Gli errori comuni nella comunicazione tra partner

Mentre la vita corre veloce e le relazioni diventano più fluide ogni giorno che passa, la promessa di rimanere insieme per la vita sembra non avere più la fermezza e la forza di un tempo.

Le cifre lo confermano: nel 2019 in Italia 681 mila uomini hanno chiesto il divorzio e 990 mila donne hanno fatto altrettanto.

Per evitare che si arrivi a tanto, a volte è necessario comunicare, manifestare le proprie emozioni al partner e, tramite il dialogo, negoziare delle soluzioni insieme.

Le coppie più unite e forti non sono quelle in mancano i conflitti, ma quelle che, comunicando, sono riuscite a gestire tali conflitti.

Ma quali sono gli errori più comuni nella comunicazione?

- Voler sempre ragione. A volte parlando, si tende ad assumere una posizione egocentrica o ad incolpare l'altro per i problemi all'interno della coppia. Questo può generare nuovi conflitti o aggravare quelli già esistenti.

- Credere che il partner legga la nostra mente. Molto spesso si spera che il partner capisca cosa pensiamo, sentiamo e desideriamo e agisca di conseguenza. Nella maggior parte dei casi non è così, e questo crea frustrazione. Occorre allora diventare proattivi e aprire le porta a una comunicazione catalizzatrice di cambiamento.

- Cedere per evitare conflitti. Spesso nella coppia, uno dei partner abbassa le armi per evitare i conflitti. È sbagliatissimo, perché verrà creato uno squilibrio di potere, che finirà per deteriorare la relazione.

- Mancanza di empatia. Negli scontri di coppia ognuno tende a difendere i propri punti radicalmente e difficilmente ci si mette al posto dell'altro. Invece è importante farlo, cercando di capire la prospettiva e, soprattutto, i sentimenti della persona che ci sta accanto.

37 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Grisu1970

Grisu1970

49 anni, Como (Italy)

Interessante .
Argomenti scontati ma forse per questo sottovalutati.
00
sonoargox

sonoargox

48 anni, Torino (Italy)

fate l'amore e non la guerra. ne avrete subito beneficio.
00
herman51

herman51

68 anni, Viterbo (Italy)

Ritengo che una causa di separazione sia avere scambiato avere scambiato una forte attrazione fisica con il sentimento dell`amore. Puo` sembrare banale ma l'attrazione fisica , per quanto forte possa essere , nel tempo tende a scemare. Quello su cui fare affidamento è il rispetto reciproco, la sensibilita` nel capire le necessita` del partner, la complicita` di coppia. Per i signori uomini non addormentarsi sul divano davanti al televisore, quando la compagna ha voglia di chiacchierare oppure raccontare come ha trascorso la giornta. Infine non rimandare a data da destinarsi un chiarimento che deve essere fatto in tempi brevissimi . Qualunque sia il motivo del contrasto.
50
Vik_Mille

Vik_Mille

53 anni, Roma (Italy)

Ormai è una moda separarsi; il divorzio è diventato uno "status symbol". Va da se che, in una società in cui si è perso il senso della famiglia, la parola "libertà" ha assunto un diverso significato. I numeri indicati nell'articolo dicono che nel solo 2019 sono state presentate circa 1.500.000 istanze di divorzio. Se lo stesso risultato si dovesse registrare anche negli anni a venire ma che senso avrebbe più il matrimonio? Dopo tutto se dal divorzio ne trae vantaggio sempre e solo uno dei coniugi ci sarà sempre una componente motivazionale che spinge le persone a divorziare anche per per un motivo futile e marginale. Si tende sempre di più ad intraprendere una convivenza tanto, in difetto di una sana revisione del Diritto di famiglia, le coppie di fatto sono sempre di più considerate alla pari di quelle che hanno contratto matrimonio. Vi sembra normale una cosa del genere? Con il tempo sparirà il matrimonio e, quindi, di cosa stiamo parlando? Problema risolto.
10
dedalus1966

dedalus1966

53 anni, Modena (Italy)

Uomini e donne sono completamente diversi nelle qualità e completamente uguali nei difetti. Se si capisce questo in una coppia è più facile aprire canali di comunicazione costruttivi.
10
Stardust2019

Stardust2019

42 anni, Benevento (Italy)

Ehh.. l' italia, il paese dei divorzi.
Che numeri !
In una coppia nessuno dovrebbe mai prevaricare l' altro, parlare, discutere, confrontarsi, tranquillamente , avendo pazienza.
Si , ci vuole empatia in effetti e non pretendere di avere sempre ragione (oltre alle altre cose) .
Oggigiorno molte coppie falliscono perche' non parlano, non comunicano, si tengono dentro le cose, cosev che prima o poi usciranno fuori. E li che poi sara' troppo tardi. Mannaggia.....
21
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

L'amore non è bello se non è litigherello.
Basta fare pace alla fine.
01

Warlike200

Penso che nel rapporto di coppia si debba parlare con continuità, serenamente e pacatamente. Si può anche arrivare alla discussione ma deve essere costruttiva e bisogna evitare di prevaricare il/la partner per non sottometterlo o peggio ancora insultarlo. Bisogna anche saper ascoltare l'altra persona e poi alla fine dire la propria, sempre cercando di mantenere la calma e la serenità. Evitare assolutamente di manifestare impulsi aggressivi nei confronti dell'altro, se vi sono dentro di noi controllarli con consapevolezza e pazienza.
Un caro saluto a tutti.
30
tivogliotantobene

tivogliotantobene

57 anni, Udine (Italy)

Accidenti che differenza tra i 2 sessi nel chiedere il divorzio, comunque sia il modo migliore è sempre ascoltare cosa dice il partner e parlare apertamente dei problemi, ognuno di noi ha qualcosa da dire su cosa non va. In ogni caso il partner va rispettato, se si è in ª farlo la coppia resiste senza problem.
10
zagubena

zagubena

49 anni, Roma (Italy)

"Cedere per evitare conflitti. Spesso nella coppia, uno dei partner abbassa le armi per evitare i conflitti. È sbagliatissimo, perché verrà creato uno squilibrio di potere, che finirà per deteriorare la relazione." "Sbagliatissimo", cioè, dovrebbero continuare con l'artiglieria pesante fino all'ultimo sangue???!!! 😂😂😂
15
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Non si riesce a comunicare per i punti descritti aggiungo anche perché troppo spesso si vuole fare cose individualmente e quindi non piu' in coppia allora si va alla deriva e se vuoi far cosi stare single
31
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Siamo, ormai, nell'era dell'individualismo assoluto, pertanto, risulta sempre più difficile limare le parti più spigolose di sé, in nome di un progetto comune, quale la costruzione di una coppia, elemento base per la fondazione di un nucleo familiare.

Se già comunicare tra i sessi non è mai stato facile, ora diventa ancora più ostico. Ognuno, mette in primo piano il suo spazio personale, a discapito del sunnominato progetto comune.
15
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Interessante e veritiero....
Ben detto!
Besitos 🎅🎵🌲😘🌸❤⭐🎶🎶🎶🎅🌲
32