Perché si desidera essere single quando si è in coppia?

Per quale ragione quando si è in coppia si sente accentuare la mancanza della vecchia vita da single? A spiegarcelo è la psicologa Barbara Fabbroni

Quando siamo single, capita di sentirci soli e di desiderare di avere qualcuno a fianco, una persona che ci coccoli, che si occupi di noi e ci doni tutte le gioie che il rapporto a due sa donare.

Quando finalmente incontriamo qualcuno che ci piace e iniziamo una relazione, sempre più frequentemente però accade di sentire la mancanza dei nostri spazi, dell'indipendenza, della tranquillità di quando dovevamo pensare esclusivamente a noi stessi.

Perché accade questo? E perché è sempre più frequente non riuscire a far durare le relazioni?

Le spiegazioni sono molteplici e l'argomento è complesso; tuttavia la psicologa Barbara Fabbroni afferma che una delle motivazioni principali è insita nell'atteggiamento che la coppia decide di adottare di fronte alla routine, alla quotidianità e alle difficoltà che ci saranno.

Le abitudini, le pantofole di lui e la maschera viso di lei arriveranno e ci sarà sempre meno attenzione ad essere seduttivi e perfetti durante la convivenza. I problemi e i vuoti ci saranno, ma una coppia potrà davvero definirsi tale quando deciderà di affrontare unitamente e sinergicamente tutto ciò che la vita sceglierà di mettergli di fronte.

La coppia supererà tutto se deciderà di guardare verso la stessa direzione, se affronterà le difficoltà evitando di allontanarsi, se avrà un gruppo di amici comune, se ogni partner avrà qualcosa di suo al quale dedicarsi, come un hobby e soprattutto, se non mentirà mai. Rispetto e onestà sono impegni che si deve decidere di prendere con determinazione, se si vuole portare avanti una sana relazione.

Che ne pensi? 

34 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

rupert888

Vogliamo quello che nn abbiamo al momento
10
699i

699i

73 anni, Taranto (Italy)

La psicologia resti pure dove si trova e psicanalizzi le galline (chiaro quello che penso di loro). Anche un prete può dire le stesse cose e forse anche meglio (se si crede in qualcosa). La verità è una soltanto ed è questa: voglia di altro, del diverso, di tradire perché si vuole uscire dal "ghetto" in cui crediamo il nostro lui o la nostra lei, ci ha rinchiuso. Voglia di fare l'amore con altri/e per risentire le emozioni delle prime volte. Perché siamo pazzi a credere che la moglie o il marito di chi vive a pochi passi da noi o la collega o il collega di ufficio siano migliori di chi ci vive accanto soltanto perché non si ha il coraggio di dire questa sera voglio fare l'amore con te così… o così. Per il timore di essere mal giudicati/e. All'origine di tutto c'è sempre il sesso che parte con uno sguardo complice e che si accetta.
13
Tommy78ts

Tommy78ts

41 anni, Trieste (Italy)

Semplicemente quando si supera l'innamoramento e l'estasi che produce o si sfocia nell'amore oppure si sente la nostalgia della libertà perchè non è quella/o giusto.
10
Cuoreditenebra71

Cuoreditenebra71

49 anni, Treviso (Italy)

Invece che preoccuparsi di chi è già accoppiato, non sarebbe più opportuno preoccuparsi di chi è solo, e non riesce a trovare la sua metà? Dati alla mano di un famoso sito concorrente, l'italia è tra i paesi occidentali, quello con la probabilità più bassa in assoluto di formare una copia, evidentemente ci deve essere un grosso problema.....
21
Gino_Filo

Gino_Filo

72 anni, Torino (Italy)

💂È un argomento trito trito, quasi balneare, poco natalizio. Qualcuno disse che il matrimonio (o la vita di coppia) è come una città assediata: chi 👗 sta di fuori vuole entrare e che sta dentro vuole uscire. Non s'è mai contenti, di nulla e di nessuno.
31
BaroneRoscio

