La disperata attesa di un figlio che non arriva

Il problema dell’infertilità è sempre più diffuso e mette a disagio numerose coppie che desiderano concepire un figlio

Si dice che i figli completino un vero rapporto di coppia e che il loro arrivo riempia d’amore il nucleo familiare. Ma quando il figlio non arriva ecco che iniziano i problemi, ingigantiti dall’ostinazione di concepire a tutti i costi .

Sempre più coppie con problemi d’infertilità, infatti cercano soluzioni al loro piccolo ma importante problema. In questi casi risulta appagante informarsi, chiedere aiuto a specialisti, cercare conforto in istituti qualificati. Ma spesso tutto questo non basta e si incorre a vere e proprie crisi coniugali o di coppia.

Si registra che, solo in Italia, siano 500.000 le coppie affette da tali disturbi e che soltanto il 60% di queste si ostina a non cercare aiuto, cedendo al loro destino. Ciò è comprensibile se si osserva che l’88% delle coppie italiane in tali difficoltà è insoddisfatta dell’informazione al riguardo e che il restante 38% denuncia le inadeguate e incomplete indicazioni ricevute, deleterie per tutti coloro che sono alla ricerca di un sostegno fisico-morale. La sofferenza della coppia è aggravata dal disagio provato di fronte ad una società ipercritica nei suoi confronti e a tutti quei pregiudizi che non aiutano affatto la sua condizione. Un adeguato supporto contribuirebbe a migliorare quest’ultima che, seguita idoneamente da enti e medici, potrebbe superare brillantemente, e soprattutto serenamente, la naturale difficoltà.

Anche in Italia esistono, da diversi anni, alcune associazioni, volte ad aiutare e ad assistere le coppie che non riescono a concepire figli. Questi centri si dedicano a fornire chiare informazioni, attraverso appositi strumenti di supporto e tramite un’equipe completa e sempre aggiornata. Essi attraverso appositi contatti offrono un'adeguata risposta a tutti coloro che hanno bisogno di un più immediato riscontro o, magari, solo di delucidazioni e consigli. In questo modo si cerca di incoraggiare tutti coloro che, demoralizzati, decidono di interrompere l’iter, assistendo nel percorso la coppia e seguendola in ogni aspetto della terapia. Il problema dell’infertilità è sempre più diffuso e cercare soluzioni utili a limitarlo risulta un aspetto positivo. Ma non tutti sono d’accordo con l’efficacia dei metodi utilizzati e, a volte, lo scetticismo ostacola la ricerca. Ma è giusto fidarsi delle nuove tecniche della ricerca o sarebbe meglio che la coppia cerchi altre soluzioni?

23 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Miguel62

Miguel62

62 anni, Lecce (Italy)

Alcune situazioni come questa , portano le persone che la vivono a un dolore insostenibile , molto aiuta il fatto di farsene una ragione perche' la Vita ha volte e' cattiva nei confronti delle persone , vedi " malattie dei bambini in tenera eta' , vedi terremoti , disgrazie " etc etc......." Per cui so che non e' facile , ma proprio nel guardare in faccia la realta' di come la Vita e' bella ma e' altrettanto cattiva in determinati casi , bisognerebbe essere piu' realisti , poi chissa' sperare sempre , o comunque trovare un sistema che smorzi il dolore e in questo caso ci sono tante possibilita' se non di risolvere quanto meno di allievare comunque il dolore cercando la possibilita' di avere comunque un figlio . Certo che per una donna , ma perche' no anche per un uomo ( di conseguenza ) , e' un dolore immenso questa negazione forzata.
00
Miguel62

Miguel62

62 anni, Lecce (Italy)

