Amore violento, preoccupazione anche fra le coppie di adolescenti

L'amore pericoloso colpisce anche le adolescenti: sono molti i punti in comune con le donne adulte, sia per quanto riguarda la violenza fisica che quella psicologica sui social

Gli adolescenti, come affrontano il tema dell'amore? E soprattutto, sanno riconoscere una relazione sana da una tossica?

I ragazzi sono il nostro futuro e per cercare di ridurre a zero i femminicidi è necessario capire quali sono le cause che portano a scenate di gelosia, insulti sui social o violenza fisica.

Un fattore scatenante, ma non causa certa e sicura, potrebbe essere l'emulazione di quello che gli adolescenti vivono in casa: genitori violenti, madri che sopportano i soprusi, ricatti e urla in casa.

Quale può essere un modo per educare gli adolescenti a non vivere relazioni malsane?

Sicuramente la società dovrebbe insegnargli a riconoscere i segnali: se il ragazzo è irrispettoso, insensibile, tende ad isolare dalla famiglia e dal gruppo di amici la sua fidanzatina, questo non può essere chiamato amore.

Allo stesso modo, attenzione agli amatissimi social della generazione Z: si tende a sminuire quello che i ragazzi si dicono sui social, dalle cattiverie alle attenzioni troppo mirate, ma spesso la violenza sulle giovani, ma anche su quelli di sesso maschile, parte proprio da Internet!

28 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
proudmax

proudmax

66 anni, Milano (Italy)

la violenza fa parte del regno animale senza distinzione di genere, per noi esseri umani sono state inventate leggi,religioni e valori, ma non sempre funzionano.
00
gelo3000

gelo3000

51 anni, Arezzo (Italy)

Se c'é Amore non v'é violenza (Santo Agostino disse AMA E FAI ciò VOI, e qui non ci piove ). Ma chi ha bisogno della religione per distinguere il bene dal male forse dovrebbe riflettere......
00
699i

699i

73 anni, Taranto (Italy)

Faccio un rifermento biblico per chi crede e chi l'ha letta.
Prima che Dio desse i Dieci Comandamenti, gli uomini e le donne erano senza colpa perché non esisteva legge (in questo caso non desiderare la donna di altri) ma non per questo quello che facevano era una cosa buona e giusta.
Oggi come alla donna basta un capello fuori posto per sentirsi disordinata, così uno sguardo in più può tacciare l'uomo di violenza quando spesso come abbiamo letto a proposito dell'incontro a tre e delle relative corna è anche la donna che lo desidera persino su questo sito dove si dovrebbe parlare d'amore.. Sono apertamente contro ogni tipo di violenza fisica, verbale o psicologica. Morale: è giusto condannare , ma parlarne così tanto porta la conoscenza di tale misfatti a chi neppure sa cosa siano, che imparano e imitano. Quindi sono contro la propaganda che altera gli instabili. Ritengo pertanto che spesso il parlarne conduce a danni peggiori.
11
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

.. non è detto che l'umanità evolva..
..
20
Warlike200

Warlike200

56 anni, Asti (Italy)

Non so se la violenza parta da internet ma non credo, in ogni caso la violenza sui minori e tra i minori è sempre esistita, me lo ricordo io quando ero bambino che vivevo in una zona calda e povera di una città Italiana, solo che era più nascosta e se ne parlava molto meno. Se mai i social network la mettono in risalto e te la sbattono in faccia tutti i giorni e questo può anche generare emulazione. Secondo me comunque, per il minore è fondamentale una buona educazione familiare in armonia anche fra la coppia di genitori che devono evitare di litigare o peggio davanti ai figli soprattutto se piccoli. Poi c'è la scuola dell'obbligo che dovrebbe anche pensarci in via fondamentale. A questo punto penso che la scuola dell'obbligo dovrebbe avvalersi anche dell'ausilio di psicologi oltreché di insegnanti cosicché si eviterebbero numerosi fenomeni negativi tra gli stessi minori o almeno si mitigherebbero. Parlo prevalentemente del bullismo che poco o tanto è sempre esistito nella società che io ricordo .Poi gli insegnanti con l'ausilio degli psicologi potrebbero anche insegnare ai giovani un uso corretto e sano di Internet. Quindi per concludere a parere mio la famiglia e la scuola dell'obbligo sono i veri fulcri dell'educazione sana e consapevole dei minori. Distinti saluti.
10
Luchino93Fco

