Essere single: ecco perché è uno stato dell’anima

Single o in coppia? A decidere è l'inconscio che proietta nella realtà sogni e desideri nascosti e che induce a fare un po’ di outing e a lavorare su se stessi

Per riuscire a spalancare le porte del proprio cuore o sfondare il muro della sessualità è fondamentale essere se stessi e ascoltare la propria anima.

È provato, infatti, che alcuni atteggiamenti possono allontanare l’altro precludendo la possibilità di una vita felice in due. Ciò accade perché si resta attaccati al passato a una figura ormai stereotipata. Spesso si ha difficoltà a dimenticare l'ex e, ad ogni incontro, si cerca qualcosa nell’altro che lo ricordi.

Questo approccio non è corretto, perché induce a conservare un’immagine stereotipata che la mente ha costruito e che non rappresenta la realtà.

Ogni storia è unica e diversa e bisogna completamente aprirsi all’altro se si vuole esplorare emozioni e mondi nuovi, senza per forza perdere la propria libertà.

Iniziare una relazione di coppia significa condividere anche i propri spazi: anche una storia di letto necessita la violazione della propria intimità e ciò fa paura. Sì, perché l’intimità è per lo più quella spirituale e, soprattutto nelle relazioni più durature, può costringere ad esternare gioco forza le paure e gli stati dell’anima più profondi.

Partire da se stessi vuol dire infatti saper leggersi dentro e serve a decidere se restare single o intraprendere una relazione di coppia.

19 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

roberto7696

Buonun punto, nell'articolo in poche parole, si esprimono aspetti interessanti da approfondire.
10
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

42 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Essere sempre se stessi, se sono rose fioriranno altrimenti appassiranno.
00
blackhole57

blackhole57

63 anni, Milano (Italy)

Le cose accadono senza troppi strizza menti di cervello. Se il proverbio formula: meglio solo che male accompagnato, io interpreterei "male assortito" ed in ogni caso la scelta di rimanere soli è determinata da quanto sei disposto a rinunciare alla tua libertà d'azione sempre se non sei coinvolto da sentimenti che offuscano il tuo io individuale per illuminarsi in una relazione appagante e prioritaria per entrambi. Chiunque poi rimanesse legato ad esperienze precedenti e vuole modellare i nuovi rapporti con la ricerca dell'amore perduto, non ha capito che è tempo perso ed un'illusione malsana. E' proprio la ricerca della diversità che arricchisce i rapporti non l'ottusa ricerca del modello "ideale" che abbiamo in testa, quello non esiste.
30
Cuoreditenebra71

Cuoreditenebra71

49 anni, Treviso (Italy)

Essere single più che da uno stato dell'anima dipende dalla sfiga, e da una serie di fattori con i quali qualsiasi uomo abbastanza sveglio prima o poi dovrà confrontarsi.
Spalancare la porta del cuore è inutile, di questi tempi gli uomini
più ambiti e ricercati sono quelli che spalancano la porta della
cassaforte.
412
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

..il mio io dice..
..resta solo..
..per il bene dell'umanità..
20
SonoilregaloCheLaVitaTiFa

SonoilregaloCheLaVitaTiFa

50 anni, Milano (Italy)

Fatichiamo a stare soli quando il rapporto con noi stessi non funziona.

Felicità è prima di tutto ciò che sei, non ciò che hai.
21
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

Sono d'accordo, si deve partire sempre e comunque da se stessi. qualcosa è andata male? bene, passiamo il nostro giorno di dolore, metabolizziamo, e poi ripartiamo. solo POI, ripartiamo.... c'è invece chi si butta al grido "chiodo scaccia chiodo" facendo l'errore più grossolano che c'è, aumentando le proprie insicurezze e rischiando di offendere i sentimenti altrui nel nome delle proprie cose irrisolte. mai fatto da chiodo a nessuna. mi spiace. ho dato una volta, mi è bastata., c'è di molto meglio. credo che per essere pronti a stare con qualcuno bisogna aver già constatato molto bene di star bene con se stessi. se si ha la propria vita, quel giro di lavoro amicizie hobby e resto che ci fa pensare che siamo contenti e appagati allora credo che è proprio in quella situazioni che si è prontissimi a incastrare la propria vita con quella della persona della quale ci si innamorerà.
61
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Vi quoto solo nel titolo: "...A decidere è l'inconscio...."
Avanti così!!!!
Redazione di Lovepedia, andando avanti così non vedo un brillante futuro per voi!
39
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

E con questo articolo, abbiamo toccato il fondo e iniziato a scavare.
Un concentrato di assurdità, frasi fatte e leggende metropolitane, condite con psicologia da spiaggia californiana e pathos da telenovela, come poche volte ci è stato dato di assistere.... Decisamente, il sole di agosto fa male.
313
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Certo se stai con uno e pensi all'ex non vai lontano. Se conosci una persona e c'è alchimia e ti senti di andare a letto l'importante è sapere quello che si vuole e essere chiari. Condividere è diverso di essere soli.
72

Alex77ca

Finalmente un'articolo più interessante e che ti può fare riflettere.
52