Vivere in coppia o da single? Ecco cosa dice la scienza

Un nuovo studio rivela come i single abbiano una vita molto più soddisfacente rispetto a quella di alcune coppie: ecco quali sono le motivazioni

Chi è single potrebbe sorprendersi: secondo la scienza, chi non è accompagnato è complessivamente più felice di coloro che si trovano in una relazione mediocre o insoddisfacente.

Per una nuova ricerca pubblicata online nel bollettino "Personality and Social Psychology", un gruppo di studiosi ha classificato sette parametri per comprendere quanto fossero contente le persone in una relazione rispetto a quelle single.

Soltanto in uno di questi parametri ha prevalso nelle coppie: negli altri casi, chi si dichiarava impegnato ha primeggiato soltanto se il legame in cui era coinvolto risultava effettivamente molto profondo.

La maggior parte degli studiosi di psicologia quando parlano di relazioni si riferiscono unicamente alle coppie, implicando che a meno che non ci sia un amore ricambiato, non possano essere presi in esame altri tipi di rapporti. Gli autori di questo studio hanno offerto, invece, una prospettiva più illuminata: i single sono pienamente capaci di ottenere soddisfazioni da fattori non strettamente legati all'amore e che comprendono, invece, tutta la varietà emotiva dei rapporti umani.

27 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Holmes_74

Holmes_74

45 anni, Roma (Italy)

Purtroppo é la verità, gli studi non si fondano sull'aria fritta ma sull'osservazione della realtà. Basti solo guardare molte se non moltissime coppie in cui, durante il proprio percorso i due componenti, essendo in due sarebbe ingiusto il contrario, scendono a patti e si rinuncia in parte al proprio essere, alle proprie voglie, deideri, ambizioni a volte o a volte queste ultime le si vuol ricercare a scapito dell'altra persona. Insomma ci si scorda un po' di se stessi. Con il risultato che si va avanti in maniera frustrata, troppe rinunce fanno male, anche rinunciare o minare la propria libertà, divenendo schiavi della coppia e dei figli. Oggi purtroppo, ad esempio, molte persone si sposano per gioco senza conoscerne ne il valore tantomeno l'impegno di marito/moglie e padre/madre, spesso queste ultime le vedi rinascere dopo una separazione, rifiorire, riscoprire la "freschezza" d'animo, sopita dietro ad un legame ormai vuoto che spesso le coppie arrivano ad essere se si trascurano i fondamenti di ognuno di noi, essere se stessi.
00
BaroneRoscio

BaroneRoscio

46 anni, Arezzo (Italy)

La scienza?! Ma che farneticate? Paragonate la cocacola con il liquido dei freni.
Il tutto per dirci che ci conviene stare soli e isolati.
Ma chi le scrive ste baggianate manipolatorie? Un nome mai eh....redazione....sempre più malafede!
00

Lotonero37

Il problema della coppia è che rimanere tale, ognuno dei due interessati deve sopire parte della propria personalità, desideri, istinti, passioni in favore della convivenza con il partner.
Questo alla lunga logora le persone dall'interno, che si sentono soffocare il proprio IO, finndo per esplodere, creando situaziomi di litigio. E tutto questo perchè nella vita di coppia manca il tempo della "solitudine" per ognuno dei partner, quel tempo che ci si dedica solo a sè stessi senza subire pressioni o giudizi. Senza la coltivazione del proprio "spazio vitale" personale, si rischia la crisi di coppia..
40
Paolo630

Paolo630

55 anni, Bari (Italy)

Vediamo se anche da vecchi "single è bello"
20

Digridi18

Nella societa' preistorica non si aveva un solo partner e cio' rendeva le relazioni piu' serene, senza gelosie e sofferenze. I figli erano cresciuti dalla comunita' e non importava a chi appartenessero.
Al giorno d'oggi le coppie che stanno insieme per molti anni, creando un nucleo familiare, sacrificano i loro istinti a favore della stabilita' dei loro figli.
Ecco perche' in coppia si soffre.
Sono poche le coppie che restano affini tutta la vita.
Il concetto di comunita' e' sicuramente piu' "naturale" ma ovviamentee aggiungo purtroppo difficilmente percorribile al giorno d'oggi per vari motivi.
20
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Fino a un certo punto va benissimo essere single.
Però in due a tutto il suo significato.
10

