Perché la Body Positivity è davvero rivoluzionaria?

Conta di più l'aspetto fisico o quello interiore? Secondo i canoni della Body Positivity servono entrambi per stare bene e sentirsi a proprio agio con se stessi

Sono tantissime le persone che non si sentono soddisfatte del proprio corpo e che fanno di tutto pur di cambiare il proprio aspetto.

Sembra però che qualcosa stia cambiando a vantaggio di tutti coloro che vorrebbero migliorare fisicamente per sentirsi appagati e che non riescono a farlo. La nuova tendenza della Body Positivity prevede infatti che ogni corpo sia buono a prescindere da qualsiasi caratteristica fisica.

In aperto contrasto con la mentalità comune e con quello che piace, che vede nei corpi alti, slanciati e prestanti il simbolo di perfezione, la Body Positivity punta sulla consapevolezza di sé stessi e sul rapporto che si instaura con il proprio corpo, che è la vera espressione della personalità.

Quando un corpo si può definire in salute? Se nella maggior parte dei casi si fa riferimento esclusivamente al peso che compare sulla bilancia, andando a mortificare chi non è in forma e chi avverte problemi di salute derivanti dai disturbi alimentari; l'idea della Body Positivity intende invece evitare alcun pregiudizio, per sensibilizzare il più possibile chi si esprime in maniera troppo dura e di cercare di affiancare ai modelli più amati anche quelli che risultano ancora fuori dai canoni della perfezione.

Il cambiamento sembra alle porte: meglio farsi trovare preparati ad accoglierlo!

23 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
SonoilregaloCheLaVitaTiFa

SonoilregaloCheLaVitaTiFa

50 anni, Milano (Italy)

Certo che se una, al primo incontro, mi si presenta col BOMBOLONE in mano...
03
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Il solito dilemma: "Apparire o essere?"
06

Melly70

Finalmente,basta che siamo sereni
20
Yoghi1970

Yoghi1970

50 anni, Alessandria (Italy)

Beh, saper trovare un buon equilibrio ed un buon rapporto con se stessi (o con se stesse) rappresenta un passo molto importanza, anzi fondamentale nella vita di ciascuno/a di noi, onde riuscire ad affrontare con il massimo della consapevolezza tutte le difficoltà che la vita porrà sul nostro cammino.
12

mipiacecosa

L' aspetto fisico è il nostro biglietto da visita.
Mangiare sano e tenersi in forma è una forma di amore verso noi stessi.
Poi c'è chi perde il controllo e si siringa muscoli viso tette con l illusione di essere attraenti ma a mio parere fanno solo schifo
71
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

..ma dopo duemila anni..
..uno avrá pure..
..il diritto di cambiare nome..
10
Cercalo

Cercalo

49 anni, Ancona (Italy)

La bellezza estetica è canone universalmente riconosciuto, se abbiamo un minimo di coscienza e non ci riconosciamo in essa, dobbiamo fare di tutto per avvicinarvici.
Chi non lo fa', è solo un demotivato pigrone, che non merita l'attenzione dell'altro sesso.
Poi, siete liberissimi/e di pensare:"omo de panza, omo de sostanza..."😅😅😅
112
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

A 18 anni mi sono visto dei difetti che a pensarci oggi mi viene da ridere, ma la cosa è nata e rimasta in un cassetto semiaperto poi definitivamente chiuso per fortuna. mi sono accettato per ciò che sono. Certamente lo stare in forma e migliorarsi sono cose importanti. Abbellirsi, arricchirsi. Ma dove si può. Bisogna vedere ogni cosa con un giusto equilibrio mai e poi mai fissarsi. Non c'è niente di rivoluzionario se non si parte dall'accettare se stessi. Qualunque disciplina o modo di pensare, induca una persona a pensare di essere ciò che non è, è profondamente subdola ed ha un doppio fine sul quale invito gli psicologi a darci un loro parere. Hitler ha ucciso migliaia di persone facendo credere di essere chi non si era a migliaia di soldati, uomini. Che la chirurgia estetica possa correggere un difetto ben venga. Un sano modo di rapportarsi col proprio corpo ben venga. Ma queste cose devono andare a braccetto con una interiorità che accetta se stesso e che sia portata al migliorarsi, arricchirsi, abbellirsi. non compiere una metamorfosi interiore per pensare di essere ciò che non si è. Siamo esseri umani non degli insetti. A mio modo di pensare la bellezza è un insieme. Di tante cose. La figura estetica ma nel suo insieme non questo o quel piccolo particolare. E l'interiorità. Chi sei. Il tuo modo di essere. E' cercare di vedere una persona nel suo insieme. Esterno ed interno. A essere e pensarla così mi è capitato alcune volte di conoscere una donna che subito non mi ha detto un qualcosa di particolare ma poi nel conoscerla a fondo e vederla nel suo insieme mi si sono aperti gli occhi ed ho visto una bellissima donna, meravigliosa ed unica. la sua bellezza interiore la faceva letteralmente splendere ed a quel piccolo difetto estetico manco ci facevo più caso. alla fine capisci che si parla di stronzate. La vita è troppo breve per perdersi sulle stronzate. meglio impegnarsi a capire e vedere a fondo chi ci si trova davanti. lavorando nel migliorare se stessi, migliorare non essere ciò che non si è. La vera rivoluzione parte sempre da dentro di noi. questo è un fatto non un opinione. ben venga la body positivity
41

Clasia

Articolo molto interessante, in realtà dice che devi prima di tutto piacere a te stesso, e stare bene col tuo corpo, senza farsi condizionare dai giudizi degli altri. Questo comporta due cose: 1) consapevolezza di se stessi e di chi si è ( concetto molto difficile da mettere in pratica); 2) impegnarsi nel migliorare se stessi per raggiungere l'obiettivo fisico che ci si è posti (allenamento, dieta). Il concetto importante è che devi farlo solo per te stesso, MAI per far piacere agli altri.
90
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Ognuno è così come lo ha fatto madre natura accettarlo e valorizzarlo. A primo impatto l'apparenza estetica conta ma poi c'è da guardare anche la testa e tenere presente che non si può piacere a tutti
80
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Traduzione : come illudere gli sfigati di avere una possibilità, rivestendo la trovata con un anglicismo, per dargli un tocco di autorevolezza.
414