Nuove conoscenze: cosa fa la differenza?

Se si hanno poco entusiasmo e molti dubbi sulla nuova conoscenza, ecco le tre caratteristiche che bisogna trovare per essere sicuri del successo della relazione

Le nuove relazioni spaventano ancora molte persone, soprattutto oggi che, a causa del distanziamento sociale e della paura del contagio, si cercano maggiori certezze.

Se si da retta all'ansia del momento però si rischia di restare soli e di non riuscire più ad aprire il proprio cuore agli altri.

Maggiore fiducia è quello che ci vuole per riuscire a scovare le caratteristiche giuste in una nuova conoscenza e per capire con lucidità se sarnno rose che fioriranno.

Per prima cosa, ci si può chiedere se esiste feeling ed intesa: quando una storia è agli inizi è normale che ci sia un po' di imbarazzo poiché non si conosce bene l'altro, ma la chimica deve scattare fin da subito. 

Bisogna considerare l'importanza dei momenti di confronto, volti a migliorare il rapporto di coppia e ad accettare la diversità. Oltre a parlare del più e del meno è fondamentale che due persone, all'inizio della relazione, ma non solo, discutano di ciò che desiderano e degli aspetti da migliorare per stare meglio insieme e capire se si è sulla stessa lunghezza d'onda.

All'inizio di una storia d'amore è importante conoscersi e passare del tempo insieme per capire se si è compatibili. Tuttavia, è fonfamentale parlare dei propri obiettivi e progetti futuri: sono gli stessi? O, quantomeno, sono simili? Se si vogliono cose molto diverse, quasi sicuramente la storia sarà destinata a naufragare.

Questo sarà uno spunto per non perdersi d'animo e ritrovare la fiducia negli altri anche quando sembra che venga meno.

15 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

TheMinoll

A me darebbe profondamente fastidio essere giudicato per il mestiere che faccio o che non faccio, anche perché ne ho fatti di vari e tutti bene. Ogni persona ha una storia. Quello che conta la prima volta, a meno che non si ha a che fare con una apatica cadaverica, è ridere e far ridere. La vita è già piena di ansie e problemi. Chi riesce ad alleggerire il tempo è prezioso. Da lì in poi si può giudicare.
20
Dairlewanger

Dairlewanger

44 anni, Piacenza (Italy)

patti chiari amicizia lunga
10
Yoghi1970

Yoghi1970

50 anni, Alessandria (Italy)

"All'inizio di una storia d'amore è importante conoscersi e passare del tempo insieme per capire se si è compatibili. Tuttavia, è fondamentale parlare dei propri obiettivi e progetti futuri: sono gli stessi? O, quantomeno, sono simili? Se si vogliono cose molto diverse, quasi sicuramente la storia sarà destinata a naufragare."

Su questo pensiero sono tendenzialmente concorde. Aprirsi subito e reciprocamente in modo chiaro ed onesto, rappresenta una base solida nel tentativo di avviare una relazione concreta, basata sul dialogo e sulla fiducia.
70
Everest58

Everest58

62 anni, Treviso (Italy)

La differenza la fa il rispetto.
Il primo approccio lo ritengo fondamentale.
Il modo di porsi e la scrittura sono un bel biglietto da visita che la sensibilità di donna riconosce subito.
Paghiamo comportamenti allucinanti che di conseguenza ti trovi costretta ad innalzare muri invalicabili poi anche verso gli onesti.
Superato questo, fra persone intelligenti rimane facile capire se c'è futuro di coppia.
40
Auri72

Auri72

48 anni, Roma (Italy)

In parte concorde. Sulla carta tutto vero. Ma nella realtà, all’inixio, perché tutto cominci , c’è il fattore sconosciuto ed irrazionale dell’attrazione . L’energia che avverto o meno e che ti fa decidere se aprire al dialogo, obiettivi, ecc....tutto a seguire
50
timidocurioso

timidocurioso

41 anni, Potenza (Italy)

..chi ci pensa non parte..
.. chi non ci ha pensato ..
.. non solo si era giá incamminato ..
.. sará pure caduto ..
.. ma ha fatto piú strada dell'altro ..
40
happychildren

happychildren

49 anni, Piacenza (Italy)

Ogni relazione fa caso a sé. Certo se appena si presenta e subito non ti piace e' inutile andare avanti. Se invece ti piace e inizia ad esserci un buon dialogo si può approfondire la conoscenza e se sono 🌹....
110
SonoilregaloCheLaVitaTiFa

SonoilregaloCheLaVitaTiFa

50 anni, Milano (Italy)

Obiettivi e progetti futuri semmai sono il risultato di un percorso che si inizia insieme. "L'appetito viene mangiando", e in questo caso non prima di sedersi a tavola.

I progetti spesso sono il frutto di un'aspettativa che non ci permette di entrare in un nuovo campo energetico, in un processo di trasformazione.

Etichettiamo eventi, situazioni, persone, emozioni come problemi perché li guardiamo con uno sguardo già identificato in un modello di come devono andare le cose.

A mio parere due persone non stanno insieme perché "hanno un progetto di vita comune" (frase fatta), o perché si stimano, vanno d'accordo e condividono gli stessi gusti o interessi.
Stanno insieme perché una forza misteriosa e cosmica (eros), le unisce e questa forza travalica tutto quanto la nostra mente razionale mette in campo per fare andare le cose secondo un disegno prestabilito.
20