Come il porno influenza l'approccio con l'altro sesso

Dagli ultimi studi condotti in America e confermati dall'Università Cattolica di Milano, la pornografia online distorce la figura femminile agli occhi dei giovani

E' un tabù che deve essere urlato e sviscerato senza mezzi termini: il porno presenta una figura della donna sottomessa all'uomo, puro oggetto volto alla realizzazione del desiderio maschile.

Ecco perché quando i ragazzi adolescenti, che rappresentano più dell'80% degli spettatori, si approcciano per la prima volta ad una donna, hanno difficoltà a relazionarsi con essa, anche solo sessualmente.

Lo scontro tra video hot e realtà, tuona e riecheggia nell'aria ed è uno shock scoprire che sessualmente le donne non vivono in funzione dell'uomo e non sono riducibili a puro scopo sessuale, perché anche loro hanno degli stimoli ed impulsi a cui desiderano abbandonarsi.

Una realizzazione che dovrebbe essere naturale, eppure questo gap tra mercato pornografico e vita reale è così disturbante che gli studi rivelano come questo stia progressivamente ritardando i rapporti con il sesso femminile.

Un dato allarmante a cui dovrebbe seguire un'educazione sessuale e all'affettività più mirata nelle scuole e nelle famiglie, per costruire una comunità basata su relazioni concrete e di rispetto reciproco.

19 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
gekf7

gekf7

33 anni, Roma (Italy)

Secondo degli Studi fatti in USA a cui non si fa menzione alcuna....
00
Fase_rem

Fase_rem

45 anni, Trento (Italy)

Pornografia,.... ma di quale parliamo, di quella politica? etica? o religiosa?
00
kronton1

kronton1

69 anni, Bergamo (Italy)

Molto più semplice di quanto si pensi....
Si pensi a come si diventa fumatori incalliti....
Si pensi a quanto costa vincere un vizio anche non desiderato...
Si pensi a chi ci guadagna.... in tutti i sensi....
Si pensi e si sperimenti che solo il reale (per quanto difficile può sconfiggere l'irreale..)
Ergo usare la testa ed ascoltare il proprio cuore.! 💑
00
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

In coppia si arriva a guardare i porno per fare qualcosa di diverso o perché e' subentrata la noia
30

Lena2019

Sono sicura che nell'intimo molte coppie usano la pornografia per procurarsi piacere visivo.
E non c'è niente di male o di distorto in questo.
40
Cercote1972

Cercote1972

47 anni, Milano (Italy)

Distorce una cosa che è già abbastanza complessa ma d'altra parte servono anche per insegnare qualcosa a quieti giovani per non conoscono l'altro sesso. Personalmente preferisco l'erotico al porno, viva tinto brass
11
reus31-

reus31-

63 anni, Milano (Italy)

Sacrosanta verità. ..indubbiamente c'è uno storpiamento di ciò che veramente accade nella vita reale. .i rapporti vengono spesso distorti in quello che è la naturale evoluzione dei medesimi. .il tutto influenza la coppia nel quotidiano. ..spesso in modo molto anomalo.
01
Volpino81

Volpino81

38 anni, Roma (Italy)

Si infatti. Tutto vero molto deleterio. Ma a tutti gli uomini piacerebbe trovare donne disposte a tali cose. Allora qualcuno osa diventare attore porno, ma sicuramente anche lì ci saranno difficoltà di altro genere.
01
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Penso sia deleteria la sua influenza......
Ed evidenzia un gap emotivo e psico-affettivo in coloro,non solo teenagers,che ne fanno un uso improprio.

Hola
Baci stellari
Col quore
#Piedistallosempremente
Misonmi
A princesssssssssss
29
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

La donna non è un oggetto che la puoi trattare come ti pare, anche lei ha emozioni e sentimenti.
L'unica cosa bella mentre lo fai, può capitare che davanti ad un porno in TV venga la voglia di fare le cose come lo fanno loro.
33

Ammi-Saduqa

Buona domenica,
interessante tema!
"E' un tabù che deve essere urlato e sviscerato senza mezzi termini: il porno presenta una figura della donna sottomessa all'uomo, puro oggetto volto alla realizzazione del desiderio maschile"

La pornografia rappresenta fantasie erotiche dunque è la manifestazione del frutto mentale dell'uomo. Pittura, scultura, cinematografia, fotografia letteratura sono ispirati dall'eros. Non è rimuovendo, demonizzando, lo strumento che otterremo qualche cosa né peraltro proibendolo come in talune culture questo si fa salvo poi avere bordelli dove più o meno tutto è possibile sul corpo di una donna e non solo (qualcuno ricorda che esiste un certo tipo di turismo vero?)

