"Chissà se davvero vai a vedere la partita..": le coppie e la passione calcistica

Secondo un sondaggio, la passione che l'uomo nutre per il calcio farebbe sentire le donne particolarmente trascurate e insoddisfatte del rapporto di coppia

Quanti uomini sono attratti dal mondo del calcio? Quanti quelli che non rinuncerebbero per niente al mondo ad una partitella con gli amici o rimanderebbero qualsiasi impegno per vedere giocare la propria squadra in tv? Prestate attenzione alla vostra lei: potrebbe esserci aria di crisi!

Non possiamo negarlo: in Italia la passione calcistica accende gli entusiasmi di molti uomini e non è mica detto che ci sia qualcosa di sbagliato in questo. I problemi cominciano ad insorgere quando l'interesse diviene particolarmente accentuato: secondo un recente sondaggio condotto da un club per single, per le donne il pallone sta costituendo sempre più un "terzo incomodo" all'interno della coppia e potrebbe addirittura mettere in discussione il rapporto fra i partner.

Più della metà delle donne che hanno partecipato al sondaggio ha infatti dichiarato di sentirsi trascurata dal proprio uomo a causa del suo entusiasmo a volte un po' troppo esagerato nei confronti di una partita di calcio, vissuta da protagonista o da semplice spettatore. Ma non è tutto, perché circa il 31% di loro ha espresso l'impossibilità di organizzare eventi in una data ben precisa, come una cena o un'uscita con amici, per timore di una sovrapposizione con una partita di calcio. Infine, per il 25% dei casi, le donne sottopostesi al sondaggio hanno avanzato il sospetto che dietro la "scusa" del calcio e della partitella con gli amici, possa nascondersi qualcosa di più grave e poco "sportivo", come un tradimento.

Ma non sarebbe meglio conservare le proprie passioni, cercando di coinvolgere il proprio lui/lei?

19 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

machegonadi

detesto il calcio e anni fa ho avuto la sfiga cosmica di imbattermi in una patita, peraltro della rubentus -.- 

00
japanj

japanj

38 anni, Toronto (Canada - Ontario)

La pagina sul web indicata dal caro OSCURITA'-BRILLANTE e' difettosa... :@ ma ho letto quello che e' possibile.. interessante. Grazie uguale ;)
00
inomma

inomma

61 anni, Roma (Italy)

pensavo, a torto, leggessi solo fumetti horror e triller e invece sembri appassionato di cartoon e golf...lo sport fa bene...continua a lucidare!
00

Oscurita-oscura-brillante

Ci sarà solo da ripulire il pavimento, rilucidare la mazza e... il caffè è per aiutare la sua sbornia o lo bevi tu?
00

fiordilotto46

attimi, bella questa! ;ahah ;ok
00
attimisonori26

attimisonori26

55 anni, Milano (Italy)

mmmm non vedo l'ora che và allo stadio, 3h in santa pace, un bel bagno con i miei sali preferiti, la crema dopobagno spalmata in tutta tranquillità,1 bel caffè in attesa del suo rientro...
00
very65

very65

53 anni, Roma (Italy)

Non sopporterei un uomo che amasse in maniera eccessiva (la vignetta è davvero emblematica!) uno sport che definire "popolare" è un generoso eufemismo...Per quanto mi riguarda meglio lo sci o il tennis...senza dover mettere a dura prova le già traballanti coronarie per sbraitare come ossessi guardando undici microcefali in mutande correre dietro a una sfera...
00

Oscurita-oscura-brillante

Se sono fortunato nella prossima vita non sarò del segno dei gemelli, è un tormento voler conoscere troppo. Cerchi di stare lontano dalle notizie, ma come esci di casa e vedi il cielo color viola arrivano le domande che ti assaltano.

Non sono così negativo, vivo il presente senza pensare al futuro e per il momento non me la passo male.
00

fiordilotto46

oscurita ma sei sempre negativo!! su con la vita! ;^^
00

Oscurita-oscura-brillante

Però è divertente, eravamo i pionieri del nucleare, abbiamo costruito le centrali in Francia con i nostri soldi, li paghiamo per avere la nostra energia più del normale e li pagheremo profumatamente per far loro costruire altre centrali.

Siamo una colonia Americana, manteniamo soldati americani, e regaliamo quello che resta funzionante al resto dell'europa perchè non vogiamo fare nulla per impedirlo.

A chi tolgono il lavoro sembra che la rabbia porti a distruggere ciò che rimane.

E' fantastico!
00

Oscurita-oscura-brillante

Credo sia riferito ai soli Italiani questo articolo.

Tra calcio, intrattenimento televisivo, tradimenti vari, sono in pochi ad accorgersi che non siamo più Italiani ma Francotedeschi e le poche grosse cose Italiane di valore ora sono svendute proprio a questi.
00
inomma

inomma

61 anni, Roma (Italy)

il calcio, il volontariato, la musica, cucina e giardinaggio, la lettura, il cinema, dovrebbero essere interessi, amori, passioni che arricchiscono la nostra vita...
se poi ci si voglia nascondere dietro uno di questi hobby per cornificare....la scelta è inversamente proporzionale alla persona che la attua....
sarebbe meglio se fosse un'unica motivazione....
-sai...c'era una persona che aveva bisogno di me ed io ho dato tutto affinchè risolvesse i suoi problemi...e lo farò ancora...ancora....e ancora.
-se noi andiamo in crisi, trovati qualcuno che ha del tempo da dedicarti e ti aiuterà a risolvere i "tuoi" problemi.
detto tra noi, io, non credo che uomini e donne non abbiano nulla da fare che organizzare sempre e solo incontri clandastini con il bello/a di turno. sono convinta che siamo persone operose, intelligenti, con tanti problemi e che non si ha neanche tempo da dedicare ai propri cari, figuriamoci ad un estraneo!
ste voci metropolitane...lasciano il tempo che trovano!
;bye
00
romeo972

romeo972

47 anni, Bari (Italy)

E' giusto che le passioni personali non vengano mai soffocate da altri. Da qui consentire a ciascuno di esprimere la propria volontà in libertà è un dovere per chiunque, anche nell'ambito della coppia.

In particolare, più profondo è l'interesse per un'attività preferita e maggiore dovrebbe essere il livello di tutela accordato dal partner. La vera questione al riguardo è da ricercare nell'effettiva disponibilità dimostrata da quest'ultimo, circa quanto potrebbe "reggere".

Certo, talvolta si rischia di raggiungere la rottura da parte di uno dei partners, ma sta a loro stessi raggiungere il punto di equilibrio, la vicendevole comprensione, l'accordo di pace in tempo di scontro di gusti personali.

Il reciproco amore senz'altro aiuterebbe al raggiungimento della concordia, a condizione però che si fughino gli "egoismi di principio".
;bye
00

profumo-di-donna3

bravo re nero concordo
00

ReNero_

In una coppia ci sara sempre qualcosa che a uno piace e all'altro no, l'intelligenza sta nel fare insieme sia cio che piace sia cio che non piace...una volta x ciascuno non fa male a nessuno :)
00