Cambio sesso, risarcimento di 374 mila euro per un'operazione sbagliata

Sofferenze fisiche e danno morale per una trans sottoposta a intervento chirurgico per cambio di sesso: il tribunale le ha riconosciuto un risarcimento di 374 mila euro

Riconosciuto ad una donna transessuale di 40 anni, un risarcimento di 374 mila euro, a causa di un’operazione fallita per il cambio di sesso.

L’avvocato della donna, la dott.ssa Gracis, si è rivolta al Tribunale di Savona che ha ordinato il risarcimento di una cifra stratosferica attraverso una sentenza storica, oltre che dovuta.

La donna ha subito non soltanto un danno biologico, irreversibile, legato al mancato cambio di sesso, ma le è stato anche negato il suo diritto inviolabile e fondamentale ad avere un’identità sessuale.

Si tratta di un risarcimento unico in Italia in quanto, fino a pochissimi anni fa, non era previsto alcun indennizzo o rimborso per interventi di cambio sesso non andati a buon fine.

L’intervento chirurgico, effettuato nel 2010 in un ospedale di Pietra Ligure, fin da subito non è andato a buon fine, al punto da far sottoporre la donna a ben otto interventi successivi per cercare di salvare il salvabile, ma ormai il danno era stato fatto.

Il danno biologico irreversibile è stato accertato dal giudice del Tribunale: la donna ha subito anche oggettive sofferenze fisiche nei tre mesi di ricoveri negli ospedali, per essere sottoposta a un susseguirsi di interventi in sala operatoria, senza nessun esito positivo.

18 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Faber60

Faber60

59 anni, Padova (Italy)

Chi subisce un danno certificato, va risarcito. Ci mancherebbe che Il Diritto stabilisse differenze fra i cittadini.
Che poi questo accada nella realtà, purtroppo è vero.
Preso atto di questa ingiustizia, lo sforzo va fatto affinché le leggi migliorino, nel senso di dare pari dignità a tutti.
Essere contrari a questo principio, apre un abisso di interpretazioni personali, dove ognuno può dire tutto e il contrario di tutto. Ed avere sempre ragione, dal suo punto di vista, solo e esclusivamente, per fortuna.
20
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Chi sbaglia a il diritto di essere risarcito.
31

Camilo75

so.La violazione del proprio "Io" come essere umano produce un danno biologico difficile da quantificare a mio avviso, se poi vogliamo aggiungere la sofferenza accumulata nel dover riaffrontare tutto in Tribunale, ascoltare avvocati difensori che pur di portare a casa il risultato ti espongono alla pubblica gogna, offendono la Tua identità, cercano di screditarti come uomo (inteso come essere umano)... allora forse il risarcimento è stato molto inferiore a quello che avrebbe dovuto essere.
30
coccodrillo1968

coccodrillo1968

50 anni, Latina (Italy)

Chi sbaglia paga indipendentemente dal motivo dell'intervento
21
Dairlewanger

Dairlewanger

43 anni, Piacenza (Italy)

che peccato

🔥 boia chi molla
05
HARLEYQUEEN6

HARLEYQUEEN6

35 anni, Cagliari (Italy)

Buon giorno....io credo che per ogni ERRORE o SBAGLIO MEDICO... andrebbe fatta GIUSTIZIA.... 👍 👍
20
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Mi sembra giusto.
20
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Com'e che, un qualsiasi cittadino, caduto vittima di malasanità, deve sputare sangue per avere un po' di giustizia, poi, arriva uno scherzo di natura che, per un'operazione sbagliata che, nessuno gli ha imposto, ottiene una cifra esorbitante?
Ha patito sofferenze fisiche?
Ma poverina!
Milioni di persone, passano degli autentici Golgotha tra un ospedale e l'altro, per poter sopravvivere e lavorare e, questa, non voleva più essere donna, finendo nelle mani di incompetenti.
Oh, quanto mi dispiace!

Gli strano sessuali, invece di cambiare sesso, si cambino il cervello.
O, ancor meglio, si estinguano del tutto.
19
BaroneRoscio

BaroneRoscio

46 anni, Arezzo (Italy)

Eh come disse il chirurgo che operava: non c'è più un caxxo da salvare😂😂😂
15