Ottimismo: qual è la sua vera durata?

Si può essere ottimisti per tutta la vita o si tratta solo di uno stato d'animo momentaneo? Le stime degli esperti hanno chiarito i dubbi sulla durata dell'ottimismo

L'ottimismo è la chiave per vivere al meglio le giornate, guardando al futuro e facendo progetti. Essere ottimisti significa affrontare la vita con una carica che consente di elaborare progetti a lungo termine.

Tuttavia, i dati raccolti da tre studi (eseguiti in USA, Paesi Bassi e Germania) testimoniano che l'ottimismo continua a crescere senza sosta sino ai 70 anni e che dopo, per ragioni fisiologiche, inizia a venir meno.

Ma per quale motivo avviene una crescita costante che, tutt'a un tratto, subisce un arresto?

Studiando un ampio campione di individui, circa 70.000 di persone, gli esperti hanno scoperto che, nonostante gli eventi nefasti della vita, l'uomo matura una naturale propensione all'ottimismo utile ad affrontare gli ostacoli quotidiani e a non mollare.

L'ottimismo cresce a poco a poco, sino a quando qualche problema di salute e i primi segni dell'età inducono ad assumere una nuova visione della vita, più razionale e a volte anche cupa. 

In questo periodo di maturità ci si rende conto che gli anni realmente migliori sono oramai un ricordo e anche quando si ricerca un aiuto a vivere meglio, a livello mentale, subentra il pessimismo fisiologico.

Prima che questo periodo arrivi, quindi, non resta che godere della vita ed essere ottimisti il più possibile!

29 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

xarcobalenox

L'ottimismo è subordinato a delle aspettative. Certo che più si è giovani più si hanno aspettative. Con il trascorrere degli anni si riducono. Però credo che l'intelligenza sia anche nel sapersi adattare alle varie fasi della vita e crearsi nuovi obiettivi da raggiungere, seppure in modo ragionato. Un buon obiettivo genera speranza e nuove aspettative....senza limiti di età.
20
Cuoreditenebra71

Cuoreditenebra71

49 anni, Treviso (Italy)

Raggiunta la maturità esistono due tipi di persone ottimiste.
il primo è composto da quelli/e nati/e con la camicia, e che a ragion veduta hanno buoni motivi per vedere la vita in maniera
positiva.
il secondo è composto spesso da persone poco razionali,
che si affidano alla buona sorte sperando che le cose cambino,
mentre bisognerebbe valutare la sorte da un punto di vista
statistico, cioè se finora nella tua vita le cose sono andate piuttosto
di merda, una volta raggiunti i 40/50 anni, quante probabilità hai che improvvisamente vadano per il verso giusto?
Io credo pochissime...
210
Vale0666

Vale0666

54 anni, Udine (Italy)

"Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano le stelle ✨
30
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Come diceva Tonino Guerra:
"L'ottimismo è il profumo della vita!"
70

mipiacecosa

Essere ottimista aiuta a convogliare verso di se energie positive al contrario del pessimista che raccoglie solo sfiga
120
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

.. 😩pensa al male prima..
..per trovarti bene dopo ..
01
dimipunk

dimipunk

46 anni, Trieste (Italy)

L'ottimista era quello che, durante la Grande guerra, forte dei suo sorriso bovino, faceva sporgere la testa fuori dalla trincea, beccandosi un proiettile in piena faccia.

Bene, direte voi, un citrullo in meno, qual'è il problema?

Il problema è che, questa categoria, con la sua sconsideratezza, mette a rischio anche gli altri.

L'ottimista, consuma anche il tuo ossigeno. Fallo smettere......
314
Vecio_della_Montagna

Vecio_della_Montagna

45 anni, Vicenza (Italy)

Personalmente trovo l'ottimismo l'ottimismo il rovescio della medaglia del pessimismo e quindi alla stessa maniera un modo per sfuggire alla realtà. Da una parte chi non affronta le sfide perché tanto non c'è possibilità, dall'altra chi invece pensa che tanto andrà bene.
Il realismo è più difficile ma è anche la via più corretta per trovare la serenità che permetta sia di godere dei momenti di felicità sia di affrontare le difficoltà che si alternano inesorabilmente nella vita.
41
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

L'ottimismo credo anche io che duri tutti la vita. Perché credo che sia un modo di essere, di fare. Questo non toglie che l'ottimista possa essere anche una persona razionale e critica, una persona che in alcune situazioni si può accorgere che le cose non sono andate per il meglio agendo di conseguenza. E' una visione della vita. Seppur in un altro contesto, è espresso in una frase di un famoso film. Sicuramente anche in altri film ma ora mi viene in mente quello. Il Gladiatore. Quando il generale Massimo dice: "La morte sorride a tutti, un uomo non può far altro che sorriderle di rimando" Il contesto è palesemente un altro. Ma oggi non viviamo in guerra, e la parola morte può essere vista come i problemi della nostra quotidianità. Sorridergli di rimando fà affrontare la vita sicuramente con un altro spirito, un altro entusiasmo. La vita è un lungo viaggio. Farlo sorridendo è indiscutibilmente meglio che farlo piangendosi addosso.
20
any1979

any1979

41 anni, Foggia (Italy)

Una gran bella cosa.... Ma è difficile a volte esserlo o mantenersi ottimisti.. In mezzo a difficoltà, imprevisti e ostacoli di varia natura.
21
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Anche se le avversità della vita si abbattono su di te a chi di più e a chi di meno. Guardare avanti e vedere il bicchiere pieno: l'ottimismo aiuta altrimenti gioca a sfavore il sistema immunitario. Evviva l'amore! 😊
81