BaroneRoscio

47 anni, Arezzo (Italy)

La scienziata psicologa da voi segnalata non è andata al fulcro della domanda.
Quando sei single rispondi solo a te stesso facendo quel che più ti piace. In coppia devi necessariamente fare dei sacrifici ed assecondare e gestire cose e scenari alieni ai tuoi voleri. In sintesi perdita di "LIBERTÀ" e conseguente voglia di riacquistarla.
34
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

.... Alla gente, non va mai bene niente....
Comunque, vale sempre il detto : "te volevi la bici e, adesso te pedali".
33
zagubena

zagubena

49 anni, Roma (Italy)

"Rispetto e onestà sono impegni...", che gran minchiata. Sono dei valori trasmessi o meno in età evolutiva dai genitori. Quindi, se uno non gode di un tale transfer, per quale motivo logicodotato va a impegnarsi in relazioni serie del caxxo, da dover dopo rimpianggere la propria penosa libertà da single. Rimpianggere lo stato da single dopo i 50 anni prossimi già al prostatite, cistite e incontinenza croniche, sarebbe sinonimo del disturbo di depersonalizzazione, quindi con entrambi piedi già a varcare l'ingresso del DSM.😎😎😎😎
15

HARLEYQUEEN6

Le prime 5 righe non rappresentano per niente il single.... Sicuramente se in coppia si desidera esser single è solo per una mancanza di libertà reciproca e della privazione dei propri spazi ...( che viene a mancare nella coppia) causa spesso della fine del rapporto. 👎 👎
01
Warlike200

Warlike200

56 anni, Asti (Italy)

Nella coppia quando l'aria che si respira comincia a farsi pesante bisogna parlarne serenamente. Se il rapporto di coppia è iniziato con consapevolezza non vi è ragione per cui deve finire. Bisogna che i due ne parlino serenamente specificando i bisogni e i desideri di ciascuno venendosi incontro. E poi a mio parere bisogna che facciano molto sesso nella maniera che piace a ognuno dei due. Veniamoci incontro signori e signore e impariamo a parlare e risolvere i nostri dubbi e problemi. Se i due da soli non ce la fanno, a mio parere , è opportuno iniziare una psicoterapia di coppia. Tanti saluti amici e amiche e parlarvi in maniera costruttiva. Non ve ne pentirete. 😊
11
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Lo si pensa quando la situazione diventa pesante e soffocante e quel pizzico di indipendenza viene a mancare
22
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

É stravero....é un impulso forte e a tratti incomprensibile,davvero.....
Ma é cosí...
Hola
Besitos gente!
😘😘😘
32
Tortonese

Tortonese

74 anni, Bergamo (Italy)

Penso che il problema principale della nostra società sia il vertiginoso diminuire della capacità di ascolto. Lo smartphone è lo strumento micidiale che sta dando un colpo mortale a questa attitudine. E' sconsolante vedere per strada quante persone girano come degli zombies con questo schermo davanti agli occhi oppure vedere famiglie a tavola ognuno con il proprio dispositivo. Ovvio che non sono luddista, ci mancherebbe. Sono un ingegnere ammiratore della tecnologia, ma gli psicologi dovrebbero interrogarsi come sia possibile che uno strumento riesca così profondamente a modificare abitudini di vita che durano da secoli in pochissimi anni. Non lo ha fatto nemmeno l'avvento della TV.
C'è forse una insita tendenza nell'essere umano a rimanere comunque solo? Perché anche questa possibilità che apre spazi immensi di comunicazione universale, sembra che invece li restringa moltissimo anche nella comunicazione con le persone che addirittura dovrebbero esserti più vicine e più care e il tutto alla fine si riduca alla sconcertante caduta della ricchezza del linguaggio e alla banalità degli emoticons. Tutta superficie e niente più sostanza.
61
tivogliotantobene

tivogliotantobene

57 anni, Udine (Italy)

No no non desidero rimanere single
04
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Ogniuno non rinuncia a fare quello che ha sempre fatto
04