SpiKe_80

dopo una vita da single, a 38 anni sono convolato a nozze con una donna fantastica, oltre ad essere moglie lei è mia amica e partner in crime. Ci conosciamo da poco ma il tempo con alcune persone è relativo.dopo 10 giorni di frequentazione già sapevo che quella donna in qualche modo sarebbe rimasta x moltissimo tempo nella mia vita.. e da allora è stato solo un crescendo. Dialogo continuo su tutti gli argomenti, viaggi insieme,serate in disco, giornate in casa, insomma siamo quasi sempre insieme nel cercare di vivere la nostra vita al meglio, rapporto di coppia e sesso a livelli spaziali. Credo che sia una versione di me con la gonna. Uno sballo non raro ,ma unico 😊) quindi non rimpiango la mia vita da single,anche se conosco molte persone che si lamentano del loro 'carcere' di coppia.. come sempre dipende dalle persone e dalla fortuna la giusta riuscita di un unione tra due partner. In alcun caso vince il detto

Meglio soli che mal accompagnati
Ed aggiungo
Accompagnati bene si quadrupla il piacere

Buona vita a tutti 😍 😍 😍 😍
21

Pandora7410

single forever!...ma confesso che esistono coppie veramene invidiabili! io personalmente amo la libertà ,la rispetto e pretendo che si rispetti la mia,purtroppo molto spesso nei rapporti di coppia si tende a "sopprimere"la libertà dell'altro,sta' storia che ci si completa è una favoletta 😁 per quanto mi riguarda non mi deve completare nessuno,sono già apposto tutta intera così! 😜
10
zagubena

zagubena

49 anni, Roma (Italy)

Molti iscritti qui, sposati o cmq impegnati, confermano l'infelice esito di questa ricerca sulle coppie.
Come diceva un simpaticone: "Io sono stato ricco e infelice, e sono stato povero e infelice. Ricco era meglio"🤣🤣🤣
31
Cercote1972

Cercote1972

47 anni, Milano (Italy)

Da single ne puoi cambiare una /o al giorno
05
Stardust2019

Stardust2019

42 anni, Benevento (Italy)

Che strano studio .. ancor piu' strano trovarlo su questo sito..
Cmq si.. mi trovo, grosso modo daccordo , se si deve vivere una relazione mediocre , meglio soli , oggi , nei tempi in cui viviamo, conviene.
Pero' chi vive una vita di coppia felice e soddisfacente, tanto di cappello , essendo felici in 2
tante cose cambiano , ma bisogna scegliere bene il partner
( non cio che a noi piace, ma cio' di cui abbiamo bisogno) , oltre a un po di fortuna.
Se si deve stare tanto per... come fanno in tanti , le storie mediocri ..
Allora meglio single .
81
Hanselm

Hanselm

60 anni, Venezia (Italy)

Tendente a tirar su il morale ai singoli. Che sono tutt'altro da solitari.
01
Blaster81

Blaster81

38 anni, Cagliari (Italy)

Se le persone al posto di fidanzarsi col primo che passa, ma sceglierebbe con criterio, state tranquilli che sarebbero felici di avere un compagno/a
20

1971vivalagnocca

W i single
11
umtol

umtol

48 anni, Isernia (Italy)

tho detto che devi magnà, hai capito devi magnarte tutto quanto te e sta burina qua, moveteve sennò me ncacchio

" va bè va bè mo magnamo nu tè ncacchià "

* guardia pretoriana che sta succedendo qua cos'è tutto sto casino? *

niente signora guardia sto solo dando da mangiare a sti burini

* vabbè intanto tu chi sei e cosa fai *

so Romoletto e faccio l'oste

* e tu seduto al tavolo invece chi sei *

" gnam gnam io so CARLO "

* e che fai *

" MAGNO "

* e tu seduta a fianco chi sei, mbè perché nu rispondi? *

" scusate signor pretoriano nu ve risponde perché non capisce la nostra lingua è forestiera "

* e da dove viene *

" dalla GRECIA "

* e che fa qui *

" MAGNA "

* bè allora bon appetito a sti due magnoni *

😎 😎 😎
16