Ricordi: come rimuovere quelli brutti

Spesso ci si chiede se è possibile cancellare o dimenticare dei brutti ricordi Prima di capire come fare ad eliminarli è bene sapere come nascono e come si consolidano.

I ricordi nascono per apprendimento e restano in mente quando si assiste ad un evento o ad una serie di eventi che lasciano il segno nella memoria.

Ciò avviene in seguito all'attivazione contemporanea di un vasto numero di neuroni che rendono le sinapsi più reattive e performanti nel caso in cui un particolare evento si avvera e che inducono a ricordarlo  per molto tempo.

Cancellare i brutti ricordi e dimenticare il passato è facile.

Innanzitutto, bisogna agire sin da subito, senza perdere altro tempo e senza permettere al pensiero di riproporsi alla mente: dormirci su o continuare a pensare a quanto è accaduto non fa altro che rafforzare il ricordo, che diventa a 'lungo termine'.

È fondamentale cercare di distrarsi almeno nelle sei ore successive all'avvenimento facendo qualcosa che appassiona e che tenga impegnati mente e corpo: si può praticare sport, ascoltare la musica, uscire con gli amici o ballare.

È utile preferire una compagnia piacevole che permetta di distrarsi dai pensieri negativi o viceversa che dia l'opportunità di sfogarsi: un brutto ricordo può essere rimosso anche parlandone e cercando di capire il vero motivo che turba animo e mente.

L'importante è non pensarci più!

20 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Lepido73

Lepido73

47 anni, Roma (Italy)

Un brutto ricordo bisogna vedere a quando risale, se è legato all’infanzia, quando ancora la personalità era fragile, difficilmente sarà rimosso completamente. I brutti ricordi fanno parte della nostra vita, si spera di raccoglierne il meno possibile nel nostro percorso e per superarli spesso il tempo non è la migliore medicina, c’è purtroppo bisogno di altro. Avere un percorso di vita sereno aiuta a tenere lontani i brutti ricordi e a far si che non influiscano e condizionino il proseguimento della vita degli individui.
10
PCris969

PCris969

50 anni, Roma (Italy)

Cercando di sostituire il dolore con qualcosa che ti coinvolga emotivamente, un interesse ad esempio.. io dopo essere stato tradito da una persona a cui tenevo a distanza di due anni sto ancora cercando di tornare alla normalità e di conseguenza di superare il trauma.. diciamo che il ricordo spiacevole è stato superato, ma non riesco più a fidarmi e di conseguenza ho paura di rimettermi in gioco.. ora guardo ogni cosa con diffidenza cosa che prima non facevo..
20
SonoilregaloCheLaVitaTiFa

SonoilregaloCheLaVitaTiFa

50 anni, Milano (Italy)

Un'esperienza (un amore) vissuta completamente, fino in fondo, non lascia alcuna traccia dietro di sé.
Un'esperienza incompleta invece lascia un segno e dà continuità ai ricordi e all'identificazione con essi.

Il rinnovamento è figlio di un'esperienza vissuta fino in fondo.
02
Yoghi1970

Yoghi1970

50 anni, Alessandria (Italy)

L' Articolo, in questo caso, pecca veramente di superficialità eccessiva e non entra assolutamente nell'argomento che, al contrario, è profondo e complesso.

Se infatti un ricordo - sicuramente spiacevole - come può essere, ad esempio, una "brutta figura" si "archivia" davvero volentieri, esiste al contempo - nel vissuto di ogni persona - tutto un bagaglio di ricordi, ciascuno di essi legato a precise esperienze, che nel loro essere sgradevoli - qualche volta, purtroppo, anche dolorosi - fanno però parte integrante del vissuto di ciascuno/a di noi, e non possono essere rimossi, semplicemente perchè hanno contribuito a formarci ed a renderci così come siamo, sia nel male sia nel bene.