Per come la vedo Io , in alcune situazione , ( non certo volute dalla coppia ) , in questi casi dicevo la ipercriticita' della gente passa in secondo piano dalle serie ( sono problemi miei e me li risolvo io ) , dei commenti della societa' beh si mi sono spiegato no? ( Vorrei dire altro ma il concetto credo sia chiaro ) .
Questo vale per questa come per altre situazione , dove il problema ( se cosi' si puo' dire non e' generato dalle persone in questione ma e' causa di forza maggiore ) , quindi penso che a volte la cosidetta societa' dovrebbe vedere con altri occhi e non criticare determinate situazioni , questo e' segno di maturita' ; il criticare va bene ma per altre questioni , non certo in questo e in altri casi , dove la situazione che si sta vivendo non e' dovuta alle persone in questione . ! Il migliore toccasana e' pensare e se io avessi la stessa situazione ? Cosi credo che si criticherebbe meno ! ;)
00

kassiopeo2

possono adottarne uno gia fatto...... :(

00

kassiopeo

puo prendersi un cane o un gatto ;ahah

00
NEWLADYOSCAR

NEWLADYOSCAR

37 anni, Verona (Italy)

in questi casi c' è una cosa sola da fare se si vuole salvare capra e cavoli,   non pensarci, rilassamento totale, e vedrete che prima o poi il miracolo accade e meno che ve lo aspettate.

00
supermaffepro

supermaffepro

54 anni, Milano (Italy)

@RAAFFFLESSSIAAAAA... Vedi che quella parolina li che inizia con "Z" te la sei inventata tu PROPRIO di proposito solo xkè TU VUOI APPARIRE LA VITTIMA poi, io dirti che tu sei 'na zzz bzzz zz z zzzzz MHMM MMHMHMHM MMMMMM noooo no no no noooo
I-oooooo NOOOOO mai penserei quele cose li, poi saranno affaracci tuoi SE LO FAI ma io pensarlo NOOO ;sigh
SCUSA MA QUANDO MAIIIII? Se fossi femmina godere non sarebbe male ma vista in foto così noooo non posso pensarlo no, tutte le altre FORSE siii, ma tuuu NO NO NO NOOOO
@Raflesia ti hanno punto zanzare o tarantole? Hai dormito stanotte? ;^^ mhmmm bhoooo? non ti vedo molto bene, hai ancora un brutto colorito ..vuoi passare da me che ti aggiusto un pooo? guarda che a massaggi sono bravissimo, EDDAI DAMMI UN PO DI FIDUCIA, UFFA COME SEI PEROOOO *-) :( 8-)
..io non vittimizzo nessuno tanto meno te ..Da una palude all'altra se non sai che significa vatti a beccare un vigile o poliziotto e te la fai spiegare ..scusa ma le indicazioni SE NON HAI UN TOM TOM chi te le deve dare mia sorella forse ..i pesci di mare di fiumi e di palude ci sono sempre stati , mi sembri un po stanchina oggi, vai a riposare, forse dopo stai meglio ..ok @Raflesia, continua a scrivermi qui che prima o poi forse ci si capisce ..byebye mona mour ;ghgh ;ahah ;ahah ;ahah ;smack ;^^ ;bye
00
relaurino

relaurino

61 anni, Milano (Italy)

cara Raflesia, la ricordi la storia della volpe e dell'uva????? è sempre facile dire male di ciò che non possimao avere, se poi si può anche insultare liberamente è ancora più facile.
Comportamenti senza ombra di dubbio correttissimi da parte di alcuni scrittori di post, o la pensi come me o t'insulto.
00

Raflesia_

Ti ringrazio per avermi dato della zocc....e anche altri epiteti......
Mi fa tanto piacere ......
00
inomma

inomma

62 anni, Roma (Italy)

credo che, anche per questo, un ringraziamento speciale vada a lovepedia che ci permette di godere di cotanta cul...tura.
clap...clap...clap
00

Raflesia_

Si si...attaccati pure al mio segno zodiacale.
Ricordati che ci sono tanti tipi di pesci..
Come ad esempio i serrasalmus rhombeus,che gli arieti come te,se li pappano in 2 minuti, e anche meno..
00
supermaffepro

supermaffepro

54 anni, Milano (Italy)