L'occidente globale mercifica , e mercifica per degli "acquirenti". Non ho pretese moralistiche nel merito, tuttavia osservo.

Nei lupanali Pompeiani la pornografia era appunto la "pubblicità" di quanto si sarebbe andato a "consumare".
Ma era la prostituzione la "mercificazione" delle donna e, talvolta degli uomini, (con un uomo o, talvolta, una donna a lucrare), non la rappresentazione pittorica di quello che la donna avrebbe reso, se "scelta", al cliente.

Vi invito a riflettere su questo, sentitevi per un attimo registi di un filmato e definitelo porno o meno, in esso si vede:

Un rapporto sessuale esplicito, sereno, gioioso e giocoso, in cui la coppia è compartecipe, parla, si scambia frasi, in modo libero e maturo gode di un rapporto fisico naturale è ovviamente pornografia!

Un rapporto sessuale in cui lo stesso aspetto "meccanico" del rapporto è raggiunto con violenza, sopraffazione, non ci sono frasi, ma magari gemiti, volti stravolti se non addirittura "censurati" ecc.. !

Ecco. Entrambi sarebbero ascritti a pornografia, io ascriverei il secondo alla categoria dell'horror delle pellicole di certi momenti bui di alcune dittature, orientati a preparare mentalmente i militari a scempi sui civili, insomma certamente al lato oscuro dell'umanità.

Forse si potrebbe pensare di operare una censura "selettiva", forse...

Ma resta il problema di fondo, occorre che la sessualità, la violenza e la diseguaglianza di genere e di colore (non il porno) escano dal tabù e divengano appunto un aspetto della educazione degli adolescenti in forma di assoluto rigore scientifico e in ottica di rispetto della nostra Costituzione.

I tempi dell'idea del "pene" inteso come "gladio", che tanto sono sponsorizzati da un certo mercato, sono il "cuore oscuro" del problema.
E' La violenza il vero tabù di fondo di cui con difficoltà iniziamo a "balbettare" e che in modo quasi ossessivo riempie le nostre cronache senza avere, temo, l'utile contraltare di esempi positivi!

Se ciò è perché non ve ne sono, sarebbe triste perché allora siamo perduti, se ciò è perché si ritiene non facciano notizia, c'e speranza, ma abbiamo un serio problema di esercizio della libertà d'informazione.

Ciao,
LDW
42
Spireo

Spireo

42 anni, Salerno (Italy)

Quanti peccati fa la gente,quanti peccati.Non c'e' piu' senso del pudore e del limite mettere in pubblico i propri bei momenti intimi e privati,che vergogna.
23
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Piantiamola di distorcere la realtà, usando i soliti paraocchi del pol-cor che, come di consueto, si presta al surreale vittimismo femminista.

Il porno che, guarda caso è un MERCATO (capitalismo reale, questo sconosciuto), denigra, volgarizza, riduce a stereotipi e deforma, tanto l' UOMO quanto la DONNA.
E, questo è sotto gli occhi di chiunque abbia mai visto un porno recitato e, abbia osservato fattezze e movenze di entrambi i protagonisti....

Nella classica scenetta dell'idraulico muscoloso che entra nella casa della ricca signora e, questa, approfitta della sua posizione sociale per fare di lui il suo giocattolo sessuale, abbiamo forse un'immagine di donna "sottomessa"?
Ma non fatemi ridere....

E, la quantità sempre MAGGIORE di registe DONNE nel porno, cosa sono? Aspiranti "sottomesse"?

Inoltre, un adolescente, dovrebbe avere problemi relazionali nel mondo reale.... Per gli stereotipi femminili? Forse.
Ovviamente, nemmeno viene presa in considerazione che, un giovane mingherlino, con gli occhiali spessi, potrebbe sentirsi a disagio alla vista di un attore culturista e provvisto di terza gamba, vero?

Certo che no. Alla vulgata tardo femminista che ha ispirato questo articolo, non importa il danno che, il porno fa a TUTTI, non importa la visione distorta della realtà e del sesso, importa solo rinverdire la solita nauseante guerra tra il maschio (eterno carnefice) e la femmina (eterna vittima).
55

Valer1os

E delle adolescenti, che pure loro guardano i porno (anche se non come i maschi), che diciamo? Anche a loro viene distorta la percezione del sesso ed il modo in cui poi si approcceranno ai maschi.
32