Semmai, sarebbe utile soffermarsi su quale possa essere il modo migliore da adottare, per poter convivere serenamente con i propri ricordi; per assimilarli correttamente e, al contempo, non divenirne neppure succubi. Ma per questo è necessario un profondo lavoro di introspezione, che si impara con l' esperienza.
03
semplice6767

semplice6767

53 anni, Piacenza (Italy)

i ricordi sono esperienze, l'esperienze formano il carattere di una persona, accantonare ricordi limita la formazione del carattere.
Per affrontare il presente e il futuro il passato è indispensabile
50
ludusinfabula

ludusinfabula

50 anni, Crotone (Italy)

Non capisco perché questo assurdo invito a mentire a sé stessi rinnegando il proprio passato e oltretutto con la frase eliminare i brutti ricordi è facile si tende ad invertire le colpe rispetto alla realtà fornendo un alibi a chi vuole agire in maniera crudele nei confronti degli altri. Il male subito inoltre va ricordato e raccontato per mettere in guardia gli altri.... Coi comportamenti assurdi e ipocriti descritti nell'articolo non si fa altro che peggiorare il mondo. La polvere non va nascosta sotto il tappeto. Noi siamo tutto il nostro passato e non dobbiamo mai rinnegare o dimenticare nulla
23
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Cosa intendete con "Ricordi: come rimuovere quelli brutti"???
Per me non è così facile rimuovere un lutto, o una persona amata.
Applico le mie conoscenze di NPL (Programmazione Neurolinguistica) ma ho qualche difficoltà.
Metterò in pratica il vostro ILLUMINANTE consiglio: "L'importante è non pensarci più!"
Grazie!
17
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Non è così facile! A volte dei momenti, dei ricordi tornano! La mente lavora e immagazzina tutti i ricordi e a volte saltano fuori sia che lo vuoi che non lo vuoi. Come quando non vuoi più incontrare una persona e poi la vedi
41
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

.. 😩ci rimango male..
11
Vale0666

Vale0666

54 anni, Udine (Italy)

Con un zacccccc e via, chiuso capitolo capo A
51
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

Non credo si possano cancellare i ricordi. Ciò che siamo oggi è frutto anche delle nostre esperienze passate. belle o brutte. Si può fare una cosa scomoda. i nostri ricordi belli o spiacevoli sono nei cassetti della memoria. e quei cassetti possiamo tenerli chiusi o socchiusi. se continuiamo a struggerci per una brutta esperienza passata, viviamo nel passato. Ed il passato ci mette sotto. ci tiene sotto. è una legge della vita che ho visto che vale per tutti. Bisogna semplicemente accettare che la vita a volte è fatta di una cosa spiacevole. inutile nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi. meglio vivere il giorno di dolore ma poi, la mattina dopo, rialzarsi e cominciare a rifare un piccolo passo. perchè anche senza accorgersene, un piccolo passo dopo l'altro, e dopo alcuni giorni si è percorso lo stesso un chilometro. non lo si è percorso in un attimo. ma ci si è arrivati. piccoli passi portano dappertutto. basta credere in se stessi. avere fede in se stessi. non ci credi? fai finta di crederci. perchè dopo alcuni giorni scopri che invece ci credi davvero. credo anche che ogni persona è unica. ed ognuno deve trovare il suo modo di superare gli ostacoli. con introspezione. tirare fuori la testa da sotto la sabbia, decidere cosa può farci superare il brutto ricordo e..... mettere in pratica. provarci. perchè se nella vita non si prova... non si vive. spesso non è importante vincere o perdere. ma provarci. vivere....
31
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

- Noi, nel regno delle fiabe, cancelliamo i brutti ricordi con un colpo di bacchetta magica ; voi, miseri mortali, come fate?

- Vedi, quando ci rifilano una tranvata per i denti, prima chiediamo a George Lucas di mandarci un chilo del lato chiaro della forza, poi, facciamo partire il cronometro e tratteniamo il respiro per sei ore, poscia, chiamiamo una delle nostre 789.456 amicizie che, certamente si precipitetanno con noi a divertirsi e ballare (chi non ha voglia di fare quattro salti dopo un dispiacere? Suvvia!) quindi, il brutto ricordo se ne volerà via come quell'uccello che dovevamo dirigere verso un'altra direzione......

Mi fermo qui sennò, rischio di diventare volgare.
510