Cos'è il Self Partnered e perché piace?

Oggi si sente parlare tanto di "Self Partnered": ma cosa significa nello specifico? A cosa si riferisce? Scopriamolo dalle parole della sua creatrice, Emma Watson

Il "Self Partnered" è un termine coniato da Emma Watson, nota attrice americana e paladina del liberal femminismo, che potrebbe sembrare la solita trovata pubblicitaria, se non fosse per il fatto di celare un profondo cambiamento culturale e sociale, il quale si sta strutturando negli ultimi anni, ovunque.

Ma cosa significa?

Sostanzialmente indica uno stato di solitudine felice e nel comtempo l'essere soddifsfati della propria vita.

Dopo la rivoluzione sessuale, negli anni ’80 è venuto a crearsi un concetto di coppia alleata, che collabora dal punto di vista economico, emozionale, familiare in genere, destinata ad essere stabile e duratura. Per lungo tempo questo modello standardizzato di coppia, imposto dalla società, ha creato pressioni, soprattutto sulle donne, dalle quali, in prossimità dei 30 anni, ci si aspettava di vederle contrarre matrimonio e di avere dei figli, perché "è cosi che si fa".

In realtà no, non è così che si fa, ma è questo che si aspettavano e si aspettano ancora oggi, la famiglia, i parenti, gli amici, i quali, lanciando dei messaggi subliminali, che spesso mettono una donna, ma anche un uomo, in uno stato d’ansia.

Intorno ai 30, le donne avvertono una forte pressione da parte della società, la quale si aspetta una svolta nella sua vita.

Esistono tuttavia diversi fattori, soprattutto di natura economica, che portano le persone a non avere dei figli e a non prendere impegni duraturi.

È molto importante saper bastare a se stessi, questo però non significa che una persona debba mettere una pietra sopra a tutte le relazioni. Vivere bene quando si è soli, semmai, è un elemento davvero incisivo per saper aspettare la persona giusta ed essere capaci di creare un legame sano.

Sei d’accordo?

36 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
50ennesingle

50ennesingle

50 anni, Brescia (Italy)

Si in linea di massima sono d'accordo
00
framartinocampanaro

framartinocampanaro

64 anni, Milano (Italy)

bastare a se stessi è la base per non essere ricattabili in un rapporto e quindi per non porsi in un rapporto di sudditanza fisica o psicologica nei confronti dell'altro/a.
Bastare a se stessi può anche voler dire ricercare senza l'angoscia della ricerca.
00
dedalus1966

dedalus1966

53 anni, Modena (Italy)

Temo che nessuno stia bene da solo nel senso che tutti hanno costantemente bisogno di persone care e amiche intorno. Poi l'amore nel senso di coppia può non esserci per alcuni periodi della vita, ma solo per alcuni periodi altrimenti altro che frustrazione e depressione. Ovvio che la giovinezza è diversa dalla maturità e dalla anzianità. Più si è anziani e più si può vivere senza amore di coppia ma in gioventù è praticamente impossibile se si vuole essere almeno un poco felici e mentalmente sani.
11
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

..come dice dimipunk..
11

cisant

Si può stare bene "anche "da soli ,non "solo " da soli.Sembra un gioco di parole 😁..credo fermamente che ogni singolo individuo debba essere in grado di poter essere emotivamente indipendente ,questo è indice di grande maturità in quanto siamo sempre lì ad "aspettare"che qualcuno o qualcosa faccia il bello e il cattivo tempo nella nostra vita,mentre invece non bisogna aspettare niente da nessuno 😉
Quello che arriva poi tanto di guadagnato 😄
30

STARRIDER

A parte il fatto che quanto dice Emma Watson, coniando il neologismo "self partnered", è cosa ben nota fin dall'antica Grecia,essendo infatti logico ed evidente che vivere bene quando si è soli è davvero essenziale per saper aspettare la persona giusta, in verità, secondo me, la vera considerazione da farsi è la seguente : come mai solo una bassissima percentuale di uomini e donne, soprattutto negli ultimi vent'anni, non è più assolutamente in grado di saper aspettare la persona giusta, vivendo bene da soli? E come mai nel lasso di tempo nel quale sia uomini che donne che si trovino a vivere bene da soli, in realtà non approfittano di questa occasione per crescere intellettualmente, sia a livello di una maggior conoscenza di sé stessi e di conseguenza degli altri?
Voglio dire che se non si trae un reale beneficio nel vivere serenamente da soli, alla fine, è inutile. È un'occasione perduta per poter accrescere e sviluppare sempre più, la propria, esclusiva autonomia di pensiero e di sviluppo ed evoluzione positiva della propria personalità.
Conosco infatti molti uomini e molte donne che non hanno colto in alcun modo il beneficio auspicabile che è sempre possibile trarre dal saper vivere da soli. Non sono cresciuti da nessun punto di vista. Anzi nella maggior parte dei casi, ho personalmente osservato una vera e propria regressione, sia dal punto di vista di una personalità sempre meno definita, sia del punto di vista di una minore capacità di saper distinguere ciò che è bene e bello e ciò che è negativo e desolante. Questo non toglie nulla al fatto che saper vivere bene da soli, è inevitabile e prodromico per poter riconoscere la persona giusta.
Il vero problema è come mai, queste che sono vere e proprie occasioni di crescita personale, il più delle volte, vengano gettate alle ortiche. Ovvero, si tratta solo di un problema personale o è un problema che abbraccia un orizzonte molto più vasto?

Angelo
20

HARLEYQUEEN6

Self partnered=Single... cambia il nome ma il concetto è uguale 😂 😂 😂
52
BaroneRoscio

BaroneRoscio

47 anni, Arezzo (Italy)

Incredibile! Un'altra supercazzola anglofona! "Stare da soli" era troppo difficile da scrivere?
Poi continuate a propagandare la divisione e l'isolamento. Personalmente provo ribrezzo nei confronti di chi scrive queste vaccate di articoli. Fate letteralmente schifo. Mi spiace per chi legge e si normalizza sulle vostre cretinate manipolatorie.
74
zagubena

zagubena

49 anni, Roma (Italy)

"per saper aspettare la persona giusta..." ne conosco tanti che ancora aspettano..l'unico treno rimasto, il treno merci...😆😆😆
34
Cercote1972

Cercote1972

47 anni, Milano (Italy)

Tutti felici di stare da soli ma allora che ci facciamo qua? Tutti per scopare?
44
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Tantissimo sono d'accordo!
15
Dairlewanger

Dairlewanger

43 anni, Piacenza (Italy)

dato che c'è in giro molta gentaglia inaffidabile,meglio soli che male accompagnati.

🔥boia chi molla
34
Tommy78ts

Tommy78ts

41 anni, Trieste (Italy)

Si può star bene anche da soli, ovviamente, basta che non sia una scelta. Per quanto anche io abbia passato bei periodi da solo comunque preferisco avere accanto una persona.
21

rupert888

Sì ma le foto boh
01
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Se stai bene con te stesso.
Stai bene anche con gli altri.
12