Libido: cosa succede agli italiani?

Una parte degli italiani è sessualmente inattivo. Gli ultimi dati nazionali non lasciano alcun dubbio e rivelano le cause principali che incidono sulla libido

Incertezza e insicurezza alimentano ancora un clima e destabilizzano la vita di molti italiani. A risentirne è soprattutto la sfera sessuale che mostra segni di crisi e registra un calo del desiderio.

Secondo un rapporto del Censis-Bayer un milione e mezzo di italiani è sessualmente inattivo, a causa soprattutto di stress e di ansia.

Il calo della libido dimostrato dagli italiani, descrivono un fenomeno che interessa fino al 46% delle donne e fino al 41% degli uomini ed una tendenza che conferma che ad oggi ben 1,6 milioni di italiani tra i 18 e i 40 anni non è sessualmente attivo.

Dal Journal of Lasers in Medical Sciences giungono però notizie incoraggianti, soprattutto per quanto riguarda il gentil sesso: il rimedio per il calo del desiderio femminile esiste, ed è un particolare tipo di laser in grado di riattivare la sessualità e di migliorare la qualità dei rapporti.

In attesa che i risultati vengano confermati, è però utile ricordare che il calo della libido femminile, ma anche maschile non è sempre imputabile a condizioni fisiche; al contrario, spesso è un fenomeno correlato a fattori psicologici o a limiti mentali.

Il Censis fa sapere che stress lavorativo, scarsa autostima e insicurezze personali sarebbero tra le cause principali di questo fenomeno, a cui si aggiungono problemi di comunicazione e di inibizione sessuale, più frequenti però nelle coppie consolidate.

17 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
SonoilregaloCheLaVitaTiFa

SonoilregaloCheLaVitaTiFa

50 anni, Milano (Italy)

Quando non c'è più quel pizzico di follia e di mistero...
00
Gino_Filo

Gino_Filo

63 anni, Torino (Italy)

Siamo un popolo occidentale in fase di suicidio. Tutto congiura a reprimere la nostra vita privata e pubblica. Siamo soffocati dal "politicamente corretto", dalle misure politicamente sanitarie, dal nostro benessere, che teniamo di perdere. E poi, donne mascoline e uomini femminilizzati non vanno da nessuna parte. Ormai siamo un popolo di rane bollite.
37
Foxbat51

Foxbat51

69 anni, Pordenone (Italy)

Rapporto Censis-Bayer....
La seconda ha interessi nella chimica, dalla produzione di farmaci agli erbicidi (Monsanto) che produca anche mascherine????
Se producono mascherine aggiungerei anche queste come corresponsabili del calo!
Il calo della libido è dato anche dall'indossarle, così gli altri non notano se sei rasato, sorridi, etc.
310
PCris969

PCris969

50 anni, Roma (Italy)

Mah.. difficile da credere.. i miei colleghi anche sposati sembra che pensano solo a quello..
20
timidocurioso

timidocurioso

40 anni, Potenza (Italy)

.. 😩 con oggi..
.. ormai sapete tutto di me..
..
10
massi7650

massi7650

48 anni, Roma (Italy)

Beh il sesso parte da attrazione, desiderio e passione. Ma se ci sono periodi particolari credo sia normale avere testa e spirito impegnati in altro. Una canzone recitava "devo allontanarmi per scoprire la voglia di tornare". credo che il calo libido possa essere visto cosi. un calo nella riscoperta di desiderare.
30
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Se una persona sta bene con l'altro la voglia ti viene. Ci sono difficoltà ?ci si confronta.
81
dimipunk

dimipunk

46 anni, Trieste (Italy)

Se diamo per assodato che, la "morta gora" sessuale :

1) NON dipende da fattori fisici (leggi economici).

2) Bensì da ansia, insicurezza, stress lavorativo, scarsa autostima;

Sarebbe il caso di indagare meglio l'origine di tutti questi malesseri, vi sembra?

Se, quello che è un paese moderno e sviluppato (e, probabilmente, I dati saranno i medesimi in tutto l'occidente), presenta un calo del desiderio a seguito dei malesseri citati, con il conseguente calo demografico, non sarebbe ora di fare una riflessione circa la nostra situazione antropologica?
511