Gigolò: cosa ne pensano le donne italiane?

La figura dell'accompagnatore per donne sole è divenuta una parte integrante della società italiana: ma cos'è che rende il gigolò un servizio così utilizzato?

Da moltissimo tempo, il gigolò è una figura apprezzata da tutte quelle donne che ricercano il piacere o soltanto una compagnia momentanei.

Sono molti i motivi che inducono il popolo femminile a contattare un accompagnatore, che mette a disposizione il proprio servizio per soddisfare le voglie sessuali della donna o per partecipare a particolari uscite o a determinati eventi con lei.

I vari servizi che contraddistinguono la professione dell'accompagnatore per donne fanno si che oggi sia divenuta molto diffusa soprattutto in Italia, dove le donne sono maggiormente disposte a pagare una certa somma di denaro pur di avere al proprio fianco un uomo, spesso giovane, che sappia soddisfare tutte le loro esigenze.

Le donne che sono maggiormente attratte da questo professionista sono quelle mature, di età compresa tra i 45 e i 55 anni, con una buona carriera lavorativa e pochi affetti personali, che vogliono dare un tocco di pepe alla loro vita sessuale e professionale, facendosi vedere in compagnia di un giovane ben curato esteticamente.

Il gigolò è apprezzato però anche da qualche casalinga sposata e annoiata in cerca di forti emozioni, oppure da giovani ragazze alle loro prime esperienze sessuali, che sono alla ricerca di questo professionista semplicemente per esplorare degli aspetti del sesso per loro ancora sconosciuti.

162 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Marty3090

Marty3090

29 anni, Genova (Italy)

Secondo me è un lavoro onorevole quando lo fanno bene.
Ma in un senso più completo di "gigolò=prostituto".
Io ne ho conosciuto un gruppetto bello assortito una volta,bellissimi ragazzi,ma sapete cosa mi ha sorpresa?
Il fatto che si offrissero sia per rapporti normali,vabbè servizio normale,sia per prime esperienze (utilissimo per le vergini che vogliono evitare di farlo con qualche coglione che sicuramente vogliono una botta e via,e pure fatta male) ed anche servizi per le disabili!
Mi ha sorpresa positivamente l'ultimo punto,non fanno proprio alcuna distinzione,sono capaci di far sentire speciale proprio chiunque.
Se fatto bene e professionalmente,un Gigolò può illuminare la vita di tante donne.
143
Dairlewanger

Dairlewanger

44 anni, Piacenza (Italy)

che schifo!!!!! gli uomini come le donne non si pagano ma si conquistano
38
Carmediem

Carmediem

49 anni, Cosenza (Italy)

Ho fatto questo secondo lavoro circa 20-25 anni fa, è stato molto interessante e coi proventi esentasse ci ho fatto ben 5 appartamenti e 6 auto.
La mia clientela era prevalentemente di qulle che oggi chiameremmo cougar, donne tra i 45 e i 65 anni molto vogliose.
Ma spesso venivano anche donne più giovani, fondamentalmente per 3 motivi: erano in cerca di un chiodo per scacciare via il chiodo di una precedente relazione appena terminata male, si sentivano brutte, cercavano la massima riservatezza, in pratica uno che non raccontasse in giro di essersele fatte.
Iniziai per caso, avevo 24 anni e parlavo con una collega di 55 della casa che avevo appena preso in affitto, isolata e in riva al mare e lei, credevo per scherzare, mi chiese se ricevevo donne e quanto mi prendevo. io le risposi che ricevevo dalle 19 e mi prendevo 100.000 lire. Alle 19 in punto suonano alla porta e chi è? lei con le centomila lire in mano. Nei giorni successivi mi mandò altre amiche e loro a loro volta altre, e comprai il mio primo cellulare tacs per gestire gli appuntamenti che diventavano sempre più frequenti.
Qualcuno pensa che sia un lavoro facile, si tromba alla grande....
Ebbene no, all'inizio non è facile. Non devi pensare al tuo piacere ma al suo, è lei che paga ed è lei che se soddisfatta tornerà e porterà altra clientela, quindi si impara a scopare soprattutto con la testa e a pensare al piacere dell'altra persona, mettendo da parte i propri istinti.
Le clienti pretendevano giustamente di essere corteggiate, portate fuori, preliminari e coccole. Qualcuna invece voleva qualcosa di veloce perchè io le servivo solo a sfogare i suoi istinti repressi in uno sciopero sessuale col marito.
E questo rimane, si impara a rispettare la donna e le sue esigenze a letto, si impara a carezzare, a massaggiare, a baciare, ecc.
415

mipiacecosa

Se i maschietti vanno a zoccole è giusto che anche le donne vadano a zoccoli
94
Calabronesuper

Calabronesuper

49 anni, Crotone (Italy)

Quasi quasi vado a piazzarmi sulla statale....tra una rumena e una nigeriana.....
29

Faber60

Considero una fortuna ed un segno positivo, che per qualsiasi motivazione al mondo, ci si chieda e ci si ribelli (almeno moralmente) all'idea che tutto possa essere comperato, mettendo, di fatto, sullo stesso piano di mercificazione, l'amore e una lavatrice.