Tu vedresti crudeltà in molti esseri umani che ti preparano il mangiare cara @Raflesia, almeno che sei una Vegana ..ma se ti cibi di carne o qualsiasi parte animale, hai pure tu le tue colpe
Usi il vocabolo "Crudeltà" come arma quando non sai il bene che elargisco apportandolo a chi mi è attorno, x come poi scrivo c'è chi comprende e mi apprezza e c'è chi si scandalizza senza capire bene il messaggio, è questione di vedute e detto da me tu vedi quello che ti fa comodo ma x come non conosco te TU non conosci me
C'è un'altra teoria
Tu dei Pesci io dell'ariete
La testa comprende la coda ma questa non hanno ragione di comprendonio infatti è risaputo
Ariete = Testa mentre Pesci = Coda
..io gioco con la vita che vuole apporre difficoltà x rendere meno pesante la vita stessa, tu al contrario SEMBRA che a una difficoltà crolli con tutto il tuo peso, ma dato che non ti conosco mi attengo al tuo scritto, come tu al mio ..far comprendere ch i si è in realtà forse non siamo bravi nessuno dei 2, ma tu mi vedi crudele e dico ..IO SONO QUEELLO CHE X TE VUOI CHE IO SIA, dal canto mio rispondo che non ci azzecchi in nulla ..fortuna che non hai i poteri x castigare nessuno altrimenti saresti un GRANDE PERICOLO a starti accanto x la faciloneria di anatemi pieni di cattiveria pure tu ..tu vai bene x alcune persone che ti innalzano ma appena ti si tocca carichi con parole cattive pure tu, non sei la santa che vorresti far credere e mi sembri infantile pure tu x come ti esponi ..vabbhè torna a nanna e fatti le visioni che vuoi, mica sei tu la persona che cerco e non sono io x quelo che fa bene a te
Ognuno fa parte del disegno di Dio ma vedo che ameresti cancellare i suoi pensieri, questo tuo comportamento verso me è odio puro manipolato con veri artifatti
..byebye ;^^ ;bye
00
inomma

inomma

62 anni, Roma (Italy)

mi sembra giusto...un simposio sulla maternità tenuto dal solito esperto "tuttologo"....
mi dispiace che lovepedia abbia censurato un post su di te...alcuni hanno fatto in tempo a leggerlo e concordano. confermo tutto ciò che avevo scritto...
00

Raflesia_

La mia storia non la conosci.
E lo ripeto,sei di una crudelta' inaudita a irridere il dolore che provano molte donne e i loro compagni.
Sono storie che non sai.Abbi piu' rispetto per la sofferenza altrui.
Ridi pure su mille altre cose,ma non sul dolore della gente.
L'intelligenza vorrebbe,che ci fossero parole di incoraggiamento,di vicinanza,di affetto.
Tu invece denigri,ti sbellichi dalle risate.
E hai anche la faccia tosta di pretendere che tutti ridano delle tue battute.
Visto che risiedi nell'hinterland milanese,e ti ritieni un simpaticone di talento,perche' non vai a esibirti a Zelig ?
Concludo ,rivolgendo un pensiero a chi legge questo post :
Se state vivendo o avete vissuto un evento simile,voglio dirvi che avete un pensiero intenso e colmo di affetto.
Coraggio ! Mai arrendersi ! Un abbraccio grande.
Raflesia
00
supermaffepro

supermaffepro

54 anni, Milano (Italy)

@Raflesia ma tu sei mamma? X me non lo sei, la crudeltà è x chi vuole torturarsi x qualcosa che fisicamente non può succedere, quindi che colpa ne ha quella povera donna a non poter procreare? Ma se non può non può, mica sono io il crudele, è la vita che è crudele con lei e se non può essere mamma di suo può anche adottarsi un piccolo abbandonato, ma farsi del male xkè non può procreare piangendo e disperandosi, non porterà ad ottenere il neonato ..in tal caso ci sono le adozioni
00

Raflesia_

Di una crudelta' inaudita.
00