Gennadij Aijgi

Di questo

molto o poco
ma il dono dell’amore
poi si trasformerà
in un vuoto tale che occorrerà riempirlo
con un grande dolore: forse tu non vedrai –
(vedranno gli altri) –
come per la pienezza, da te compiuta,
essa turbinerà! – l’unità
dell’antico dono di un amico silente
e della triste memoria:
un astro umano semplice e modesto
(quasi una chiazza a occhi chiusi) –
per il mondo (forse – solo per il cielo e l’aria)

Gennadij Aijgi