Luchino93Fco

26 anni, Roma (Italy)

Buonasera,

Leggo volentieri la V.stra rubrica da qualche settimana e mi permetto adesso di esprimere un mio parere personale. La violenza è un atto pressoché trogloditico e nient'affatto civile,avvelena i rapporti tra le persone e uccide la ragione e la mente. In sostanza l uomo (ma anche la donna) termina la propria libertà non appena sopraggiunge quella di un altro individuo. Questo sentimento, questo approccio che distingue l essere umano dalle altre cerchie di ominidi, è alla sua base. Ecco che una relazione tra uomo e donna non sempre è aperta alla libertà di entrambe le parti, ma una di esse spesso, e costretta a soccombere alla libertà della altro. Tuttavia non è per me, ma anche per un altro che la pensa come me, pensabile di ostentare tale qualità, limitare perciò il movimento altrui, e trasmetterla alzando le mani. Inoltre io detesto veramente chi usa violenza o uccide una donna. La donna è la chiave della vita di un uomo. Senza di essa non c è futuro. Ma ovviamente resta scontato che nemmeno la donna deve prevalere su di un uomo con la violenza sia diretta sia non, perché amarsi fondamentalmente è rispettarsi. Soprattutto nei momenti meno belli che la vita para davanti.

Un caro saluto.
31
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Concordo sull'educazione e rispetto verso tutti, partendo dal genitori alla scuola. L'amore non è possesso.
61
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Basta con questi pregiudizi.
03

rapsody2709

La violenza è violenza non ha sesso..! Esiste sia verso le donne che verso gli uomini e secondo il mio modesto pensiero nasce solo da un problema di possessivitá.Dico sempre ai miei figli che bisogna lasciare andare chi non vuole restare nella nostra vita,lasciare lo spazio e la libertà alle persone cui vogliamo bene e non farne un dramma quando esse vogliono andarsene. E andarcene noi quando non rispettano la nostra libertà.
Purtroppo è un dato di fatto..persone e cose vanno e vengono ,nulla è per sempre quindi niente crucco,serenità nel vivere!
30
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Addirittura fra le coppie adoloscenti.....
Povere figlie che ci capitano con sti mostri
Ragazze parlate
Raccontate
Dite tutto ai vostri genitori!!
34
Tortonese

Tortonese

74 anni, Bergamo (Italy)

La violenza è un fenomeno crescente nella nostra società. La violenza parte dalla classe politica che dovrebbe essere un esempio e offre ogni giorno uno spettacolo miserando di perdida dei valori fondanti. La magistratura con la sua entrata in gamba tesa nella politica ha distrutto i valori fondanti favorendo la nascita non più di partiti ma di movimenti dove questi valori sono molto nebulosi e fluidi. Così la lega, cinque stelle e ora arrivano le sardine. A cascata questa perdita arriva nella società. I ruoli uomo e donna nella famiglia si sono profondamente modificati in tempi solo minimamente paragonabili alla storia sociale della nostra società. I giovani hanno il 40 per cento di disoccupazione. La nostra povera Italia ha subito il depauperamento della sua struttura produttiva fondante ora in mano straniera. le crisi occupazionali aumentano e la rabbia va dai padri infelici ai figli. La permeabilità del network favorisce la liberazione di ogni tabù ed inibizione e la rabbia scaturisce dappertutto. Siamo in una società profondamente malata e se non si parte dalla testa e dalla scuola andrà sempre peggio.
12
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Tanto per cambiare, tutto unidirezionale : il maschio eterno ed unico carnefice e, la femmina eterna ed unica vittima.

Non ha proprio senso, commentare più approfonditamente, un articolo così apertamente di parte.
35