Come cambiano le abitudini sessuali degli italiani

Italiani, popolo di disinibiti? Ecco cosa è emerso dal rapporto Censis-Bayer sul comportamento sessuale degli italiani, presentato di recente al Senato

Secondo il rapporto Censis-Bayer relativo al comportamento sessuale degli italiani, presentato recentemente al Senato, sembra che le abitudini sotto le lenzuola siano piuttosto disinibite.

Gli italiani di età compresa tra 18 e 40 anni sarebbero decisamente disinibiti per quanto riguarda le loro abitudini sessuali che, contrariamente a quanto accadeva alla precedente generazione, vengono ampiamente soddisfatte.

L'indagine effettuata su 1860 soggetti, single oppure coppie, analizzati nell'età della massima pulsione erotica, ha riportato dati molto significativi; sembra infatti che sia estremamente diffusa l'abitudine di ricorrere a posizioni kamasutra, a trasgressioni di vario genere e a video hard durante gli amplessi.

Il porno on-line non viene più considerato scandaloso, ma anzi sta sempre più diffondendosi in ampie fasce di utenza; la masturbazione reciproca, il sesso orale, il sexting (invio tramite smartphone di immagini spinte), il sesso anale, i rapporti multipli stanno perdendo il loro alone di perversità.

Secondo tale rapporto è emersa la constatazione che la sessualità è associata soprattutto alla genitalità piuttosto che ai sentimenti.
Come conseguenza di tali abitudini non sempre auspicabili si osserva un notevole aumento nell'incidenza di patologie sessualmente trasmissibili, anche in seguito a rapporti sessuali non protetti.

41 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Bomber2689

Bomber2689

30 anni, Milano (Italy)

Le donne di oggi voglio molto di più per essere soddisfatte rispetto a prima
32
lordtantra

lordtantra

52 anni, Napoli (Italy)

Sicuramente una bufala, ma se è vero: "Secondo il rapporto Censis-Bayer relativo al comportamento sessuale degli italiani, presentato recentemente al Senato, sembra che le abitudini sotto le lenzuola siano piuttosto disinibite."...questa è la conferma che i politici non capiscono un ka...xx...o di politica... ed è la conferma che in parlamento non si fa un emerito ka...xx...o. Vi sono problemi da risolvere non cavolate da mettere in padella per propagandare lo Cheff di Cul.in.aria dell'Organizzazione Mano di Velluto Amic.
Buondì 😉
11

Brill2019

L’insoddisfazione regna sovrana
Si stava meglio quando si stava peggio
Troppe zoccole hanno rovinato il mondo
L’uomo nn e’ Piu’ Soddisfatto xche’ puo’ Avere di tutto
42
uomoxuomo1971

uomoxuomo1971

48 anni, Roma (Italy)

speriamo che il Duce Salvini prenda provvedimenti, le Nostre Donne devono tornare ad abitudini più tradizionali: casa, figli, niente lavoro, doveri coniugali.
12

I_freely

In qualche misura è un segno dei tempi e onestamente lo considero positivo.
La sessualità è una forma di linguaggio, a tratti arcaico, ma certamente universale, il modo in cui lo si pratica, consapevole, ludico, paritetico ecc un modo di dotarlo di contenuti umani che il linguaggio verbale certamente non consente. Che sia quindi una pratica sempre più "naturalmente" vissuta pariteticamente sperimentata e ludicamente praticata ritengo che in assoluto sia un bene. Quasi un antidoto al troppo virtuale utilizzo dei mezzi tecnologici sovente estranianti e massificanti.

Diverso è il discorso di che cosa sia la sessualità, specialmente giovanile, intesa come messaggio veicolato, come aspetto costruttivo della personalità di due individui.
Qui sì che vedo motivi di allarme, troppo spesso si fa passare per sessualità, erotismo giocoso quello che è e resta solo un messaggio di violenza e sadismo, di dominazione psicologica e umiliazione fisica. In questo senso credo occorra porre un'attenzione particolare nel pericolosissimo messaggio che sotto traccia (e neppure tanto) viene veicolato soprattutto avendo come target non solo le giovani generazioni.
Sono filmati, immagini, testi che ricalcano soliti temi di maschilismo o femminismo distorto, possessività, violenza fisica e psichica ecc...
Son certamente semi che daranno come frutto ignoranza quando non conducono a pericolose devianze mentali. difficile filtrarli, qui molto potrebbe fare il vincere un malinteso senso di pudicizia e provare ad affrontare a viso aperto la malvagità che pure alberga un po' in tutti noi per distruggerla con la forza della ragione e del cuore in modo definitivo.
I rapporti Censis hanno il pregio di proporci aspetti importanti della natura della nostra società, credo, tuttavia, che resti all'iniziativa individuale la possibilità di correggerne gli eventuali aspetti di deriva etica e morale che in essa dovessimo riscontrare, la società come lo Stato non sono "cattivi" o "buoni" siamo noi che possiamo essere o meno dei "cittadini" che li rendono tali.
21
maxrap

maxrap

49 anni, Siena (Italy)

