frasi sul tempo che passa o frasi sul futuro dal significato filosofico e scientifico, da intellettuali e personaggi famosi di epoca contemporanea e non.

Il tempo è una dimensione fisica estremamente particolare. Esso scandisce l'esistenza di ciascun individuo da sempre, ancor prima di venire al mondo. Nella dimensione temporale si misura il passare degli eventi e il loro trascorrere inesorabile. Fin dalle epoche più remote, il tempo, è stato grande oggetto di studio e fonte di profonde riflessioni di tipo filosofico e scientifico. Per questa ragione sono tantissime citazioni di frasi sul tempo che passa e sul futuro pronunciate nel corso delle diverse epoche conosciute. Quella temporale è una tematica che ancora oggi risulta essere centrale nella vita di ogni persona, basti pensare al fatto che ogni giorno i ritmi sono scanditi dagli orari, a partire dai pasti regolari fino agli appuntamenti, dal lavoro allo svago.

L'inizio del trascorrere del tempo si fa coincidere con la nascita dell'universo. A scandire l'andamento temporale sono tutti gli eventi e i cambiamenti materiali/spaziali che avvengono. L'esempio più lampante di come il tempo sia scandito da eventi fisici è la rotazione della terra sul proprio asse, la quale determina il passaggio dalla notte al giorno, mentre la rivoluzione sull'orbita ellittica determina l'anno solare assieme alla variazione delle quattro stagioni. Già solo questo potrebbe spiegare quanto il tempo sia importante non soltanto nella vita degli esseri umani ma anche in quella di tutto l'universo. La percezione temporale rappresenta la presa di coscienza, umana, di essere parte di un qualcosa che scorre sempre, non si ferma mai. Il tempo è una "durata" perché si può misurare a intervalli e come tale inizia e finisce.

Il filosofo Parmenide afferma che l'essenza di tutta la realtà fosse eterna e che il tempo fosse solo un'opinione per chi non sa veramente. Mentre Platone dice che "il tempo è l'immagine mobile dell'eterno". Aristotele si distacca da queste due scuole di pensiero affermando che "il tempo è la misura del movimento secondo il prima e il poi". Lo spazio diventa fondamentale e necessario per poter definire il tempo. Il filosofo afferma poi che soltanto Dio è immobile, immateriale, eterno e quindi al di sopra di tempo e spazio. Sant'Agostino ha una visione più religiosa secondo cui Dio ha creato il tempo con l'universo ma la sua natura è molto misteriosa. E lui afferma "se non mi chiedono che sia il tempo lo so, se me lo chiedono non lo so". Critica fortemente il pensiero di Aristotele dicendo con delle frasi sul tempo come quelle che lo riconducono a "distensione dell'anima", ovvero a una propria percezione singola e individuale della persona che vive nel presente, ha coscienza e conoscenza del passato (grazie alla memoria) e del futuro (grazie alla paziente attesa). Col cristianesimo il tempo diventa progressivo e non viene più percepito come ciclico, cosa che avveniva in epoca pagana.

Il tempo, dunque, rappresenta ancora una tematica profondamente intrisa di mistero, estremamente affascinante. Tante belle frasi sul tempo provengono proprio da intellettuali e personaggi famosi di epoca contemporanea proprio per queste ragioni. La teoria del "panta rei" (ossia che tutto scorre) è ancora oggi fonte di idee, dibattiti e aforismi. Anche il cantante Francesco Gabbani afferma nella sua canzone "comunque vada, panta rei", per dire che non importa tutto ciò che accade, in ogni caso tutto scorrerà inesorabilmente e passerà. Il brano, vincitore del Festival di Sanremo 2017, fa ben comprendere quanto quello del tempo sia un tema ampiamente trattato al giorno d'oggi proprio come avveniva diversi secoli fa.