Di fatto, è comunque la realtà, l'essenza di un sistema di relazioni sociali basato sul profitto.
Se qualcosa porta soldi in tasca a qualcuno, si può fare, perché no? (ti diranno, più o meno esplicitamente).

Dobbiamo abituarci all'idea che tutto si possa trattare come merce?

Sì, allo stato attuale delle cose, purtroppo sì.

In parte sta a noi, al nostro codice morale, qualsiasi esso sia (naturalmente di segno contrario), negare con decisione questa natura di merce applicata ad ogni cosa, sia essa un oggetto, oppure il feticcio di una rappresentazione sentimentale.

Prospettive?
Poche, perché al di là delle spesso false espressioni di disgusto, è sentimento comune e molto diffuso che, in fondo, sia giusto e corretto, di "cattivo gusto" ma accettabile, che l'amore sia disponibile anche tramite coupon del supermercato.

E' il cosiddetto "male minore".
43
Mustaine2

Mustaine2

48 anni, Roma (Italy)

🎼
I'm just a gigolo and everywhere I go
People know the part I'm playing
Paid for every dance, selling each romance
Ooh, and they're sayin'
🎶
Buona giornata 😉
61
blackhole57

blackhole57

63 anni, Milano (Italy)

A quanto sembra le donne oltre ad incrementare il mercato dei sex toys, adesso dovrebbero per par condicio incrementare il mercenario del sesso. Se continuiamo a misurare il godimento sotto l'aspetto materiale ed economico, inutile lamentarsi del gretto e superficiale andamento sociale. Se daremo sempre più spazio ad escort, gigolò, ed ammennicoli vari, questa è l'impostazione della società moderna in evoluzione. Ai posteri l'ardua sentenza.
33
zagubena

zagubena

50 anni, Roma (Italy)

Tempo fa qui sul sito mi aveva scritto un gigolò. Chi sa sa cosa si pensava che, io vecchia rimbambita, nn vedo il caxxo da un'eternità, nn aspetto altro che uno come lui. Insisteva di mandarmi delle foto, maddonna, semmai doveva pagare lui a me. "Carissimi" giovanotti, nn per caso esiste il termine popolare " morto di figa", ma nn esiste il termine " morta di caxxo".👍👍🤣🤣🤣
420
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Pagare un uomo come una donna che squallore che tristezza, per cosa farsi vedere con da parte un bel ragazzo? Se vuoi ce ne sono in giro belli e bravi senza farsi pagare e condividere con te bei momenti
70
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

..se il denaro serve a comprare..
..chi ne ha per farlo..
..è un compratore..
11
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Il sottotitolo dice che, "i gigolò, sarebbero diventati parte integrante della società italiana".
Chi lo dice? Donde proviene tale dritta? In base a quali studi e pubblicati dove?

Davvero, poi, pensiamo che, una donna di oggi, giovane o meno giovane, in condizioni fisiche apprezzabili o medie, abbia bisogno di pagare per farsi una sgroppata con un uomo giovane e gradevole?
Ho perso il conto di tutte quelle donne che, hanno confessato di aver usufruito di un "toy boy" ; Certo, una percentuale può benissimo aver mentito ma, certamente non tutte..... Stando così le cose, perché dovrebbero pagare un gigolò quando, con una foto su un social, possono divertirsi a gratis?
16
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Gigolò va in coppia col vostro precedente articolo sulle escort.....
Ma Lovepedia è un sito d'incontri oppure state "mercificando" anche questo????
57
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

Nelle motivazioni che spingono le donne al gigolò, ritrovo le stesse che spinsero gli uomini negli anni '80 e 90' ad avvicinarsi sempre di più all'accompagnatrice (escort) e non più alla prostituta. Sulle ragazze giovani che cercano il professionista per, nutro seri e motivati dubbi sulla veridicità di quanto affermato. Nell'articolo il gigolò è trattato come un professionista, soprattutto nel sesso. A me risulta che nella maggior parte sono uomini che pur dipingendosi così e cosà, probabilmente hanno meno professionalità che altri, fidanzati o sposati o anche single. Non sarà che pagare dà l'illusione che si debba avere, e comunque sia stato, e la donna non ammette il flop di, ma lo descrive chissà come solo per non farsi ridere a dietro? Arrivando addirittura a mentire a se stessa? mi sa di si. Che ci sono uomini in gamba che come gigolò valgano il prezzo sicuramente. Comunque ritengo troppo roseo l'articolo. Anche l'Italia si sta anglosassonizzando. Oramai tutto gira intorno a mercificazione e soldi. Non era una facile identità ma l'Italia ne aveva una sua rispettatissima da quelle poche nazioni che la ritenevano meglio di. Tutto gira intorno ai soldi? Che squallore. contenti voi
44