Tutto tende a mutare!
Le abitudini sessuali degli italiani fanno parte dei mutamenti, che spesso sono globali.
Tutto ciò, che da un lato la sessualità ha portato all'eccesso,
Dall'altro ha fatto sì che i sentimenti ed i valori reciproci si affiefolissero.
Il risultato finale, non è altro che un'involuzione della specie.
11
Simon0574

Simon0574

45 anni, Modena (Italy)

Me lo apettavo.
Se la tecnologia negli ultimi decenni ha raggiunto traguardi sempre più complessi, figuriamoci le persone attuali che cosa si sono inventate per appagarsi sessualmente.
Purtroppo però rammarica molto il fatto che è più sesso che vero amore.
15
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

.. chissà..
.. quando..
..non avremo..
.. più..
.. niente..
..da dirci..
41
Andforyou

Andforyou

43 anni, Ravenna (Italy)

Alfred Kinsey, un biologo diventato sessuologo, fece il suo primo rapporto: “Comportamento sessuale del maschio umano”. nel 1948 e il secondo Rapporto, 1955: “ Comportamento sessuale nella femmina umana”, nell'America puritana del tempo, lui si che è stato un pioniere.
Oggi i risultati di queste ricerche sono già palesi e sotto gli occhi di tutti ancora prima di essere pubblicate.
11
KlocksterSuburbyte

KlocksterSuburbyte

29 anni, Milano (Italy)

Non vedo cosa c'è di strano in tutto ciò.... a parte (se è vero) che la Bayern vuole sapere cosa faccio di notte.... Cmq lo trovo ovvio, siamo nell'era dove tutto assomiglia a una grande festa: internet, tv, cinema, musica, moda, perfino i colloqui di lavoro e anche i finanziamenti x le auto... i genitori moderni che giocano a fare gli amiconi e postano selfie in costume (poveri figli), veline, porno a gogo 24/24, piogge di metanfetamine, oppressione, crisi dei valori e chi + ne ha + ne metta..... In fin dei conti vogliamo solo ritagliarci un oretta o tutta una notte in modo divertente.... Il problema secondo me è un altro.... Come mai il classico rapporto ci annoia? Sono semplici esperimenti di un giovane che vuole provare cose nuove o non riconosciamo più nella sessualità la parte + spirituale?
11
jetpoint

jetpoint

50 anni, Avellino (Italy)

Cara sorella si ce chi ha fatto questa statistica studio.
Ma arrivato con molto ritardo perché il mitico Verdone lo annunciò molto tempo prima con la mitica frase "LO FAMO STRANO".
27
Emmo2

Emmo2

52 anni, Venezia (Italy)

Cioè.... Esiste un rapporto presentato addirittura al Senato, in cui si discute del comportamento sessuale delle persone?
🤦‍♀️

La "massima pulsione erotica" si ha nell adolescenza e nel periodo successivo, non dura molto. Se hanno preso spunto da sedicenni che si eccitano semplicemente sentendosi dire "ciao" dalla ragazza della classe a fianco, siamo in buone mani.

Vabbè, buon pranzo a chi ha il tempo per farlo
410
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Io sono tradizionalista. Per quanto riguarda le novita' e nuovi incontri occhio l'apparenza inganna, dietro l'angolo ci sono Hiv ecc...
63
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Ci vuole la testa anche lì.
34
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

L'ultimo paragrafo riassume il tutto e, merita come risposta, un sonoro "ma vaaa"?

Le tanto deprecata "inibizione", è nient'altro che il nome dato ad uno dei più antichi istinti umani, ossia quello di stare in guardia, da una possibile vulnerazione del nostro corpo.
Istinto, probabilmente, sorto per controbilanciare quello animalesco che, ci porta ad accoppiarci in modo selvaggio e, appunto "disinibito", ignaro dei rischi.

Il concetto base è lo stesso di quello, secondo cui, se sei prudente e guidi piano, ridurrai il rischio di incidenti, da parte tua.
Chissà se, entrerà nella testaccia dura dei "sesso libbbero senza limitismo".
Ne dubito......
24