Indennizzo in Francia per morte felice durante un rapporto intimo

Sentenza shock: morire d'infarto durante il sesso con l'amante è infortunio sul lavoro per la Corte d'Appello francese. Ecco come sono andati i fatti

L'ingegnere parigino Xavier X., nel febbraio del 2013, venne inviato dalla ditta per cui lavorava in un cantiere di Loiret, nella zona di Orléans, per la costruzione e manutenzione delle ferrovie francesi, a 100 km da Parigi.

La sera del 21 febbraio del 2013 l'ingegnere andò a cena con una donna, la stessa con cui poi si recò nella camera dell'albergo, dove alloggiava, per intrattenere rapporti amorosi.

Non un incontro fortuito perchè lo sfortunato ingegnere, durante i rapporti intimi con la donna, morì per infarto.

Al termine del funerale la vedova ha chiesto alla ditta Tso il risarcimento per infortunio sul lavoro, sostenendo che suo marito non sarebbe morto se fosse rimasto a Parigi.
L'avvocato della Tso ha prontamente risposto che il decesso non è avvenuto durante le ore lavorative, e che Xavier è morto in seguito a infarto avvenuto durante un atto sessuale con l'amante e non durante il lavoro.

Ovviamente l'avvocato della moglie ha subito avuto la risposta pronta asserendo che Xavier è morto durante un atto corrente della sua vita quotidiana e ha definito l'atto sessuale come una qualsiasi azione. Ha invitato la Tso a dimostrare che l'ingegnere ha interrotto il suo lavoro per dedicarsi a un'azione che le fosse estranea.

Sicuramente una tesi alquanto bizzarra che la Corte d’Appello ha accolto pienamente.

L'art 411-1 del codice di sicurezza sociale della legge francese infatti, ha dato ragione alla moglie perchè Xavier è stato costretto per lavoro a rimanere lontano dalla sua abitazione.

Poichè il sesso fa parte delle azioni quotidiane, la Corte d'Appello ha accolto la richiesta della vedova stabilendo il risarcimento di un indennizzo mensile pari all'80% dell'ultimo stipendio di Xavier, corrisposto fino all'anno in cui egli sarebbe dovuto andare in pensione.

17 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
gionni84

gionni84

35 anni, Firenze (Italy)

Che stronzata
00
Goccia2

Goccia2

40 anni, Padova (Italy)

Mah , una stupidata ,secondo me 🤔
10
Gangaceiro3000

Gangaceiro3000

51 anni, Cagliari (Italy)

Io sono dalla parte della vedova.
00
kalanko

kalanko

51 anni, Nuoro (Italy)

Viva la giurisprudenza francese!!!! 😊 Oltrechè cornuta pure sul lastrico? E no!!!!! 😄 😄 😄
31
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Ci metterei la firma 😃
02
Dairlewanger

Dairlewanger

43 anni, Piacenza (Italy)

non ho parole,minchiata assurda

🔥 boia chi molla
07
umtol

umtol

48 anni, Isernia (Italy)

Vediamo cosa c'è su tv umtolia
" cari telespettatori benvenuti a Misteri Misteriosi, oggi parleremo dei 3 misteri che fino ad oggi nessuno ha mai rivelato sul film di animazione Disney " BIANCANEVE ", ebbene cominciamo dal primo, la protagonista del film nella versione originale si chiamava in realtà " NERAPIOGGIA " ed era una ragazza di colore, quando fu inviata la pellicola ad umtolia per la prima visione privata al ministero della cultura per aver il nullaosta del ministro già a sentire il titolo ebbe un sobbalzo e quando vide la protagonista svenne, dopo essersi ripreso egli dichiarò all'inviato Disney," o cambiate il titolo e la protagonista o io chiudo i cinema, negher nei cinema umtoliani non ne vogliamo. " a dar man forte al ministro fu il governo sudafricano dell'apartheid. Fu allora che l'inviato disse e come dovrebbe chiamarsi? e il ministro rispose " deve essere qualcosa che ricordi il bianco che più bianco non si può, uhmmm si trovato NEVE anzi BIANCANEVE " e così dopo aver cambiato il nome i disegnatori furono costretti a colorare di bianco la protagonista, la vernice fu un omaggio del ministro.
Passiamo al secondo mistero, come frutto avvelenato era stata scelta una banana ma questo scatenò le vibranti proteste delle lobby bananiere che avevano schierate dalla loro parte due divi del cinema del calibro di CITA e KING KONG che minacciarono di interrompere le riprese dei film se non fosse stato cambiato il frutto, e fu così che venne scelta la mela.
Per finire passiamo al terzo ed ultimo mistero quello più importante, non ci credereste mai ma i nani non erano 7 ma bensì 8 e il nome dell'ottavo nano era " UMTOLO " il nano scemo, era così scemo che mangiò lui la mela avvelenata salvando così biancaneve, ma avendo uno stomaco come quello dei ruminanti non gli succedeva niente e dopo aver ucciso la regina crudele diventava l'eroe del film. Purtroppo però era più scemo di quanto si pensasse e pretendeva che dopo averla salvata, biancaneve per ringraziarlo copulasse con lui, così fu allontanato dagli studi a pedate nel sedere e da allora non se ne seppe più nulla fino a che un giorno ricomparve come protagonista nel film " QUEL NANO INFAME " ruolo azzeccatissimo per lui.
Bene questo è tutto per oggi ci vediamo alla prossima puntata
😎 😎 😎
18
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Ma che caxxo di storia è questa?

Se io mi sposto per lavoro ma, mi succede qualcosa nel tempo libero, dopo una mia iniziativa e, al di fuori dell'orario di lavoro, nonché delle mie mansioni professionali, che diavolo di risarcimento mi spetterebbe?

E poi, cosa significa "azione quotidiana"?
E, da quando, questo concetto non meglio definito, è un soggetto giuridico?
Se, nella pausa pranzo, mi lavo i denti (azione quotidiana!?) e, mi ferisco con lo spazzolino, devo fare causa all'azienda?..... Si, figuriamoci....

Speriamo sia una notizia falsa, perché, sennò, sarebbe veramente un'occasione in più, per dare fuoco ai tribunali.
211
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

L'art 411-1 del codice di sicurezza sociale della legge francese infatti, ha dato ragione alla moglie perchè Xavier è stato costretto per lavoro a rimanere lontano dalla sua abitazione.
Eh????????????
Ma roba de matt!!!!
Ossignur!!!
53

KYLE04

LA MOGLIE DOPO AVER SAPUTO DEL TRADIMENTO OVVIAMENTE HA CERCATO DI TUTELARSI... E LE LEGGI FRANCESI (SICURAMENTE DIVERSE SA QUELLE ITALIANE) LE HANNO DATO RAGIONE.... MA CHISSÀ L'AMANTE... OLTRE IL DANNO PURE LA BEFFA... 😂 😂 😂
05
tivogliotantobene

tivogliotantobene

57 anni, Udine (Italy)

Comunque sia, se potessi scegliere, è la più bella morte. 😊
13