Intimità e quarantena: meglio la denuncia che la distanza

Rispettare le regole non è sempre facile! Lo sanno bene tutte quelle coppie che non hanno rinunciato alla loro intimità: nemmeno in quarantena

In amore c'è chi sostiene che non esistano regole e c'è chi invece ammettendole osa trasgredirle pur di soddisfare i propri bisogni sentimentali e stare con la persona che ama.

 

In questo periodo di emergenza e soprattutto di limitazioni, la trasgressione è diventata l'imperativo categorico di molte coppie che, invece di restare a casa e sacrificare la proria intimità, cercano vari excamotage per eludere la Legge, rischiando il contagio.

Senza considerare minimamente la possibilità di essere asintomatici, infatti, due fidanzati sono stati trovati appartati in auto, sorpresi dalla polizia che ha subito proceduto alla denuncia della coppia.

Spinti dal bisogno di intimità sono stati anche due partner di 50 anni, fermati mentre facevano sesso in macchina e denunciati pure loro dopo aver tentato la fuga e aver poi provato a giustificarsi con le autorità.

Sottovalutando e non prendendo seriamente le disposizioni adottate per prevenire il contagio, sono state molte le coppie che hanno scelto di non rispettare le regole pur di stare insieme e di dar sfogo alla loro passione.

E altrettante sono state le denuncie, seguite dalle motivazioni più insensate e spesso ridicole, che hanno cercato di nascondere dietro una bugia bianca la voglia di vedere, abbracciare, toccare, baciare la propria metà.

In una situazione delicata come questa che tutti sono chiamati ad affrontare, non è facile resistere alle tentazioni e a sottomettere la voce dell'istinto che spinge a commettere anche l'illecito pur di riprendere in mano la propria vita sentimentale.

Ma è proprio in questo momento di prova che la battaglia si deve combattere tutti insieme e che bisogna riflettere sulle possibili conseguenze del caso. L'alternativa è bella e pronta e, anche se è virtuale, offre l'opportunità di vedere il partner tramite webcam, parlargli senza litigare in chat o attrarlo ancora di più con un regalo o un evento organizzato on line.

Non è forse ora di diventare un pò più responsabili e di pensare non solo a se stessi, ma soprattutto alle persone care? Il tempo perso verrà recuperato!!!

E allora, se si ama realmente, si comprende e si accetta di preservare chi si ama. 

 

 

56 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Gualby

Gualby

45 anni, Brescia (Italy)

Questo periodo non è facile per nessuno, meglio la quarantena e la salute ora, con tutti gli accorgimenti del caso, che aver problemi dopo, rischiando la propria salute e quella di altri...Se si vuole veramente bene ad una persona, ora, è meglio stare distanti... oppure con tutta la tecnologia che c'è, videochiamata su smartphone o pc...
40
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Se ci tiene veramente ti aspetta.....
10
Dairlewanger

Dairlewanger

43 anni, Piacenza (Italy)

fate come volete importante che non infettate gli altri
14

TheDreamer1968

Il tema di questo articolo è: " Intimità e quarantena: meglio la denuncia che la distanza ? "...io ci ho aggiunto un punto interrogativo...la sottoporrei come domanda...a tale domanda risponderei dicendo... " meglio un pò di buon senso " anche nella ricerca di un pò di intimità, cosa legittima per ognuno, ma come in tutte le cose dovrebbe prevalere sempre il buon senso delle cose e nelle cose...anche in intimità...e poi un pò di furbizia non guasterebbe...Auguri a chi riesce ad avere momenti come questi senza rischiare troppo....
30
Alfred0106

Alfred0106

55 anni, Ancona (Italy)

Per me, nulla sarà piu come prima
00
zagubena

zagubena

50 anni, Roma (Italy)

Una trombata al costo di 3000 euro, perbacco e, che sarai mai stò Walter e stà Jolanda.🤔🤔😎😎
15
Faber60

Faber60

60 anni, Padova (Italy)

Ridere o piangere.
Probabilmente entrambe, se si riuscisse a sorridere in questo periodo.
Troppo grave e triste il panorama che abbiamo davanti.
Il lutto così profondo nel nostro Paese e nel mondo intero, la malattia e la sofferenza indotta, i soggetti deboli tutti precipitati in una crisi con pochi precedenti.
L'economia bloccata così a fondo dalla sospensione della produzione; la Germania (che perde il pelo ma non il vizio), che minaccia l'Italia e i Paesi del Sud Europa, dimostrando ancora una volta il bieco cinico egoismo di chi non rinuncia a nulla, neppure di fronte alle vite umane di un intero continente...vergogna!!!
.....e noi dovremmo pensare a qualche arrapato/a che scorazza in auto? non perdere neppure 5 minuti, non li abbiamo.....sbatteteli in galera e ne discuteremo quando si saranno raffreddati....
45
FL4C

FL4C

40 anni, Imperia (Italy)

in questo momento non bisogna sgarrare.per il nostro bene quando sta sta storia sara finita tutto tornera alla normalita
20
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

..le fami..
..non prendono..
..in considerazione..
..la legge..

..per gradi..
..gli ordini..
..sbagliati..
.. non..
..si..
..eseguono..
12
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Innanzitutto, mi piacerebbe sapere, quante, sono state effettivamente, queste coppie, pizzicare in aperta violazione delle regole, oltre alle due citate. Su una popolazione complessiva di 60 milioni di persone e di svariati milioni di coppie, una statistica seria, varrà pure qualcosa, no?

In secondo luogo, se due persone adulte, non riescono a resistere 3 settimane senza trombare, e, se questo dovesse risultare più diffuso di quanto non si creda, non voglio più sentire lezioncine circa "l'importanza di accettare un no", o altre stronzate che, mi sono sorbito qui dentro, da parte di maestrine e professori de sto caxxo.

Terza ed ultima istanza, sarebbe finalmente il caso, di mettere mano pesantemente al concetto nichilista di "trasgressione", spacciato per valore positivo con il quale, ci marinano i penduli da cinque decenni.

Buona e salata multa a tutti i furbastri.
16
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Stare in quarantena dopo un po' è difficile per tutti ancor di più per le coppie certo è difficile non vedersi e scambiarsi effusioni ma vista la grave situazione e' bene non essere incoscienti e se l'amore e forte si può e si deve aspettare! Ce la faremo!
32
any1979

any1979

41 anni, Foggia (Italy)

Ussignur giá il titolo del magazine é assai sciocco....
Fate vobis
21